giovedì 17 ago
  • Corteo di protesta per la sospensione di Agrodolce

    Alle 10:00 si svolgerà un corteo di protesta per la sospensione della fiction Agrodolce che partirà da piazza Politeama, percorrerà via Ruggero Settimo, via Cavour e si fermerà davanti la Prefettura.

    L’improvviso fermo delle riprese è determinato da una mancanza di liquidità della BTL s.r.l., società controllata dall’Einstein Fiction s.r.l. che non è in condizione di comunicare la data di ripresa dei lavori.

    Agrodolce

    Palermo
  • 11 commenti a “Corteo di protesta per la sospensione di Agrodolce”

    1. E dimmi, dimmi come sarà il corteo?
      (qui effetto corteo 3d)

    2. Sarà il solito corteo a ca**o di cane!

    3. ma come a quando a quando fanno una cosa giusta ….. fanno il corteo??? agrodolce ???? ma manco i cani se lo vedono

    4. A quando a quando vi auguro di rimanere senza lavoro senza soldi e senza mangiare, poi vediamo se non lo fate anche voi il corteo

    5. datti all’ippica ……

    6. 22 milioni di euro per la 1^serie e 44 milioni per la seconda? Sono questi i conti di agrodolce (o i 44 sono 1+2 serie?)? sembrano uccelli amari più che dolci, almeno x i siciliani, altro che promozione del territorio. Fatevi assumere dalla Regione, come qualcuno ha già fatto, ci costerete di meno.

    7. dispiace per chi rischia il posto, ma ragazzi…ma che fiction “a pene di cane”!!!

    8. Agrodolce è importante per la Sicilia, chi ne parla male smetterebbe di farlo se ci lavorasse. Io, come molti altri dei miei colleghi, non vogliamo oziare alla regione con un posto fisso, amiamo questo nostro mestiere e una realtà come quella di agrodolce per noi è un’opportunità, sia economica che professionale. Sul set di una fiction impari veramente questo mestiere, il passo al cinema è subito dopo. Per imparare non intendo capire come funziona un carrello su binario, un dolly o una telecamera, ma imparare a lavorare su un set. Agrodolce è fatta da persone che un domani faranno altro, magari film o serie tv diverse, dai contenuti interessanti. Il nostro non è un lavoro da impiegati, lasciateci crescere artisticamente e professionalmente. Non ce ne facciamo niente del posto alla regione. Che se lo prenda chi non vuole fare un cazzo tutto il giorno.

    9. Alois ….. dato che “non ve ne fate niente del posto alla regione” perchè non invitate quelli del cast che già hanno un “posto alla regione” e non fanno presumibilmente “un cazzo tutto il giorno” (come sostiene lei)a lasciarlo e dedicarsi al cinema alla fiction ecc. ecc. …… magari non in Agrodolce, di cui si contestano i costi prima dei contenuti.

    10. e allora fai dimettere i tuoi colleghi nullaFACENTI ATTORI GIà IN SERVIZIO ALLA REGIONE.

    11. Non sono siciliano, anche se sono stato diverse volte in Sicilia e ho un amico carissimo di Marsala che ho conosciuto ai tempi del militare (adesso ho 53 anni). Ho molto amato Agrodolce perchè era un programma stupendo. Consentiva di conoscere la Sicilia più bella garantendo una capacità promozionale che neanche mille campagne ad hoc, focalizzava i mali siciliani sempre in una versione positiva e concentrando su personaggi forti l’onere di rimboccarsi le maniche per risolvere le cose. Faceva emergere lo spirito solidale, amichevole, altruista, civile dei tanti siciliani onesti, che spesso invece vengono nascosti dalla cultura mafiosa da esportazione. Ho anche scritto alla rai perchè lo facciano di nuovo. Poi era proprio bella la trama, i personaggi, i colpi di scena. Enzo

    Lascia un commento (policy dei commenti)