martedì 21 nov
  • 13 commenti a “Festival”

    1. ha h ahaha hah!
      LoBo a me fa paura la prima strofa ( di Marchionne-Agnelli, dirige il maestro Vicè Tempera ..matite)
      E ADESSO … ANDATE VIA ..

    2. Grande Lobo!

    3. A me starebbe bene essere un operaio fiat in odore di licenziamento. Sono disoccupato e non ho uno stipendio, loro qualche altro stipendio prima di chiudere lo prenderanno e poi prenderanno pure la cassa integrazione. Beati loro!!!

    4. che disastro…..mi dispiace tanto per questa gente..non vorrei essere al loro posto….ma niente e’ per sempre….sono una dipendente di un’azienda privata con contratto a tempo indeterminato…e per adesso nel nostro settore non va’ affatto bene….non so se mi devo preparare al peggio….

    5. secondo me erano fuori luogo

    6. lo stabilimento di termini imerese non è assolutamente competitivo per motivi di posizione. le automobili moderne non vengono infatti *costruite* ma assemblate partendo da vari componenti che arrivano da fornitori in giro per il mondo.
      chiedo a voi: è economicamente vantaggioso tenere in piedi uno stabilimento isolato dal mondo?

      inoltre, l’attuale produzione è costituita dalla lancia y. il futuro modello condividerà il pianale con l’attuale fiat 500 e panda prodotte in polonia.
      chiedo a voi: è economicamente vantaggioso tenere in piedi uno stabilimento che produce la stessa auto che viene già prodotta in polonia con lo stesso pianale?

      siamo tutti bravi a dire che la fiat non deve chiudere. poi quando andiamo dal concessionario la nostra scelta dipende *sempre* da motivi economici: quale casa automobilistica ci fa il prezzo migliore tra le auto che ci piacciono?

      mantenere lo stabilimento di termini imerese avrà ripercussioni sui prezzi di listino finali delle auto prodotte.

      tornando in topic: voglio vedere quando salveranno termini imerese, quante persone andranno in tv a dire: “scusate se le auto fiat costano un pò di più delle concorrenti, venderemo meno auto e perderemo quote di mercato e saremo costretti a ridurre la forza lavoro, gli investimenti in tecnologia in italia… ma almeno termini imerese sarà salva!

      e non è questo che interessa l’italiano (ignorante) medio? salvarsi l’orticello e non vedere mai a lungo termine o ad ampia scala

    7. Caro skaiwoka okkei quello che dici è risaputo e quasi del tutto corretto. Quello che non capisco, ogni volta che vado a Termini Imerese, è la distruzione deliberata di un tessuto sociale ed economico e di un territorio (di questo secondo elemento purtroppo nessuno sta parlando) sacrificato alle convenienze di una impresa privata. Quello che è successo a Termini è spaventoso e scandaloso. Nessuno vuole che si tenga in vita per forza una attività (in teoria) non redditizia ma il prezzo che si sta pagando è non accettabile. Venga qui la Fiat a restituire ai siciliani il territorio che ha deturpato, la costa che ha cancellato e la certezza di un futuro a quelle famiglie che nel sogno industriale siciliano ci credevano.

    8. purtroppo c’e’ anche la centrale Enel a Termini Imerese,e i capannoni riconvertiti dell’abortita Chimed,ed anche altro di cemento,vedi la cementificazione dell’area portuale di Termini Imerese.
      Cinquantanni fa si fece questa scelta,ed adesso ripristinare quel territorio e’ quasi impossibile

    9. Io penso che la misura sia davvero colma ed i primi ad averlo capito sono gli operai della FIAT. Hanno violentato una costa, illuso famiglie per un quarto di secolo ed oggi dicono con finto candore “non siamo produttivi”?! Giocano con la vita della gente perbene per fare solo i loro interessi. Io credo, invece, che si siano rotti equilibri delicati. In questa storia ci sono troppi paradossi, primo fra tutti quello di abbandonare la Sicilia (Italia?) per investire e rischiare altrove. Dove li ha presi la FIAT i soldi in piena crisi?

    10. di recente sono stati fatti importanti rinvenimenti archeologici di quella che fu la vecchia Himera Terme. la cosa vomitevole è che per colpa della cementificazione (di fiat, enel etc) folle, scriteriata e selvaggia queste scoperte non porterano mai ad alcun ritorno ecnomico e d’immagine che si accompagnano a questi grandi eventi. quando si deciderà una volte e per sempre di smettere di violentare il nostro territorio?????????? pensate quale valenza paesagistica e turisitca avrebbe potuto avere l’area termitana tra parchi archeologici, mare e spiagge senza scempi di sorta

    11. paesaggistica*

    Lascia un commento (policy dei commenti)