giovedì 2 ott
  • 25 commenti a “L’arte di arrangiarsi”

    1. In compenso però c’è qualcuno che sostiene che una delle priorità per Palermo sia la tecnologia wireless…

    2. PROBLEMA IDRICO?…ACQUA PASSATA!

      eh?????????

    3. siete sicuri che sia un problemsa idrico? io direi gente che vuole l’acqua a GRATIS!

    4. Piu’ che arte è lagnusia. Salire e scendere le scale che si vedono a sinistra con i bidoni in mano farebbe bene alla salute.
      Per quanto riguarda tutti i servizi pubblici palermitani, mediocri e spesso inesistenti, mi siddio’ pure a parlarne.
      Io aspetto con impazienza che in Sicilia si applichi realmente l’autonomia, cioè, unico referente per i dossiers importanti Bruxelles, amministratori managers di origine tedesca, svedese, etc. mandati da Bruxelles a rotazione, non piu’ di tre anni ciascuno, altrimenti vengono colpiti da apatia.
      I contatti con Roma e Milano si limiterebbero a burocrazia “spicciola” e soprattutto secondaria.

    5. L’acqua è un bene comune!
      Più comune di così…

    6. Questa foto colpisce perchè tutto viene fatto alla “vastasa” ma quanta gente silenziosamente si allaccia abbusivamente ai cavi della corrente elettrica? (anche del vicino) In molti rioni è considerato fesso chi paga onestamente e nel giusto chi ruba.

    7. concordo con fabrix
      anch’io ho pensato subito alla wireless…
      un mio amico è il prete della parrocchia di uno dei quartieri più emarginati della città e mi ha raccontato cose inimmaginabili per una Palermo molto cool…anche noi abbiamo il terzo mondo ed è dietro l’angolo..

    8. Si dovrebbe commentare da sola una foto del genere…Laura ha ragione.Tanti quartieri di Palermo sembrano del Terzo Mondo vedi Danisinni, Capo, Ballarò, Zen…più che alle grandi opere i nostri amministratori dovrebbero interessarsi alla povera gente che è costretta a “rubare” acqua o luce.

    9. Più che Arrangiarsi, questa è l’arte di “Fottere”. Tra un anno mi immagino la fontana chiusa da una bella veranda, xchè tanto… è mia!

    10. Laura racconta anche a noi un po di cose inimmaginabili. Che fa bene saperle…

    11. Anche su questa sezione: splendide foto. Ti lascio un link di mie foto, fatte per un po’ tutta la Sicilia (sono solo alcune): http://www.dammispazio.com/foto.php?id=7900 . Non sono uno spammer, lo sottolineo.

      Ciao.

    12. ^
      splendide davvero, grazie x il link!

    13. hai ragione Lele, io ho voluto commentare in modo elegante ma almeno avrei dovuto aggiungere dei puntini di sospensione e un paio di virgolette!

    14. Opto per la “furbizia” in cui molti nostri concittadini eccellono. Quella di fregare il prossimo sentendosi più furbi di loro.
      Non conosco il luogo dove la foto è stata scattata, ma il contesto non mi pare particolarmente degradato.
      Anzi la palazzina alle spalle è stata oggetto di un bel restauro conservativo.

    15. Bello scatto. E da quelle parti, per necessità di cose, ogni giorno potrai trovare spunti per foto sulle quali ragionare seriamente. Ciao e arrivederci sul Bastione.

    16. sono d’accordo con autofocus. propio perchè le palazzine sono state tutte elegantemnete restaurate (alcune addirittura con rifiniture in ferro battuto) è IMPENSABIULE che manchino dell’acqua. per questo ho scritto che SONO SOLO FURBATE PER SCROCCARE L’ACQUA A GRATIS

    17. precisazione: i tubi percorrevano spazi moooolto lunghi….

    18. precisazione: i tubi percorrevano spazi moooolto lunghi….
      _

      ^ della serie: oltre ad avere (A GRATIS)le casette raffinatamnete restaurate, oltre a scroccare l’acqua, c’hanno pure appartamneti di 2OO mq. bella vita che fanno sti PEZZENTI

    19. ora vediamo chi continua a dire “poverini” A ‘STI PARASSITI DELLA SOCIETà

    20. Bè l’acqua è vita, ma qualcuno ha guardato bene la foto? quel filo “aereo” che dalla finestrella (o verso di questa) “viaggia” nell’aere?
      Vogliamo azzardare di definirlo un “Tripolare” atto a ” futtiri a luci?”.
      Ma che le scriviamo a fare stè cose?
      LE vediamo solo noi?

    21. brava Vita, bella foto. Sei una “detective” dei nostri vizi nascosti. Continua ad indagare e raccontaci

    22. Ciao, questa foto mi fà proprio riflettere….proprio con la mia tesina di maturità ho affrontato il tema delle risorse idriche..

    23. esemplare sintesi dell’assoluta mancanza di regole vigente in questa città : non c’è nulla da indagare, non c’è nulla di nascosto, è il vissuto quotidiano che scorre normalmente sotto i nostri occhi (e coscienze) ma che nella sospensione temporale di una istantanea può, ancora, sorprendere.
      Peraltro ritengo, a differenza di altri qui, che questa diffusa illegalità sia trasversale e interclassista e la si trovi in tutti i rioni: laddove più alti sono i ceti e i quartieri più corpose e sofisticate saranno le ruberie.

    24. DENUNCIARE ALL’AMAP

    25. La situazione è già nota alle autorità. Il Comune ha già provveduto da tempo al distacco del contatore ed alla chiusura del contratto, ma gli abusivi a quanto pare hanno “bypassato” il contatore chiuso. A questo punto spetta all’Amap rimuovere completamente il tratto di tubo che arriva alla fontanella ed alle forze dell’ordine fare rispettare la legge.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.