18°C
lunedì 20 mag

Archivio del 12 Aprile 2009

  • La traiettoria delle legnate

    Lo ammetto: un piccolo ghigno m’era venuto leggendo di manager sequestrati da maestranze inferocite. Mi pare sia pretendere troppo che le persone restino a capo chino lasciandosi licenziare da gente che, licenziando, acquisisce premi di produzione.
    Però l’aggressione ad Antonio Cognata, il sovrintendente del teatro Massimo, mi ha turbato, perché rappresenta una escalation malavitosa della lotta di classe. Ho pensato: Ahi. Come se qualcuno dei calci diretti a Cognata lo avessi preso anche io.
    Sarà difficile governare la piena in arrivo. Quando arriverà sarà inutile pretendere di fare distinzione fra persone perbene e mascalzoni, fra metodi leciti e illeciti, fra violenza e non violenza. Bisognerà solo sperare di non essere sulla traiettoria delle legnate, o peggio.

    (in collaborazione con www.robertoalajmo.it)

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram