martedì 21 nov
  • “Dove finiscono le città?”

    «Dove finiscono le città?

    «Alessandria d’Egitto è una città oltremodo affascinante (…) per il suo documentato carattere cosmopolita che testimonia di un antico principio di tolleranza e di coesistenza con il quale sembrano confrontarsi gli attuali sistemi urbani europei ed occidentali, a fronte degli impetuosi movimenti migratori che segnano gli anni più recenti della nostra storia». In questa maniera il professor Giuseppe Dato, autore del libro Marginalità urbana ad Alessandria d’Egitto inizia la presentazione del suo libro. Lo stesso concetto e la stessa immagine si potrebbero applicare a Beirut e a Palermo.

    Le tre città verranno indagate e raccontate da tre relatori d’eccezione che verranno coordinati dal prof. Maurizio Carta, docente di urbanistica a Palermo e autore del libro Next City. Nicola Giuliano Leone, preside della Facoltà di Architettura di Palermo, Giuseppe Dato, Professore ordinario di urbanistica a Catania, e Hassan Badawi, docente presso l’Università di Beirut, si confronteranno, appunto, sul tema dei limiti, e di come possano venire individuati, di tali città meridiane. L’occasione è data dal seminario Dove finiscono le città?, promosso dall’Associazione Ars Nova e coordinato dall’architetto Domenico Cogliandro (autore di Rosalio), che si svolgerà a Palermo (Palazzo Pantelleria; piazzetta Meli, 5) oggi alle ore 18:30.

    Il seminario sarà anche occasione di verificare le possibili relazioni tra azione progettuale e indagini audiovideo, utili alla lettura integrata di differenti dati urbani, grazie all’intervento installativo e performativo di Sergio Gambino, fotografo, e Maurizio Curcio, secondo una linea di ricerca individuata dall’associazione Ars Nova.

    Rosalio è sponsor del seminario.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)