venerdì 22 set
  • "Una montagna di libri"

    “Una montagna di libri” a Gangi

    Fine agosto, tempo che si prepara a chiudersi in letargo, piazze che cominciano a svuotarsi di emigranti. Sicilia di montagna, Sicilia che balla sulle note della partenza.
    Non è troppo tardi per raccontarci. È solo un inizio, breve, intenso.
    Parole per il Sud, di un Sud che non esiste se non frammentato e mescolato nelle alture del mondo. Qualsiasi latitudine porta nel proprio grembo un seme che viene dalla terra. E le radici sono sempre profonde.
    Della montagna, perché non siamo nient’altro. Terra che si eleva lontano dal mare.
    La montagna, desiderio e fatica, silenzio e precipizio, isola e martirio. Una montagna di libri, nasce per questo. Per desiderio di esistere, di restare anche quando si parte, di partire e non andare.
    Due giorni nelle piazze del Centro storico di Gangi. 26 e 27 agosto in cui si alterneranno autori, poeti e narratori che hanno scritto del destino dei paesi e delle montagne che li proteggono. Dei loro abitanti e dei loro emigranti. Di coloro che tornano e di quelli che resistono. Di viaggiatori passanti e prigionieri senza scampo.
     
    Ci sono uomini che non hanno mai lasciato la loro casa sulla cima del monte, altri sono andati via senza ritornare, eppure portando dietro un fardello ingombrante, una lingua di sangue.
    La montagna è in ogni uomo che tende al silenzio e alla pace, ma anche a coloro desiderano ritrovarsi.
    ​Nelle stagioni che mutano, quello che rimane sono i racconti. Quelli scritti e quelli da scrivere. Nel futuro dei paesi di confine c’è bisogno di nuove parole.

    Per info
    www.unamontagna.com

    www.facebook.com/unamontagnadilibrigangi/

    Disclaimer: sono il direttore artistico della rassegna

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)