11°C
martedì 26 gen

Archivio del 3 Settembre 2008

  • “Provincia in festa” 2008

    “Provincia in festa”

    È iniziata ieri con la presentazione del restauro della facciata della chiesa di S. Maria di Monserrato (piazza delle Croci) l’undicesima edizione di Provincia in festa, rassegna di appuntamenti offerti dalla Provincia Regionale di Palermo negli 82 comuni del territorio che proseguirà fino al 30 settembre. Il direttore artistico è Lollo Franco.

    Oltre ai tradizionali appuntamenti con la consegna delle benemerenze civiche e con la commemorazione di uno dei presidenti che si sono succeduti nel corso dei decenni (Vincenzo Raja) le novità riguardano il Festival della legalità, dal 19 al 28 settembre alla Villa Filippina, e una maratona notturna di spettacoli tra il 27 e 28.

    Tra gli ospiti musicali spiccano le presenze di Alexia, Edoardo Bennato, Fabio Concato, Simone Cristicchi e Paola Turci. Per la recitazione saranno presenti Claudio Gioè, Davide Enia, Luigi Lo Cascio e Vincenzo Pirrotta.

    Programma completo.

    La rassegna giunge dopo un’estate incredibilmente povera di manifestazioni anche per la soppressione totale di qualunque evento legato al marchio Kals’art.

    Palermo
  • Maffia

    Ho a casa due libri. Uno in italiano e uno in inglese. Quello in italiano l’ho acquistato presso una libreria antiquaria, una decina di anni fa, datato 1902, e si intitola Sicilia Pittoresca. L’autore, tale William Agnew Paton, era uno scrittore scozzese. L’edizione originale, antecedente di cinque anni, che io ho acquistato via internet tre anni fa, si intitola, effettivamente Picturesque Sicily e corrisponde, quasi interamente, alla traduzione italiana. Quello che apprezzo di questi libri, oltre la narrazione, è l’odore. Che nell’edizione contemporanea di Picturesque Sicily, riedito dall’editore Kessinger nel luglio scorso, penso manchi. Le differenze tra i due volumi, l’originale e la traduzione (oggi, essa, di difficile leggibilità, nonostante il suo traduttore, Ettore Sanfelice, era noto per aver tradotto in italiano Shelley) sono poche e non necessariamente da annotare, tranne una. L’appendice, che la traduzione italiana si esime dal pubblicare e che così Paton introduce: “Some Sicilian scholars write the word with one “f”, others with two…” eccetera. L’argomento è la mafia, o maffia, di cui in una ventina di pagine si fa una interessante disamina, per quanto datata, a partire dalle radici linguistiche fino alle questioni sociali. Continua »

    Sicilia
  • L’automobilista palermitano

    Sono tornata a Palermo da una settimana, in verità i miei hanno avuto la brillante idea di trasferirsi in provincia quindi non vivo proprio in città anche se vi mantengo orgogliosamente la residenza.

    Avendo ancora amici e parenti dislocati in diversi punti della città, sono stata costretta a rituffarmi nel traffico palermitano. Sembra una barzelletta che in agosto in città si rimanga bloccati in mezzo al traffico ma accade. Ieri sono rimasta 30 minuti ferma dietro un bus per via delle famose macchine in doppia fila.

    Ho avuto modo di riflettere, adesso ho capito perché quando utilizzo a Milano l’espressione “ci vuole un fegato d’acciaio” mi guardano perplessi. Noi siamo abituati a questa espressione, magari ce l’abbiamo anche, il fegato più sviluppato rispetto ad altre popolazioni.

    Tra il traffico palermitano e il traffico milanese non c’è storia. A Milano i pendolari che entrano in città in auto sono attrezzatissimi, libri, discografie intere e perfino automobili dotate di schermi lcd. La prima volta che ho notato questa cosa ho pensato tra me e me : “il solito tascio”. Quando però sono rimasta bloccata in tangenziale per due ore e mezza semplicemente perché ho beccato l’ora di punta, tutto mi è stato più chiaro. Continua »

    Ospiti
  • “La collezione privata” di Samonà allo Spazio Nike

    Oggi alle 18:30 inaugura presso lo Spazio Nike (via Monteleone, 3) la personale di Pupino Samonà La collezione privata. La mostra è a cura di Laura Bica e Daniela Brignone.

    Pupino Samonà, personaggio di spicco della cultura italiana del Novecento, è scomparso lo scorso anno.

    La mostra rimarrà visitabile fino al 18 settembre dal lunedì al sabato (chiuso festivi) dalle 16:00 alle 19:30.

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram