mercoledì 22 nov
  • Al via laboratorio teatrale con Perricone

    Michele Perricone, attore e regista palermitano e direttore artistico dell’associazione culturale “Chi è di scena”, avvia un laboratorio per imparare a recitare e per scoprire nuovi talenti del palcoscenico. 56 incontri di due ore ciascuno permetteranno di approfondire le potenzialità del linguaggio del corpo e il comportamento scenico. Fonetica, dizione, lettura, movimento e recitazione saranno quindi tra le discipline di studio. Per partecipare bisognerà sostenere un provino.

    Informazioni e iscrizioni chiamando il 339 6383759.

    Palermo
  • 18 commenti a “Al via laboratorio teatrale con Perricone”

    1. …dell’amoreeeeeeeeeee io chiamo

    2. Esimio Michele Perricone!
      Sicuramente lei si ricorderà di me! Sono Ricky, colui tra i quali ha lavorato agli inizi della nascita della sua compagnia teatrale “Chi è di scena?”. Desideravo oltremodo ricordarle a scanso di fraintendimenti, che prima di voler insegnare la recitazione ad amanti del teatro, occorre essere dei bravi attori nella vita, soprattutto NELL’EDUCAZIONE! Non serve avere una compitezza professionale (sindacabile o meno che sia) se prima non si è imparato ad essere dei bravi attori sulla scena della vita. Si ricordi che un saluto è indice di civiltà, di educazione, di amor proprio per se stessi e per gli altri, anche per coloro che riteniamo non abbiano fatto al caso nostro per le nostre aspirazioni personali, cosa che potrebbe anche essere sindacabile o meno. La sua “carezza” sulla spalla acccompagnata da sorriso sarcastico che emula ingiustamente ed indebitamente secondo me, un vero e ben compianto Alberto Sordi (ndr TE CIANNO MAI MANDATO A QUEL PAESE?) a lei non si ADDICE!! LEI NON E’ PROPRIO NELLE CONDIZIONI DI CANTARE UNA CANZONE SIMILE: OCCORREREBBE DEDICARLA A LEI). Ad ogni modo! Si ricordi: prima di essere bravi attori e/o insegnanti SI DEVE ESSERE BRAVI ATTORI NELLA VITA E NELL’EDUCAZIONE E NEL RISPETTO ALTRUI. SOLO COSI’ SI PUO’ RISCONTRARE UN GIUSTO RICONOSCIMENTO NELLA GENTE. Il suo sgarbo verso di me (e voglio essere più magnanimo possibile per lei chiamandolo così) non è stato di certo un’offesa nei miei confronti, ma bensì un’offesa all’arte che lei va tanto decantando. Impari a vivere nel palcoscenico della vita, prima di saper vivere sul palcoscenico della finzione scenica. Il mio mastro di canto, che lei ben conosce chi è, mi insegnò: “Figlio mio, nella musica, nell’arte in genere, come nella vita, non si può fare tutti da soli occorre farsi dare umilmente una mano dal prossimo riconoscendo umilmente i propri limiti e imparando dagli altri. E’ come la musica composta da 7 note tra le quali vi sono i diesis i bemol e i bequadro. Basta che una sola di queste note viene stonata e la musica non si può fare”. Perricone, le consiglio caldamente di tenere a mente questa massima del mio maestro! NE HA ALTAMENTE BISOGNO PER IMPARERARE LA SIGNORILITA’. LA PRIMA VIRTU’ NECESSARIA PER AVERE L’ASPIRAZIONE AD ESSERE DENOMINATO “UN’ARTISTA”.
      Augurandole, pur non di meno, sempre la massima fortuna, distintamente!
      Ricky

    3. Ricky questo è un blog, non la messaggeria del sig. Perricone.

    4. Car.mo Rosalio!
      Io Ti rivolgo umilmente le mie scuse, per questo mio messaggio. Ma avendo avuto l’opportunità, del tutto fortuita, di trovare un mezzo per arrivare a questo “individuo” da te mensionato, ho colto l’occasione per rivolgergli questa mio precedente messaggio. Spero altresì però sia per Voi un deterrente come allertante cioé per metterVi in guardia. Non prendere di certo come esagerazione questa mia affermazione: HO I MIEI BUONI MOTIVI PER DIRE CIO’.
      Con la massima stima, e chiedendoTi nuovamente scusa!
      Ricky

    5. Ricky, si vede che hai conosciuto personalmente perricone. Sono d’accordo con te, ma anche a queste “persone” bisogna dare l’opportunità di cambiare…..chissà non sia la volta buona.

    6. ciao michele…sn il tuo alunno preferito…

      ricorda il teatro è orgasmo!

      saluti dal duca abruzzi

    7. Leggo che Questo post è stato pubblicato domenica 11 febbraio 2007…altre notizie riguardo Laboratori teatrali a Palermo!
      Grazie!

    8. Ho avuto modo di conoscere l’Attore e docente di Teatro Michele Perricone, è una persona fantastica. Se ha trattato male qualcuno è perché proprio se lo meritava. Grande Michele.

    9. Quando l’Artista Michele Perricone, toglie il saluto a qualcuno(anche se non è sua abitudine)significa che quel qualcuno ha fatto qualcosa di molto grave.Basta vedere i suoi spettacoli o frequentare i suoi corsi teatrali per capire la sua nobile sensibilità.

    10. Hai ragione, io sono stata una sua allieva ai tempi quando frequentavo la scuola media e Michele mi ha trasmesso delle belle emozioni che mi hanno fatto crescere interiormente e ancora oggi, a distanza di anni mi ricordo di lui come una bella persona e mi piacerebbe rincontrarlo per ringraziarlo.

    11. Ho visto tutti gli spettacoli di Perricone, grandi emozioni quando fa le cose impegnative e grandi risate quando fa le cose divertenti.

    12. Peccato che Michele Perricone non è in facebook, lui è molto riservato, però il blog Rosalio ci da questa possibilità di esprimere un nostro parere su alcuni personaggi in gamba della nostra città. Grazie Rosalio.

    13. Hai ragione, di solito si parla di cose negative che appartengono alla nostra città, o si cerca di discreditare alcuni bravi artisti, a volte per invidia o magari perché, come nel caso di Perricone, che non ha salutato un tizio di nome Ricky e il tizio invece di affrontarlo a preferito vigliaccamente scrivere quelle idiozie e falsità su Rosalio. Bisogna essere uomini non solo all’anagrafe! Ciao a tutti i fans di Michele Perricone, il nostro attore Palermitano!!!

    14. Avete ragione, Michele Perricone è un artista molto sensibile oltre che una brava persona.Purtroppo c’è qualche “macrocefalo”(testone)…vacante però, che è pericoloso, perché è invidioso. Ma questo fa parte del gioco, ATTENTI AL “MACROCEFALO”. Ciao grande maestro Perricone.

    15. I commenti di Guitto, Istrione, Rosy e Giuseppe sono stati postati dallo stesso indirizzo IP.

    16. Carissimi Amici di Rosalio!
      E’ passato tanto tempo dall’ultima volta che ho scritto qui su Rosalio, certamente non per “vigliaccheria”, ma perché era “L’UNICO MEZZO PER RAGGIUNGERE CHI VOLEVO RAGGIUNGERE”. Scusandomi oltremodo per ciò, ribadisco le mie antiche ragioni al riguardo! Ormai è acqua passata! Solo ora sto leggendo i commenti su di me che, RIBADISCO, non mi toccano proprio!!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)