martedì 22 ago
  • Micciché potrebbe diventare sottosegretario

    Gianfranco Micciché

    Il palermitano Gianfranco Micciché (PdL), ex presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, potrebbe diventare sottosegretario nel nuovo governo Berlusconi in via di composizione. Micciché ha dichiarato ieri uscendo da Palazzo Grazioli a Roma: «La squadra di governo è sostanzialmente fatta, e io sarò sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega al Mezzogiorno e al Cipe. Mi pare che ci sia un equilibrio fra Nord e Sud, mentre prima c’erano più ministri del Lombardo-Veneto».

    Berlusconi ha precisato che la squadra non è ancora completa e che il lavoro non è finito.

    Micciché si era tirato indietro nella corsa per la candidatura alla presidenza della Regione Siciliana sostenendo Raffaele Lombardo dopo un braccio di ferro durato alcuni giorni. Una lista legata al suo blog, per cui era stato presentato anche un simbolo, non era stata poi presentata su decisione di un’assemblea dei possibili candidati e sostenitori. Le indiscrezioni circolate in quei giorni parlavano di un possibile ministero per Micciché.

    Un altro palermitano, il senatore Renato Schifani, potrebbe diventare presidente del Senato.

    Palermo
  • 13 commenti a “Micciché potrebbe diventare sottosegretario”

    1. dovrei stupirmi? :O

    2. Martello prepara le valigie….e non ti scordare “niente”..

    3. Certo che il buon giorno si vede dal mattino… che mal di pancia ragà

    4. Complimenti per la foto…
      Che biddazzo che è!

    5. miccichè sottosegretario…….mah!!!! Stavolta cosa gli porteranno al Palazzo?

    6. Immagino che Cuffaro porti i cannoli e Miccichè lo “zucchero a velo”.

    7. Insomma…… “u megghiu a nniesciri”!
      Ma qualcuno ha realizzato che abbiamo un governo dove Cuffaro sarà all’opposizione?
      Brrrrrr

    8. In questo paese dove tutto funziona al contrario, è anche possibile che uno che dice una cosa del genere:

      “Aeroporto Falcone-Borsellino”. Che disastro, “che immagine negativa trasmettiamo subito col nome dell’aeroporto”, ha commentato il presidente dell’Assemblea regionale siciliana Gianfranco Micciché, di Forza Italia.

      invece di avere la carriera politica distrutta, la prosegua raggiungendo posizioni sempre più elevate. Che tristezza.

    9. Purtroppo non vanno a merito le scalate alle cariche importanti,il nostro futuro è affidato a persone il cui unico interesse è il proprio…..il nostro non “interessa” a nessuno di coloro eletti a governarci…..purtroppo siamo abbandonati a noi stessi…..

    10. Perchè Schifani presidente del Senato? C’è i muoriri

    11. Semu ricchi, e nuddu ‘u sapi. A posto siamo.

    12. Miiinkia ! Un buon motivo, anzi due per essere orgogliosi di far rivivere dei palermitani nel parlamento del Governo Nazionale. Per noi di Palermo è forse una forma di dignità. D’altronde un semplice senatore o un deputato non conta quasi niente per noi italiani.
      Ma non è che Formigoni vuole lasciare la Regione Lombardia per candidarsi per il Palazzo Madama ? A me pare di no ormai.

    13. CONFERMA UFFICIALE ! RENATO SCHIFANI E’ IL PRESIDENTE DEL SENATO CON 178 VOTI, VOTATO ANCHE DALLA LEGA NORD, MPA-SUD E QUATTRO DELL’OPPOSIZIONE.
      BUON LAVORO, ONOREVOLE. DOMANI VOTAZIONI PER LA CAMERA, CON PROBABILE ELEZIONE DI GIANFRANCO FINI.

    Lascia un commento (policy dei commenti)