Profilo e post di Nadia Spallitta

Sito: http://www.nadiaspallitta.it/

e-mail: nadiaspallitta@yahoo.it

Biografia: Eletta Consigliera Comunale nel 2007 nella lista "Sindaco Orlando", e oggi componente del Gruppo Consiliare "Un'Altra Storia", è nata ad Agrigento dove ha conseguito il diploma di Maturità classica con il voto di 60/60 ed è laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Palermo con 110/110 e la lode, discutendo una tesi in Diritto processuale penale.

Nadia Spallitta
  • Nadia Spallitta

    Un nuovo genere di politica!

    Care cittadine e cari cittadini di Palermo,
    Assumersi l’onere e avere l’onore di governare la nostra città, oggi, è un impegno che richiede passione, serietà e costanza. La politica ha perso, per tanti, la credibilità necessaria per essere riconosciuta dai cittadini come il luogo legittimato alla selezione della classe dirigente, per questo occorre ritornare a una visione etica della politica stessa, che riconosca la buona amministrazione, ispirata ai criteri di competenza, meritocrazia e trasparenza, come principio cardine della sua azione. Pertanto, Il primo provvedimento all’ordine del giorno della mia agenda politica è la riorganizzazione della macchina comunale. Un intento che non può che passare per la semplificazione dei procedimenti amministrativi nei settori nevralgici di Palazzo delle Aquile: penso al Suap, lo Sportello unico delle attività produttive, la cui riorganizzazione ritengo essere necessaria per il rilancio dell’economia cittadina, o alla riorganizzazione delle politiche sociali. Continua »

    Palermo
  • Candidati di rottura e la rottura del centrosinistra

    La nostra è abbandonata. E mentre Palermo continua la sua discesa nel degrado e nella solitudine sembrano tutti preoccupati solo a candidarsi; il centro-sinistra offre il peggio di sé; da un lato i partiti con le loro logiche e tattiche lontane dai bisogni reali della città, incapaci o nolenti rispetto ad un percorso unitario; dall’altro i vari aspiranti candidati, sostanzialmente fuori dai rispettivi partiti di riferimento, che non si comprende bene di cosa siano espressione e quale sia il loro progetto politico, sostenuto da chi e realizzato come; si presentano come candidati di rottura, ma continuando così, l’unica rottura che determineranno, (soprattutto quelli che dichiarano di candidarsi comunque, anche al primo turno e senza primarie, prescindendo quindi da un processo condiviso con le forze ed i partiti del centro-sinistra), sarà all’interno dello stesso centro-sinistra ed a tutto vantaggio del centro-destra, al quale, ci apprestiamo, se non si assume insieme un comportamento responsabile, a riconsegnare la città.

    Ospiti
  • La Sicilia e Palermo contro la riforma Gelmini

    Da giorni centinaia di operatori della scuola protestano davanti al Provveditorato agli Studi di Palermo e Roma, rivendicando il diritto al lavoro e garanzie per gli studenti e la scuola. Infatti, la riforma Gelmini penalizza fortemente la Sicilia e Palermo, prevedendo una riduzione di migliaia di posti di altrettanti lavoratori palermitani che – dopo anni di insegnamento e di attività di assistenza amministrativa e tecnica da precari – pur avendo maturato il diritto ad essere assunti, improvvisamente si ritrovano disoccupati, con gravissimo danno non solo personale ma anche alla collettività, poiché così si perdono anche professionalità, passione ed esperienze acquisite da questi lavoratori. La democrazia e la libertà di un popolo si coltivano e si sviluppano attraverso l’istruzione e quindi la cultura, ed altresì attraverso il riconoscimento e l’attuazione del diritto al lavoro. Continua »

    Ospiti