martedì 21 nov
  • Il caffè mi rende nervosa

    Caffè, cornetto e giornali, come ogni mattina.
    E, ogni mattina, tra le pagine 2 e 5 mi va di traverso.
    Sanatoria per Pizzo Sella a 2 mesi dalle elezioni. Caffè di traverso.
    Il comune aumenta la Tarsu del 75%, ma prima delle elezioni lo nasconde ai cittadini. Caffè di traverso.
    Un milione e ottocento mila euro per ricordarci quanto siamo cool, quando per farcelo dire abbiamo pagato Panorama 10 mila euro a pagina. Caffè di traverso.
    Un tram che non si chiama più desiderio, ma che nessuno ancora ha visto. Caffè di traverso.
    L’assessore “cuore d’oro”, Enea, che dona, dai suoi faticati risparmi, 500 euro per ricomprare una lapide trafugata e pensa astutamente di farsi fare foto con lapide, vecchina ed elegante dichiarazione di avvenuta donazione. Che affare, con 500 euro ha sgraffignato un articolo con foto che ne vale 3000.
    Forse dopo aver toccato il fondo del cattivo gusto, l’’assessore vuol dimostrarci che si può anche scavare. Caffè di traverso.
    E, infine, mercoledì 11, su Repubblica Palermo, Sara Scarafia raccoglie lo sfogo del capo dei rangers per lo scempio della Favorita: the day after.
    400 tonnellate di rifiuti e falò che hanno deturpato alberi e staccionate.
    Bilancio: serviranno 10 giorni di lavoro per tornare alla “normalità”.
    Non mi soffermo a commentare il fatto che la normalità alla Favorita non si è mai vista.
    Semmai quello che cercavo, aspettavo, ma non ho trovato nell’articolo, è come mai nessuno ha vigilato sul comportamento di quella che viene descritta come un’orda di barbari. Chi doveva vigilare. I rangers? I forestali? I vigili urbani?
    Non lo so.

    So che in 37 anni non ho visto una sola Pasqua senza pic-nic in Favorita. Non serve un cartomante o un veggente per sapere che quel giorno sarà affollata come un formicaio e che quella folla in libertà produrrà danni e cumuli di rifiuti.
    Caffè di traverso quando rifletto sul fatto che abbiamo 50.000 forestali. Più del Trentino, più della Finlandia.
    Ma a nessuno viene in mente che forse, dico forse, a Pasqua e pasquetta è il caso che vadano a lavorare, che vigilino sui gitanti alla Favorita, invece di commentare apocalitticamente i danni del giorno dopo. Forse non sono in numero sufficiente.
    Cambierò caffè.

    Ospiti
  • 107 commenti a “Il caffè mi rende nervosa”

    1. Buon lavoro Petyx…

    2. Io ho già deciso! Aspetto i risultati delle elezioni, vedo cosa succede e poi cambio residenza! Una decisione drastica che vuole essere anche un segnale, piccolo ed individuale, di rivolta.

    3. Stefania Petyx! Caspita che occasione. Finalmente la possibilità di scriverti direttamente. (Sul sito di Striscia non è proprio concesso…)
      Mitologiche le tue denunce.
      D’accordo su tutto.
      Solo sul primo punto (ville di Pizzo Sella) vorrei esprimere un mio personalissimo parere. Andando al di la di mere questioni di principio se legalmente fossero autorizzate, se chi le ha autorizzate fosse stato legittimato a farlo, se chi le ha realizzate/acquisite avesse o meno dubbi di legittimità, etc etc etc.
      ADESSO che sono realizzate, mi sembra che: su quel colle siano le uniche zone che portano/possano portare un po’ di verde in una zona altrimenti brulla da morire, che gli unici sfrattati siano stati i conigli, che in fondo costruire su quell’altura sarebbe molto più sano e salubre che costruire sulla Piana dei Colli (ma nessuno ha gridato allo scandalo quando l’abbiamo fatto) visto che non si sono dovuti estirpare migliaia di agrumi… Se il principio di preservare l’integrità delle alture fosse una verità oggettiva, una lex giusta, allora dovremmo avere forti dubbi di legittimità sulle costruzioni di Segesta (tempio e anfiteatro, ma anche tutti i caseggiati che esistevano intorno, per la gente comune), o il più recente Castello Utveggio. Ma nessuno ha mai gridato allo scempio in quel caso.
      Non siamo per caso vittime della caccia alle streghe? Gridiamo contro ad ogni cosa solo perchè le modalità di realizzazione è stata poco ortodossa, senza guardare al di la del nostro naso?
      Io sarei per riempire Pizzo Sella di villette, e rendere libera invece qualche area della Piana dei Colli rendendola di nuovo verde. Sono completamente fuori moda?

    4. GRANDE STEFANIA!!!!

    5. il corpo forestale dell Parco della Favorita consta niente poco di meno che… 2 (DUE!) rangers che, oltre a presidiare da soli (?!?) i 400 ettari della riserva devono pure preoccuparsi degli eventuali abusi edilizi lungo l’intero periplo di Monte Pellegrino….

    6. Cara Stefania,
      sono Gianni Allegra: mi occorre parlarti di una cosa editoriale molto particolare e parecchio originale. Mi faresti avere un recapito (anche mail) per poterti raccontare tranquillamente?
      Grazie, auguri per tutte le cose belle che fai
      g.

    7. cmq, FORTUNATAMENTE, per la sanatoria a pizza sella non hanno fatto in tempo a deliberare i nuovi criteri di perimetrazione. dunque la palla passa alla prossima giunta. spero che la ri-perimetrazione non venga mai approvata e che un esercito di ruspe si abbatta su quelle eco-schifezze di villette (molte delle quali addirittura scheletri di case). PS GLI ABUSIVI GLI ALBERI LI HANNO MESI PER CONSOLIDARE IL TERRENO, PER EVITARE CHE LE CASE FRANINO, NON PERCHè SPINTI DA CHISSà QUALE MOTO ECOLOGISTA

    8. Angela [“che gli unici sfrattati siano stati i conigli”] ____
      WELL, FINO A PROVA CONTRARIA QUELLO è L’ABITAT DEI CONIGLI E GLI ABUSIVI SIETE VOI!! AD ESSERE CACCIATI DOVRESTE ESSERE VOI!! accidenti alle ma..le delle vostre ma..e!!

    9. Che vuole, magari i forestali, a pasquetta, si saranno andati a prendere un cafè a punta raisi e di traverso avranno visto gli apparecchi volare.

    10. Totò Cuffaro che riceve la precaria dal cuore d’oro per “risolvere la sua situazione”. Caffé di traverso.

    11. tutto giusto stefania, tutto giusto… ma perché non ne parli anche a striscia, tu che puoi?

      anche il grande gianni allegra?
      chapeau, maestro…

    12. Buongiorno Stefania, grazie grazie grazie e complimenti complimenti copmplimenti per come ti occupi del tuo lavoro senza guardare in faccia nessuno!!!

    13. Mi sto occupando della campagna per l’istituzione di 6 grandi isole pedonali nel centro storico di Palermo, sfatando il luogo comune che i commercianti sono assolutamente contrari a questo tipo di provvedimenti. Nel poco tempo libero che ho a disposizione ho raccolto l’adesione di 69 attività commerciali le più diverse, ed i commercianti stessi si sono impegnati ed hanno già raccolto più di 1000 firme per l’istituzione di queste isole pedonali. Il 10 aprile ho incontrato alcuni assessori della giunta Cammarata che mi hanno spiegato che “siccome Palermo è una città che si è sviluppata in modo particolare, prima di fare le isole pedonali dobbiamo fare tram e parcheggi, che loro non ci possono fare niente se all’Olivella nell’isola pedonale esistente passano i motorini, perchè gli straordinari dei vigli urbani costano, che a Piazza Bologni c’è la Procura Militare per cui non si può fare un’isola pedonale, ed altre amenità”. Domenica 22 Aprile alle ore 10.30 a piazzetta resuttano vicino la focacceria San Francesco,teniamo la Prima assemblea pubblica di tutti i cittadini e commercianti che hanno sostenuto questa campagna, spero invitandoti, che almeno in questa occasione vedendo i cittadini palermitani che non si arrendono al vergognoso stato presente della propria città, ti possa bere e godere un buon caffè.

    14. …boh, che aggiungere!!Siamo sempre sommersi dalla munnizza ed io che spero ancora nella raccolta differenziata. Cara Stefania, cambierà forse qualcosa tra 100 anni!Buon lavoro, Cristina

    15. cara stefania non ci hai fatto caso che in periodi preelettorali lo sfascio aumenta? persino le gli ausiliari del traffico sono spariti ed io che sono un’indisciplinata cronica…costretta dalla realta’ del traffico e della mancanza di parcheggi a palermo, riesco a farmela franca ogni giorno!

    16. Cara Angela
      Sono sicuro che il tuo parere sulle case di Pizzo Sella sia esclusivamente dettato da un tuo personale e legittimo senso estetico.
      Sono altrettanto sicuro che dello stesso parere siano molti palermitani.
      Ma il concetto del “bello”, proprio perché soggettivo non può regolare la vita di una collettività.
      Ad esempio a me personalmente non piace la pittura di Picasso ma la mia opinione non sminuisce, per fortuna, la Fama che la Collettività ha decretato per il grande Artista.
      Occorrono delle regole, che possono non piacere a qualcuno, ma che, specie in una democrazia, devono valere per tutti.
      Il concetto di “brullo” nel senso di spoglio, senza verde, che tu esprimi per la montagna di Pizzo Sella è soggettivo e non coincide con il concetto di “naturale” ed “incontaminato”.
      In ogni caso se è il verde che ti piace (piace anche a me) si sarebbe potuto semplicemente rimboschire (contro natura) senza necessariamente cementificare.
      Altra cosa è il condono edilizio nel senso di regola che vale per la collettività (può non piacere) e quindi vale per tutti.
      Possiamo CAMBIARE se vogliamo con l’unico formidabile strumento a disposizione di uno stato democratico ma le regole, se e quando ci sono, valgono per tutti e devono essere rispettate.
      Ciao e…. scusa ma che ti hanno fatto i conigli?

    17. Vorrei dire a Vincenzo A. che il suo paragone non regge perché mentre di un quadro puoi fruire la visione per scelta (acquistandolo in originale o riprodotto o visitando una pinacoteca, un museo, una collezione privata) un bene paesaggistico è di tutti ed è al cospetto di tutti, lo scempio che se ne fa è imposto alla visione di tutti!

    18. Peum,peum- peum, peum

      Il fatto che nessuno si accorga di spazzatura o che nessuna faccia le multe o che nessuno faccia il suo compito, secondo me nasce dal fatto che tutti noi siciliani, per essere più esatti forse quasi tutti, siamo colpiti da una malattia congenita che si chiama dislessia cognitiva-educativa. Mi spiego meglio, ad esempio, il vigile urbano palermitano è capace di far multe, se istigato dai suoi superiori o da qualcuno che abita a Milano, o di non vedere nulla, sicuramente non è capace di educare la cittadinanza, soprattutto quella automobilistica a comportarsi con un alto senso civico. Analoga cosa succede con le guardie della favorita sicuramente durante la pasquetta i nostri ranger sono stati testimoni dei fatti raccontati dalla Petix ma non sono stati capaci di intervenire. Mi piacerebbe sapere quante multe sono state elevate quel giorno per danno al patrimonio pubblico ed il nominativo dei ranger che quel giorno erano in servizio compreso il nome del generale che coordinava le operazioni di tutela e controllo, soprattutto per ascoltare il loro punto di vista ed indagare meglio la faccenda. Sicuramente non è stato fatto nessun intervento educativo, questo per il semplice fatto che coloro che sono preposti a questo non sono capaci nell’educare e perché buona parte della cittadinanza è afflittà da quel male oscuro.
      Consiglio ricerche ed indagini mediche per tutti.
      Salvo p.

    19. stanco di tutte queste cose…
      e leggerle da lontano fa ancora più male…perchè vuol dire che nulla è cambiato…si va sempre a peggiorare.
      mi piange il cuore.
      segnali forti da parte dello stato?
      lo stato…lo Stato…(mi tornano in mente le parole della vedova montinaro al funerale Falcone).
      l’unico stato che viene riconsociuto è lo stato per cui tutti in sicilia darebbero qualsiasi cosa per averlo come datore di lavoro!

    20. Finalmente una voce fuori dal coro che dice cose sensate e sacrosante! Condivido ogni punto di questo tuo post. Complimenti

    21. cara stefania
      felice di trovarti da queste parti e in attesa di una risposta….
      a presto
      pequod

    22. stefania petyx non guarda in faccia nessuno ? non è di parte mai ?
      domanda lasciata aperta

    23. the fish stinks from the head !!!

    24. Sogno o son desta??? Stefania Petix qui???
      Complimenti per il suo lavoro di denuncia…anche se io mi sono rassegnata già da un pò, Palermo è una città che non cambierà mai…chi ci amministra la vuole così e i cittadini non possono far nulla. Ho smesso anche di lamentarmi per le cose storte e nel mio piccolo faccio quello che posso e scelgo sempre il senso civico. Palermo o la si ama o la si lascia, io pur di continuare a godere del suo magnifico mare e delle tante brave persone ho deciso di amarla.
      Saluti

    25. Complimenti! Sig.ra Petix ehh….no non sono per nulla meravigliata di trovarla quì tra gli ospiti del Ns. ormai mitico Rosalìo, la sua presenza secondo me è di buon auspicio e conferma che il blog avrà un futuro di successi….mentre ahime la nostra amata Palermo continua a presentare tutta una serie di ” problemini e problemoni” che personalmente non credo le prossime elezioni miglioreranno 🙁
      Mi rendo conto che non è semplice quello che le chiedo adesso: vorrei che una volta tanto su Striscia venisse presentata l’altra faccia di Palermo quella solare, culturale/artistica, volenterosa, rispettosa dei cittadini che ci vivono , ci lavorano e lottano per cambiarla…(…chi scelga lei!!!)
      Si può fare ? Me lo promette?

      P.S. Ma quello “scicchissimo” impermeabile giallo che porta durante tutti i suoi servizi dove lo ha comperato?
      Si intonerebbe benissimo con la mia faccia quando nel pomeriggio scendo in centro per lavoro e non trovo parcheggio… azz 😀

    26. il problema di Palermo è che a provocazioni del genere, chi dovrebbe rispondere non risponde..cara stefania, continua il tuo duro lavoro e continua a sollevare problemi e ingiustizie, chissà che qualcuno un giorno possa davvero decidere di cambiare tutto questo..io sono con te ^_^

    27. …a proposito perchè con Striscia non vieni a visitare il Palazzo di Giustizia di Palermo…lì la legge che vieta il fumo non esiste già da mesi e nessuno interviene; forse perchè quelli che dovrebbero farla rispettare sono i primi a trasgredire?!

    28. Benvenuta su Rosalio! E’ un piacere ascoltare voci critiche come la tua: intelligenti, documentate e (cosa che non guasta mai) ironiche.
      Farai da controaltare ai tanti (troppi)commenti allineati al conformismo generale ed al pressappochismo.
      Un solo consiglio, se mi permetti: smetti di sorseggiare il caffè mentre leggi delle cose di casa nostra: rimedieresti uno stravaso di bile o un attacco di pressione.
      Un rimedio – a pensarci bene – c’è, anche se doloroso.
      Leggi solo il nostro quotidiano cittadino: lì troverai tante belle notizie sulla nostra Palermo, magari inventate o almeno edulcorate, che ti metteranno di buon umore.

    29. Solo una domanda: come si concilia il cantiere con i mezzi della SIS visibile dall’autostrada con la frase “Un tram che non si chiama più desiderio, ma che nessuno ancora ha visto. “?

    30. Avevo letto questo pezzo su Repubblica Palermo…però mi sa che avevano tagliuzzato qualcosa!

    31. Gentile Stefania,
      spero che queste poche righe non passino inosservate.
      Mi chiamo Antonella Cucchiara e, come qualcuno già saprà, sono l’ideatrice e la presidente dell’associazione Laureati-Dimenticati, con sede a Palermo, la cui finalità principale è quella di promuovere la figura del laureato in modo da fare riemergere lo stesso dai margini sociali e soprattuto lavorativi in cui, suo malgrado, è stato costretto a rimanere nel corso dell’ultimo decennio.
      Si tratta di un’associazione “anomala” nel senso che non mira, come tante altre, all’erogazione di fondi regionali, nazionali, comunitari e quant’altro. Essa si propone di diventare un vero e proprio movimento. Basta alle tante, troppe, lamentele isolate.E’ tempo di unirsi.Stando in silenzio non abbiamo garantito la nostra dignità, anzi…la abbiamo data in pasto ai soliti precari da stabilizzare.Vergognoso è il fatto che, nessuno, prima della di questa associazione di cui Ti sto parlando, ha mai fatto qualcosa di concreto per sollevare il problema.Parole, parole, articoli di giornale, sfoghi sui blog.
      Io, al contrario di molti, non mi abituerò mai all’idea che tutto questo degrado sociale e culturale non avrà mai fine e che “tanto è sempre tutto inutile”.
      Non riuscirei a convivere con la mia coscienza e, come ho detto, lascerei che altri approfittassero di me e dei tanti sacrifici che ci sono dietro il mio “pezzo di carta”.
      Spero, come mi sembra, che questa iniziativa possa dare, nel tempo, i suoi frutti e mi auguro che sempre più laureati entrino a far parte di questo “movimento”.
      Mi piacerebbe avere l’opportunità di approfondire con Te l’argomento perciò,se vuoi, puoi contattarmi attraverso e-mail.
      Grazie e buon lavoro.
      Antonella

    32. Leggendo il tuo articolo il caffè mi è sembrato meno amaro ….. c’è ancora chi, come te, sa fare giornalismo d’inchiesta. Grazie Stefania.

    33. il giornalismo d’inchiesta a 360° è l’unica speranza di riscatto dei cittadini onesti italiani.
      Li chiamo i fantastici 4: Report – Striscia la notizia – Le iene – Beppegrillo.it: il loro lavoro contribuisce a modellare un Italia migliore.
      Bisogna sconsare tanti altarini consati da troppo tempo in troppi luoghi della nostra società. E questi fantastici 4 (come i cartoon, ricordate) possono generare altri 1000 fantastici tra noi; sta a noi tutti seguire le orme e proseguire nella stessa strada. Non c’è bisogno di andare in tv, basta internet (come fa beppegrillo) e soprattutto basta avere occhi e senso etico per registrare tutto quello che ci gira intorno per poi parlarne, anzi, gridarne a squarciagola, come BeppeGrillo !
      Quindi non stiamo solo ad ammirare il coraggioso e valido lavoro della Petyx, elargendo solo complineti a go-go, ma cerchiamo anche noi nel nostro piccolo ambiente in cui viviamo di essere tanti Petyx, BeppeGrillo, MilenaGabbanelli, ecc.
      Piccoli fantastici già crescono a Palermo: bispensiero.it , isolepedonali.org, palermociclabile,…
      Allunghiamo la lista giorno per giorno.
      Estirpiamo il marcio che ci circonda !!! Giorno per giorno !!! Stiamogli con il fiato sul collo !!! Facciamogli sentire il nostro alito !!! Non diamogli scampo !!!
      …. la nostra sarà una risata isterica che li seppellirà giorno dopo giorno …..
      firmato: mad-fish

    34. Scusa Stefania,
      ho dimenticato di sottolineare una cosa fondamentale e cioè che per contattare l’associazione si può scrivere a: laureatidimenticati@libero.it.
      Grazie ancora.
      Antonella Cucchiara

    35. Cara Stefania,
      tranquilla, da domani il caffè avrà tutto un altro sapore…potrai gustarti il suo aroma in assoluto relax, perchè ieri ho appreso, direttamente dal Sindaco Cammarata, che, se sarà confermato, per la serenità dei palermitani, realizzerà un nuovo stadio (con i soldi di Zamparini), più grande…
      non sei già…più serena?

    36. Condivido le parole di Angela.
      Inoltre, secondo me, se non ci si trova coinvolti nelle situazioni e non si conoscono bene a fondo, si farebbe meglio a non dare giudizi e in questo mi rivolgo sia all’autrice che ad alcuni commentatori.

      Un saluto a tutti e complimenti per il sito.

    37. X Vincenzo A.
      In nessuna parte del mio post ho parlato di “bello”. Quindi non capisco perchè richiami questo concetto. Io stavo parlando di altro, completamente. Parlo di utile, di conveniente, di sano, semmai. I nostri predecessori (parlo di secoli fa) costruivano molto meglio di noi (sono un architetto, lasciamelo dire) ed una sana abitudine era quella di costruire sulle alture. Non era motivata solo da esigenze difensive, ma di salubrità dell’aria, di panorama, di possibilità di orientamento. Noi adesso (popolo di finta civiltà, per molti versi) amiamo costruire nei fossati, facendo a meno, chissà perchè di tutti i vantaggi che le alture ci potrebbero dare. Ho esaminato alcune metropoli europee e dove possibile le loro amministrazioni stanno lasciando che le costruzioni periferiche si realizzino sulle alture che circondano le città. Ma NOI NO. L’ultima moda è quella di lasciare la natura BRULLA. Ma non per utilizzarla. (chi di voi va/andava a passeggiare a Pizzo Sella?) Solo per incaponirci in una protezione della natura dove ciò non serve e solo quando fa tendenza. E’ molto trend shierarsi per l’abbattimento delle costruzioni di Pizzo Sella.
      Fare valutazioni critiche lo è molto meno.
      Perchè non parliamo allora delle costruzioni (e sto usando un termine gentile) “sull’acqua” che deturpano la costa Carini-PuntaRaisi? Nessuno vuole la ruspa per quelle?
      Eppure i turisti, quando visitano la Sicilia, non notano affatto Pizzo Sella. Restano inorriditi invece dal nostro gran bel litorale di cui sopra!

    38. Dimenticavo… adoro i conigli ( e tutti gli animali).
      Ma c’è tanto spazio in giro! Metro quadro più o metro quadro meno per loro non fa differenza, sta tranquillo che di posto ne trovano…

    39. Stefania…solo ospite? Vieni a trovarci più spesso, qua su Rosalio!

    40. …oggi non ho potuto incontrare per la prima volta il sig. Cammarata(lo speravo visto che non l’ho mai visto in giro ne prima ne dopo la sua elezione a Sindaco) …speravo di vederlo finalmente confrontarsi con gli altri candidati a sindaco (erano presenti Costa, Orlando e Piraino) ed invece CAFFè DI TRAVERSO!!!! Non partecipa al confronto perchè “non vuole polemiche” ???(strabuzzo gli occhi leggendo il comunicato).

    41. Ciao Stefania, anch’io sono iscritta all’associazione Laureati Dimenticati che spero possa avere in città e altrove l’attenzione che merita. Buon lavoro a striscia!!!

    42. complimenti per il successo di questo blog.Ci sono argomenti ed argomenti.
      Su PizzoSella mi auguro che lei trovi il tempo di visitare il sito http://www.geocities.com/pizzosella che e’ attivo dal 2000 e le permettera’ di avere un quadro abbastanza esaustivo.
      Aggiungo pero’ che nessuno dice che vari Residenti sono morti di crepacuore,pur essendo del tutto estranei alla Vicenda.La sfortuna ha voluto che nel comprare una villetta abbiano scelto questa localita’,come puo’ capitare ad un viaggiatore che prenota un volo che non arriva a destinazione.
      Mi piace pero’ ricordare che,quando si costruivano le mura per i terrazzamenti
      (autorizzati e suggeriti nel Nulla Osta dell’Isp.Forestale della Regione Siciliana)ho visto giovani operai che si passavano (a passamano)blocchi di pietrame da 20 e piu’ Kg in zone impervie della collina per realizzare contenimenti rigorosamente in pietrame a vista,anche in estate con temperature intorno ai 35 gradi e passa.Cito solo questo fatto per dire quale enorme sforzo edificatorio si e’ fatto grazie a queste maestranze.
      E se poi a Pasquetta ,i giovani operai di oggi,trascorrono una
      giornata all’aria aperta,non credo sia
      prudente inviare Ranger’s o Vigili.
      Si ricordi dei Vespri Siciliani.
      I Palermitani piu’ fortunati non vanno certo alla Favorita a Pasquetta,e comunque
      non sono loro a ripulire,dopo.
      Se avra’ tempo,faccia una visita al 55 di via Tolomea incrocio con via Gallo.
      Distintamente

    43. Ho letto i vostri commenti, ho sorriso, ho riflettuto, ma soprattutto ho avvertito una preoccupante sensazione.
      vi state dando notizie!!! ma siete pazzi?
      è vietato!
      credo ci sia anche in esame una legge che lo vieta, e che propone 2 partite di calcio come antidoto.

      detto ciò vi ringrazio per questo sano, illecito e meraviglioso spazio.
      siete tanti, ma ancora pochi.
      prendiamolo come un ottimo motivo per non mollare.

      vi ringrazio per i commenti sul mio lavoro, ammetto che fa piacere leggerli.
      vorrei rispondere a tutti decentemente ma per ovvi motivi sarò breve.

      Angela, capisco ciò che volevi dirmi, ma più che sul merito della sanatoria (il cui nome già dovrebbe darci nausea) commentavo lo squallido tempismo.
      p.s. nulla contro i conigli!

      Gianni, che piacere leggerti,se per te va bene mettiamoci in contatto tramite Tony.
      un bacio

      Claudio, sapessi quante volte ci ho provato..ma non disperiamo.voi potete aiutarmi segnalandole a striscia.

      davide, la risposta è semplece.
      verrò,con piacere.

      Cristina, temo che a 137 apprezzerei ben poco una città pulita e lustarata.
      quindi voglio aspettare moooolto ma mooolto meno.
      p.s. io pure mi ostino a differenziare, spero sia contaggioso.

      Vita, parole sante, e spero non si sia solo in 4 gatti a notarlo e ragionarci seriamente.
      è anche vero che, con infinito spirito, sappiamo coglierne il lato ironico.
      ma se fosse questo il problema?

      Salvo p. la tua domanda è illuminante.
      ma purtroppo mi trova senza risposta. dammi tempo e ti farò sapere.

      pequod! … hai ragione. ma recupero!!!!
      sai è l’età, comincio e lasciare le chiavi in frigo, dimentico dove ho posteggiato..o di rispondere ai messaggi!!
      s.o.r.r.y…

      sergio, bella domanda, me la faccio spesso. a volte mi rispondo e mi mando i fiori per quanto mi compiaccio,altre abbasso gli occhi e non mi parlo per 2 giorni.
      ma il tuo dubbio è più che lecito.

      Frida, sai che ho lasciato palermo 3 volte. e 3 volte sono tornata.
      palermo è come la foca monaca. va salvata!
      e smettiamola di dire che non cambia.
      cambia solo se stiamo più attenti e sempre meno zitti.
      frida quello che fai tu è la vera soluzione, vivere con senso civico.

      adesso scusate ma scappo, stasera risponderò alle domande in sospeso.
      grazie di cuore a tutti.
      stefania

    44. P.S.
      Vorrei aggiungere che sotto il profilo d’impatto ambientale e’ sotto gli occhi di tutti il FATTO che molte Ville abitate sono sommerse dal Verde di Alberature che raggiungono 15/20 ml di altezza e che ovviamente il cosiddetto “scempio” riguarda le edificazioni,definite o no ,disabitate.Quale area in corso di edificazione non appare “scempio”?
      Come appariva Segesta nella fase preliminare alla elevazione dei colonnati?
      In ogni caso la Collina costituisce una
      realta’ isolata e non credo che oggi impatti negativamente sulla vita degli abitanti limitrofi.Chiedetelo ai Negozianti di Partanna Mondello.
      C’e’ una collina adiacente,che un anno fa e’ andata a fuoco integralmente a partire dal pie’ di Collina.Non c’e’ un albero,
      non credo ci sia fauna.
      Non c’e’ mai salito,ne’ ci sale,nessuno.
      Verra’ un giorno in cui qualcuno chiarira’ perche’ c’e’ stato questo accanimento su Pizzo Sella?
      C’e’ stato qualcuno che,sulla pelle di oltre sessanta Famiglie, ha fatto qualche mediocre Carriera,ma il richiamo della coscienza(perche’ gli Umani una coscienza ce la devono pure avere),non credo gli faccia vivere giorni sereni e dignitosi.

    45. Gentile Architetto Angela
      mi puo’ dire che ci fanno gli edifici
      costruiti circa 50 anni fa a ridosso dello
      SPASIMO ?Perche’ non nasce un movimento per la Riqualificazione (identificazione e demolizione)di tutto quanto si e’ abbarbicato attorno agli splendidi Monumenti Storici?
      sara’ un iter secolare,ma bisogna pur cominciare.Inoltre recenti restauri
      di fabbricati “abbarbicati”compromettono
      questo possibile processo di Riqualificazione del Tessuto Urbano.
      Distintamente

    46. Cara Stefania,
      Hai proprio ragione. Cammarata è un pessimo amministratore ed un vero demagogo. Mica come Orlando…

    47. Riki, sfondi una porta aperta, anzi un PORTONE! Come architetto sono una vera eccezione. Non sono affatto per l’imbalsamazione della città, detesto il conservare ad ogni costo, sono in perenne contrasto con Sovrintendenze e Ambientalisti. Le guerre senza quartiere non fanno per me. Sono per il buon gusto, per il buon senso, per l’eccezione possibile. Sono per le gare di progettazione, per le commissioni di veri esperti, per chi realizza veramente il bello e l’utile. Nel mondo ce ne sono tanti. A Palermo pochi.
      Propongo un vivaio…. 🙂

    48. Stefania, capisco che hai capito.
      Le punizioni, se assodate, vanno date a chi ha sbagliato allora.
      Le case ed i loro abitanti non hanno colpe e mi sembra siano buona cosa.
      Non si può buttare l’acqua sporca insieme al bambino. Buttiamo solo l’acqua sporca… no? (io il bambino lo terrei…)

    49. Io sono d’accordo con Riki. A mio parere, buona parte delle persone che grida all’abusivo non conosce la storia normativa e reale della vicenda che è sovrapponibile a quella delle altre colline edificate e “sanate” a Palermo, senza sollevazione popolare alcuna. Di solito, è difficile esprimersi con pacatezza sulla vicenda che è stata strumentalizzata per fini molto spesso politici. La prima volta che sono salito lassù mi guardavo in giro e tenevo la mano sul portafoglio. Devo dire anche che potrei essere sospettato di parzialità per gli amici che ho sulla “collina del disonore”. Comunque, poi ho letto un dossier molto documentato e ho capito che c’è tanta malafede della politica da una parte e dall’altra. Da parte di chi grida “al rogo” e da parte di chi – ha ragione Stefania – sventola la carota delle sanatorie con sospetto tempismo elettorale.

    50. E la Petix ha tolto la maschera…… una volta per tutte….. naturalmente in campagna elettorale per fare più scruscio. Anche se i ripetuti servizi sulla Palermo-Beirut trasmessi da striscia negli ultimi mesi, dove ogni sera scoprivamo che improvvisamente a Palermo non funzionava nulla, qualche sospetto me l’avevano dato . A questo punto consiglio a lei e a tutti gli amici….. di smetterla con il caffè… e fare scorta di camomilla…… per il 14 maggio naturalmente!!!!!!!!

    51. Monja, se mi consenti, come direbbe l’altro comico, sono d’accordo con te al 50% quindi dico l’altro 50% di verità assoluta e inopinabile.
      Zamparini chiede un mutuo di 150 milioni per costruire stadio centro commerciale e attività annesse che rimborserà grazie
      agli incassi consentiti dai portafogli dei felici e generosi cittadini e tifosi palermitani.
      Zamparini che già oggi è il nuovo RE SOLEIL della Favorita vedrà accresciute la sua fama e la sua ricchezza, GIUSTAMENTE perchè fa quello che noi che “semu i megghiu” e DOTTORI in tutto non sappiamo fare,
      i teatranti della politica invece…non meritano nessun commento. E’ vero, saliranno sul carro per “recuperare” ma non ingannano nessuno.

    52. Quoto Angela per il suo ultimo intervento dove scrive “Le punizioni, se assodate, vanno date a chi ha sbagliato allora.
      Le case ed i loro abitanti non hanno colpe e mi sembra siano buona cosa.
      Non si può buttare l’acqua sporca insieme al bambino. Buttiamo solo l’acqua sporca… no? ” proprio perché come afferma Roberto Puglisi, conoscendone la storia normativa è necessario esprimersi con pacatezza sulla questione. Allo stesso tempo dissento totalmente dai contenuti espressi da Angela nel suo primo intervento. La natura non è sempre necessariamente da “utilizzare”, la fruizione più adatta può essere a volte quella meramente contemplativa!

    53. premesso che era un qualcosa fine a sè steso e non proprio una domanda rivolta a te intervengo:
      purtroppo stefania per me rispondere così è come la risposta di un politico ovvero non rispondere ma, a) ironizzare per attirare la simpatia dei piu b) tergiversare c) sfoggio di semantica.
      non ti attacco ma considera quello che dico (se ti va)

    54. x dovere di Cronaca.x Fabrizio,ECOLOGISTA
      vai al num 55 di via Tolomea e vedi se riesci a riportare ad una convivenza civile “quelli” che ritengono corretto scaricare i propri rifiuti nelle aree
      altrui,compresi i cessi dismessi,i materassi infetti dai malati terminali e dei morti dopo lunghe agonie,le carcasse di animali,gli sfabbricidi ed i residui delle potature,ed i mobili fatiscenti.Vai e fotografa.E mostralo al Mondo.
      Certo Palermo non e’ ancora Bagdad,che pure era una citta’ splendida ed oggi
      viaggia alla media di cento morti al giorno.Ma se tutti i Palermitani si esprimessero come ti sei espresso tu,tra
      non molto Palermo sarebbe una nuova Bagdad.
      Il bello di questi Blog e’ che emergono
      culture ,e vocazioni insospettabili.

    55. p.s.X FABRIZIO,di vocazione Ecologista
      MI SONO ACCORTO CHE HO OMESSO IL SALUTO
      E ME NE DOLGO.
      Questo “giocattolo”non e’ nato per dare sfogo ad istinti e/o considerazioni superficiali e frettolose,ne’ per far
      pendere la tendenza politica da una o dall’altra parte,ma,come io lo interpreto,per fare emergere all’Amministrazione che risultera’ vincente “i contenuti” meritevoli di
      essere inseriti in programmi specifici.
      Ma prima di esprimerti ti devi documentare e RIFLETTERE,altrimenti
      questa opportunita’ diventa qualunquistica ed e’ meglio smettere.
      Tornando al tema da me sollevato,se tu fossi il Sindaco,cosa faresti per risolvere il problema da me indicato?
      Il problema non trova soluzione da decenni e quindi non c’entra con la gestione Cammarata,Orlando ed altri che li hanno preceduti,ma costituisce un grave disagio per i Residenti in zona
      ed un rischio sanitario elevatissimo.
      L’Amia ha un numero Verde per i rifiuti
      ingombranti,ma si vede che alle scuole non
      si insegna piu’ l’educazione civica.
      Io credo che uno come te,a vocazione Ecologista,in queste questioni possa trovare ampia possibilita’ di realizzazione,con grande beneficio della
      collettivita’ palermitana.
      Distintamente

      ,e ci sono persone che non vedono oltre il muretto della propria abitazione .

    56. queste denunce a pochi giorni dalle elezioni mi sembrano del tutto strumentali. E mi ricordano un po’ la vicenda del tuo sito “disonorevoli”, un endorsement alla Borsellino, ammantato di finta neutralità (ed infatti è stato abbandonato subito dopo le elezioni regionali. la campagna era finita e non c’erano più elettori da orientare). Qui la tecnica è la stessa, cambia solo il bersaglio. Non più Cuffaro ma Cammarata. Ma dimmi un po’, ai tempi dell’amministrazione Orlando/Caselli com’era il caffè?

    57. Benvenuta Petix.
      @ Giovanni Lo Franco, hai ragione, era giusto invece quando le denunce le faceva Sasà Salvaggio per poi “portarsi” con Forza(?)Italia,con tabelloni 6×4!almeno stefà nn si candida.
      Da Palermo è tutto!HUOOOOOOO.

    58. Per “soloio”: e che impressione ne hai avuto di questo dibattito? Sarei voluto andare ma non potevo e poi i giornali non hanno detto molto…

    59. Brava Stefania!!!
      Mi sono piaciuti sia il tuo articolo che le risposte solerti che hai dato!!!
      Spero che avrai realmente la possibilita’ di partecipare all’incontro di isolepedonali. E’ una cosa a cui tengo anch’io in modo particolare e che sono contento che qualcuno FINALMENTE porti avanti con serieta’ ed impegno.
      Ma non dimentichiamo cosa altro manca a Palermo: mezzi pubblici efficenti, scuole funzionanti, raccolta differenziata, acqua sempre e per tutti…ma sono sicuro che gia’ conosci tutte queste cose e che ne parlerai finche’ sara’ trovata soluzione a tutto

    60. guai quando “certe teste” si mettono a ragionare.Spiegatemi in che cosa viene attaccato Cammarata se io dico che la discarica di via Tolomea,alimentata dalla classe medio -alta 365 giorni l’anno su 365 mi indigna,( sono persone acculturate che dovrebbero rispettare le regole della convivenza civile).
      Io sono indignato tutto l’anno e mi fa sorridere il fatto che,con tutta la mia comprensione,qualcun altro si sente nervoso per le conseguenze di 1 giorno
      di liberta’ popolare,a Pasquetta.
      Non ci sono ne’ attacchi,ne’ posizioni neutrali,ma soltanto la scelta di un momento di maggiore attenzione su un argomento importante,che spero non venga dimenticato dalla prossima amministrazione,qualunque essa sia.
      distintamente

    61. P.S.
      scusate,ma ho omesso di dire che oltre alle ruspe per eliminare le discariche,
      serve una migliore ripulitura di via Tolomea,il rifacimento dei marciapiedi mancanti,l’installazione di adeguata segnaletica,sia verticale che a terra
      (ci sono stati incidenti mortali e ci sono le lapidi),l’eliminazione di pali sulla sede stradale (e’ un palo dove ha trovato la morte un ventenne),l’eliminazione del brecciolino nelle curve,la disinfestazione,la rimozione di sfabbricidi,la installazione
      di cartelli indicanti il divieto di discarica,il recupero di ampie aree utilizzate nelle varie epoche per discarica di terra,un Vigile in borghese per applicare sanzioni a chi viola le regole indicate dall’Azienda Amia,e,come
      ciliegina,un Progettino per rendere vivibili (alberature e parziali coperture )almeno i 2 parcheggi di via
      Tolomea.Chi si impegna a realizzare
      queste cose?Aspetto un segnale.
      Distintamente

    62. Restauri di edifici non significativi abbarbicati ai Monumenti.
      Sia chiaro che il recupero di aree di Edifici i cui Restauri sono stati finanziati dal Comune e che un giorno potrebbero entrare nella lista delle Demolizioni,per ridare decoro e splendore ai Monumenti(e sono decine e decine),
      comporta un Risarcimento agli attuali proprietari(e non operazioni,per intenderci,del tipo “a futticumpagnu”
      che qualcuno ha pensato di applicare
      altrove.
      Duole che questi risarcimenti possano gravare ancora di piu’ ai Palermitani,
      per l’aumento di Valore degli Immobili,conseguente al Restauro.
      Distintamente

    63. ciao stefania …… 😉

    64. Stafania, propongo che tu faccia un altro post: questo, come vedi, si sta incasinando e si stanno perdendo le ragioni che lo hanno generato. Mi pare che sia in corso ormai da un bel pò un botta e risposta un pò sclerotico.

    65. Caro Fabrizio: buttare via le persone in nome dell’intolleranza che non sa confrontarsi. E’ un ecologismo sui generis…

    66. Guido La Vespa scrive: “queste denunce a pochi giorni dalle elezioni mi sembrano del tutto strumentali”.
      Le denunce non sono mai strumentali !
      Ce ne dovrebbere essere centinaia al giorno, ai blog, ai giornali, alla polizia municipale, ai N.O.P.A. del comune, agli enti competenti.
      Che ben vengano le denuncie se si riferiscono ad omissioni di servizi pubblici.
      Quindi il mio invito è: gente denunciate, prima durante e dopo le elezioni !!!
      Non puo’ che fare bene alla qualità della vita della cittadinanza intera !!!
      Che ce frega se ci sono elezioni…. denunciate sempre….

    67. grazie Agata e grazie a quanti mi hanno onorato della loro attenzione.
      Non vorrei sbagliarmi ma mi pare di essere capitato ,per caso,in un giro di gente che si parla in codice e che si sta cimentando in un qualche esercizio letterario in cui lo sforzo massimo che ho riscontato e:ha detto a quindi sta con Cammarata,oppure ha detto b quindi sta con l’antagonista.
      Non credo sia il caso che io continui a
      fruire della ospitalita’ della gentile
      padrona di casa e penso di passare la
      parola a chi vorra’ continuare.
      Sottolineo che la signora Petyx,pur inconsapevolmente,mi ha dato l’opportunita’ di fare alcune segnalazioni,ma sopratutto di “riportare”
      in carreggiata qualche professionista della provocazione e grossolano divulgatore(incauto)di malafede,che,ancora
      nel 2007 si ritiene libero di lanciare provocazioni da Pazzi.
      Per chi non l’avesse capito le Ruspe vanno utilizzate per eliminare i Rifiuti laddove ci sono(e ce ne sono tanti)e non
      certo la Abitazioni di Residenti che hanno tutte le carte in regola previste
      nella compravendita di un Immobile.
      Ed e’ sui Rifiuti che io ho riportato le
      Ruspe,nella sequenza dei miei interventi.
      Io lascio,ma comunque sia chiaro che non lasceremo la citta’ di Palermo alla merce’
      degli improvvisatori,dei provocatori di
      professione e fomentatori di odio e di vendette.Palermo non sara’ un’altra Bagdad.
      Ho visto dileguarsi i miei interlocutori via via che entravo nei contenuti,ed in una Logica stringente ed e’un peccato perche’ ci sono moltissimi altri temi degni di emergere.
      Dico ai giovani di perseguire Progetti e Realizzazioni,e smetterla con i pianti,
      e con le schermaglie tra poveri.
      Ma ci vuole un grosso impegno ,che gli
      auguro di avere la forza di perseguire.
      Ciao

    68. conosci l’alf , consoci i gruppi d’assalto di greenpeace ecco QUESTA è LA MIA VISIONE IN CHIAVE ECOLOGICa ED ANIMALISTA: L’AZIONE DIRETTA. CON LE CHIACCHERE NN SI VA DA NESSUNA PARTE, ALIMENTANO SOLO SOVERCHIE ILLUSIONI

    69. consoci =conosci*

    70. x Giovanni Lo franco….secondo te, passeggiando per le strade, a qualsiasi ora del giorno e della notte, una persona qualunque con un numero minimo di neuroni e con degli occhi che vedano in maniera almeno offuscata, non ci si accorge che in questa città ci sono ovunque situazioni da Beirut….ma daaaaaiiiiii!!!!!

    71. Preferisco le persone quotidianamente normali. I moderatamente non fanatici, Fabrizio. E quelli che non urlano. Mi saluti il suo Panda.

    72. si, scherza sui panda. lo capisco è + poetico occupare un paginone intero sui romanticissimi lucchetti appizzati al foro italiaco. mi saluti il suo ferramenta. i giornalisti in italia.. poerannoi…

    73. “romanticissimi” rigorosamente tra virgolette

    74. x SICILIANO, scusa il ritardo della risposta.
      E’ stato un incontro dibattito con i candidati a sindaco (Orlando, Costa, Piraino) durante il quale gli stessi hanno illustrato punti del loro programma. Onestamente non ho visto le tante paventate polemiche dal sig. Cammarata ….francamente non mi sento e non mi sentirò mai rappresentato da uno che non ha “IL CORAGGIO” o “LA CAPACITA?” di confrontarsi con altri …siano essi candidati a sindaco o cittadini.

    75. Peccato. La mia curiosità non è stata soddisfatta neanche questa volta. Posto che non mi aspetto, nè pretendo di ricevere risposta, resto infatti ancora in attesa di sapere quale sia la “brutta storia” a proposito delle auto elettriche acquistate anni fa dal comune, che intenzioni abbia il candidato Orlando circa la metropolitana leggera automatica oltre a quella relativa a questo post. Ho sempre l’impressione che in questa città ci sia più interesse a discutere qualunquisticamente aspetti di facciata che ad affrontare realmente i problemi.

    76. Nel commento precedente:
      “oltre a quella relativa a questo post” è chiaramente un refuso da leggersi come un ulteriore invito a sapere come si concili un cantiere apparentemente attivo, così come visibile dall’autostrada, con l’affermazione sul tram di Stefania.

    77. Niente da fare, oggi ho un calo d’attenzione e il dito sul return troppo facile… 🙁 “invito a sapere”= “invito a farci sapere”

    78. mi scuso per il ritardo, ma per rispondere bene ci vuole tempo e solo adesso ne ho modo.

      chiara- hai ragione, non do mai una bella notizia (in realtà non solo a palermo) anche se ce ne sarebbero tante da dare.
      e non perchè non ne veda, ma perchè da anni a striscia va così, temo non mi sia facile convincerli tutti che un servizio su quanto è bello il mare, venga accettato bene.
      piuttosto mi mandano a quark.
      spero tu mi capisca.

      Carlo
      (ottimo osservatore) è vero.

      antonella, ammetto che non conoscevo l’argomento di cui mi parli.
      ma provo a contattarvi.

      monja- forse ti sorprendo, ma sulla questione zamparini non so dare torto al sindaco. zamparini chiede da anni queste cose. ha messo sul piatto la serie A e il riscatto di 30 anni di pene per i tifosi, chiedendo la possibilità di fare credo il suo lavoro primario.
      non l’ha mai negato.
      non so ma non la trovo una cosa assurda.
      semmai, diventa assurda se la paghiamo interamente noi.
      ma se lui vuole investire da noi perchè fermarlo.
      magari mi sbaglio, staremo a vedere

      ….SOLOIO- hai ragione, poi che peccato, io quando fanno i confronti mi diverto.
      dovrebbero essere OBBLIGATORI!!!
      poi, per dirla tutta, sentire un confronto tra i candidati vale più di mille manifesti, servizi televisivi o altro.
      pazienza.

      A RiKi e Giusy confermo quanto scritto ad Angela.
      il mio commento non era ne contro ne a favore della sanatoria.
      basta immedesimarsi pochi secondi con i proprietari per capire quanto sia complessa e quanto sia facile da commentare da “spettatore”.
      ma una tipica e anche crudele manovra elettorale mi manda in bestia, fatta da chicchesia ,destra ,sinistra, centro, dietro, sopra…
      e credo sia un fastidio piuttosto comune e condivisibile.

      Sergio, ho riletto, e la definivi domanda aperta, (quindi persino a me)
      ora dici che era fine a se stessa, io direi semmai fine a ME stessa.
      ho trovato corretto rispondere, non era un test sulla mia simpatia e/o piacioneria.
      era comunque una risposta, anche piuttosto chiara.

      —————————————–

      E la Petix ha tolto la maschera……
      una volta per tutte….. naturalmente in campagna elettorale per fare più
      scruscio. “””

      —————————————–
      perdonate ma giovanni merita una risposta più articolata

      Giovanni ……………. ti svelo un segreto quasi più
      segreto della y del mio cognome,
      è più seplice dire che chi si lamenta è di sinistra che dire che chi si lamenta lo fa perchè ha gli occhi per guardare e un orgoglio per non sopportare.
      denunciare disservizi ti sembra solo un attacco ripetuto alla maggioranza che la amministra ?
      prometto che trovarò un metodo per chiedere di risolvere gli impegni dell’amministrazione all’opposizione!

      sarò l’unica al mondo a farlo ma dirò che mi mandi tu…
      perdona la risposta forse poco garbata, ma chi mi conosce o mi vede in tv sa che non sono affato diplomatica purtroppo. come puoi intuire il tuo commento è il tormentone della mia vita.
      ma ti rispondo seriamente e puoi verificare se solo decidi di perderci 10 minuti (guardando i servizi negli anni su striscia e quelli fatti prima su switch)
      vedrai che non è banalmente legato a questo periodo elettorale ma da 6 anni a questa parte non ho mai smesso di fare servizi su palermo correndo il rischio di vedermi appioppate facili etichette politiche.
      ti dirò che ho scelto di fregarmene, perchè l’alternativa è stare zitti a guardare.
      poco importa chi sarà il nuovo sindaco e di quale colore razza religione sarà la sua amministrazione, io di certo non smettererò.
      e stai certo che troverò sempre pareri come il tuo. pazienza, li accetterò, ma non mi basteranno a farmi smettere.
      non pretendo di convincere te e chi la pensa come te, ma se lo hai scritto meriti come gli altri ua risposta.
      questa lo è.

      un saluto a tutti e un grazie di cuore a Rosalio
      è stato bello parlare con voi.

    79. E’ Riperimetrazione,non Sanatoria.
      Il Danno e’ nato nel 1997 e sono trascorsi 10 anni.
      Sono costretto ad essere sintetico,perche’ mi cade continuamente la linea.
      L’uso di termini appropriati e’ importante,perche’ qui nessuno e’ Abusivo
      avendo ACQUISTATO E PAGATO con tutti i
      criteri che rispettano le leggi di questa Nazione.
      Chi ha scritto che le ville sono nate da una sera alla mattina dovrebbe “cambiare
      mestiere”di Giornalista,perche’ sta giocando sulla pelle altrui.
      continua…

    80. continuo.(cade sempre la linea e devo spezzettare il testo.Pardon)
      Pur nella sua giovanile irruenza,fin dalla prima sentenza il magistrato che ha decretato la Confisca,ha scritto:
      “I PROPRIETARI ACQUIRENTI IN BUONA FEDE
      POTRANNO SEMPRE FARSI RISARCIRE ….”
      dimostrando saggiamente di avere una visione completa dell’evento.
      Continua

    81. continuo.
      I risarcimenti sono di tre ordini:
      Materiale Morale Biologico
      Provate a sviluppare una MATRICE
      costituita da questi 3 elementi con le oltre centocinquanta Unita’ Immobiliari
      e poi mi dite a quanti MILIONI DI EURO si arriva.
      Continua…

    82. risarciti gli Acquirenti,devi DEMOLIRE.
      e le demolizioni costano.
      Una volta demolito,devi” mettere in sicurezza la Collina” per ragioni
      idrogeologiche conseguenti alla
      manomissione.
      Alla fine scopri che questo percorso
      ti porta ad uno spreco di Risorse dalle
      casse Comunali con le quali potresti
      RIQUALIFICARE tante altre situazioni
      Palermitane dove c’e’ gia’ emergenza.
      continuo…

    83. continuo
      Risorse con le quali puoi sviluppare
      Progetti che alleviano il livello di
      Disoccupazione a Palermo lamentato da
      qualcuno in questi Blog.
      Ho voluto cercare di sintetizzare,
      ma,ancora una volta,invito chi ha tempo
      di entrare nel sito
      http://www.geocities.com/pizzosella
      ********************************

    84. continuo…
      Risorse che farebbero Sinergia con altre
      Risorse Private.
      Chiunque sara’ il Sindaco,questo e’ un percorso Logico che riporta la Citta’
      verso una Pax Sociale che e’ la Base
      di ogni sviluppo.
      continua

    85. per oggi smetto confidando che qualcuno
      della Telecom sia tra i Lettori.
      Ho una linea solo a 56 K e mi cade continuamente.
      Noi l’Adsl l’abbiamo chiesto da anni.
      Grazie

    86. Stefania continua così..Ti reputo una persona equilibratissima! Palermo continuerà ad essere questa se in un centinaio di commenti 98 sono discordanti. Uniti. Palermo è fantastica!

    87. Brava stefania continua cosi,di persone come te purtroppo ce ne sono poche,la gente ha paura di denunciare sopprusi ed angherie,a palermo vige per una buona parte di palermitani il motto di chi si accontenta gode,ma non hanno capito che a godere sono sempre gli stessi,la politica di facciata quella che vediamo in questi giorni,.certo non è quella di tutti i giorni,tutti si affannano a fare vedere quanto sono bravi e quanto sono belli,non raccontano le verità nascoste quelle che fanno di palermo l’ultima città in italia per consumi e qualità della vita,il commercio spina dorsale della nostra città,è stato messo nella mani di un unico interlocutore tale roberto helg,piccolo imprenditore di articoli da regalo,con una carriera politica fulminante, chissà come avrà fatto, a farsi dare tutti gli incarchi che ricopre pare ne abbia addirittura 9, basta leggere il suo profilo su internet e si scopre che è un uomo superiore alla media,impegnato comè nella difesa dei commercianti,nella promozione del commercio a palermo ed in sicila in più e vice presidente gesap,etc etc etc.
      ti rendi conto?mentre noi poveri umani dobbiamo emigrare per trovare un lavoro o una collocazione che ci dia dignità per tutti gli anni di studio che abbiamo fatto,un personaggio del genere al servizio di partiti nazionali non più in tenera età ricopre tanti incarichi.
      spero che questo mio commento venga pubblicato,sperando che non dia noia a nessuno.ciao stefania

    88. Credo che l’articolo di Stefania sia il pensiero ricorrente di tanti palermitani che in queste ricorrenze si pongono le stesse domande. Credo altresì che nel modo di pensare di molti altri nostri concittadini, sia radicato il concetto secondo il quale ciò che è pubblico non è di nessuno e quindi perchè averne rispetto ? E allora suggerisco alle autorità di istituire una multa minimo di 100 euro per ogni spazio adoperato e lasciato sporco o, peggio, danneggiato. E brutto da dire ma come per i bambini, per molti adulti bisogna adottare metodi punitivi. E qual’è la peggior punizione se non quella economica ? Del resto i nostri vigili o ausiliari, spesso impongono il loro ruolo in un traffico maleducato molto stretto in parentela con le “scampagnate alla Favorita”.

    89. Stefania non può che ricevere complimenti , se li merita tutti. Caro Sergio alla tua provocazione dico solo che ti sbagli di grosso… lei non è MAI, dico MAI di parte. Ci sono state situazioni in cui io avrei avuto una fifa nera e sarei scesa al primo compromesso, lei piuttosto si fà ammazzare. Te lo assicuro.

    90. scusate,ma non vedo il motivo di dare un giudizio di tipo personale sulle opinioni delle signora Petix,che e’ libera di pensare come crede.
      La cosa importante rimane nella sua
      capacita’ di destare interesse sui temi aperti nel post.E mi pare che di interesse ce ne sia stato.
      Purtroppo,tornando al tema che ha suscitato i miei interventi,non posso
      sottacere che nel “Programma” enunciato
      dai candidati a Nuovo Sindaco,c’e’ ne e’
      uno in cui si dichiara apertamente che si radera’ al suolo la collina del d….,
      in caso di elezione.
      In realta’ non si tratta di un vero programma,il quale, richiederebbe oltre l’Ogetto dell’Intervento,la Copertura Finanziaria,la Tempificazione,la Ricaduta
      Occupazionale ed i Benefici per la Cittadinanza.
      Complimenti a questo candidato che progetta le altrui disgrazie……..

    91. l’oggetto

    92. sei in gamba continua sempre così

    93. stefania sei forte vai avanti a scovare i fattacci della sicilia

    94. Gli ultimi due commenti sono stati postati dallo stesso computer.

    95. Sono solidale con gli abitanti di pizzo sella, ancora di più dopo aver letto le delucidazioni di riki, che fugano qualsiasi luogo comune o “motto” qualunquista sull’argomento, frutto di disinformazione e demagogia. e complimenti per la chiarezza. anche il sito che ha indicato chiarisce molte cose.

    96. Il caso Punta Perotti a Strasburgo.
      *************************************
      La Corte Europea dei diritti dell’uomo ha ritenuto ammissibile il ricorso presentato dagli imprenditori baresi contro lo Stato italiano per ottenere il risarcimento del danno subito a causa dell’abbattimento dei palazzi sul lungomare.

      La Corte Europea ora ha chiesto ai Matarrese di specificare e quantificare i danni e gli interessati hanno già inviato ai giudici europei le carte richieste.

      I Matarrese, assolti in sede penale e quindi ritenuti non responsabili di alcun illecito, si sono visti sottrarre beni valutati circa 250 milioni di euro ed altrettanti ne hanno persi come mancato guadagno.

      La Corte Europea ora ha chiesto ai Matarrese di specificare e quantificare i danni e gli interessati hanno già inviato ai giudici europei le carte richieste.

      La procedura, adesso, vuole che la corte europea scriva allo Stato italiano, lasciandogli tre possibilità: accettare di pagare la somma richiesta, rifiutare o fare una proposta alternativa.

      Ma se lo Stato deciderà di rifiutare il risarcimento, sarà la Corte Europea a fissare l’entità del danno da rimborsare e lo Stato italiano non potrà sottrarsi dall’adempiere.

    97. o,scusate
      ho dimenticato di citare la fonte.
      Google:
      “Corte Europea risarcimento Punta Perotti”

    98. Invito la gentile signora Petyx a leggere il seguente articolo http://www.legislazionetecnica.it/show_doc.asp?nomedoc=%5Crassegna%5C211108b.pdf , e poi vorrei chiederle se si sente ancora nervosa quando beve il caffe` o se ha mai pensato che sono i membri delle 60 famiglie di Pizzo Sella da 12 anni ad essere veramente nervosi e incazzati perche` stanno subendo da 12 anni una ingiustiza che si scontra addirittura con la costituzione europea….

    99. @Stefania.
      il caso pizzosella è un bel pò più complesso di quello che appare. Da un lato ci sono concessioni edilizie date a mafiose da mafiosi, dall’altro persone oneste che hanno acquistato con tutte le carte in regola e soldi VERI. Ciancimino, nel famoso sacco di palermo, concesse migliaia di concessioni e fece sì che Palermo venisse smembrata. Ma quell’atto era un atto leggittimo perchè fatto da un sindaco in carica. E’ una brutta realtà ma è la realtà. Negli stessi atti di concessione di PizzoSella ci sono moltissimi altri palazzoni che ora invadono Palermo e che nessuno pensa di abbattere. Purtoppo lo Stato non può usare due pesi e due misure. Si vuole abbattere pizzosella? E allora si deve pensare un modo per risarcire tutte le persone oneste che hanno comprato onestamente, e, ripeto, in maniera trasparente e regolare. Dimmi una cosa: e’ una cosa acclarata ormai che l’aereoporto di Puntaraisi fu realizzato lì per compiacere la mafia. Che si fa adesso? Si abbatte l’aeroporto? E poi dove lo si rifà? e quando?
      La mia rabbia (caffè di traverso) è il fatto che in Italia non si sanzionano mai i controllori che avrebbero dovuto agire PRIMA.

    100. cara Suor Stefania , per iniziare le faccio gli auguri di Buona Pasqua , leggo che ogni palermitano DOC riesci a sfogarsi con l’inviata di striscia … e allora visto che ci sono argomenti che non fanno tendenza gliene propongo uno che è tutto un programma : in un periodo dove c’è crisi dappertutto ci sono gli addetti alle pulizie dell’Ospedale Cervello che dopo dieci anni di servizio e di passaggi da una coop ad un’altra si ritrovano ad essere gestiti da una società di Bergamo “a Palermo non ne trovano società qualificate” e a fare come nel gioco dell’oca un passo indietro. Cioè da operatori socio sanitari sono stati assunti da questa società come addetti alle pulizie e retrocessi ad un livello inferiore e visto che questo era solo l’inizio di un calvario da full time sono passati ad un contratto part time. Inutile starle a spiegare cosa significa ricevere di stipendio 500,00 euro al mese la nostra situazione non colpisce l’opinione pubblica , noi non bruciamo i cassonetti o blocchiamo la città abbiamo un unico torto di non essere delinquenti e di mettere a soqquadro la città per chiedere di potere vivere . In tutto questo l’Assessore Russo fa spallucce non è un problema suo . Auguri

    101. STEFANIA….Mamma mia che bello vedere che leggi tutti i commenti e che trovi il tempo per rispondere!!
      STEFANIA NON CI SONO PAROLE PER DESCRIVERTI, per quanto mi riguarda, SEI UNO DEI MOTIVI PER CUI MI SENTO ORGOGLIOSA DI ESSERE PALERMITANA….!!!
      Ti ho sempre reputato una giornalista con le “palle”..(si puo’ dire????!!!!)scusa la volgarità ma mi aiuta a rafforzare il senso!!!!!Hai fatto dei servizi che a volte mi hanno lasciata senza parole per il tuo “coraggio”.
      Per me, fa piu’ rumore un servizio a STRISCIA che un servizio al TG, quindi viva STRISCIA SE SMUOVE UN PO’ DI COSE E SMASCHERA TANTE COSE CHE ALTRIMENTI NON VERREBBERO MAI DETTE O VISTE!
      E poi…il fatto che ritorniate sulle notizie…per non dimenticare….obbliga chi è nel torto, a risolvere il problema….visto che li intervistate e ci mettono la loro faccia!!
      Voi e le IENE credo facciate molto piu’ che TV….
      Non sapevo che tu fossi andata via x 3 volte da Palermo e x 3 volte sei tornata…questo aumenta ancora di piu’ la mia stima nei tuoi confronti.
      Si perchè purtroppo, appena si esce dalla Sicilia e si va dove tutto funziona un po’ meglio….si fa fatica a riaccettare i disservizi che ci sono nella nostra terra e spesso la decisione è di abbandonarla!!! Ma tu non l’hai fatto e per me sei come una MISSIONARIA, una di quelle persone che PUO’ FARE QUALCOSA…E SPERO TANTO DI VEDERTI SEMPRE DI PIU’ IN TV…SI A FAR VEDERE SOLO LE COSE BRUTTE, TANTO LE COSE BELLE CHE ABBIAMO LE CONOSCIAMO BENE!!!!SE FARAI VEDERE LE COSE BRUTTE VORRA’ DIRE CHE VORRAI ANCORA MIGLIORARLE…E QUESTO E’ UN BELLISSIMO GESTO….E SPERO CHE TANTI ALTRI TI SEGUANO IN QUESTA MISSIONE!!!!!!
      Ho sempre odiato chi fa di tutta l’erba un fascio e vivendo al nord da tanti anni (ne ho 35 e ne avevo 15 quando sono dovuta andare via da Palermo) quante volte mi è capitato di sentire che al sud sono sporchi….ecc…!!!E io che facevo parte, anche quando vivevo a Palermo, di quella minoranza di famiglie CIVILI che non buttavano neanche il pezzo di carta fuori dal finestrino dalla macchina, con molta umiliazione, ho sempre dovuto rispondere…E’VERO!
      Come si fa a dire il contrario???????
      Perchè purtroppo prevalgono le famiglie incivili….piu’ c’e’ sporco piu’ si sporca…tanto nessuno fa niente…questo è quello che ho sempre sentito dire…RASSEGNAZIONE! Ma che discorso è????? E se magari, come avete scritto, le famiglie CIVILI continuano ad essere civili ed “insegnano” o fanno da esempio alle altre? E’ vero sembra un’impresa impossibile ma bisogna provare per salvare questa città che fa soffrire anche noi palermitani lontani nel vederla ridotta cosi.
      UN ABBRACCIO STEFANIA E CONTINUA COSI, NON FARTI CONDIZIONARE DA NESSUNO E CONTINUA A RENDERCI ORGOGLIOSI DI ESSERE PARLEMITANI DOC!!!!!!

    102. Adesso l’Italia e’ un paese Europeo.
      Dignità,Giustizia.ritorno alla Logica,alla Ragione.
      Resta da fare molto lavoro.
      Cacciare via dalle posizioni di potere della Pubblica Amministrazione
      le persone incapaci,rapaci,pericolose,dannose,criminali.
      Ovviamente facendogli pagare le malefatte.

    Lascia un commento (policy dei commenti)