mercoledì 13 dic
  • 32 commenti a “Zamparini scende in campo!”

    1. La devastazione di Fondo Patti con la costruzione del nuovo stadio è stata approvata dall’amministrazione comunale, nel quasi silenzio della “intelligenza” palermitana.

    2. come sarebbe a dire
      “…non e’ riuscito a porre nemmeno una pietra in 10 anni (rif. centro commerciale)”…..?
      .
      E questo cosa e’?:
      .
      http://www.flickr.com/photos/48441769@N06/5184112704/

    3. Così avremo tapezzata Palermo di centri commerciali e Palermo Store.

    4. presidente furbacchione

    5. non scriviamo inesattezze.
      Fin dai tempi in cui si voleva stravolgere l’area di viale Campania,sono state date indicazioni precise:
      1.individuare grandi aree degradate,per fare un’intervento di recupero delle stesse
      2.distribuire i nuovi siti convenientemente sul territorio per evitare l’eccessiva pendolarita’.
      .
      Ipercoop lato Villabate
      Poseydon lato Carini
      La Torre a Borgo Nuovo
      ed adesso questo accanto allo Zen
      .
      Sono 4 nuovi centri che mi pare rispondano ai 2
      prerequisiti che sono nati proprio nei blog.
      .
      Oltre a questi Centri Commerciali, in ogni quartiere la grande distribuzione
      ha realizzato supermercati ed ipermercati.

    6. – Zamparini costruisce centri commerciali in mezzo mondo e non risulta che per farlo abbia dovuto rilevare squadre di calcio.
      – Non so se lo Stadio verrà costruito o meno. quello che è certo è che se lo costruisce (e lo gestisce) Zamparini, non farà la fine del Palasport.
      – In questa città nessuno fa niente e tutto crolla, impianti sportivi, monumenti, chiese. Appena qualcuno vuole fare qualcosa, ecco subito le critiche. Crtiticoni a tempo pieno, mettetevi d’accordo con voi stessi !
      – Zamparini non è certo un santo ma un imprenditore, lecito che realizzi un giusto profitto (a patto che ci sia un beneficio per la città, ovvio, cosa che fino ad ora con la squadra di calcio è certamente avvenuta).
      – In quanto all’impegno politico, niente cambiali in bianco, vedremo e giudicheremo, anche se l'”apparato” farà di tutto per stritolarlo.

    7. curiosità: qualcuno sa dirmi perchè improvvisamente questa fioritura di centri commerciali? non ho nessuna pregiudiziale e sono convinto che non possano che portare beneficio (sempre che non siano di proprietà di loschi individui), ma mi stupisce questa concentrazione nel giro di un paio d’anni…

    8. 1) Zamparini dovrebbe portarsi come collaboratori, per gestire la città, un gruppo di managers internazionali, i finti-politici locali cambierebbero occupazione, 30 anni di reset delle menti e della società (asociale) palermitana dovrebbero bastare per avvicinarsi ai canoni evoluti. I giovani che vorrebbero avvicinarsi alla politica, dopo i 30 anni di gestione forestiera, dovrebbero INNANZITUTTO ED OBBLIGATORIAMENTE frequentare apposite università per la politica e dopo la laurea uscire idonei dopo tre anni di tirocinio internazionale nelle migliori capitali mondiali (commissioni giudicanti internazionali… senza ammuini). Altrimenti farebbero altri mestieri. Non ci sono altre vie di salvezza per la Sicilia. Ma se i siciliani non chiedono il commissariamento per referendum, ma preferiscono gli inciuci clientelari, il parassitismo, l’assistenzialismo e la non-meritocrazia, inutile discutere…
      2) FONDO PATTI? DEVASTAZIONE? Ma li avete visti degrado e immondizia, discariche a cielo aperto, e desolazione che ci stanno attualmente? Oppure il velodromo è un esempio mondiale di architettura utile, bella e funzionale?
      3) Zamparini stava aspettando di venire a Palermo per arricchirsi, miliardario (in euro partendo da ZERO). Dovrebbe scapparsene a gambe levate, invece di perdere tempo con la negatività e il torpore palermitani.

    9. il recupero di un’area a discarica a Partanna Mondello
      con un insediamento ad ipermercato
      adiacente ad uno gia’ esistente
      .
      http://www.flickr.com/photos/48441769@N06/5208881592/in/photostream/

    10. da qui sara’ realizzato un accesso:
      .
      http://www.flickr.com/photos/48441769@N06/5208283739/in/photostream/
      .
      NON C’ERA PROPRIO NULLA DA CONSERVARE

    11. ZAMPA SALVACI TU!!

    12. chi è l’autore delle vignette?

    13. Credo che la sua prima idea quando compro il Palermo fosse quella di prenderlo per poi poter costruire…ma , dopo tanto tempo…credo che , anche se non ha rinunciato ai suoi sogni di imprenditore, si é reso conto che il Palermo calcio gli porta decisamente + soldi ….

    14. Fondo Patti era un’area estremamente degradata,
      incolta,da dove spesso si levavano altissime colonne di fumo nero (gomme d’auto dismesse) che ammorbavano mezza citta’ di Palermo

    15. Non c’è proprio bisogno che Zampa scenda in campo(politico) per costruire il mega centro commerciale… lo sta già facendo!
      Conosco molto bene l’area interessata, devo dire che al posto di un mega centro commerciale avrei preferito un’area verde curata e attrezzata(tipo i grandi parchi all’interno di grandi città tipo Londra, NewYork…utopia)

    16. @giorgio
      Ti riferisci all’area adiacente il Velodromo?

    17. mi pare che si faccia un po’ di confusione.
      Un Centro Commerciale nasce perche’ c’e’ un
      “privato che investe”.
      Un Parco Pubblico richiede un Comune con un bilancio in attivo ed una disponibilita’
      economica,impensabile a Palermo.
      .
      Dato che ancora rimangono alcune aree limitrofe,
      proviamo a fare una “tassazione una tantum”
      a carico dei cittadini palermitani per la realizzazione del parco ed una “tassazione addizionale” per la manutenzione?

    18. Antonio
      moltissime aree attorno a Zen1 e Zen2
      sono in condizioni di degrado,
      adibite a discariche

    19. Qualcuno dica all’autore che il centro commerciale lo sta già costruendo da tempo…

    20. @giorgio
      L’ultima parte del tuo commento è, per quanto mi riguarda, da prendere in considerazione. Si tratta di un’ottima idea e sarebbe il caso che, così come ci si è attivati nel caso dell’area vicino a Piazza Einstein, ciò avvenga anche in tal caso.
      Invece, sulle “moltissime aree attorno a Zen1 e Zen2…” direi di non esagerare….forse vorrai riferirti al terreno contiguo al velodromo oppure ai frequenti, ahimè, incendi di rifiuti e carcasse d’auto nello spiazzo che si trova dietro la chiesa del quartiere. 😉

    21. Ricordo a tutti coloro che si sentono impegnati o desiderano impegnarsi per una citta’ migliore l’appuntamento di domani pomeriggio ore 14.30 -18.30 facolta’ di economia e commercio con la presentazione del patto cittadino tra associazioni e movimenti per il governo della citta’
      Uniamo le nostre forze,anche come singoli cittadini Saluti

    22. Adesso vedrò di fare un pò di benedetta chiarezza! Dunque, prescindendo da posizioni prettamente ideologiche (vedi Giuseppe S) e spesso colpevoli di approdi decisionali “a peri di tavulinu” da parte della pseudo politica locale, mi propongo di fornirvi alcune informazioni che è bene custodiate a futura memoria.
      Mi permetto di correggere il commento dell’amico Gigi nelle sue considerazioni relative a Fondo Patti ed in questo rimando alla mia risposta a giorgio aggiungendo soltanto l’indicazione di un ulteriore luogo soggetto ad incendi, cioè il piccolo piazzale situato dietro quelle scuole divenute famose perchè spesso vandalizzate.
      Ciò premesso, la mia opinione sull’argomento relativo ad abbattimento del velodromo e susseguente edificazione di nuovo stadio non può che essere favorevole ad un simile epilogo.
      Andando più nello specifico, devo precisare alcuni aspetti della vicenda: in primo luogo, l’area dove si sta edificando il centro commerciale, in passato era oggetto oggetto di PASCOLI DI VACCHE e….sì, avete letto bene!… l’intero terreno che era di proprietà dell’istituto dei ciechi, tra l’altro terreno ubicato in Fondo Raffo (altra doverosa precisazione!), si presentava come una vasta area incolta e piena di erbacce; se nel terreno erano presenti delle zone coltivate, queste lo erano in dimensione irrisoria se confrontate alla vastità dell’appezzamento. In secondo luogo, le stesse identiche considerazioni possono farsi per l’area adiacente il velodromo: si tratta del Fondo S.Gabriele (altra doverosa precisazione nomenclatoria!) che era di proprietà dei Madonia….MIN**IA 😀
      Alla luce delle oggettive condizioni delle aree di cui ho parlato, trovo eccellente l’intervento di riqualificazione con protagonista Zamparini.
      Epperò, tengo a sottolineare la mia ASSOLUTA CONTRARIETA’ ad un’eventuale costruzione di circa 700 alloggi nella stessa zona. Cosa che troverei, ILLOGICA, INDECENTE, insomma una POR-CA-TA!!!

    23. caro Antonio
      se tu potessi osservare la citta’ con una vista dall’alto,scopriresti che l’intera citta’ si presenta come una tela di pregio deturpata da una schiopettata a lupara.
      Le aree da recuperare nei vari quartieri sono svariate migliaia,se si considerano anche le aree minime e gli angoli che i nostri bravi concittadini preferiscono adibire a pattumiera.
      Solo per citarne alcuni,la spiaggia dell’Arenella,
      il litorale di S.Erasmo,la foce dell’Oreto,le zone intorno via d’Ossuna,o la Siccheria,le aree
      di Brancaccio,la stessa area a ridosso della Statua
      in via Liberta’,e via dicendo.
      Ora che al fondo Raffo sta sorgendo questa struttura,non e’ raro trovare cataste di copertoni
      d’auto dismessi nei marciapiedi intorno ai 2 insediamenti Zen,cataste che prima venivano
      periodicamente bruciate a fondo Raffo sollevando
      altissime colonne di fumo nero,episodi,bada bene, tutti ben documentati con tanto di foto ed archiviati.
      .
      In quanto ai 700 alloggi,si potrebbe anche considerare l’ipotesi di demolire quelle specie di gabbie abitative prive di balconi,presenti allo zen
      e rifare edifici piu’ decenti.

    24. giannig
      gia’ fatto.
      .
      se hai la pazienza di leggere ,
      ho pure riportato il LINK con tanto di foto.
      .
      Resta da capire come mai l’autore di questo post
      ha posto il fianco ad una tanto facile smentita.

    25. @giorgio

      “se tu potessi osservare la citta’ con una vista dall’alto,scopriresti che l’intera citta’ si presenta come una tela di pregio deturpata da una schiopettata a lupara.”
      Lo so, lo so bene! 🙁
      Quanto alla possbile soluzione relativa ai fantomatici 700 alloggi, la tua idea sarebbe da prendere in considerazione. Ho pensato anch’io ad una cosa del genere.

    26. “Ora che al fondo Raffo sta sorgendo questa struttura,non e’ raro trovare cataste di copertoni
      d’auto dismessi nei marciapiedi intorno ai 2 insediamenti Zen,cataste che prima venivano
      periodicamente bruciate a fondo Raffo sollevando
      altissime colonne di fumo nero,episodi,bada bene, tutti ben documentati con tanto di foto ed archiviati.”

      E chi ha sostenuto il contrario?

    27. non e’ un discorso a due.
      Sono affermazioni descrittive e chiarificatrici
      di certe situazioni,
      che e’ bene si sappiano,
      prima che vengano fuori
      i commenti di quelli schierati sul fronte del NO
      su qualsiasi iniziativa che tocca il territorio.

    28. Ed anche se dovessero venire fuori commenti si sostenitori del no incondizionato….qual’è il problema? Io, te e altri saremo qui a fronteggiarli con informazioni empiriche 😉

      Saluti.

    29. Errata corrige: di sostenitori….

    30. in Tv.ho sentito dire che in tutta italia costruiscono alcuni centri commerciali x pulire danaro sporco,li costruiscono in zone ad alta mafiosità.

    31. Siamo alle solite…. quando qualcuno fa qualcosa piangiamo, quando nessuno fa niente piangiamo…. Ci Costruiscono lo stadio? piangiamo? ci costruiscono i CC? piangiamo.
      Siamo Palermitani nel DNA.
      Fin quando qualcuno non ci cambierà il codice genetico, piangeremo sempre e questa splendida terra resterà sempre al palo.
      Non è vero che siamo una terra martoriata dalla mafia e dalla negligenza della pubblica amministrazione… siamo una terra martoriata da noi stessi.

      Io non piango. Io dico grazie a Zamparini per tutto quello che ha fatto e che farà per noi.

    Lascia un commento (policy dei commenti)