sabato 25 nov
  • Cammarata chiede al Consiglio un mese di proroga per la Gesip

    Diego Cammarata

    Stamattina verrà inviata in Consiglio comunale la delibera riguardante la proroga di un mese per il pagamento degli stipendi Gesip.

    Cammarata ha dichiarato: «Il presidente Campagna convochi subito il Consiglio per l’approvazione della delibera che ha copertura finanziaria. Da giorni lavoro a questa soluzione, che ci permette di pagare gli stipendi ai lavoratori, utilizzando residui passivi relativi a Gesip. Mi auguro che il Consiglio comunale approvi subito la delibera, mostrando il necessario senso di responsabilità. I lavoratori devono ricevere il loro stipendio. Naturalmente, mi aspetto che al senso di responsabilità che il Comune dimostra nei confronti della Gesip corrisponda analogo senso di responsabilità dei suoi lavoratori, che devono tornare ad assicurare i servizi alla città».

    La prossima settimana il sindaco Cammarata incontrerà il presidente del Consiglio Berlusconi: «Il Governo nazionale – dice Cammarata – non si può sottrarre a trovare una soluzione per Gesip. Ho più volte chiarito, nel corso dei molti incontri che ho avuto ad ogni livello, che questa vicenda, che ha certamente un carattere patologico, affonda le proprie radici nel passato e che la Gesip è una soluzione sbagliata ad una questione giusta. Ma non possiamo tornare indietro e il Governo nazionale deve aiutarci a trovare una soluzione che garantisca i livelli occupazionali, perché Palermo non può sopportare, né dal punto di vista economico né dal punto di vista sociale, che quasi duemila famiglie restino senza mezzi di sostentamento. Il federalismo deve prevedere anche queste forme di perequazione. Se il Comune di Palermo non avesse subito i tagli che siamo stati costretti a registrare, avrebbe potuto continuare a far fronte alle proprie obbligazioni. Quando i problemi sono tanto gravi e hanno radici così lontane non si può certo pensare di lasciare le amministrazioni locali ad affrontare da sole questioni che rischiano di diventare irresolubili. La delibera che permette il pagamento degli stipendi è pronta e sarà in Consiglio domattina in modo da consentirne l’immediata approvazione e avrà, come ho detto, la relativa copertura finanziaria. Ciascuno, adesso, deve fare la propria parte».

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)