martedì 12 dic
  • Faraone contro il Pd sugli immigrati alle primarie, Ferrandelli replica

    Davide Faraone

    Davide Faraone, candidato alle primarie del centrosinistra, è tornato ad attaccare il Partito Democratico a proposito dell’organizzazione delle primarie e del voto agli immigrati.

    Faraone ha dichiarato: «Prima i soldi del Pd alla Borsellino, ora la schedatura degli immigrati. Chissà domani cosa s’inventeranno per vincere a tavolino: magari rileveranno le impronte digitali di chi ha deciso di votare per me. Il Pd sta confezionando primarie ad personam e io mi sento sempre di più come Davide contro Golia. […] Cos’è accaduto stavolta? Il comitato delle Primarie palermitane è ormai una sorta di “Soviet Supremo”, un organismo monocolore con un candidato unico, nel quale il mio rappresentante ha solo diritto di parola e non di voto. Un comitato centrale che ha scientificamente deciso di trasformare la consultazione da confronto ampio e partecipato in Primarie blindate e discriminatorie. Perché dopo lo scandalo dei finanziamenti a un solo candidato, domani pomeriggio Pd, Sel e Idv, Fds e Verdi vogliono approvare una norma alla “Bossi-Fini” che prevede la “schedatura” preventiva degli immigrati con permesso di soggiorno, per poter partecipare alle Primarie del 4 marzo. Una postilla unica in tutta Italia: né a Milano due anni fa, né a Genova l’altra volta, si è fatto così. […] La verità è che con questo doppio passaggio vogliono scoraggiare la partecipazione di comunità di stranieri che si sono già espressi a mio favore. Penso alla comunità ghanese e a quella Tamil che sono intervenute sabato al Golden e che stanno dalla mia parte per le mie idee e perché in questi anni mi sono battuto per riconoscergli il diritto a partecipare alla vita pubblica. […] Proprio un anno fa, infatti, all’Ars è passato un mio emendamento nella nuova legge elettorale che obbliga i comuni a costituire le consulte degli immigrati entro 90 giorni dall’insediamento. Veri e propri parlamentini che consentono agli immigrati regolari di partecipare alla vita politica e sociale della comunità in cui vivono. La legge prevede anche che, in caso di mancata istituzione della consulta, il comune inadempiente sia commissariato dalla regione. […] Quello che sta accadendo è intollerabile, oltre che incivile. Ma noi andiamo avanti perché la loro paura di perdere è segno che siamo sulla buona strada. Il 4 marzo il nostro coraggio e la nostra libertà verranno premiati».

    Fabrizio Ferrandelli

    Ha ribattuto il candidato Fabrizio Ferrandelli: «Basta accuse e polemiche. Faraone sta ancora una volta gettando troppo fango e sta trasformando queste primarie in una guerra fratricida. Oggi è la volta delle procedure per il voto agli immigrati. Un problema, quello dell’immigrazione, che mi sta a cuore da sempre, ancor prima di entrare nel mondo della politica. Quindi, chi se ne occupa solo in campagna elettorale non può sollevare questioni fini a se stesse. Cosa ha di diverso la sua posizione rispetto alla mia? Forse solo che io sollevo la questione da anni e lui si accorge solo adesso che ci sono gli immigrati a Palermo? […] Se ci sono delle regole è giusto che vengano rispettate e le regole non valgono solo per lui, ma per tutti i candidati. Parla di favoritismi e di regole fatte ad hoc per aiutare qualcuno piuttosto che altri. La sua preoccupazione però mi porta a pensare che sia lui il primo a voler portare a termine qualche strana operazione di voto. Ma non si strumentalizza una questione così delicata. Se fosse per me, io farei votare gli immigrati anche alle Amministrative, perchè anche loro vivono la città come qualsiasi altro cittadino e avrebbero tutto il diritto di scegliere i propri rappresentanti. […] Parliamo dei reali problemi della città e non di quello che fanno i partiti, affrontiamo questioni davvero importanti e urgenti per i palermitani, piuttosto che gettare altra benzina sul fuoco. Faraone ieri si lamentava dei soldi, poi della casta, dimenticando che per anni ha tenuto il doppio incarico di consigliere comunale e di consigliere regionale. Basta anche con queste accuse alla Borsellino, che è un brava persona ed è sempre una competitrice interna e non una rivale. Così come credo che anche Faraone sia un valido competitore, ma con questo continuo lancio di accuse sta seriamente inquinando il clima.[…] Si preoccupa dei soldi dati alla Borsellino, ma quanto a copertura mediatica anche lui sta dando il massimo. Che dovrei dire io che senza il sostegno di nessuno e con le mie scarse risorse sono quasi assente sui cartelloni? Ad un’assenza mediatica rispondo con una presenta attiva sul territorio, tra i palermitani a discutere direttamente con loro di cosa bisogna fare per uscire da questo limbo. […] Ora basta – conclude – cerchiamo di non dare un simile spettacolo ai palermitani a cui le beghe interne non interessano minimamente. Non credo sia il caso di continuare su questa strada. Non ho mai concepito una competizione elettorale fatta solo di attacchi mirati per danneggiare uno o più candidati. Dal 5 marzo, comunque vada, dovremo lavorare tutti insieme per costruire un’alternativa a questa città, un progetto vero e saldo che trasformi Palermo in quella città che tutti sogniamo. Continuiamo a lavorare per dare un futuro a questa città, restaurando un clima sereno e di fattiva collaborazione».

    Speciale elezioni sindaco di Palermo.

    Palermo
  • 18 commenti a “Faraone contro il Pd sugli immigrati alle primarie, Ferrandelli replica”

    1. non so, fra i due, a chi fare la prima pernacchia.

    2. @Rosario A Faraone!
      Apprezzo invece il tentativo di Ferrandelli di calmare le acque. Faraone sta veramente esagerando. Ogni giorno una polemica… e basta!!!

    3. Complimenti a Fabrizio a 2 settimane dalle primarie si deve essere distensivi si è competitori nei progetti e nelle idee gli avversari sono altri! Buone pr

    4. D’accordo con Ferrandelli. Basta con le polemiche. è arrivato il momento di abbassare i toni e parlare di programmi e delle reali soluzioni per le mille problematiche ed emergenze che affliggonola Ns città. Ogni polemica oggi è solo strumentale. Saluti.

    5. Sbaglio o Ferrandelli è stato espulso dall’IDV per motivazioni simili a quelle che animano la polemica di Faraone?

    6. @Rosario Non contesto le ragioni della parole di Faraone, è il suo pensiero e va rispettato; ma francamente credo che a 2 settimane dalle primarie le persone ( io per primo) vogliono sentire parlare di programmi e di soluzioni. Basta con le chiacchere…Tutto qui

    7. @Rosario Ferrandelli non credo sia mai stato espulso. Anzi leggevo che un centinaio di persone di Idv hanno lasciato il partito per seguire Ferrandelli, proprio perchè credono nel suo progetto.
      @Luigi sai dove posso scaricare il programma? ne ho letto alcune parti qua e là ma mai tutto.

    8. @gigi questo è il link 🙂 http://www.palermopiu.net/

    9. a me mi hanno detto di fare CASINO così mi metto + in evidenza e vinco le PRIMARIE!!

    10. Pernacchia per Faraone!

    11. Vado sul sicuro, pernacchia per entrambi.

    12. Ho una domanda per Rosalio: perché avete messo una foto di Faraone che sorride? Visto il tono del suo attacco, sarebbe stata più opportuna una foto “incazzata”, no?

    13. Questa volta concordo con Ferrandelli (che non è che si sia astenuto dagli attacchi virulenti, tra l’altro, nelle settimane scorse), Faraone sta passando il segno con gli insulti e gli attacchi strumentali. Ma tant’è, è la linea di questi “rottamatori” che riempono il vuoto di idee con un pienone di critiche senza alcuna logica.

    14. @Rosalio, Io credo che Faraone non possa lamentrasi della visibilità, visto che i Palermitani tutti conoscono la sua faccia da mesi e mesi.. anche Fabrizio in realtà non dovrebbe lamentarsi di questo, cmq i suoi sponsor sono di tutto rilievo soprattutto Sonia Alfano e Rosario Crocetta, due antimafia per eccellenza.
      Nonostante Fabrizio parla di scontro tra programmi e non tra le persone.. io credo che i programmi siano tutti validi e i candidati altrettanto, però toccherà invece votare la persona, perchè il problema di Palermo è come realizzare i programmi e non chi ha il migliore. La mia personale preferenza è per chi secondo me sarà in grado di realizzare il tutto, mediando tra le varie parti di questa coalizione. Ferrandelli credo sia in grado, Rita ho paura sia troppo simbolica come candidatura e poco politica, Davide Faraone eccessivamente desideroso di carriera politica, e la Monastra è una grande candidata, veramente grande, ma la vedo troppo rigida e di poca mediazione. E’ solo un mio parere naturalmente!

    15. Testimone io cittadina palermitana di quello che ha scritto Ferrandelli. Anch’io sono da più di 10 anni con i migranti e l’unico che ho visto a loro fianco è Ferrandelli tutti gli altri se ne sono sbattuti, perciò Faraone ‘un sparare minchiate e non strumentalizzare in vista delle elezioni!

    16. Posso dire due cose semplicissime?
      1) La polemica non è sulla schedatura in sè, ma sul fatto che ormai è troppo tardi per uscirsene con sta cosa, non c’è il tempo di schedare diecimila persone. C’erano soluzioni alternative, sono state proposte per tempo, tipo farsi dare le liste dal comune ad esempio, e sono state rifiutate senza motivo. Dato che gli immigrati votano tutti in un solo seggio, il controllo dei voti potrebbe essere effettuato semplicemente creando dei registri come quelli delle raccolte di firme, con documento, generalità e tutto. Ma no, “non si può fare”. Quindi di fatto, tutte queste persone, gente che vive e lavora a Palermo da tanti anni, decine di anni, non voterà.
      Ripeto, la gente non vuole capire che la polemica non è sulla schedatura, ma sulla modalità, il pd è aperto solo dalle 17 alle 19 per fare queste schedature e probabilmente vogliono ridurre ulteriormente il lasso di tempo per farle.
      Non mi pare sia la polemica ad essere strumentale, in questo contesto.

      2) Faraone è al fianco di numerose comunità di stranieri, qua a Palermo da ANNI. Ha lavorato silenziosamente, non s’è mai fatto pubblicità, spesso non s’è proprio manifestato, sembravano sempre cose frutto di anonimi volontari. Non voglio fare la gara a chi ha lavorato di più con gli stranieri, ma credetemi, Faraone ci ha lavorato un sacco e con continuità, solo che non lo sa nessuno, spesso manco gli stranieri in questione.

    17. Alla fine hanno vinto loro, complimenti.

      http://versoleelezioni-palermo.blogautore.repubblica.it/2012/02/22/primarie-voto-aperto-a-immigrati-e-minori/#respond

      Quindi neanche di domenica sono aperti, DIECIMILA PERSONE devono andare a registrarsi entro giorno 27, persone che lavorano anche 18 ore al giorno.

      Se questa rappresenta la soluzione vincente per un problema reale, non voglio immaginare cosa si inventerebbero certe perone se governassero Palermo.

      Era facile trovare soluzioni fattibili, e invece no, complichiamoci la vita e non facciamo votare la gente che è meglio.

    18. Matteo abbiamo una foto per tutte le stagioni.

    Lascia un commento (policy dei commenti)