sabato 24 feb
  • San Francisco, il Golden Gate, Sausalito e Tiburon: ciao California

    Domenica sono stato ancora a San Francisco. Nella teoria socio-economica questa città, che ha pochi abitanti in più rispetto a Palermo, fa parte delle cosiddette global city, cioè città che contano nel sistema economico mondiale (la chiamano anche il gateway del Pacifico). In particolare è una beta city + (come Washington, Melbourne, Johannesburg, Atlanta, Barcelona, Manila, Bogotá, Tel Aviv, New Delhi, Dubai e Bucharest) e dovrebbe molto della sua posizione al capitale umano. Eppure ovunque, sia nel commercio che nell’imprenditoria, si leggono nomi italiani. La Bank of America, fondata a San Francisco, si chiamava prima Bank of Italy e il fondatore Amadeo Giannini era figlio di immigrati liguri. Senza gli italiani, insomma, né San Francisco né l’America sarebbero quelle che sono. Invece per gli italiani la Sicilia e l’Italia sono quelle che sono.

    Il Golden Gate è certamente una delle meraviglie del mondo. Due chilometri e settantuno per collegare San Francisco alla County of Marin, un colore che col tramonto viene valorizzato e una fierezza che nemmeno la nebbia che sale nel pomeriggio dal Pacifico (che ho potuto osservare lunedì) può intaccare. Molti ci passeggiano sopra a piedi o in bici. Vale davvero la pena di vederlo.

    Golden Gate

    Dall’altra parte ci sono Sausalito e Tiburon, due belle località marine. Non me ne voglia la California, ma di Taormina ce n’è una…anche se si sta bene qui e a Tiburon ci sono belle signorine. 😉

    Tiburon

    Ho anche fatto una capatina a Pittsburg che è gemellata con Isola delle Femmine e, curiosità, ha una riproduzione della piazza di Isola che certo è anomala a diecimila chilometri.

    Pittsburg

    A Pittsburg c’è una folta comunità di italiani che ce l’hanno fatta e un Siino è stato sindaco (o siindaco).

    La California rimane certamente nel cuore, così come Berkeley che è una vera capitale culturale per questo paese. Spero di rivederle mentre scrivo questo post già da New York, di cui parlerò da domani.

    Le foto sono qui.

    (crosspostato su Deeario)

    Palermo, Sicilia
  • 4 commenti a “San Francisco, il Golden Gate, Sausalito e Tiburon: ciao California”

    1. La prossima volta obbligatorio un giro a Yellowstone, Lake Tahoe, Parco delle Sequoie e Valle della Morte,.

    2. Abbituato.. 😉

    3. E BELLO INCONTRARE SITI ITALIANI, MA PERCHE’ NON SI INCONTRANO SITI DOVE SI PUO’ INCONTRARE UN AMORE CIOE’ ITALIANI CHE VIVONO IN USA E CERCANO CONPAGNE ITALIANE SPERIAMO CHE PRESTO CE NE SARANNO DISTINTI SALUTI ANNA

    4. Bellissimo utilizzare il maiuscolo in questo modo equivale a urlare e ti invito a non farlo. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.