32°C
martedì 27 lug

Archivio del 10 Gennaio 2007

  • Nessun colpevole per Ustica

    DC9 Ustica

    Ventisette anni dopo l’esplosione in volo del DC9 dell’Itavia diretto a Palermo nei pressi dell’isola di Ustica la Corte di Cassazione ha dichiarato definitivamente innocenti i due generali dell’Aeronautica Franco Ferri e Lamberto Bertolucci, accusati di aver depistato le indagini. In seguito a questa sentenza sono preclusi anche i risarcimenti civili per i familiari delle 81 vittime del disastro.

    Palermo
  • Partita la campagna per le primarie di Orlando

    Leoluca Orlando

    È partita la campagna elettorale per le primarie del 4 febbraio di Leoluca Orlando, candidato da Italia dei Valori e dalla Margherita. Orlando punta molto sul contatto con i palermitani: fino al 20 gennaio, tutti i mercoledì, dalle 15:00 alle 18:00, e tutti i sabato, dalle 9:00 alle 12:00, sarà possibile incontrarlo in un gazebo allestito a piazza Politeama e tutti i sabato, dalle 15:00 alle 17:00, sarà in chat su www.leolucaorlando.it.

    Orlando incontrerà presto Comunisti Italiani, Verdi, Udeur e Margherita e ha dichiarato che non è disponibile per confronti con gli altri candidati alle primarie: «Non partecipo a confronti perché le primarie non sono una competizione tra avversari. La campagna per le primarie deve essere dolce e serena: una festa».

    Palermo
  • Sondaggio online sul ponte di Messina

    È online sul sito della Regione Siciliana un sondaggio rivolto ai visitatori del sito per sapere se sono favorevoli o contrari alla realizzazione del ponte di Messina. Il sondaggio, voluto dal presidente della Regione Salvatore Cuffaro, resterà online per sei mesi e utilizza degli accorgimenti tecnici per rendere più difficoltosi voti ripetuti.

    Il ponte sullo stretto di Messina. SI o NO?

    Sicilia
  • Spigolature delle elezioni comunali 2

    Penso alla riunione dell’Unione al gruppo misto all’Ars di stamattina e mi viene da ridere. Per carità, la questione degli elenchi dei votanti alle primarie indisponibili per Giusto Catania è una cosa seria. Però io non riesco a togliermi dalla testa l’immagine inventata di Giusto, il candidato “ragazzino” delle primarie, che gioca a fare la caccia al tesoro con Ninni Terminelli e Bartolo Fazio. Loro nascondono la lista (nel palazzo, non barate!) e Giusto, se la trova, può usarla. Arbitra la signora Borsellino.

    «Il sindaco per Capodanno è alle Maldive», detto quasi a mo’ di battuta, tra l’invidia perché noi no e un accenno di polemica soffocata in gola. Perché anche lui avrà il diritto di riposarsi. E poi mica sarà vero; magari lo dicono le malelingue. Invece era vero. C’erano anche alcuni assessori (pare), Cuffaro e Musotto. Il giornalista che mi ha confermato l’indiscrezione ha tenuto a precisare: Cammarata e Musotto erano su due isole diverse. Di mezzo…le correnti!

    Palermo
  • Palestrati

    Immagino che anche voi siate caduti in tentazione. La coscienza inizia a prudere, i rotolini spuntano irriverenti dai fianchi e il calendario annuncia che tra meno di quattro mesi (noi siciliani siamo fortunati) potrebbe essere già il momento della prova costume. E poi si sa, gennaio è ufficialmente il mese dei buoni propositi e questi crescono proporzionalmente al numero dei chili di buccellati ingeriti durante le feste, così, il palermitano medio, si guarda allo specchio e accetta la sfida più temuta dell’anno: la sfida palestra.
    E’ un bel duello questo perché si sa, l’uomo palermitano medio si riconosce nel mondo per una peculiarità fondamentale: la “lagnusìa” e andare in palestra, faticare, farsi persino una doccia…sono attività che richiedono più di quel 12% di energie giornaliere che un “Homo Panormitanus” è disposto a sprecare (12% composto da: 7% funzioni primarie come mangiare, dormire, espletare bisogni fisiologici, 3% ricerca del posteggio possibilmente più vicino possibile al luogo di arrivo altrimenti il dispendio di energie potrebbe aumentare eccessivamente, 2% per momenti ludici sedentari, dal pokerino con gli amici alle partite con la PlayStation). Continua »

    Palermo
  • Angeli di Amore

    Linea “134”, oltre un anno di sguardi schivi e occhiate sfuggenti con la paura di chi non ha più vent’anni. Zeno vedovo da tempo, Gioia mai sposata e ancora bellissima a settant’anni.
    Una frenata improvvisa al solito incrocio e come d’incanto, senza avere mai parlato tra loro, le loro labbra si sfiorano per un niente.
    Scendono alla stessa fermata, si prendono per mano e iniziano a camminare su per i colli che portano in cima al cielo.
    Amore li ha trasformati in Angeli in terra e sorridono ogni giorno alla vita.
    Insieme.

    Ospiti
  • SMS del 6 gennaio

    Da quando sono stati inventati gli SMS, a Natale e Capodanno le linee e i telefonini si intasano con gli auguri virtuali di cui ormai siamo anche un po’ stufi , data la mancanza di personalizzazione.
    Basta trovare una frase originale, impostare l’invio a tutti gli indirizzi in memoria, dare l’invio e il gioco è fatto.
    Devo dire che se negli anni passati era un modo che ho utilizzato per fare gli auguri ai conoscenti i cui nomi presenziavano nella mia rubrica, ultimamente lo uso molto poco, anche perché lo fanno tutti senza originalità.
    Discorso diverso per gli auguri del 6 gennaio: come direbbero in molti, la Befana rimane la festa delle donne. Io ed alcune amiche ci scambiamo da qualche anno SMS di auguri reciproci. Sinceramente li trovo molto simpatici e più originali di quelli natalizi e del nuovo anno. E poi ricevere questi ironici auguri da una del mio stesso sesso mi fa simpatia.
    Quest anno me ne sono arrivati alcuni davvero originali e ho pensato di allargare il gruppo delle befane tra le mie amiche. Continua »

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram