domenica 17 dic
  • Spigolature delle elezioni comunali 3

    Le primarie del centrosinistra continuano a essere “avvelenate”, con Giusto Catania che fa dichiarazioni tipo «Leoluca Orlando e Alessandra Siragusa non sono in grado di rappresentare un cambiamento profondo né una rottura con il sistema di potere che in questi anni si è impadronito della città. […] La città è mortificata per responsabilità della destra e per incapacità del centrosinistra di fare opposizione. (n.d.R: ma lui non era all’opposizione??) Anzi, il centrosinistra, troppo spesso, ha scelto il consociativismo, tacendo sulle vergognose pratiche clientelari e sulle mistificazioni elettoralistiche. Davanti a due candidature uguali per storia politica, per percorso e per approccio alle questioni cruciali della città i palermitani sceglieranno l’alternativa» e Alessandra Siragusa che promette di far diventare lo Zen come Disneyland e fa dichiarazioni tipo «La campagna per le primarie dell’Unione si è aperta ufficialmente da tre giorni e, nonostante la mia richiesta di un confronto con gli altri candidati e con la città per parlare di programmi, non si fa altro che discutere di sinistra dura e pura, di alternativa profonda o soft, di vecchio e nuovo, stigmatizzando incontri esclusivamente di carattere conoscitivo e istituzionale». Alleati serpenti.

    Nel frattempo la questione dei manifesti “cool” sbarca a Le iene con Alessandro Sortino Giulio Golia che ci prende un po’ per il culo per la campagna affissionistica e intervista, dopo abbondanti “vasa vasa”, un Cammarata sorridente come sempre. Buona visione del sindaco più cool d’Italia.

    Palermo
  • 38 commenti a “Spigolature delle elezioni comunali 3”

    1. sono di sinistra ma non mi piace nessuno dei tre. è grave dottore?

      cmq era giulio golia, non sortino…

    2. Grazie per la correzione…non guardo mai la tv. 🙂

    3. allora é vero che hanno chiuso i manicomi……
      Catania nel 1997 é entrato la prima volta al consiglio comunale e ha fatto la proposta rivoluzionaria:si deve togliere la cacca dei cani dai marciapiedi di via xx settembre.Ora ce l’atturra coi gonfaloni,con le
      trovate-marketing e con i discorsi di taverna che fa.
      La signora Siragusa non ha capito che allo Zen mancano il lavoro,l’acqua e le fognature,se continua con queste storielle su Disneyland va a finire che supera tutti i professionisti degli slogans presenti e passati.
      Il Signor Cammarata che a forza di ridere la spaccazza della bocca gli sta arrivando fino alle orecchie le sue barzellette non ce le puo’ raccontare senza spendere 1800000 euro?
      Il neuropsichiatra si é ritirato immediatamente,forse ha pensato che é meglio stare tra i suoi malati innocui.

    4. Un po’ per il culo? Solo un po’?

    5. Sono una palermitana che lavora a Brescia. Intervengo a proposito del servizio su Palermo a “Le Iene”.
      Che pena Cammarata! Non è certamente questa l’immagine di Palermo che mi sono portata qui nel profondo Nord. Faccio fatica a spiegare ai miei colleghi e vicini che ci sono anche altri palermitani, silenziosi e in gamba, che lavorano e scendono quotidianamente in guerra, ogni volta che si recano a lavoro, in ufficio o a fare la spesa.

    6. Sorriso durbanz ha colpito ancora,e a me vien da ridere sempre di più…

    7. Che bella immagine però!Basta con questi politici musoni, tutti intenti a fare il loro lavoro! basta con il grigiume della burocrazia e delle occhiaie di Fassino. Cammarata ride, risponde a tono alle battute di Goria, insomma è una vera Iena.Dovesse perdere le elezioni magari lo mettono al posto della Blasi. 🙂

    8. Ciao! Anch’io ho scritto a proposito in questi giorni nel mio blog. Ci siamo sentiti qualche mese fa e mi hai proposto di curare il settore dei video, ma ho dovuto declinare l’offerta. C’è spazio, invece, per i post?

    9. Che simpatico il nostro sindaco, dà l’impressione di divertirsi un mondo!!!
      Noi cittadini invece ci sentiamo presi molto per il…cool!?!? 🙂 e adesso, dopo il servizio delle Iene, tutta l’Italia ne è al corrente…altro che entusiasmo ‘na tristezza.
      P.S. Grazie Rosalìo, anch’io avevo perso il servizio in tv, visto che per adesso non ho il tempo di guardarla.

    10. Giusto Catania è giovane e cerca di giorcarsi le sue carte al meglio, ma non penso abbia i numeri per farcela…

      quanto al servizio delle Iene, semplicemente fantastico…i ghigni del sindaco celavano un grosso imbarazzo. Forse smetterà di ridere dopo le elezioni di Aprile..

    11. Qualcuno comincia a invidiarcela. Palermo è bellissima. votate quello GIUSTO. odio CATANIA.

    12. che dire…il problema è far vedere che ci siamo…

    13. …anche oltre i manifesti rossi…creano sgomento, ma da comunicatrice apprezzo il lavoro fatto da chi ha dovuto pensare a come render bella Palermo…pensateci, NIENTE FOTO ma solo PAROLE… e chi le scrive? giornali autorevoli certo, ma (escluso i due quotidiani locali) è gente che a Palermo non vive e quindi non sa cosa vuol dire respirare lo smog o vedere il disastro dello Zen…

    14. Io penso che il sindaco se la sia cavata molto bene. Una vera iena. Ridens. 😛

    15. Direi che il VAFFA finale se l’è meritato.

    16. io di tutta la campagna non ho capito quella del tram… ma perché… abbiamo il tram a palermo?

    17. MA ROBA DELLA ALTRO MONDO, CI MANCA PURE CHE UNO DI NAPOLI VENGA A PRENDERCI PER IL CUL0..

    18. Siino, sei il bronson dell’etere, bravo

    19. ecco ancora una volta censurato… avevo scritto in sintesi: che non ho mai votato centrodestra, che lo sbandierato trionfalismo dei cartelloni è eccessivo ma che qualcosa è stato fatto, che la iena napoletana aveva poco da sfottere che dalle sue parti di problemi ne hanno fino al collo..ED IL MAGICO ROSALIO CANCELLA TUTTO

    20. mikia non si può scrivere niente che si viene cancellati SEMBRA IL BLOG DI COMUNIONE&LIBERAZIONE

    21. Fabrizio se non ti piace la policy dei commenti non sei il benvenuto qui.

    22. Difesa campanilistica quanto blanda: non è appellandosi al mal comune mezzo gaudio (faccio riferimento all’accenno di fabrizio su napoli) che l’amministrazione comunale palermitana può pararsi il “cool” (scusate il gioco di parole ormai abusato ma irrinunciabile) da eventuali sfottò e critiche.La propaganda cartellonistica? ….picciuli persi…

    23. ottima la parte del sindaco: ha reso perfettamente l’idea di quello che intende fare con questa campagna d’informazione (?)…
      prenderci per il cul!

    24. ma perche – secondo voi – il sindaco si leccava spasmodicamente le labbra mentre la iena lo infilzava senza pietà davanti a milioni di italiani ?

    25. Pizzi e merletti.
      Disquisire sulle esternazioni più o meno sensate di questo o quel candidato, questo o quel politico oppure sui tanti problemi quotidiani della nostra città (traffico, parcheggi, infrastrutture, qualità dei servizi e della vita, … e chi più ne ha più ne metta) o sulla propaganda comunisteggiante (almeno per quel che riguarda la scelta del colore rosso in sfondo ai manifesti) di un’Amministrazione che dice risolti i problemi idrici, di trasporto, d’immagine, quelli di recupero e fruizione del proprio centro storico e chissà quali altri , potrebbe apparire opportuno ed utile.
      Ancor più se si è in prossimità d’elezioni.
      A Palermo, il 23 gennaio 2006, capita invece che diviene tutt’altro.
      E questo perché mentre si continua a far finta di nulla, i maggiori media regionali oggi hanno evidenziato ufficialmente che ad occhio e croce l’80% delle attività commerciali ed imprenditoriali cittadine è vittima del racket del pizzo. La mafia, signori.
      Si, una delle facce di quell’affare losco, che in passato è anche stato in grado di partorire stragi come quelle di Capaci e via D’Amelio, è oggi a Palermo visibile e sotto gli occhi di tutti.
      La sua obra aleggia indisturbata per la via Maqueda, la via Ruggero Settimo e qualunque altra strada centrale e di periferia.
      Estorsioni a tappeto!
      Qualcuno in città lo diceva già da tempo ma probabilmente, finchè a dirlo erano solo quattro comunistelli jeans e scarpe da tennis, qualcuno pensava fosse esagerato.
      In un contesto simile, in cui persino la micro-economia è capillarmente controllata dalla mafia locale, ma di quali investimenti stranieri (s)parlano i nostri amministratori?
      Ma di quali liberalizzazioni di mercato si parla?
      Da noi i mercati (quello del lavoro in primis) vanno dapprima liberati, -disinfestati dico io-, e poi magari anche liberalizzati.
      A pensarci bene, … è assurdo!
      E’ semplicemente assurdo che un’ economia locale possa essere così palesemente soffocata da interessi criminali e mafiosi, e quindi contrari allo Stato, che lo Stato e le sue Istituzioni sappiano e non siano in grado di intervenire proporzionatamente.
      Ma, basta coi pizzi, non voglio annoiare nessuno. Torniamo ai merletti. 😉

    26. ok torniamo ai merletti che è meglio…sono d’accordo con Tony il super Diego se l’è cavata proprio bene.. direi un gran paracool… da grande voglio fare il sindaco.

    27. siamo sempre là.
      io dico sempre: a palermo dove ti giri ti giri vedi polizia, e tu pensi “miii lo stato è presente”.
      lasci la macchina in doppia fila e passa la polizia? non gliene frega nulla (non è di loro comeptenza)
      stazionano i vigili urbani davanti ad abusivi che invadono i marciapiedi? (non è di loro competenza).
      vai a milano. passa la polizia che è il 90% in meno che a palermo
      …e se c’è qualcosa che non rispetta la legge… Ti si fanno su per il biuc dei cul.
      qual è la vera presenza dello Stato?

    28. competenze a parte.
      ovviamente

    29. lunedì sera le Iene faranno un servizio sul degrado di una villa storica della piana dei colli…
      peccato che il degrado è cominciato due anni fà…fino ad allora la villa era integra… poi Cammarata e qualche furbacchione fra i suoi assessori ha pensato bene di metterci dentro certa gente che vedrete nel servizio e….bu bu bu la villa non c’è più…
      solo macerie e rovine…vedrete con i vostri occhi…
      tony non mi cancellare come fai sempre perche fai malafiura… è tutto vero
      ciao

    30. dimenticavo alla faccia della Palermo ritrovata.. ache vale ritrovare se nel mentre per incuria perdiamo????????

    31. VERISSIMO, NE HA “PARLATO” IL GIORNALE DI SICILIA UN PAIO DI MESI FA. SI SONO PORTATI VIA COLONNE DI MARMO, TESSERE DI MOSAICI ETC. ED IL SINDACO INDOVINATE COSA RISPOSE?? “NON ABBIAMO MESSO NESSUNO A GUARDARE LA VILLA PERCHè PENSAVAMO CHE FOSSERO GLI INQULINI [SOTTOPROLETARIATO, AVANZI DI GALERA & SIMILIA, AGGIUNGO IO PER LA CRONACA] A PRENDERSENE CURA”. NO COMMENT…

    32. Fabrizio scrivere tutto maiuscolo equivale a urlare nelle comunità virtuali.

    33. lo so. mi è partito l’allcap per sbaglio.

    34. Il problema delle mafia non la risolve nessun sindaco, figuriamoci un para-sindaco, come Cammarata, che pare più fare operazioni di caffè, che di propaganda.
      Chiuso questo. L’operazione primarie a Palermo nella sx, pare che abbia lo scopo di rendere apparentemente pubbliche cose già deise; o di usare le primarie, per dirimere contrasti fra correnti e personalità.
      Il punto pare sia, che come candidato, la Siragusa potrebbe fare le scarpe ad Orlando, che ha un benefit di 12 anni di governo materiale, e che può anche essere venuto a noia. Ma, Giusto Catania, che ovviamente é solo candidato come portaore d’acqua, possa raccogliere voti, pare per Orlando, scambiandoli ovviamente, se Orlando venisse eletto per cose più sostanziali per lui (vedi assessorati).
      Questa é la politica e queste le primarie.
      Buona fortuna a tutti.

    35. Oggi D’alema ha annunciato un finanziamento per il Libano di 120 milioni che si aggiungono ai 200 milioni spesi l’anno scorso e ai 400 milioni previsti di spese per il 2007,per il Libano.Per la riduzione delle tasse,dice l’altro ministro,si deve aspettare il 2009 ma non sperateci troppo perché abbiamo troppe spese e dobbiamo incastrare gli evasori.Ora, senza alcuna cattiveria verso i Libanesi, é inevitabile pensare al Sud Italia,ma quale Italia?l’ho già detto e lo ripeto, l’Italia non esiste,é una presa per il culo,purtroppo le alternative con i loro slogans infantili sono preoccupanti altrimenti sarebbe necessaria una salutare indipendenza.
      Consoliamoci!il sindaco sorridente ha detto al giornalista straniero che abbiamo il bene piu’ caro:il clima wonderful.

    36. Ti si incanta spesso l'”allcap” 😀

    37. Gigi è anche vero che per il sud sono stati stanziati per 5 anni 103 o 123 (non ricordo) la cifra MILIARDI di euri…
      il problema secondo me non sono le risorse ma come si spendono…
      se sono spese per creare opportunità di lavoro o per fare clientelismi e favori agli amici…l’altro gorno leggevo sul gds i fondi assegnati con la 488, la cosa che mi ha lasciato un pò perplesso e mi fà riflettere è questa: c’era un elenco di aziende molto molto serie di livello se vuoi puoi leggerle anche tù non ricordo se lunedì o martedì…
      a fronte di questo mi ricordo che per pseudo aziende… dico aziende ma in realtà si tratta di pub stabilimenti balneari e ristoranti vari che impiegano al ,massimo una decina di persone di cui la metà i nero, ho visto stanziati fondi con i POR regionali da 350.000 a 1.250,000 euri…
      evidentemente c’è qualcosa che non funziona….non mi va di fare nomi di aziende……o pseudo tali molto cool a Palermo

    Lascia un commento (policy dei commenti)