26°C
lunedì 23 set

Archivio del 19 Marzo 2008

  • Il mio superpapà

    Tra tutte le feste comandate quella del papà è quella che mi dà meno fastidio…sarà che me la ricordo da quando sono nata, sarà che il papà è sempre il papà, poi il mio si chiama Giuseppe pure. E allora, almeno per S. Giuseppe, un poco di retorica mi è concessa? Così tanto per mettere insieme i ricordi…prima i miei, poi i vostri.
    Quand’ero piccola il mio papà era il papà più bello del mondo. Mio papà mi metteva il pigiama la sera prima di andare a letto e papà è stata la prima parola che ho detto a 6 mesi. Ehm…si lo so. Un po’ precoce. Cronache familiari raccontano che le persone si scantavano a sentirmi parlare ancora nella culla…praticamente parlo da 36 anni e mezzo ininterrottamente…
    Ad ogni modo, dicevamo il mio papà era per me il più grande il più forte il più intelligente di tutti i papà del mondo. Mi ricordo che quando tornava da un viaggio aveva sempre un regalo per me: una bambola, la tavolozza con i colori per dipingere…una volta mi regalò un asse da stiro giocattolo che schifiai e mi incazzai pure (simpatica fin da piccola sono stata).
    Mio papà mi ha insegnato a guidare la bicicletta e pure la macchina se è per quello, era lui che rispondeva ai miei snervanti perchè e sempre lui quello che mediava con mia madre sull’orario di rientro, quando fui più grande.
    Ovviamente l’avevo idealizzato e guai a chi me lo toccava! Continua »

    Sicilia
  • Vincenzo

    Difficile decidere da dove cominciare, difficile cominciare.
    Abbiamo perso Vincenzo, lo abbiamo perso tutti, lo ha perso questa città che di “ Vincenzi” ne ha ormai pochi.
    Vincenzo era…..(che angoscia coniugare i tempi dei verbi), era…mio suocero, ma per me era un padre, un fratello, un amico. Vincenzo era un nonno stupendo, di quelli che fregandosene delle artrosi si metteva in ginocchio a giocare con i nipotini.
    Vincenzo era memoria storica di questa città, era cresciuto a Villa Pantelleria, proprio quella dove ora fanno gli spettacoli; che bello Vincenzo quando raccontava, “…a villa Pantelleria ci fecero un “campo” gli americani, io allora con un furgone scassato andavo a Salaparuta a comprare del vino scarso, quando tornavo, dicevo ehi boy, to change? You have gasoline for me? E così io gli davo il vino e loro in cambio i fusti di benzina vuoti dove al fondo c’erano almeno venti litri che rivendevo guadagnando bene”. Vincenzo vide sparire la campagna attorno a lui, sorse il viale Strasburgo. Continua »

    Ospiti
  • I virgineddi

    A casa dei nonni tutto ha un odore diverso.
    La mattina anche il freddo fa profumo.
    Non mi alzerei mai dal letto…dormire sul materasso di lana è tutta un’altra cosa.
    Passerei tutta la giornata qui se la sveglia non continuasse a suonare.
    È brutta la sveglia di nonno, fa un po’ paura.
    Tonda, di metallo, con due campane sopra per figura ed in basso una gallina arancione, che scandisce i secondi a suon di beccate.

    «Nonno la sveglia suona…».
    «E tu futtitinni, lasciala sfogare!».

    Mia nonna è già sveglia, sta bollendo i cardi.
    A volte credo che non dorma mai.
    È sveglia quando mi corico ed è sveglia quando mi alzo dal letto. Secondo me pure lei ha paura della sveglia del nonno.
    I fagioli sono a mollo nell’acqua da ieri mattina. Oggi a pranzo vengono i “virgineddi”. Continua »

    Ospiti
  • Tgs StudioStadio (ventinovesima giornata)

    Alle 20:00 va in onda su Tgs in diretta dal Teatro Orione “Pippo Spicuzza” Tgs StudioStadio per raccontare ParmaPalermo. Conduce Alessandro Amato, affiancato da Eliana Chiavetta. Regia di Salvo Scherma.

    Oggi sono ospiti la direttrice del carcere di Pagliarelli Laura Brancato, il farmacista Domenico Simonetti, il ginecologo Gaspare Amodeo, lo psichiatra ed ex centrocampista del Palermo Michele Inguglia e gli attori Ernesto Maria Ponte e Giovanni Cangialosi. Nell’intervallo si esibirà il cantastorie Salvo Piparo.

    Palermo
  • Si presenta “Outlet Italia” alla Fondazione Banco di Sicilia

    Oggi alle 17:00 alla Fondazione Banco di Sicilia (via Libertà, 52) verrà presentato il libro Outlet Italia del giornalista Aldo Cazzullo. Interverranno il presidente della fondazione Gianni Puglisi e l’editorialista de La Stampa Marcello Sorgi.

    Il libro è dedicato all’Italia di oggi, definito un paese in svendita.

    Aldo Cazzullo - “Outlet Italia”

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram