25°C
martedì 28 set

Archivio di Gennaio 2006

  • Attraverso le terre, il mare

    Insieme a Claudia Cincotta quattro anni fa in un giorno di classica disperazione palermitana in cui tutto tace e niente si muove, abbiamo avuto l’idea di mettere in piedi una notte di racconti, così è nata la prima notte al porto di Palermo e il successo è stato straordinario.

    Quello che ci ha colpite sin dall’inizio è la semplicità dell’evento: alcune sedie, delle piccole pedane e centinaia di persone che ascoltano.

    Infatti La notte dei mille racconti non è altro che una fiera di parole, dal tramonto all’alba, che mette in campo racconti su racconti, storie che si accavallano e s’intrecciano. È la costruzione di una piazza che di per sé è l’evento sonoro del racconto, una staffetta di letture, tra musica, degustazioni, presentazioni, piccoli fuochi. Dal tramonto all’alba si narrano centinaia di racconti mentre il pubblico si muove nello spazio circoscritto e può “viaggiare” da un racconto a un altro, seguendo i tracciati di una mappa. All’interno de La notte c’è una gara e collegandovi al nostro sito potrete trovare il bando che scade il 30 aprile.

    Dunque vi aspettiamo l’otto luglio dal tramonto all’alba.

    Ospiti
  • Villa Igiea sound

    Villa Igiea lounge

    Abbiamo esempi illustri che ci hanno preceduto, eppure Palermo, dimostrando di essere al passo con i tempi, è la patria del primo cd realizzato interamente in Sicilia da due dj siciliani, Alberto Restivo e Vincenzo Callea.

    L’idea nasce da una serie di aperitivi organizzati nelle terrazze del Grand Hotel Villa Igiea, antica dimora dei Florio e albergo di importanza storica, quale esempio dello stile liberty siciliano. Continua »

    Palermo
  • Turbolenze rosanero

    Tira una brutta aria dalle parti di viale del Fante. Il “signor” Zamparini, che da quando di mestiere fa il presidente delle squadre di calcio ha cacciato via un condominio di allenatori, si è incazzato di brutto con l’ultimo della serie, il friulano (e quindi suo conterraneo) Gigi Del Neri, tristemente famoso per il fatto che nessuno, a memoria di giornalista, è riuscito mai a decodificare nemmeno mezza frase durante le sue conferenze stampa. Tanto che è passata alla storia una battuta folgorante del cabarettista Ernesto Maria Ponte: «Il Palermo gioca come il suo allenatore: non si capisce niente…».

    Tira una brutta aria, si diceva, perché al presidente non gli piace proprio come gioca la squadra. Dice che prende troppi gol, che così si va in serie B, che Del Neri deve darsi una regolata e cambiare modulo. Continua »

    Ghiaccioli...online!
  • La munnìzza palermitana fìgghia

    Da un bel po’ di anni mi aggiro per la città col lanternino, alla ricerca di ogni spunto positivo da raccontare ai miei concittadini, ma soprattutto a chi palermitano non è. Posso dire di aver fatto un buon lavoro e, nel mio piccolo, contribuisco a dare una mano all’immagine della città. Ma come si fa a non sfogarsi almeno fra noi? Parto da una delle nostre cancrene, l’assoluta mancanza di senso civico. Della serie: casa mia finisce prima del pianerottolo. Continua »

    Ospiti
  • Un’isola rosanero sui navigli

    Lo schermo mostra un primo piano di Caracciolo e si sente una voce dal nulla gridare: «Inkia scaneeé». Un contropiede del Palermo finisce male e un’altra voce dello stesso tono proclama: «Va ‘ieccati». Di Michele segna e finalmente esplode un boato.

    No, non siamo in curva nord, né in uno dei tanti club rosanero sparsi per la Sicilia. È un locale nel cuore di Milano, si chiama Osteria del Pallone e ogni settimana trasmette tutte le partite del Palermo (comprese quelle pomeridiane), raccogliendo attorno ai suoi tavoli una buona rappresentanza del popolo panormita emigrato all’ombra della madonnina. Continua »

    Cassate da Milano, Palermo
  • Ensemble Armonia a Mondello

    Stasera alle 21:00, presso la chiesa di San Girolamo a Mondello, l’associazione musicale Armonia organizza, in collaborazione con l’Ufficio Grandi Eventi del Comune, il concerto dell’Ensemble Armonia con la partecipazione dei tenori Enzo Bonomo e Fabrizio Corona. Al pianoforte, Fabio Correnti.

    La direzione artistica dello spettacolo è affidata a Fernando Carollo. L’ingresso è libero.

    Palermo
  • Astrajazz al Vicoletto

    Stasera alle ore 22:00, presso l’Associazione culturale Il vicoletto di cortile Lo Presti (nei pressi del Tribunale), si inaugurerà la mostra fotografica Astrajazz di Anna Fici. La mostra è a cura dell’associazione “L’altra fotografia”.

    In concomitanza, verranno presentate le prossime attività della neonata associazione fotografica e soprattutto le attività didattiche. L’inaugurazione sarà accompagnata da un concerto di musica jazz (Koiné Jazz Band) e dalla proiezione del backstage dell’ultimo corso di fotografia.

    Astrajazz

    Palermo
  • La storia di un uomo

    C’era una volta un commerciante, vendeva alimentari in un supermercato del centro di Palermo. Aveva una famiglia e com’era sua consuetudine ogni mattina si recava a lavoro. Faceva questo mestiere da quando aveva 9 anni.

    Ogni mattina il frastuono delle saracinesche che si aprivano segnavano l’inizio dell’attività giornaliera. La città si accingeva a svegliarsi e tutto si cominciava a muovere. Le consegne della merce, l’inventario giornaliero, l’incontro con i rappresentanti per gli ordini in sostanza, tutto quello che gira intorno ad un’attività commerciale. Egli era un uomo composto e onesto, autorevole e gentile, sapeva curare la clientela e tutti lo rispettavano perché era esemplare nel suo lavoro. Aveva anche un gran cuore e mi colpì quando una volta gli vidi regalare un cesto di spesa ad una donna che non poteva pagare. Continua »

    Ospiti
  • Alberghi di lusso nei palazzi storici

    Palazzo Villafranca, nei pressi di piazza Bologni (escluso il piano nobile), palazzo Butera, palazzo Piraino (i due immobili si trovano in via Butera), e palazzo Ex Satris diventeranno degli alberghi di lusso. Il consiglio comunale ha approvato il cambio di destinazione d’uso contestualmente alle varianti al piano particolareggiato esecutivo.

    Palermo
  • Vi cuntu il Costanzo Sciò

    Ecche vi devo dire? Visto che c’è che ha insistito, vi conto il Costanzo Sciò. Fu bellissimo. Costanzo mi fece prio e fu curioso di sapere come lo avevo fatto la prima volta. Menomale che ero preparato e mi sono inventato una cosa. Infatti non mi ricordo più. Penso sempre all’ultima che potrebbe essere, purtroppamente….l’ultima. La prima è archiviata e l’archivio prese fuoco. Continua »

    Palermo
  • Mi Amat o non m’amat

    Scoprii stamane che l’abbonamento mensile alle linee di trasporto pubblico dell’azienda denominata amat costa euro 27,30 per i lavoratori dipendenti e ben 48 per chi è un lavoratore a progetto, un ex cococo, per intenderci. Indi, per i flessibili, l’abbonamento si estende, invece che restringersi (sarà diretta conseguenza della flessibilità?). Una poi è presa dallo sconforto, si pensa che sì, allora è vero che questi lavoratori a progetto non sono tutelati, che una ce lo aveva questo sospetto: che collezionano tutta una serie di doveri e pochissimi diritti. Che forse uno che non ha un contratto fisso dovrebbe almeno essere messo in condizione di potersi muovere civilmente in bus, che inquina di meno, snellisce il traffico, prende meno multe, o no? Tanto, manco la macchina si può prendere, il lavoratore flessibile non lo può mica comprare l’abbonamento per il parcheggio nelle zone blu, vi sembra assurdo? È così, il flessibile deve pagare euro 0,75, o un euro intorno all’ora per il parcheggio, mentre, è inutile che ve lo dico, ai lavoratori dipendenti l’abbonamento per le zone blu si può fare e costa (a seconda delle zone) 30 o 35 euro al mese.

    Palermo
  • “Buttarsela” diventa più difficile…

    A Palermo quando non si entra a scuola e si va a passeggiare si utilizza l’espressione “buttarsela”. Una mia prof., a dire il vero un po’ rimbambita, giurava che in un passato non troppo remoto si dicesse “fare Sicilia”. Attendo conferme da Billitteri. Le mete preferite (almeno ai tempi della mia scuola) erano il Giardino inglese (e il “ping-pong”), Mondello e i portici del centro.

    Ma il punto non è questo. È che la tecnologia renderà tutto (ciò) più difficile (ma non dicevano il contrario?). Anche a Palermo. Oggi viene presentato all’Istituto tecnico commerciale e per geometri Duca degli Abruzzi (via Nicolò Spedalieri, 50) Perseo, il sistema informatico che permetterà ai genitori di controllare su Internet le presenze dei figli, monitorare i voti e comunicare direttamente con i professori. Gli studenti potranno controllare i compiti per casa e contattare altri studenti omologhi o di classi superiori.

    Perseo è l’acronimo di percorsi di ricerca con software educativo orientativo ed è già sperimentato da ottobre da 45 studenti e da 20 docenti. La presentazione si svolge presso la scuola stamattina alle 9:00.

    Palermo
  • Parte il tour siciliano di Paganini

    Stasera al Teatro Politeama Raffaele Paganini, il celebre ballerino, aprirà il tour siciliano che lo porterà a Pace del Mela, Comiso, Adrano, Catania e Siracusa con Coppelia, balletto in due atti che lo vede co-protagonista nel ruolo di Coppelius, insieme a Scilla Cattafesta che interpreta Swanilda. Le musiche sono di Leo Delibes, le coreografie di Luigi Martelletta, i costumi di Silvia Califano, le scene di Stefano Nigro e la produzione del balletto della Compagnia Nazionale Raffaele Paganini e della Compagnia Almatanz.

    Informazioni allo 091 335566.

    Palermo
  • Pallone o teatro, questo è il problema

    Finalmente il girone di andata è finito. Anzi, comincia subito il ritorno perché nel calcio friggi e mangia di questi tempi nessuno ha più tempo da perdere. Il tifoso rosanero non è contento. Sognava una squadra in Champions League e si deve sorbire le sfuriate del presidente che teme addirittura di retrocedere. Ok, non è andata benissimo, ma l’allarme zampariniano è andato, come sempre, un po’ sopra le righe. L’unica buona notizia, in questo senso, è l’ultima promessa del patron friulano: «Non mi chiamate più a fine partita — ha detto ai giornalisti — perché vi sbatto il telefono in faccia». Che abbia letto l’ultimo post dei ghiaccioli on line? Mi sentirei di escluderlo, ma se mantiene la parola, “Zampa” fa un buon servizio a se stesso, alla squadra, ai tifosi e persino ai cronisti che, una volta e per tutte, si metteranno il cuore in pace e torneranno a consumare le suole delle scarpe per trovare lo straccio di una notizia. Continua »

    Ghiaccioli...online!
  • Un calendario per i bambini ammalati

    Sabrina Seminatore

    Campioni non solo nello sport, ma anche nella solidarietà: sono i circa 300 nuotatori della Polisportiva Waterpolo Palermo che, dopo avere conquistato per il secondo anno consecutivo il titolo tricolore master ai campionati italiani di Trieste, hanno deciso di realizzare anche un calendario per aiutare i bambini ammalati di tumore.

    Gli atleti della squadra allenata da Cinzia Collura e presieduta da Antonio Coglitore si sono così improvvisati “modelli”, diventando protagonisti dei diversi mesi dell’anno attraverso le immagini realizzate sul «set» della piscina comunale dal fotografo Ninni Annaloro. Tra le “glorie” della Waterpolo immortalate nel calendario figurano anche l’ex olimpionica Sabrina Seminatore, l’ex campionessa italiana Valentina Salvia, e il capitano della squadra Fabrizio Griffo, campione mondiale master. Continua »

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram