lunedì 21 ago
  • Arrestato Fabio Tranchina per la strage di via D’Amelio

    Fabio Tranchina, fedelissimo dei boss Graviano, è stato fermato ieri dagli uomini della Direzione investigativa antimafia a Palermo con l’accusa di concorso nella strage per l’uccisione del giudice Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta avvenuto nel 1992 in via D’Amelio.

    Il provvedimento di fermo è dei pm di Caltanissetta Sergio Lari, Domenico Gozzo, Nicolò Marino e Gabriele Paci. Di Tranchina aveva parlato mesi fa il pentito Gaspare Spatuzza.

    Tranchina si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti ai magistrati.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)