domenica 24 set

Archivio del 7 aprile 2007

  • E come educazione

    Le giornate cominciano ad allungarsi e a farsi ancora più tiepide, la colonnina del termometro qui a Milano già da giorni oscilla di poco fra gli 15 e i 20 gradi; un clima davvero eccezionale per essere a Milano e a metà marzo. Fino a qui nulla di nuovo, in tutta Italia quest’inverno abbiamo sentito parlare con toni più o meno allarmistici di temperature impazzite. Qualcosa di nuovo però mi è accaduto, ascoltando le parole di una donna rivolte all’amica che come me stava aspettando l’ennesimo autobus in una mattina assolata che faceva fatica a “decollare”. La donna, avrà avuto più o meno la mia età, carina, abbigliamento casual, capelli raccolti e due sacchetti della spesa in mano raccontava di trovarsi in un momento di difficoltà. Era una mamma single e diceva esattamente che era uno dei suoi tanti momenti di difficoltà economica, e con due figli a carico i suoi lavori precari non bastavano a pagare la bolletta. A quel punto ho sperato di cuore che l’arrivo del 56 fosse ancora lontano, oltre i 3 minuti rimanenti come segnava il display. Il suo compagno ormai si faceva sentire sempre più di rado, ma glielo perdonava, in fondo anche lui non aveva mai navigato in buone acque. Una situazione sempre più “normale” qui a Milano, con buona pace di quanti continuano a parlare di famiglie classiche in barba alle statistiche che ne indicano una presenza minoritaria. Continua »

    Lessico sicigliano
  • Orlando attacca Cammarata su Moody’s

    Leoluca Orlando

    Leoluca Orlando è tornato ad attaccare il sindaco Diego Cammarata. I temi toccati sono tre: rating finanziario, campagna dei manifesti rossi e composizione del comitato elettorale. Secondo Orlando sarebbe passata sotto silenzio «una somodissima verità: la cancellazione del rating finanziario da parte dell’agenzia Moody’s, che corrisponde alla dichiarazione di inaffidabilità finanziaria della città, con le gravissime conseguenze che questo porta in termini di perdita di investimenti». Quanto ai manifesti Orlando ha accusato la «promozione nazionale ed internazionale della città, tuttora in corso con messaggi che spacciano per comunicazione istituzionale la campagna elettorale di Cammarata». Una anomalia evidenziata riguarderebbe la «presenza di personale comunale o che ha contratti con il Comune all’interno del Comitato elettorale del sindaco uscente e ricandidato».

    Diego Cammarata

    L’ufficio stampa di Cammarata ha replicato: «l’Amministrazione comunale non ha rinnovato il contratto con Moody’s, che per questa ragione non ha dato il nuovo rating, perché ha deciso di rivolgersi ad altre agenzie che offrono questo servizio. L’eventuale presenza di personale comunale nei comitati elettorali, quali che siano, al di fuori dall’orario di lavoro, è una questione che riguarda solo gli interessati».

    Palermo
  • Aperture dei musei nel weekend di Pasqua

    Nel fine settimana di Pasqua i musei comunali resteranno aperti al pubblico, in modo da consentire a palermitani e turisti di visitare le collezioni permanenti e le mostre.

    Palazzo Ziino (via Dante, 53) sarà aperto oggi dalle 9:30 alle 18:30 e domani dalle 9:30 alle 13:00; visitabili la gipsoteca e la mostra From Palermo to America. Ingresso 5 euro.

    La Civica Galleria d’Arte Moderna (piazza Sant’Anna) sarà aperta dalle 9:30 alle 18:30 (ultimo ingresso alle 17:30). Oltre alla collezione permanente è visitabile la mostra Libro d’arabeschi. Disegni ritrovati di un collezionista del Seicento. Ingresso 7 euro.

    Aperto anche Palazzo Tarallo (via delle Pergole), seconda sede del Museo Pitrè, oggi dalle 9:30 alle 19:00 e domani dalle 9:30 alle 13:00. All’interno è ospitato un teatrino dell’Opera dei Pupi, un laboratorio di restauro e la “stanza della memoria” di Giuseppe Pitrè; visitabile anche una mostra di ex voto dalle collezioni del Museo. L’ingresso è libero.

    La domenica di Pasqua (dalle 9:00 alle 20:00) e il lunedì di Pasquetta (dalle 9:00 alle 13:00) sarà aperto anche il complesso monumentale di Santa Maria dello Spasimo. Ingresso libero.

    Porte aperte, infine, anche ai Cantieri culturali alla Zisa (via P. Gili, 4; oggi dalle 9:00 alle 19:oo e domani dalle 9:00 alle 13:00), dove sarà visitabile la mostra In cross, linee di canto. Ingresso libero.

    Palermo