venerdì 24 nov
  • Blitz “collettivo” in via Chiavettieri, multe e sequestri

    I locali di via Chiavettieri sono nell’occhio del ciclone per disturbo della quiete pubblica con attività musicali e mancato pagamento del suolo pubblico. Un blitz ha portato al sequestro di 125 sedie, ombrelloni, 40 tavoli, sei poltrone, dodici fioriere, pedane e quattro impianti di diffusione musicale. Il gip ha autorizzato l’applicazione dell’art. 659 comma 1 che consente di assumere provvedimenti amministrativi in maniera “collettiva” per i locali pubblici.

    Palermo
  • 12 commenti a “Blitz “collettivo” in via Chiavettieri, multe e sequestri”

    1. Scusate a me risulta che non hanno sequestrato nulla, anche perchè l’indomani i tavoli, le sedie e le fioriere erano di nuovo lì al loro posto!

    2. la polizia municipale in questa citta` e` ridicola!!!
      fanno multe collettive per poche migliaia di euro su cose che fanno girare tutto sommato l`economia in una citta che dovrebbe viverci di turismo,e sono incapaci di punire chi invece evade ogni giorno migliaia di euro e danneggia anche la salute dei cittadini come fruttivendoli abusivi, pane di monreale varie ed eventuali e posteggiatori estorsori.
      tutto sommato un ragazzo che si apre il pub e mette le fioriere non sono la stessa cosa di chi produce discariche abusive, sporca e distrugge spazi pubblici ed evade migliaia di euro al giorno non rilasciando fatture.
      stessa cosa per i porci che posteggiano in doppia fila danneggiando il servizio pubblico e producono inquinamento alla faccia di targhe alterne e codice della strada.

      Polizia Municipale brava solo a fare multe a chi va a 90 km-h in via lanza di scalea con un limine ridicolo a 50 km-h ma incapace di gestire il traffico a pochi metri in via tommaso natale invasa dagli abusivi di ogni sorta.

      perche` l`automobilista paga e sta zitto, il fruttivendolo invece rischi che poi ti viene a cercare a casa..per favore

      Ragazzi non Fate imprenditoria, prendete le pezze ed Emigrate, siete ancora in tempo, fra un po` sara` troppo tardi e sarete i futuri tunisini..

    3. Tonjo condivido tutto quello che hai scritto, parole Sante! La Polizia Municipale sono lo specchio di questa città.

    4. Tonjo, non riesco a seguire il tuo discorso, ti chiedo scusa, e “prenderò a noleggio” parte del tuo intervento per spiegarmi.

      Ti lamenti, a ragione secondo me, del fatto che la polizia municipale è incapace di «punire chi invece evade ogni giorno migliaia di euro e danneggia anche la salute dei cittadini come fruttivendoli abusivi, pane di monreale varie ed eventuali», ma poi te la prendi con la stessa polizia che multa i locali che non hanno pagato il suolo pubblico (e quindi sono abusivi) perché «tutto sommato un ragazzo che si apre il pub e mette le fioriere non sono la stessa cosa di chi produce discariche abusive, sporca e distrugge spazi pubblici ed evade migliaia di euro al giorno non rilasciando fatture.».

      Ok, premesso che la filosofia del “c’è chi fa peggio, perché prendersela con chi non paga il suolo pubblico” la trovo perdente (potrei risponderti: c’è chi commette omicidi, perché prendersela con quello del pane di monreale?), la mia domanda è: in cosa sono diversi il fruttivendolo che mette le casse di frutta sul marciapiede e il locale che invece ci mette «125 sedie, ombrelloni, 40 tavoli, sei poltrone, dodici fioriere, pedane e quattro impianti di diffusione musicale»?
      Secondo me sono entrambi abusivi, e in quanto tali dovrebbero pagare nella stessa maniera. Mi sarei aspettato una reazione del tipo: “Bravi, avete fatto bene a multare un abusivo, adesso continuate con gli altri!”, non “Vigili ridicoli, se la prendono con quello dove vado a bere e non multano quello dove compro la frutta!”.

      PS: te la prendi con chi «evade migliaia di euro al giorno non rilasciando fatture», ma dimmi, dopo una serata in giro ai chiavettieri a bere e mangiare, quanti scontrini fiscali hai nelle tasche?

    5. ma dico, sicuramente sarete ubriachi entrambi.
      Che vuol dire quello che avete scritto, che va colpevolizzato chi è abusivo vendendo frutta all’angolo della strada (sapendo di essere abusivo) mentre chi realmente incassa migliaia di euro a sera (facendo FINTA di essere in regola)
      deve essere lasciato in pace.
      Adesso spero tocchi a quelli di piazza marina e dintorni, via alloro e dintorni, piazza rivoluzione e dintorni, piazza fonderia e dintorni, piazza garraffello e dintorni e cosi fino a scoraggiare chi pensa al facile guadagno.
      Per completare e rendere più efficace i controlli dovrebbero esserci i funzionari dell’ufficio dell’entrate e l’ispettorato del lavoro per stroncare sul nascere strani movimenti finanziari.
      Vedremo cosa succederà in questi giorni….

    6. Sono in sintonia con lei signor Vicio,forse ridicolo è qualche altro.

    7. Lorena, probabilmente non sono riuscito ad esprimere bene quel che intendevo, mi dispiace. Il mio pensiero è proprio che i locali di via dei chiavettieri non sono meno colpevoli di tutti gli altri abusivi, e non comprendo la difesa fatta a chi ogni sera ha la fila al bancone e non stampa nemmeno uno scontrino. Se non sono in regola è giusto che paghino.

    8. i vigili urbani non meritano di indossare una divisa a palermo! Alcuni di essi non parlano neppure in italiano… ma la cosa puà bella è stato scoprire che alcuni diventavo vigili perchè sono figli del portiere del palazzo delle acquile o cose simili…

    9. @Carol:
      quindi il “figlio del portiere” non merita un lavoro con una divisa? Dovrebbe scaricare merci al porto? O forse spacciare? Facciamo una lista di Palermitani di serie A e serie B? Che ne dici? Sono sicuro che tu sarai un fulgido esempio di serie A…
      @Vicio:
      Ti quoto in pieno.
      @Lorena:
      Guarda che noi “non colpevolizziamo” l’abusivo che si mette all’angolo in quanto lui è già colpevole di fronte allo Stato Italiano ( e quindi a noi Italiani).
      E poi cosa significa fare finta di essere in regola? Truccano le licenze? E’ truffa. Pagano i vigili o la GdF? E’ corruzione. Non capisco cosa significhi fare finta…

    10. Avrei un suggerimento per la Polizia Municipale di Palermo che purtroppo da troppo tempo vive solo di “impulsi”, infatti ormai agisce solo ed esclusivamante in maniera occasionale e molto eclatante.Non sarebbe meglio dare un segnale di presenza stabile e costante sul territorio?Un’altra domanda perchè in questa città è cosi difficile ottenere un’autorizzazione per l’occupazione del suolo pubblico? Vi assicuro che molta gente a cui sono stati sequestrati tavoli e sedie aveva fatto richiesta per il suolo pubblico gia da anni e la propria richiesta “dorme” dentro qualche stanza degli uffici comunali.Allora che fare? Aspettare a vita un’autorizzazione che per chi sa quale motivo nn arriverà mai o rischiare di incappare in un blitz “folcloristico” della polizia municipale di Palermo (a cui finalmente sono arrivati i fondi per pagare gli straordinari ai propri agenti che effettuani i controlli notturni)?

    11. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti. Grazie.

    12. Personalmente non ci vedo nulla di male a sequestrare e fare multe a chi non è in regola, non paga le tasse, e guadagna (o nel caso dei chiavettieri straguadagna) in nero. Perchè poi è lo stesso a cui tu povero fesso in regola pagherai la pensione, l’assistenza sanitaria pubblica e tutti i benefici che dovrebbero essere riservati a chi davvero non lavora e non guadagna. Il vero problema è che ‘il blitz’ di cui si vantano è pura ipocrisia. Sarà tornato tutto al caos normale il giorno dopo. Non sarebbe meglio per tutti fare in modo che chi chiede di essere messo in regola possa farlo in tempi non biblici e chi non lo è venga multato ogni santo giorno?

    Lascia un commento (policy dei commenti)