mercoledì 13 dic
  • Un palermitano-seduttore al GF7

    Grande Fratello

    Oggi ritorna Grande Fratello, giunto alla settima stagione. Ci saranno 14 concorrenti che dovranno restare nella caaaasa per 92 giorni; conduzione affidata ad Alessia Marcuzzi e a Marco Liorni. Tra le novità la “discarica”, uno spazio a cielo aperto in mezzo ai rifiuti dove si sconteranno le punizioni con cibo razionato, temperatura ambiente, cucina a legna, acqua calda a gettoni e un vecchio autobus dove dormire e mangiare, una lussuosissima “suite” con soffitto di cristallo alto sei metri, rocce, sabbia bianca, palme e piante tropicali in stile Maldive e una lotteria per i telespettatori

    Le indiscrezioni sui concorrenti parlano di una fatalona, un imprenditore, una ragazza autista di autobus, un disoccupato ecc., provenienti da Lazio, Lombardia, Emilia, Veneto, Sicilia, Campania e Toscana. Ci saranno anche una ragazza spagnola, una slovena e una russa e nessuna coppia. Tra gli italiani, udite udite, è annunciato un “palermitano-seduttore” o, meglio, che si crede tale. «Partecipo per le fìmmine. […] Quando guardavo il Grande Fratello a casa non capivo come certe ragazze non venissero corteggiate», avrebbe dichiarato prima di essere recluso in albergo. Pare che lavori come operatore ecologico e si chiami Alfredo, dice la nostra talpa alla Endemol.

    Strabilio! Chi sa parli.

    AGGIORNAMENTO: «Forza Palermo» e «Miiinchia ch’è beeello!». Non luoghi comuni!
    😛

    Alfredo Lo Bianco

    AGGIORNAMENTO 2: ma allora ditelo che è un “attore“! :D

    AGGIORNAMENTO 3: un articolo di Roberto Puglisi nella sezione spettacoli del Giornale di Sicilia parlava di questo post e di alcuni commenti ricevuti attribuendoli ai rispettivi autori.

    Palermo
  • 94 commenti a “Un palermitano-seduttore al GF7”

    1. se li vanno scartando ad uno ad uno i migliori…

    2. It’s wonderful!
      Viva la televisione con il fiore all’occhiello:la discarica é senza dubbio un colpo di genio.

    3. chi schifiu!
      mass media = armi di distrazione di massa

    4. Cominciamo bene, cominciamo!
      Vuoi vedere che lo hanno messo li per occuparsi della discarica, giacchè è un operatore ecologico? 🙂

    5. come perdersi in una generazione di fenomeni;-)…!!!!

    6. Avverto mia madre che pur chiamandomi Alfredo ed originario di Palermo, non partecipo al grande fratello.
      Non si sa mai.

      cordialmente

    7. E se i proverbi sono tutti giusti : cu schifia addisia ! Costui sicuramente diventerà popolare e magari, chissà, potrà fare carriere nello spettacolo.
      Ricordate quanto era “buzzurro e grezzo” Taricone? Slt…………..inviriusi !!!!

    8. nemmeno 7 volte minchia in meno di 60 secondi, è proprio palermitano! 😀

      pare uscito da mary x sempre o ragazzi fuori

    9. Per adesso preferisco non commentare, ma ho un dubbio cattivo. Aspetto.

    10. COME SEMPRE palermo alla ribalta per: sudiciume, malasanità, abusivismo, truffe, regolamenti di conti vari e, nel campo dello spettacolo, CON I PEGGIORI BUZZURRI A RAPPRESENTARCI. che vomitooooooooooooooo

    11. vomitoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    12. mi vergogno a sentirlo parlare

    13. Fabrizio moderati da solo e non costringermi a rimuovere commenti.

    14. Fabrizio mi sa che esageri un pò… La peste no per favore! anch’io sono rimasta a bocca aperta sentendo parlare “Alfredo”, specialmente perchè in tv spesso approdano personaggi simili che danno sicuramente un’immagine nn bella di noi palermitani, quando ha detto “Alessia aiutami, lo sai che io con l’italiano nn ci vado daccordo”.. volevo sprofondare!!!

    15. E’ chiaro che un palermitano scelto dal Gf va a fare il palermitano da circo. Ma siamo ancora alla superficie. In sostanza, Alfredo è un campione assai significativo di una rappresentanza nutrita – direi maggioritaria – di nostri concittadini. Sottosviluppati (nel senso tecnico del termine) fieri del loro folclore negativo e del “tochismo” che da esso discende. Rassegniamoci: Alfredo è un panormitano doc.

    16. Caro Roberto è triste ammeterlo, ma hai ragione.. che amarezza però

    17. io mi sono divertito a sentirlo parlare .
      Voi vi vergognate ma non so di cosa .
      Palermo è anche , anzi Palermo è sopratutto questo .
      Cosa volevate un fighettino della “Cuba”?
      Mi sarei vergognato sul serio se ci fosse stato un elemento da cuba .
      Lui lo trovo bello , naturale , genuino e rappresentativo.
      Baciamo le mani .
      Luca .

    18. Mica c’è bisogno di un fighettino della Cuba o di un palermitano che fa il palermitano da circo per esprimere la complessità di una città. Andava bene una persona normale.

    19. Io faccio il tifo per lui, è abbastanza pacifico che è l’unico essere umano presente nella casa.

    20. RAgazzi smettetela con i luoghi comini non si può essere felici di essere rappresentati da un elemento del genere, vorrei vedere se chi scrive frequenta con piacere persone come il buon Alfredo.
      Io non avrei gradito neanche un fighettino come qualcuno ha scritto, ma Palermo nn è divisa solo nelle due categorie Grezzi e Fighettini. In mezzo ci sta tanta altra gente normale e certamente meno umiliante

    21. be dai…nella mischia, l’ignoranza palermitana del soggetto non si nota più di tanto!!
      Tranquilli!!!

    22. Ma daiiiii….e siate un pò ironici…preferisco la veracità di un elemento del genere allo snobismo aristocratico di certi personaggi dell’elite palermitana che passano le giornate a veleggiare tra mondello e l’addaura. Inoltre sarà interessante vederlo interagire con certi concorrenti che mi sembrano appartenere a categorie affini a quelle citate.Sembra un elemento simpatico…quasi quasi mi ha convinto a seguire questa edizione del grande fratello!!!….e soprattuttooo FOZZA PALEEEEEMMMOOOOOOOOOOOOOO!!!!!

    23. Come già detto nel mio post precedente , per me Alfredo è da premiare per la sua genuinità e veracità proprio come ha scritto Isola81 .
      Vorrei rispondere inoltre a Manuzza che scrive : ” vorrei vedere se chi scrive frequenta con piacere persone come il buon Alfredo ” .
      Cara Manuzza io lo frequenterei senza alcun problema è un ragazzo che a prescindere dalla sua cultura si fa un mazzo così lavorando come operatore ecologico , non di certo un ladro o un assassino , quindi perchè non potrei frequentarlo ?
      Essere persone per bene non significa necessariamente avere 1 laurea ed atteggiarsi in stile vip .
      Concludendo a me personalmente mette piu’ tristezza questo classismo infondato che le esclamazioni “minkia” del simpaticissimo Alfredo .
      Grazie per l’attenzione 🙂
      Servus .

    24. Questo è ciò che scrive La Repubblica:

      Ha 27 anni, due tatuaggi, un diploma di terza media, nella scheda diffusa dalla produzione del reality show si legge che conosce “poco l’italiano, bene il siciliano”. Ne sono prova gli istanti che seguono il suo ingresso nella casa, scanditi da una raffica di “minchia!” con cui sintetizza l’ammirazione per gli ambienti nei quali dovrà vivere (salvo eliminazione) per i prossimi tre mesi. Con Alfredo Lo Bianco da Palermo inizia la settima edizione del Grande Fratello….

      Credo che Alfredo favorirà (non poco) gli stereotipi sulla nostra Città, e così il pregiudizio che, noi palermitani, siamo abituati a subire sarà,anche, alimentato da un discutibile grande fratello……..che gioia!!!!!

    25. A parere di chi scrive, Alfredo rappresenta Alfredo. O qualche organizzazione lo ha delegato a rappresentare Palermo o una parte dei palermitani ? Perchè in un programma totalmente imbecille ci dobbiamo infilare per forza e pi “suvicchiaria” una sorta di parasociologia paracu*a applicata (ad Alfredo ? Suvvia…Finièmula…).
      Un “Alfredo” fa ascolti, fa audience, fa pìcciuli.
      La ragazza snob toscana nonricordocomesichiama,ah Guendelina, paragonabile ad una Kubina, non fa stafalcioni grammaticali, non è assatanata come il Nostro pare essere,che ogni pezzo di osso pizziddhu sembra svenire, ho scritto svenire, con la s, da un momento all’altro.
      Alfredo è una macchietta, un francofranchi post litteram, uno che si sente toko e che nel suo micromondo probabilmente, anzi, lo è.
      Naturalmente tutto rapportato a parametri esclusivamente specifici che magari a qualcuno di noi, e io parlo per me, fanno ridere, e mi fermo quì con il giudizio, per Alfredo invece, e per gli Alfredi,non si può non conoscere gli ultimi 24 pezzi di Giggidalessio, quello che magari trent’anni fa era Ninodangelo per la generazione del papà di Alfredo.Su “grezzo” e “fighettini” ci sarebbe da riempire un trattato e Tony avrebbe problemi di metri lineari.
      Alfredo è un grezzo naturale e ruspante; molti fighettini sono grezzi perchè piruocchi arrinisciuti; i pochi fighettini d.o.c.g. in genere lo sono di nascita e di censo e sanno vivere , seppur a modo loro e con i loro riti.
      Che dire ? Mala tempora currunt, mutatis mutandae et quo modo ab Alfredis nos servamos .
      Tantae cosae bellae.
      Giuànni

    26. Nessuno, formalmente, delega le maschere sul palcoscenico a rappresentare alcunchè. Ma il fatto che rappresentino comunque qualcosa è rivelato dalle reazioni del pubblico. Qualcuno applaude, altri fischiano. E perfino nei fischi si avverte il sintomo di una identificazione che si vorrebbe negare.

    27. CHE SCHIFO

    28. Eppure questo Alfredo incarna proprio quel palermitano folk che su queste pagine riscuote un successo straordinario. E’ il palermitano che non mastica l’italiano, che dittonga qualsiasi sillaba, e che mangia il pane con la meusa. Non capisco questo snobismo. Quando viene raccontato a parole il palermitano doc piace, quando lo si vede in carne ed ossa ne prendiamo le distanze?

    29. Cara essi, io nn sono classista e nn ho mai avuto simpatia per chi lo è. Frequento persone di ogni estrazione sociale senza problemi ma con qualcuno posso trovarmi meno a mio agio. Semplicemente credo che Alfredo dentro la casa rappresenti Palermo e state certi che sarà decisamente identificato con noi palermitani in genere, senza andare troppo per il sottile. E la cosa mi infastidisce

    30. Ciao Stanton, anche il Padrino don Vito Corleone può risultare seducente come genere letterario o cinematografico. Ma fa schifo se assume le fattezze di Riina o Provenzano. Ovvio, esiste una palese contraddizione in questo. Ai più illuminati il compito di sverlarne il senso.

    31. Ciao Roberto,il senso è che siamo permalosi; fino a quando si celebra la “sicilianitudine” (termine che detesto n.d.r),con annessi e connessi, tra di noi è tutto ok; quando ci viene sbattuta in faccia dagli altri diventa motivo di scontento.

    32. Io credo che la negatività del personaggio e di un certo tipo di homo panormitanus (perdonami Billi) non sia tanto nelle origini popolari che si trascina dietro. C’è altro: il compiacimento negativo, il tasciume eletto a valore di riferimento, la soddisfazione nell’ignoranza, il rifiuto del cambiamento e l’alibi secondo cui nulla si può mutare, nemmeno il proprio grado di cultura e sensibilità.

    33. Ben detto Stanton!! A me sembrano easgerate queste reazioni di preoccupazione e sgomento…noi siciliani abbiamo questo sentimento di “comunanza” difficile da sradicare: credete forse che a roma qualcuno si sia preso la briga di difendere il buon nome della “normalità piccolo borghese capitolina” quando al tempo irruppe il fenomeno mediatico trash coatto di Floriana? Al massimo si saranno fatti una grassa risata..Cosi’ come per Alfredo, che già ieri sera avevo ribattezzato simpaticamente “Floriano”. Bisogna imparare a prendersi meno sul serio….C’est la vie….

    34. Non è il tipo di programma che preferisco ma confesso di aver seguito ieri sera “Grande Fratello”. Non fosse altro che per la curiosità. Non ultima quella di conoscere questo palermitano di cui avevo letto proprio su Rosalio.
      Non mi trovo per nulla in accordo con chi dice che gente simile non andrebbe frequentata e/o che si debba vergognare di lui. Personalmente ho amicizie che vanno dal vice questore o medico, avvocato che sia al muratore, garzone, operaio o spazzino e quant’altro. Sono abituato a farmi un’idea sulle persone piutosto che sul loro abbigliamento, sulla loro cultura o occupazione. E mi vergogno solo di gente come Totò Riina, Bernardo Provenzano, Brusca e così via piuttosto che di chi è comunque -fino a prova contraria- una persona perbene. M’infastidice soltanto il fatto che Alfredo, che vuoi o non vuoi rappresenta di fatto l’essere palermitano, o meglio un certo modo d’essere di alcuni palermitani, finirà inevitabilmente per confermare certi stereotipi che nel tempo ho già avuto modo di verificare quando, ad esempio, presentandomi come palermitano, in “continente” ho sempre raccolto esternazioni di incredulità sol perchè non porto con me coppola e lupara, so parlare in italiano e non ho certi atteggiamenti. Se, com’è probabile, Alfredo finirà per assecondare ancora una volta la stereotipizzazione del palermitano, non è certo comunque colpa sua. Lui è quello che è (e lo dico senza alcuna accezione, negativa o positiva che sia). M’infastidice -dicevo- il pensare che qualcuno lo abbia scelto solo col fine di favorire la diffusione mediatica di un certo modo di essere palermitano che non è comunque il solo modo di esserlo. E, del resto, immagino che anche a Milano, Torino o Firenze vi siano soggetti che esprimano, come Alfredo, un certo modo di essere lombardi, piemontesi o toscani che non è comunque l’unico. E’ “grave” il fatto che difficilmente si stereotipizzi il lombardo come un buzzurro ignorante che sgobba e vive in modo non molto partecipato con gli altri la propria esistenza (ne ho conosciuti molti) mentre si inziste sempre sul sardo pecoraro, sul romanaccio o il siciliano “alla Alfredo”. Nella stessa maniera in cui mi fa imbestialire guardare i servizi alla tivù sulle città d’arte e non vedere mai comprese tra queste Palermo. Ma, purtroppo, c’è un certo nordismo mediatico ad imperare oggi, lo stesso nordismo che domenica scorsa, ad esempio, sorvolando sul Palermo e sul catania, ha invece molto insistito sull’avvicinarsi alla champion del Milan. Champion? Il Milan? Francamebte … non ne possiamo più! E allora, forza Alfredo, anche se non tutta Palermo è esattamente come sei tu. Io non lo sono, ad esempio, ma non per questo mi vergogno di te e del tuo modo di essere che è comunque assai genuino e spontaneo. Spero solo che tu riesca a confermare il fatto di essere una persona perbene, il resto conta poco. Un saluto a tutti

    35. PS= Ricordate cmq che stiamo parlando del Grande Fratello….mica “Floriano” è chiamato a rappresentarci al parlamento europeo!

    36. Non parliamo di coppole in tv!Please!

    37. Coloro che hanno scelto i simboli semplici,”discarica” e “suite”,sono dei geni,”piccoli” ma pur sempre geni.
      Sanno di suscitare piu’ interesse di Piero Angela e Report messi insieme.
      Non é polemica ma realtà, purtroppo.

    38. …non mi stupirei se vincesse. anzi lo spero! una manciata di miliardi in una casa di ballarò! sarebbe un miracolo! ricordatevi il successo che ebbe “salvo il pizzaiolo siciliano” credo della prima edizione! si sposo’ in diretta con la sua zita di sempre, si fece crescere i capelli con cresta bionda, divento’ cantante…apri’ infine non so quante pizzerie e villaggi! “ttuttto bbuono e biniritto!” se vince andiamo a brindare tutti in tavernaaaaaaaaaa

    39. secondo me è fintissimo…diceva minchia pensadoci solo per fare il siciliano doc.

    40. Stanton, anche se in realtà non è poi così diffuso da noi l’uso della coppola … devo dirti che all’estero è invece molto conosciuta ed abbinata alla sicilianità. Così come lo è il cappello a bombetta ed il parapioggia degli inglesi. Sterotipi! Pensa a quanto sarebbero carini Santoro e Cuffaro a braccetto con coppole in testa che passeggiano conversando candidamente per Parigi! 😉
      Sdoganate la coppola! 😉 😉 😉
      He, he, he

    41. Ragazzi…spero di non essere mai identificato da uno stereotipo del genere!
      Viva la ballarò e la gente di ballarò ma lasciamola alla ballarò, non in TV!

    42. …state tranquilli i rappresentanti(se proprio cosi’ dovete pensarla)delle altre regioni sono alla stessa altezza 😉 ps vi consiglio di smetterla se qualke amico di alfredo legge sti commenti non sarebbe poi cosi’ felice…ih ih 😉

    43. questo Alfredo incarna lo stereotipo del palermitano che ha difficoltà con la lingua italiana e che dice parolacce..e penso l’abbiano scelto proprio per questo…

      farebbe molto più scalpore un palermitano che parli bene l’italiano, non dica parolacce e non faccia il netturbino…

      che tristezza la tv ..

    44. Mah… mi sembrò di gran lunga più triste, qualche mese fa, il trapanese finto intellettuale spacciato per rappresentante del “genio” panormita (al quale va peraltro riconosciuta la paternità del pleonasmo di minchie in prima serata)

    45. Io non oso chiedervi se vi siete letti il pezzo che ho scritto oggi su Repubblica Palermo sul soggetto in questione…:-) (in ogni caso pagina 4 in basso).

      Ma andate su questo link e scoprirete tutta la verità…

      http://www.speedy-art.com/casting_scheda.asp?cat=&tipo=nuove_proposte&da_ricerca=&area=c_casting&id=1109

      Vassily

    46. Stanton ha ragione, inutile girarci attorno, e se si è intellettualmente onesti non ci dovrebbero essere tante remore ad ammetterlo.
      Non capisco.

    47. Vassily, come dire,…. un attore consumato.
      Amunì, diciamola tutta, tante chiacchere e tabacchere, alla fine ieri tutti catodizzati a vedere l’animale televisivo…
      come sempre Giuanni mi piaciu!

      au revoir

    48. Di sicuro sarà una delle prime “vittime” della Gialappa’s band….

    49. uno strano destino, però, ci colpisce. pensiamoci. dei siciliani in genere, per finire in tv devi essere o il super-mega-strafigo direttore di qualchecosabastachec’è oppure uno così. il più delle volte uno così.
      marketing?

    50. alla fine però picciotti considerate che puoi anche stare un giorno contato e farti buttare fuori ma hai contratti assicurati con il resto della tv spazzatura ( ossia buona domenica ed affini) e quindi significa picciuli a palati pun fari na min**ia. panza e prisenza… senza poi considerare le varie serate in cui ti pagano nelle disco ecc… obiettivamente i vantaggi potrebbero essere molti ,…cmq se mi proponessero di stare in una casa lussuosa per 3 mesi senza fare un ca**o e guadagnare soldi a palate lo farei subito, il problema qui è la gente che si guarda ste merdate..PICCIOTTI PER GUADAGNARE COSA NON SI FA OGGI GIORNO!

    51. Quanta paura per la tv spazzatura, che io guardo tra i pixel dello schermo(tra le righe). Da sempre
      la tv, il cinema e perfino la radio(vedi Fiorello & C.) gioca su tutti gli stereotipi regionali; vivo a Bologna e loro hanno lo stesso sgomento a vedere personaggi che stereotipano il loro modus vivendi; è normale sentirsi non rappresentati.U
      n giorno radio dj nel dare le info sul traffico su Palermo lo speacker ha cambiato accento facendo l’occhiolino al “traffico”(alla Jonny Stecchino)ed asseriva che “Palermo fa paura”, mi sono “inc.” è ho scritto una mail in redazione; ma quante volte noi panormiti, ci indignamo per un giornalismo volgare e tendenzioso; ed invece tutti qui a “vomitare” sulla tv spazzatura; il trash più pericoloso è quello non dichiarato; tipo Sotto Zero, Costanzo ed il suo buonismo; o peggio i Tg di tutta italia che insultano l’intelligenza
      dell’italia e del suo fantastico popolo regionale; rispondendo all’amico che va spesso a Milano, se ti senti terrone ti trattano da terrone, se ti senti italiano il problema non si pone; PALERMO SICILIA ITALIA EUROPA MONDO
      Un saluto sa Bologna

      Per citare un film: “TUTTO IL MONDO E PROVINCIO LO DEVE SAPERE!”

      Baciamo le mani

    52. Non guardo il Grande Fratello. Non più. Ho seguito un po’ il primo poi mi sono stufato. Non per snobismo ma perchè sono convinto che è tutto fasullo e che i personaggi li scelgono ma poi li “addestrano” Ora non so se Alfredo è stato addestrato o no a fare il “panormita doc”. Non mi meraviglierei. Mi riservo fin quando non lo vedrò. Ma nei commenti che ho letto sopra mi pare di avvertire il solco di un aratro che in realtà non ci dovrebbe essere. In questo senso Alfredo rappresenta palermo e la “panormitudine” e, nello stesso tempo, rappresenta solo sè stesso con pregi e difetti, voglie e ingenuità, rozzezza e candore. Ma vi posso assiurare che alla Cala da Baffone (buonanima) il pane con la milza non lo vanno a mangiare solo i netturbini ma pure i fighetti della Cuba. Che minchia ogni tre secondi lo dicono pure i giornalisti (e ogni tanto lo scrivono anche), che certe modalità di “etnobullismo” possono essere manifestate diverssamnte ma sono trrasversali. La panella, amici miei. Ci unisce la panella. Nel senso figurato, ovviamente. Di questo facciamoci una ragione. Quando il boss Michele Greco fu interrogato da Giovanni Falcone, gli disse: “Dottore Falcone lei è come a Maradona. Pi farici gol si deve fare il tunnel. Perché in fondo siamo la stessa cosa e lei capisce subito dove stiamo andando”. Che tunnel gli fecero è noto a tutti. Ecco perché non erano la stessa cosa ma ecco anche perché, in fondo, lo erano. Un altro non avrebbe capito niente e guardandolo col binocolo, come dan Mariano de Il Giorno della civetta, avrebbe potuto dire: “Tutto a posto. Quello? Un padre di famiglia…”. Ecco, certo che non siamo tutti Alfredo. Ma siamo usciti tutti dallo stesso buco.

      tante belle cose

    53. ciao a tutti sono cristina da palermo!volevo dire che leggendo gran parte dei commenti,alcuni li ho accettati ed altri no,come ad esempio quello di 1 certo fabrizio che parla male di tutta palermo,io credo che non c’entra niente tutto questo con alfredo.Alfredo è 1 ragazzo fortissimo anche se 1 pò esagerato con tutti sti minkiaaaaaaa,cmq a parte tutto neanche è entrato e già la marcuzzi cosa gli ha detto?come si vede che sei palermitano x tutti sti minkia!XRò ALLA BELLISSIMA EDUCATA RUSSA CHE HA DETTO PORCA BUTTANA!NON GLI HA DETTO NIENTE.

    54. QUINDI FINIAMOLA DI DIRE CAZZATE E FINIAMOLA DI DISCRIMINARE

    55. Carissimo Rosalio,scusa se mi permetto di scrivere…ma io più che Alfredo,panormita doc e tascio di Ballarò,preferisco di gran lunga lo Spinò,alcamese e panormita d’azione universitaria,de La Pupa e Il Secchione se proprio dovremmo scegliere fra chi dovesse rappresentarci.Ho notato una cosa,decostruendo il personaggio Spinò ne La Pupa e il Secchione:
      1) La Trinacria nella sua stanza,sinonimo di sentita testimonianza d’apparteneza
      2) La Maglia del Palermo:non mi stupirei che l’Alfredo la uscisse ma il nr.4 rosanero rresta ad apannaggio dello Spinò,conoscente del Giovannino Tedesco da Pallavicino
      3) Il Minchia in tv: dopo Ciprì e Maresco,nel Cinico TV,lo Spinò ne La Pupa e il Secchione.contesto grottesco in cui può anche starci,ne siamo pieni: Alfredo,non copiare pur se sei di Ballarò e ti viene facile…

      Insomma,oltre a questi 3 punti,cui potrei andare oltre e che avrò mdo di ampliare,non credo che lo Spinò,il quale ha saputo scindere dal momento di spettacolo(come richiesto ne La Pupa e il Secchione),e l’Alfredo,spazzino di Ballarò(con tutto il rispetto per l’AMIA,anche se so non lavoratore di questo ente),preferisco di gran lunga lo Spinò…almeno quello studia e cerca di migliorarsi e ascolta folklore siciliano,e lo dico con una punta d’orgoglio,anzichè Gianni Celeste,il catano-partenopeo.

      W SPINO’…

    56. Ps:
      ADaniele Billitteri…Spinò ne La Pupa e il Secchione si è tanto ispirato al vostro saggio uscito con il Giornale di Sicilia “Homo Panormitanus” qule emblema dell’ “homo medius siciliensis” da portare su Italia 1.

      W SPINO’

    57. per me e stata tutta una sceneggiata della produzione a farlo entrare per primo e fargli fare tutte queste esclamazioni , infatti dopo se voi lo avete notato man mano entravano gli altri e rimasto sempre in disparte e secondo me e pure molto timido, cmq vada e palermitano e ne sono fiero pensatela come volete………..

    58. scusate ma il palermitano tipo non e’ cosi:
      a) le donne le guarda con rispetto e non come maniaco
      b) le doccie in casa ce li abbiamo
      c) e soprattutto non ci facciamo prendere x i fondelli

    59. Ciao a tutti nn seguo molto il G.F. per ovvi notizie(tv spazzatura)..
      Il nostro “Palermitano” nn rappresenta tutta Palermo ma rispecchia il vecchio cittadino cresciuto per strada con le sue tradizioni.
      La vera vergogna nn è per il giovane Alfredo , ma tutta la redazione e coloro che che, a mio avviso,vogliono marcare ed evidenziare la sua parte cruda magari suggerendola o , additittura,imposta-
      Sono stanco di vedere il marchio di noi siciliani come status symbol dell’ingnorante, stupido, mafioso e lavativo.(nulla contro Alfredo al quale mando 1 sicero buona fortuna,sperando che vinca)
      Ingnoranti per ingnorati, ricordo ai “nordisti” che il wc a casa loro lo abbiamo portato noi, infatti erano abituati a fare i bisogni nel cosiddetto “comune”, cioè bagno all’aperto fuori abitazione.
      Infine scusate la mia rabbia, ,a le nostre istituzioni (e mi riferisco a chi ci rappresenta oggi come pres. della regione regione il qula spodera la sua coppola alle domande incalzanti di Santoro)dovrebbero fare capire chi siamo, Palermitani con le loro radizioni e la loro cultura fondata dalla fusione di molte invassioni che hanno lassciato segni toccabili ancora oggi.Una Palermo un pò diversa dagli steoropi che molti hanno.
      ciao e forza alfredo

    60. da buona palermitana non credo che un personaggio come Alfredo possa rappresentare Palermo ed i suoi abitanti.Anche perchè ormai è notorio che i palermitani ed i siciliani in genere non hanno nulla da invidiare…. e come in tutte le altre regioni ognuno di noi agisce secondo la propria educazione e la propria cultura.

    61. Beh, credo che se Alfredo è entrato dentro la Casa del GF è perchè in fondo rappresenta in toto uno stereotipo (non so se avete fatto caso al video di presentazione, ma tanto per cambiare era girato tra il mercato e piazza Kalsa). Ma del resto ogni concorrente porta con se un carico di valori e pregiudizi preesistenti: pensate al milanese (Gabriele, credo si chiami), è il tipico fighetto tutto locali notturni e capelli sempre phonati. Tutto sommato Alfredo rappresenta la parte di noi che lavora onestamente (e anche umilmente) e pazienza se abbia usato “minchia” un po’ convulsamente…alzi la prima pietra chi di noi non l’hai mai fatto. Ama fare il galletto ruspane nel pollaio mediatico, quindi credo farà divertire parecchio gli inquilini della Casa…aspettiamo e vediamo come si comporta, prima di giudicare…

    62. ma se il ns Presidente della Regione (TOTO’) va da Santoro con la coppola che cosa vogliamo pretendere da un ragazzo che si vuole fare strada anche ridicolarizzando la nostra amata Sicilia anzi direi PALEM..MO.

    63. 64.
      Ieri ho ascoltato la musica di Giovanni Sollima su RadioClassica.
      Essendo melomane ma non esperto mi limito a dire Fantastico.
      E poi ha scritto tutto Sveva Alagna nel suo articolo nella prima pagina di questo sito.
      Si sa che i geniali inventori della discarica e dei personaggi pittoreschi,o cafoni irreali,devono attirare il pubblico persino facendolo in.az.are per aver spu.tanato l’immagine di una città.

      P.S.anche la televisione sportiva nazionale quando deve raccontare i successi del Palermo viene a filmare solo il degrado.
      Ma non é che ci stanno rompendo le P.lle?

    64. POI CI LAMENTIAMO CHE I TUTRISTI DI PALERMO IMMORTALANO IL PEGGIO PER PRENDERCI PER I FONDELLI (mettendo tutto in rete)!!
      questo è un esempio http://www.physics.union.edu/newmanj/2000/images/palermo%20street%20scene.jpg

    65. povera mondello :*(((((((((((

    66. mi è andato di traverso il cornetto a vedere com’è conciato il lungomare :*(( non hanno risparmiato neppure il molo del circolo lauria

    67. scusate i molteplici errori di battitura causa i nierbi ki m’acchianaru

    68. Entro nella piccola querelle solo per dire che è in atto, a mio modesto parere, un piccolo scambio simbolico:

      Il Grande Fratello non è la realtà, e quindi il concorrente suddetto non è Palermo.

      A meno che, ma chìsto m’agghiàccia ‘u sangu nni vene, no sia prorpio vero il contrario, e cioé che -drammaticamente- il GF sia la realtà, e tutto abbia una tale dimensione da acquario che l’unica sia nuotare ostentando i cliché per monetizzare il massimo in tempo minimo.

      La terza via è quella del linguaggio: il GF, televisione, applica l’unico linguaggio adesso adoperato in TV: vieni, fai quel cazzo che (non) sai fare e verrai premiato. La cosiddetta “spontaneità” è diventata un talento. E’ una grande invenzione chìsta, giustifica la porcilaia del tubo catodico in onore al valore del nulla, basta esser se stessi per meritare il premio.
      Adesso però ciao, vado ad esser me stesso un pò meglio, ruttando qua e là tar un colpo di “minchia” e una mummiàta. Ovviamente, con coppola in testa e lungo unghio del mignolo nn’arìcchie

    69. a me sinceramente il “floriano in questone mi è sembrato un pò troppo enfatizzato e costruito..direi quasi recitato…vedi un pò..è anche un attore…

    70. La voce abbastanza fondata vuole che il ragazzo sia figlio del compianto leader dei precari Filippo Augello…affidabile all’85 per cento.

    71. Scusate ma di che si sta parlando?
      Ad uno spettacolo come il GF chi ci deve andare se non personaggi come il simpatico Alfedo.
      Ma ce li vedreste Billitteri, Didonna, Puglisi, ecc. che io non conosco personalmente, ma che dai loro scritti reputo siciliani stimabili, partecipare al GF???
      Il GF è uno spettacolo per Alfredo per un pubblico alla Alfredo e non mi turba affatto che questo pubblico possa pensare che tutti i siciliani siano come Alfredo.

    72. il primo GF era una trovata, arrivati al settimo direi che é una boiata.

    73. Intanto alfredo è li,e voi qui,lui uscirà e sarà famoso,voi resterte famosi solo all’interno di Rosalio,avanti,un pò tutti lo inviadiate,cje poi sia un palermitano medio,o scarso,questo è da vedere,ma intanto è li e voi qui.

      Io da Palermitano sono felice,vederlo girare li con la maglia del Palermo abborare le femmine,fare schiezze,sentirlo parlae,la gente sa che non rappresentà Palermo,forse gli unici che non lo sanno siete voi,ma forse è meglio vedere i veri problemi di Palermo sbattuti su striscia,e amirare sorriso durbanz tornato abronzato dalle isole” seiscelle”

      Picchi i problemi a Palermo ,sono Alfredo al grande fratello,tranquilli che lo spritz lo bevete uguale oggi pom alla Cuba…o al Berlin cafè.

      A roma……..piove….

    74. Nat, secondo me anche tu nella casa faresti unn figurone. Sei proprio adatto.

    75. Per fortuna ieri Cammarata, intervistato alle Iene, ha dato ben altra immagine dei palermitani! 🙂

    76. Dottor Puglisi,e ne sarei orgoglioso,ma uan cosa è sicura,adesso in italia,Alfredo è famosissimo a lei,un pò meno…ma lei addirittura è un pò meno famoso a Palermo,e la cosa mi spiace molto.

    77. A me no. Perchè – le sembrerà strano caro Nat – la fama non rientra tra le cose che mi sembrano importanti. Né quella dei grandi, né quella degli imbecilli. Sul fatto che lei sarebbe orgoglioso… Bè, devo dire che me l’aspettavo.

    78. Secondo me Nat prima o poi diventerà famoso.

    79. Ma lei si rende conto,che c’e’ gente che non compra il gds per non leggere la sua firma? Cioè è grave,se ne renda conto,al massimo,forse ci si ponnu ammugghiari i patati,cmq io la sua persona non l’avevo mai attaccata,anzi ho sempe detto,l’uomo Puglisi mi dicono sia una bella persona,lei invece dicendo che io starei bene dentro la casa del gdf come Alfredo,vuol far capire che anche io sono come Alfredo,cioè il prototipo del Palermitano che deve essere eliminato,quello del basso quartiere,quello che parla in dialetto e non in viale strasburghino ,quello che ha la terza media regalata e non la laurea presa in giurisprudenza o alla LUISS a Roma,quello che fa un lavoro che nessuno vuol fare,perchè ritenuto umiliante,mentre lei,è un giornalaio pardon giornalista scrittore,grandissima penna,di primo piano,che lo mandano a scrivere articoli su bambine che volano dal balcone,e lei racconta il dolore delle famiglie,felice di aver scritto un gran bel pezzo,che colpisce,non solo i piccoli palermitani come me ma anche i suoi simili,lei è quello che si sforza di parlare e scrivere in dialetto Palermitano,per lavoro per specularci,mentre però criticata Alfredo del gdf,io sig Puglisi,vivo a Roma da 10 anni,guadagno 3500euro al mese,sono uno chef di cucina,parlo 3 lingue,dirigo qualcosa come 15 persone ed ho una moglie insegnante , sono del triangolo delle Bermuda,per farla intendere,Capo-Colonnarotta-p.zza Indipendenza.Sono un ignorante lo ammetto,ma sono Vero
      Lei per fortuna,ha una gran bella penna, cosa è una DUOFOLD STERLING SILVER SFERA sa costa 550euro,bè allora le auguro di trovare la giusta scrittura,e si ricordi anche Alfredo in fondo in fondo la vuole bene,perchè lui è un Palermitano verace,lei forse un pò meno.

      Con rispetto,la saluto

    80. …..IO mi rendo conto che mi sta “siddiannu” leggere questo blog….

    81. Caro Nat. Ma se le patate godono nell’essere avvolte dalla mia prosa, lei chi è per sindacare un siffatto delicato sentimento ortofrutticolo? Mi saluti le polpette al sugo (pardon, le sarde a beccafico).

    82. Si sta rasentando il ridicolo,dotto puglisi,non ha forse più argomenti?

      Per fare le sarde a beccafico,ci vuole arte e maestria,divulgarle e farle mangiare ad un popolo che non le conosce e non ha la cultura alimentare nostra,non è cosa da tutti,troppo comodo,scrivere del dolore della gente,o dei racconti,fantasiosi che interessano a poca gente.
      Poi lei lo sà che esistono almeno 30 tipi d patate diverse al mondo?

    83. Vi ricordo che questa non è una chat.

    84. hai ragione rosalio,ma già mi sono pentito di avergli dato tutta questa importanza,non capiterà più,il personaggio pubblico è lui,lui è il grande scrittore giornalista e quando pubblica,in piena democrazia deve prendersi sberleffi e complimenti,se poi i sberleffi sono più dei complimenti è un problema assolutamente suo.
      viva la democrazia.

    85. Peccato,non è stato neanche nominato Alfredo,stamani aprendo corriere.it ho letto l’articolo,vergogna,l’uomo che rappresenta Palermo,NEGATIVAMENTE,neanche è stato nominato,inutile che sperate ancora che dalla sua bocca,uscirà la famosa parola conosciuta da tutte le razze del mondo,non è stupido Alfredo,forse ignorante,forse non ha la terza media,forse neanche l’elementare,ma non è stupido,da buon corna dure palermitano della ballarò,ha capito come,cavalcare l’onda del successo,mettetevi l’anima in pace,è ignorante,ma non è stupido….e come direbbe lui,Livatici Rima.

      PS: mia nota personale,e tutto questo senza bisogno di appartenere,alla Palermo bene,come diceva il Buon Rino Gaetano,figlia di sciacalli e lachè(i nostri lapardè)ne è figlio dei fori,non ha fartelli che contano tombini….è solo un Palermitano assolutamente anonimo,uno di quelli che ieri,se molti lo incontravano neanche lo guardavano in facia,da domani avrà bisogno della “scorta”.
      Ossa e Sale diceva mio nonno

    86. alfredooooo sei grandeee madoo e troppo fprte sto ragazzo fa scompisciare….sempre forza palermooooooooo

    87. Mi accorgo solo ora, dopo avere tanto viaggiato,che non è cambiato nulla qui a palermo
      la citta piu’ provinciale ,anche se la piu’ bella,che abbia mai conosciuto,
      rileggetevi le stesse cose che voi dite e vi renderete conto,se soltanto capiste,che l’essere umano è tale in quanto unico a se stesso,nè cuba nè mondello può stereotipare una persona,ciao a tutti

    88. Ma lo leggete il blog o fate finta Vassily il 19 Gennaio vi ha svelato che ha impersonare il panormita e si un panormita ma di attore si tratta e pure consumato…quindi non ci arrovellate il pippittone che sta impersonando la caricatura di se stesso…attore…palermitano in un vero reality commerciale di fasulli originali…ma picchì ci pagate u canone a Mediaset…va aviti accatttari a pubblicità.PUNTO E BASTA

      CHIDDU CA CI RISSI U ZIO VASSILY

      # Vassily scrive:
      19 Gennaio 2007 alle 14:37

      Io non oso chiedervi se vi siete letti il pezzo che ho scritto oggi su Repubblica Palermo sul soggetto in questione…:-) (in ogni caso pagina 4 in basso).

      Ma andate su questo link e scoprirete tutta la verità…

      http://www.speedy-art.com/casting_scheda.asp?cat=&tipo=nuove_proposte&da_ricerca=&area=c_casting&id=1109

      Vassily

    89. ragazzi visto ke si parla di alfredo il siciliano volevo sapere il titolo della canzone ke canta sempre “ahh meno male ke teng a tè…”

    90. qual’è il nome della canzone ke canta alfredo???
      meno mal ca ci stai tu..meno mal ca teng a te!!!rispondete!!

    91. si anch io lo voglio sapere…

    92. ciao a tutti vorrei sapere la canzone che canta alfredo meno mal ca tengo a te chi la canta grazie

    93. l abbiamo chiesta in cento ma nessuno lo sa…ufff

    Lascia un commento (policy dei commenti)