giovedì 23 nov
  • Il Corriere della Sera “imita” il Giornale di Sicilia

    Il Corriere della Sera “imita” il Giornale di Sicilia

    Piccola rivincita per Giovanni Pepi nei confronti di tutti quelli che sbeffeggiavano il suo tanto amato camper. Il Corriere della Sera ha deciso di imitare il Giornale di Sicilia: il quotidiano diretto da De Bortoli andrà per le strade di Napoli con camper, penna e taccuino per raccontare l’emergenza rifiuti.

    Ospiti
  • 8 commenti a “Il Corriere della Sera “imita” il Giornale di Sicilia”

    1. solo gli idioti possono sbeffeggiare un servizio che viene reso alla collettività. un servizio che si preoccupa di segnalare il degrado che certi palermitani incivili creano e le incapacità della classe politica palermitana. volevo segnalare che ai piedi di montepellegrino, bivio via margerita di savoia-via monte erecta, hanno sfondato il cancello di una grande area che si trova di fianco alla scuola e l’hanno trasformata in discarica. ci stanno scaricando di tutto!

    2. è un genere, un mezzo, che ha mercato, che dà lavoro, che occupa… ma non risolve un cazzo!
      Ogni volta che si torna a Palermo… è peggio. Ieri ho fatto una lunghissima passeggiata, come un turista – strano per un palermitano – ; quanta desolazione! Evito il lunghissimo elenco. Dico semplicemente che conoscendo i parametri delle vere metropoli e capitali europee, si respira il clima tipico di un grande – per estensione geografica ma non per altro – paesotto provinciale, in tutti i sensi. Inutile cà n’annacamu, un’aviamu unni iri!

    3. In realtà entrambi i quotidiano hanno copiato il camper di Stranamore e Alberto Castagna… 🙂

    4. Speriamo che il Corriere lo faccia in modo più professionale e meno autoreferenziale di come lo fa il condirettore Pepi…

    5. Il Corriere utilizza il camper da diverso tempo.
      Non saprei dire chi ha iniziato per primo.

      http://archiviostorico.corriere.it/2007/settembre/29/Rivoluzione_del_Buon_Cittadino_co_7_070929023.shtml

      Le iniziative sono entrambe lodevoli ma mi sembra corretto precisare.

    6. stiamo dimenticando che la rivoluzione
      e’ venuta con i blog.
      .
      Infatti “prima” se pensavi di segnalare
      AD UNA TESTATA DI STAMPA
      una disfunzione,o te la CENSURAVANO
      o te la riducevano a POCHE RIGHE nella pagina :
      i lettori ci scrivono.
      .
      Anche nei blog quelli che segnalavano il degrado
      dovevano leggere commenti del tipo:
      “…che ti lamenti a fare?Li hai votati!….”
      .
      C’e’ voluto tempo per capire che il DEGRADO
      e’ dapertutto,che non ci sono nelle istituzioni
      squadre che sorvegliano,di fatto, il territorio.
      Forse solo negli organigrammi.
      Lo dico con certezza,perche’ altrimenti non si spiegherebbero certe cose.
      .
      Cosi’ via via in rete sono emerse documentazioni
      filmate e fotografiche che mostravano a tutti
      tante situazioni inaccettabili,
      e la carta stampata,perso il monopolio dell’informazione,ha cercato di recuperare il proprio ruolo.
      Ma un Camper puo’ arrivare in 100 luoghi in 100 giorni,mentre,solo se ci fosse maggiore sensibilita’ e comprensione dell’importanza dello strumento a disposizione,e mi riferisco ai blog,cento situazioni degradate possono emergere
      contemporaneamente in un solo giorno.
      E MI PARE CHE C’E’ UNA BELLA DIFFERENZA.

    7. Io trovo ridicolo il camper del giornale di Sicilia, come si fa ad andare in giro a raccontare le disfunzioni di Palermo e allo stesso tempo supportare politicamente gli amministratori che sono causa di questi disagi?
      Vergogna!

    8. @effe: denuncia a chi di competenza.
      @Gigi: Palermo non è una capitale europea, quindi non fare paragoni.

    Lascia un commento (policy dei commenti)