mercoledì 23 ago
  • Partiti i lavori per il tram

    Il sindaco di Palermo ha dato il via nel quartiere Roccella ai lavori per la realizzazione delle linee del tram. Le tre linee collegheranno le zone periferiche al centro città con 15,3 chilometri di strada ferrata e 40 stazioni. Il sistema tranviario sarà pronto tra circa quattro anni, nel dicembre 2010. Il piano integrato del trasporto pubblico comprende anche un anello ferroviario sotterraneo (appalto dei lavori in fase di aggiudicazione), il raddoppio del passante ferroviario Palermo-Punta Raisi (lavori già appaltati) e la metropolitana leggera automatica (progetto elaborato e attualmente in fase d’approvazione).

    Il tram costerà 234,9 milioni di euro e fra le opere accessorie inserite nel progetto spiccano tre soprapassi pedonali lungo la circonvallazione cittadina (viale Regione Siciliana, tratto fra piazza Einstein e corso Calatafimi) e due depositi per il materiale rotabile con annesse officine.

    Palermo
  • 19 commenti a “Partiti i lavori per il tram”

    1. Bedda Matri! 🙂

    2. in 4 anni ? Mi ricordo che dovevano terminare la Metrò entro una determinata data e poi invece………. a posto semu 🙁

    3. i lavori pubblici a palermo non sono “Da” cani ma “Come” i cani…
      ogni anno ne vale 7!

    4. al solito …
      la prima cosa che fa il palermitano è criticare negativamente …
      invece di dire !!! Finalmente iniziano!
      speriamo che riescano a finirlo nei giusti tempi … qualuncue sia il prox sindaco…

    5. Io penso che sia il futuro delle metropoli moderne,strasburgo,bordeaux parigi e tra un’anno anche nizza avra’ il suo tram (dopo 4 anni),mezzo ecologico e piu’ rapido rispetto ai piu’ “obsoleti” autubus.

    6. luca, scusa la mia negatività…
      ma la città non gode di precedenti esemplari.
      e sono stanco di dire… “speriamo” perchè chi spera se la prende il quel posto.
      e di certo non sono più disposto ad accontentarmi.

    7. Ma…ce n’era proprio bisogno?

    8. ma cn tutti sti soldi xkè nn miglioravano gli altri servizi,autobus e metro nei quali siamo messi male??? Spero che almeno sto tram lo fanno bene..e che sia davvero funzionale…

    9. mahh …. sarà ??????

    10. MAHHHHHHHHH………………. IN AFRICA SIAMO

    11. In un certo senso fare i tram è stato un ““obbligo””.
      Vi spiego perchè: il PPE del 1989, per quanto riguardava la mobilità, prevedeva 4 linee di
      metropolitana leggera automatica(83 km, 75 stazioni). Tutti i percorsi partivano da periferie,
      attraversando il centro si concludevano in altre periferie. Con la variante al PRG del ’94-’95 le
      linee metropolitane vennero convertite in 7 linee di tram(7-8000 passeggeri all’ora con la
      velocità media di 8-10 km/h contro i 24000 passeggeri/h e 35/40 km/h della metropolitana
      leggera automatica). E poi una sorta di metro-tram, con l’anello ferroviario che saliva in superficie in alcuni punti. La scelta dei tram e l’opposizione alla metropolitana(la giunta dell’epoca e nel corso di tutti gli anni ’90; e alcuni movimenti “ambientalisti” che giudicavano la metropolitana
      un mezzo ad elevato impatto ambientale) fu quasi ideologica. Tuttavia neanche i tram furono
      realizzati. Una parte dei fondi era però stata resa disponibile. Proprio per non perdere del tutto questi fondi nel 2001 si è deciso di utilizzarli per creare 3 delle 7 linee(quelle che scavalcano la circonvallazione per raggiungere dal “centro” le periferie; in fondo le più funzionali), e per il resto proseguire sulla via della metropolitana.
      La prima idea di metropolitana a Palermo è inserita nei prg del 1959. Due linee(una in direzione est-ovest(Arenella-Borgo Nuovo), una in direzione sud nord(quartieri a sud est- e due diramazioni per Mondello e Sferracavallo).
      L’attuale progetto di metropolitana leggera automatica con 23 stazioni viaggerà da Oreto svincolo a Mondello.
      La progettazione preliminare del primo tratto(10 stazioni) è stata affidata a un raggruppamento di imprese che fa capo allo studio dell’architetto parigino Dominique Perrault.
      Per quanto riguarda la scelta dei tram negli anni ’90 a Palermo e anche adesso nelle città moderne cito il parere della storica dell’architettura Antonietta Iolanda Lima: “C’è chi dice che le ‘città del mondo’ risolvano la mobilità con un sistema integrato dov’è presente anche il tram. Acquistarlo oggi, per quanto “modernizzato” possa essere, è come comprare mobili di antiquariato nel 1997. Se poi le città del mondo lo acquistano, significa forse che c’è un processo involutivo generalizzato.”(A.I. Lima, Palermo-Struttura e dinamiche)
      Tuttavia non bisogna dimenticare che la realizzazione di reti tranviarie comporta una spesa notevolmente inferiore alla costruzione di linee metropolitane.
      Una delle cose più stupide che io abbia mai sentito dire è che il tram è considerato di sinistra e la metropolitana di destra. Beh, penso che se si continua a fare ragionamenti di questo genere nel fare o non fare le cose, il mondo non potrà progredire di molto e neanche evitare il baratro.

    12. bene tutto quiello di cui aveva bisogno Palermo.
      Lavori che non finiranno mai, traffico se é possible ancora più intasato, e tanti begli appalti da ingrassare il mondo delle mafie e delle tangenti!
      243,9 milioni di euro!!!!!!!!!!
      una persona sana di mente, in una città come Paermo avrebbe chiuso il centro storico al traffico e invaso il centro storico di navette ELETTRICHE!!!!!
      che con quella cifretta li ne compri per il centro storico, per portarci a mondello, per dare un servizio pubblico efficace ed ecologico anche allo ZEN, Borgo Nuovo.
      inoltre non hai 4 anni… mi vien da ridere! di lavori e un servizio da subito!!!! basta andare in concessionaria e prendere i bus navetta elettrici!

      ps: non era a Palermo che per restaurare un teatro ci hanno messo più di 20 anni!!!
      e non era Palermo la città che messo più di 20 anni per realizzare un sottopassaggio sulla circonvallazione!!!!!
      e non era a palermo che due sindaci opposti si sono eretti in pompa magna per avere terminato quei lavori, un sindaco normale avrebbe dovuto terminarli in silenzio, facendo finta di niente…

    13. Concordo con Cristian!
      Ma parlare è facile,
      se non erro il Tram inquina meno rispetto i classici Autobus no ?
      ecco uno dei motivi del Tram !
      Certo, la metro non sarebbe male … ma a Palermo realizzarla in toto non è mica facile, considerando la citta sotterranea

    14. Ce n’era bisogno? Ovvio che no!!!!!!!
      xchè invece non hanno fatto partire i lavori per il tappo di Via Perpignano?

    15. Ciao Alessandro, se ti informi l’appalto di via Perpignano è stato appaltato. Subito dopo nella fase di verifica dei documenti la ditta aggiudicataria faceva parte di una lista della prefettura di possibile condizionamento mafioso. Dopo l’appalto è stato aggiudicato alla seconda classifivata e si stanno per ora svolgendo le ultime operazioni burocratiche.

    16. Il tram??? IL SUICIDIO DI PALERMO!!! CHE SANTA ROSALIA CI AIUTI!!!

    17. … infatti per me la soluzione non é la metro sono gli autobus e le navette elettriche.
      con quei soldi li, le compravano immediatamente per servire tutta la città… offrendo anche molti posti di lavoro “puliti ed ecologici”.
      ma cmq aspettarsi da un qualsiasi politico che faccia il vero interesse del cittadino e non quello di una lobby é pura degagogia… purtroppo!

    18. Non capisco come alcuni di voi possano insistere nel dire che la soluzione per i trasporti a palermo siano gli autobus!
      Il risultao lo abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni: autobus che nn passano mai, fermate strapiene, e mezzi bloccati in mezzo al traffico per colpa di qualche “furbacchione”che cammina sulle corsie preferenziali.tutti poi avremo notato il nuvolone che esce dai loro tubi di scappamento
      Mettiamoli elettrici diranno alcuni di voi.
      Personalmente trovo si tratti dell’ennesimo compromesso, e se c’è una cosa di cui questa città nn ha sicuramente bisogno è un’altro compromesso, i risultati si ottengono dopo anni di sforzi.
      E basta con questa cultura tipicamente siciliana della negatività!con questa cultura dell’immobilismo!
      Siamo bravi solo a lamentarci ancora prima del tempo.
      La soluzione per questa città sono tram e metropolitana (il tram, avrete sicuramente sentito camminerà su corsie “protette”, quindi il problema degli idioti che fanno i furbi è risolto).
      Mi colpisce poi l’ingenuità di quel ragazzo che propone molto semplicemente di chiudere TUTTO il centro storico e di imbottirlo di navette elettriche. Ma stiamo scherzando! sarebbe il caos e la paralisi totale per la città!
      io nn mi faccio influenzare da tutta questa negatività, credo solo a quello che vedo. negli ultmi anni tutto quello che hanno cominciato l’hanno terminato, con i loro tempi, ma l’hanno terminato.
      Un’ultima cosa, personalmente la faccia mi cade a terra quando in estate vedo dei turisti fermi alla fermata degli autobus chissa da quanto in attesa di un autobus, speriamo di nn dover più vedere scene del genere

    19. Per una città come la nostra dove i palermitani (al 90%)non sanno cosa significhi senso civile e buona educazione, dove si vedono auto posteggiate in curva in tripla fila, dove per far arricchire di più mafiosi che gestiscono i migliori locali della città si lasciano posteggiare col benestare del Comune le auto come si vuole, dove gli ambulanti occupano spazi non solo nei marciapiedi (impedendo il passaggio) ma anche in mezzo alla strada rubando la carreggiata alla circolazione, dove la munnezza crea cumuli enormi, dove ancora si usa fare la “Vampa di S. Giuseppe”, ebbene se avessimo avuto sia nel passato ma ancor di più nel presente politici che invece di arricchirsi alla faccia dei palermitani, avessere sguinzagliato per la città polizia e tanti vigili a fare multe, invece di lasciarli a grattarsi le …., credo che con i proventi avremmo risolto tanti problemi della città e cosa veramente utopica avremmo visto una circolazione più veloce di quella di oggi, invece vedremo spero soltanto
      per il tempo dei cantieri un caos del diavolo che si aggiungerà al caos già esistente.

    Lascia un commento (policy dei commenti)