martedì 22 ago
  • 133 commenti a “Festino”

    1. Non capisco chi si lamenta delle proteste, in democrazia il popolo può e deve protestare quando un amministrazione cittadina dimostra poca etica e incapacità, perfino i nostri padri inventarono il cerimoniale del Festino per mettere a contatto chi governava con il popolo, almeno una volta all’anno , e non di certo per minacciarli ma per ricordargli che non si poteva stare sempre rintanati nei palazzi , e quindi ricordare nel loro operato i loro doveri!

    2. unciacchiano’..
      un ci nni futtia nenti..
      la tradizione si ruppe. Era ura.
      e santa Rusulia forsi si ntisi megghiu…
      bella a virità,
      Davide
      ma a ttia, ca unn’acchiano’ nta stu carrettu..
      u pinseri un ti fici dormiri stanotti?
      Un ti dasti paci ?
      ACCHIANARI O UNNACCHIANARI NTA LU CARRU DI SANTA RUSULIA: THIS IS THE PALERMITANO PROBLEM!

    3. In questa città ci si lamenta che non c’è un amministrazione, che non c’è un opposizione e anche che c’è chi protesta.
      Va bene.
      Ma non tutte e tre insieme…

    4. Forse era alla cuba…

    5. Un link a twitter?

    6. Temeva uova&pomodoro…Alla santuzza le rose, a lui le spine! Accura ca ti punci!! =)

    7. L’ultima volta che il sindaco non è salito sul carro (si, sempre lui che poi fù RIELETTO) a Palermo ci fu il terremoto 3 mesi dopo. Adesso RACCOMANDATEVI alla Santuzza.

    8. Se fosse salito sul carro… il “post” sarebbe stato il seguente:
      “Ha avuto il coraggio di salire sul carro”.

    9. Ma che post è?!???!? Non c’è n’era già un altro?!?

      E poi: nessuno pensa che il sindaco abbia preferito non salire sul carro per evitare ulteriori proteste, anche per una questione di sicurezza, sia sua che altrui. A nulla serve, infatti, un poliziotto se qualcuno ti lancia qualcosa in testa, essendo al di sopra degli altri, assiso su un carro.

      C’è troppo superficialismo di comodo nel giudicare quello che è accaduto ieri.

      Rosalio questo post è pleonastico e superfluo.

    10. … e se sale sul carro (dei vincitori) non va bene, … e se nn sale sul carro (dei vincitori) non va bene. E chi la vuole cotta e ch la vuole cruda. L’unica soluzione, caro Davide, è nn farlo vincere alle elezioni (soprattutto con il 99% delle preferenze)…

    11. che scuse si è inventato? era “un attimino” in bagno?

    12. Crto ke xò ptv salire!
      (Curioso: il T9 al posto di “festino” mi scrive “destino” e si sa di fronte al destino c’è picca ‘i fare)

    13. …SENZA PAROLE!!!!
      …è vero che se saliva si sarebbe detto: “ha avuto il coraggio di salire”…vabbè ma qui la questione è un’altra che chi governa la città, seppur in maniera discutibile e nel suo caso molto discutibile, ha il dovere-diritto-piacere-ONORE di salire sul carro…ma lui di diritto e onore inerente alla città credo ne sappia bene poco.
      ..davide sei sempre puntuale!!!

    14. Il sindaco fantasma ha avuto un sussulto di dignità.
      Conoscendo bene la sua (in)capacità amministrativa ha risparmiato a S.Rosalia l’onta di averlo tra i piedi.

    15. Scusate, ripropongo un commento fatto ad un altro post, ma mi pare attinente per “sollevare” la discussione.

      Il fatto che Cammarata non sia salito su uno dei carri, è l’emblema della ulteriore fase di decadenza che Palermo sta vivendo.

      Qualche anno fa, il “Viva Palermo e Santa Rosalia”, urlato da Orlando ai Quattro Canti era il simbolo dell’unità della città nel vivere la festa e nell’affrontare i problemi.

      Oggi, l’assenza del sindaco è l’allegoria di una Palermo sempre più divisa, sempre più povera, economicamente e moralmente, sempre più rassegnata, sempre più “periferia”.

    16. Walter gli autori del blog hanno piena libertà di postare ciò che ritengono più opportuno.

    17. Ma se tutti quanti non lo vogliono, com’è che è stato eletto per due volte consecutive? E com’è che se ci fossero le elezioni nuovamente tra due mesi lui (o la sua coalizione) vincerebbe di nuovo?
      Trovare la soluzione a quest’enigma Palermitano è un pensiero che mi si contorce in mente e a cui non vedo soluzione. Tempo fa leggendo “Palermo è una cipolla” di Roberto Alajmo mi sono lasciato affascinare dalla teoria secondo la quale i palermitani soffrano di strane amnesie nel momento elettorale che fanno dimenticare a senzatetto, disoccupati, scontenti tutto quello che è avvenuto fino a poche settimane prima. Forse è l’unica soluzione all’enigma plausibile. Se ne avete altre illuminatemi!

    18. notte insonne di profonda riflessione suppongo…. quando la classe non è acqua… 😉
      mediterò…. ;-D

    19. @Rosalio: e l’urban blog non dovrebbe moderare anche chi posta? E’ un post doppione e soltanto mosso per “scatenare l’inferno”. E come se Di Pietro pubblicasse nel suo blog: “Berlusconi è il male assoluto dell’Italia”.

      Già Davide Enia tempo fa pubblico un “post” del genere… che è un commento.

      Rosalio non ha bisogno di simili post per avere più commenti.

      Che ne dici di un altro post di un ospite?

      Tipo: I Grillini non hanno lasciato in pace neanche la Santuzza.

      Frase ad effetto. Tanto ormai…

    20. Non posso che essere concorde con Walter Giannò

    21. chissà perchè la maggior parte degli utenti non si lamenta di questo post! 😛

    22. Walter ripeto: gli autori del blog hanno piena libertà di postare ciò che ritengono più opportuno. I post degli ospiti sono sempre ben accetti.

    23. giannò,
      ma sei l’avvocato difensore di Cammarata?
      Il tuo assistito, o il tuo Eroe, è anche -se l’avessi scordato- il SIndaco di Palermo.
      Aveva l’obbligo di salire sul carro. E’ Lui che si è portato alle elezioni, è Lui che è stato eletto, è sempre Lui che ha speso 1milione800milauero per dirci che Palermo è la città più cool d’Italia.
      E’ Lui che, per questa città, oltre che il lavoro, ci DEVE mettere la faccia.
      Punto e basta.
      Per quanto riguarda il post, ammiro sempre chi riesce a dire con poche parole. Intelligenti pauca.

    24. Walter, ma chi sei il Facci o lo Sgarbi della situazione, pronto a far polemica su tutto?
      Non mi sembra che Rosalio abbia bisogno di pubblicità ulteriore. Credo però anch’io che sarebbe stato meglio non disperdere il dibattito su due post.

    25. Stupido lui che non c’è salito, stupido chi ha fischiato, e stupido chi continua a demonizzarlo in questo modo.

      Non è che un giorno si è svegliato pensando alle ztl e ztl furono.

      E’ un Sindaco non un Monarca.

      Poi mi chiedo, basta così poco per cancellare 6 anni è mezzo di legislatura? E’ stato rieletto un anno fa, lo avete rieletto un anno fa… 5 anni non vi erano bastati? Ah già, non è mica colpa vostra.. E’ Diego che, in crisi di mezza età ha iniziato a dare i numeri.

      Quindi, mandiamolo a casa.. aspettiamo il prossimo candidato.. o vogliamo chiamarlo capro Espiatorio?

      Cmq bravo Cammarata, un mago. Ha fatto tutto da solo. Non si è accorto di niente nessuno… giunta, opposizione..

      Nonostante non lo abbia votato, nonostante mi farei segare le ditina piuttosto che votare per un candidato della PDL siciliano… A Diego Cammarata sento di esprimere tutta la mia solidarietà. Ne avrei ammirato il coraggio e la coerenza se fosse salito su quel “benedetto” carro ma ahimè non posso.

      Adesso finitela con questa caccia alle streghe, tanto la data in cui tornerete alle urne immagino sia stata decisa.. forse è stata decisa ancor prima della sentenza del TAR…

      Diego non si preoccupi, fa tutto curriculum. Presto ricoprirà qualche altra carica 😀

    26. e perchè mai? melius abundare quam deficere!!! 😀

    27. Ci sono diverse prospettive
      1) Si riesce a scrivere da cittadini e non per “partito preso”? Perchè sembra che non importa più lo stato di sfacelo della città, basta che una parte politica stia là. Davide con queste sue punzecchiature vuole sottolineare il grido della “città” quella fatta di vie, palazzi, gente civile, che non ne può più di mala amministrazione. Mala amministrazione che in QUESTO momento è rappresentata da Cammarata, come da altri in altri momenti.
      2)Comunque com’è che il sindaco è stato rieletto? A costo di essere “superficiale”, ma la democrazia è tale solo quando tutti sono liberi di esprimere la propria opinione e la libertà te la dà la “panza china”. Cioè quando hai soddisfatto i tuoi bisogni primari, ti fermi e pensi anche alla comunità intorno ed esprimi un tuo giudizio (o voto) non dovendo rendere conto a nessuno delle tue idee. A Palermo molti ancora sono al livello di bisogni primari e tutta questa libertà non c’è, ma la cosa peggiroe che chi dovrebbe aiutare ad uscire da questa situazione ci “sguazza” per poter al momento opportuno trarne vantaggio e non faccio riferimento a qualcuno, ma ad un sistema incancrenito. La vera rivoluzione, parte dal basso, dall’educazione alla legalità, all’insegnare che cosa è la dignità personale, l’etica o almeno l’educazione civica, cosa sono diritti e doveri. In più nella nostra terra avere dei poteri pubblici, più che altrove esposti CONTRO tutte le mafie e tutte le zone grigie. Sono cose “normali” ne di dx ne di sx, sono cose che prima di scriverle anche a costo di sacrifici bisognerebbe riportare nella vita quotidiana, se no sono tutte chiacchiere e tabbachhiere ri lignu. Mio modestissimo parere, saluti.

    28. abbiamo un coniglio x sindaco 😀

    29. @attia: Cammarata non ha bisogno di avvocati. Io scrivo la mia, così come fanno gli altri. Penso di averne il diritto. Inoltre: Diego Cammarata non si è portato, ma è stato portato… ed è stato votato dalla maggioranza dei palermitani (mica è stato messo lì in seguito ad una sollevazione dittatoriale). Per 2 volte, per giunta.

      Ed a proposito vale il rimando storico per tutti quelli che lo hanno votato: “Se avanzo seguitemi, se indietreggio uccidetemi”.

      @Rosalio: vuoi dire che uno può pubblicare quello che vuole e non c’è nessuna lettura a priori dei post? Naturalmente non è così. Rosalio (non si sa perché) è un blog che sta tendendo a sinistra (forse perché mosso dal numero dei visitatori che appartengono a tale orientamento politico). E’ così da un pezzo ed a Palermo non sono l’unico a pensarla… (vero, Siino?).

      Ma non è questo il punto: bastava un post sulla faccenda… un post di cronaca come quello che è stato già pubblicato e via alle discussioni… questo, perdonatemi, ne ribadisco l’inutilità e la faziosità. E’ chiaramente di parte. Un blog che dice di essere di tutti i palermitani non dovrebbe pubblicare un post senza almeno dare spazio ad uno della controparte di scriverne un altro, magari con la stessa tecnica da Twitter.

      La mia è una nota umilissima di comunicazione e di percezione che Rosalio ormai dà al lettore.

    30. Condivido pienamente, Klaus!

    31. scusa Giannò ma credo che nessuno metta la pistola al petto a qualcun altro per obbligarlo a leggere un blog di cui non condivide alcuni post.
      E come se adesso qualcuno si azzardasse a venire visitare il tuo blog e a venire a dettare legge nel tuo spazio.
      In questo post non c’è nulla di offensivo ma solo una frase che, mettila come vuoi, è la sacrosanta verità.
      Per il resto che dirti … ne Rosalio ne Davide Enia ci chiedono di venire a commentare a favore o contro Cammarata, ti assicuro che quello che scriviamo ci viene diretamente dal cuore …se poi non tutti la pensano come te che vuoi farci? Fino ad oggi siamo in democrazia e dire ciò che si pensa (senza essere scurrili e offensivi) è una delle poche soddisfazioni che ci rimangono.
      …e cmq W PALERMO E W SANTA ROSALIA!!!!!

    32. qualcuno rode 😀 l’invidia è proprio una brutta malattia 😀

    33. In conclusione abbiamo un sindaco che non appare e latita, ( magari impegnato com’è nelle sue partite di tennis ), che dopo il fallimento eclatante e palese delle ZTL ha avuto il coraggio di dire che lui ha sempre pesnato al bene dei sui cittadini, che preferisce spendere soldoni oer fare campagne pubblicitarie di città più o meno cool e mettere statue di resina a Mondello, al posto di riparare buche nelle strade, risolvere il problema della distribuzione idrica, l’ incremento dei cumuli di immondizia e le altre mille problematiche.
      Mi piacerebbe tanto sapere lo schema di ordine di priorità che usa, ci si potrebbe fare uno studio scientifico.
      In tutto questo, non ha avuto neppure la “faccia” di salire sul carro ed affrontare la delusione, lo sdegno e la rabbia dei sui concittadini, come dovrebbe qualsiasi primo cittadino.
      Troppo comodo starsene con i proprio amici e sostenitori.
      un sindaco e sindaco sempre, nel bene e nel male.
      Quando fa bene e quando fa male.
      Il sindaco dovrebbe essere qualcuno a cui la cittadinanza può rivolgersi in caso do necessità e che viene, ( profumatamente, assieme alla giunta ), per fare gli interessi dei cittadini e della città.
      E’ una persona alla quale è stata data fiducia, parola piuttosto pregna di significati.
      Fiducia sul futuro di ua città e dei suoi abitanti, e la cosa ha ancora più valenza all’ interno di un contesto particolre come quello di Palermo.
      In questo caso era suo dovere farsi vedere, essere in grado di esporsi e stare alle critiche. Dandosi per latitante, non ha fatto altro che dimostrare alla propria cittadinanza di avere il carbone bagnato, ma soprattutto di non essere in grado di affrontare e risolvere situazioni di una determinata tipologia, capacità che dovrebbe essere parte integrante delle facoltà di uan persona che vuola seriamente amministrare una città.

    34. Gli autori pubblicano senza previa lettura a meno che non siano loro stessi a richiederla e per noi va bene così. Sono ben accetti anche post di parere diverso.
      Walter i pareri dei commentatori sono per noi preziosi ma adesso credo che tu stia esagerando. Per me il discorso è chiuso e ti chiedo di fare altrettanto.

    35. Walter la tua osservazione mi sorprende. Mi scuso per l’off-topic ma una cosa la devo dire: sarebbe strategicamente più intelligente fare un blog rivolto a lettori di centrodestra visto che sono decisamente maggioranza in città e i margini di crescita sarebbero molto più grandi di quelli che può garantire un blog rivolto alla nicchia internettiana di sinistra. 😀

    36. Quando ad oggi, 15 Luglio 2008, davanti a fatti del genere, leggo ancora “destra” e “sinistra” mi viene la pelle d’oca.

    37. Il Sindaco ha il dovere di salire sul Carro della Santuzza
      e omaggiarla a nome di tutti i Palermitani,
      ci sono rimastro veramente male.
      A Palermo le tradizioni non sono più di moda.

    38. “Rosalio è un blog che sta tendendo a sinistra”…Il compagno Siino 🙂 ahahahah. Walter, uscendo fuori dagli schemi politici…esistono i gesti, le azioni e i post non di destra o di sinistra, ma di civiltà (Tonino perdonalo). Ma oggi è festa e mi abbutta spiegartelo…anche perché credo sia abbastanza inutile.
      In ogni caso, il “salire sul carro” del sindaco non è una tradizione centenaria o una regola, ma un gesto simbolico di orlandiana (e anche innocentemente populista) memoria nata negli anni Ottanta. Fu infatti il caro Leoluca il primo sindaco a inventarsi l’acchianata sul carro (con la splendida scena delle persone che gli passavano i bambini piccoli e lui che gli faceva baciare la statua della santa). Poi, siccome quasi tutti noi abbiamo vissuto per una ventina di anni l’era Orlando sin dall’infanzia, abbiamo incamerato nel nostro cervello questa scena come “normalità”.
      Ma in questo caso…PROPRIO IO…assolvo Diegone perché il fatto non sussiste.

    39. Non ti preoccupare Diego..che adesso i “tuoi” cittadini palermitani si dimenticano pure della tua non-acchianata e forse forse alle prossime elezioni sali pure al Senato:)..
      Santuzza a stu punto solo tu puoi aiutarci…W Santa Rosalia

    40. @Vassily e Siino: non sarebbe male un giorno di questi fare una tavolata sull’orientamento politico della blogosfera italiana (magari con uno studio statistico a riguardo)… i risultati sarebbero interessanti.

      Ribadisco, comunque, che per me questo post è un surplus. C’era già quello (giustissimo) di cronaca:

      http://www.rosalio.it/2008/07/15/il-sindaco-non-sale-sul-carro-e-le-proteste-al-festino/

      Per me è un modo di “abbagnare il panuzzu”.

    41. Walter il prossimo commento sull’opportunità del post ti verrà rimosso. Sei pregato di rimanere in tema (il tema non è se il post è opportuno o ridondante). Grazie.

    42. …. aalire sul carro e portare un mazzo di rose alla santa patrona di una delle città più belle d’Europa, come primo cittadino, con decine di migliaia di persone che come ogni anno aspettano quella frase “W Palermo e W Santa Rosalia” quale sintesi estrema della felicità di appartenenza…
      Fossi stato io sarei stato felicissimo, e mi sarei messo a piangere dall’emozione, mi avrebbero dovuto far scendere a forza i pompieri!!! e lui rinuncia…. mah!

    43. E’ vero Walter, sarebbe interessante capire l’orientamento politico della blogosfera, anche se credo sia facilmente intuibile. Per fortuna la ricchezza del web sta nella possibilità offerta a tutti di esprimere le proprie opinioni e di far sentire la propria voce. Questo elimina ogni possibile forma di controllo dall’alto molto spesso invocata, e fa si che il solo controllo sia quello dell’autoregolamentazione che limita i possibili abusi (ad esempio quelli rilevanti a livello penale).

    44. in questi giorni sono venuti a trovarMi alcuni amici da bergamo con il desiderio di visitare LA “palermo felicissima”. quale migliore occasione di viverla anche con la partecipazione al festino.
      mi sono tanto vergognato e scusato con loro per la sporcizia che dilaga in questa città e per la visione di una incuranza dei luoghi storici e degli spazi che qualche tempo erano l’orgoglio di tutti noi palermitani.
      la vergogna della zisa abbandonata, la vergogna della chiesa dei catalani alla vucciria abbandonata, la vergogna dei cantieri culturali abbandonati, la vergogna dei cestini stracolmi e abbandonati, la vergogna dei marciapiede del centro sporchi e abbandonati, la vergogna ……………… VORREI SCAPPARE DA QUESTA CITTA’ IN MANO NON SO A CHI !!!

      in questi giorni mi

    45. VASSY!!! concordo con te :-)))))

    46. @Vassily sicuramente il sindaco poteva scegliere se salire o meno sul carro, se mantenere o meno questa “orlandiana” tradizione. Il problema sono le cose fatte “ammucciuni”, il continuo dire “incontro i giornalisti” e poi non è vero, “salgo sul carro ai quattro canti” e non è vero, “ah no salgo a porta felice” e non è vero. Se non voleva salire, incontrare il “popolo”, affrontare eventuali proteste bastava solo che lo dichiarasse. Perchè dare questa immagine tristissima di fuga?
      @Walter: dobbiamo necessariamente confinare Rosalio a destra o a sinistra solo perchè uno degli autori pubblica un post particolare? Non capisco il nesso. Ognuno di noi pubblica quello che gli pare nel rispetto della policy ma sostenendo le proprie idee. E tra l’altro “non è nemmeno salito sul carro” mi pare più una constatazione che uno slogan di sinistra.

    47. in effetti i comunisti un tempo erano decisamente più prolissi.

    48. il sindaco doveva salire sul carro di Santa Rosalia?

      SI E A CHE C’ERA SI BUTTAVA!
      Una pecca enorme: Il presentatore insieme a Minutella era Salvo La Rosa (Catanese),non perchè abbia qualche cosa con lui,ma solo perchè secondo me il Festino deve essere presentato da chi è PALERMITANO DENTRO (no cuari). Non vi nascondo che è partito qualche fischio e qualche coro all’indirizzo suo. Stesso discorso per Nino D’Angelo

    49. E comunque nonostante il fatto che questo blog sia comunista e bla bla bla…
      Ritengo opportuno che vengano dati dei parametri di valutazione dei post che bla bla bla… Quantunquamente che poi, data la non utilità- poiché già c’è stato pubblicato un analogo – bla bla bla…
      supposto che l’aggredire sia segno di bla bla bla, anche l’ordine pubblico deve e sottolineo deve, essere assicurato… bla
      acciocché detto quanto sopra bla
      ciononostante, considerando quanto segue… bla bla
      Acchianò acchianò non morieri in bello.

    50. Totò questo blog non è comunista.

    51. Rosalì. innnanzitutto buon finto onomastico e poi io, scusami se ti correggo – ma ci tengo a dirlo – io sarei un po’ più fino blablà:
      Questo blog è anche comunista.

    52. @ giannò
      l’essere stato eletto dal popolo non autorizza diego e la sua giunta a non amministrare la città e ridurla allo stato attuale.
      sta storia per cui dobbiamo assupparci senza battere ciglio la loro incompetenza perchè l’ha voluto il Sacro Voto Popolare a mio avviso denota una enorme MIOPIA CIVICA.
      sarà anche la tua parte politica, come si evince dal tuo simpatico blog, ma sta governando pessimamente questa città. e io come palermitano (e senza parte politica!) ho tutto il diritto di dirlo ad alta voce e nei modi (civili) che preferisco. io come davide enia.
      la popolarità di diego ormai è ai minimi storici e il fatto che su rosalio in molti ce l’abbiano con lui a mio avviso non significa che il blog si è buttato a sinistra, ma che l’amministrazione cammarata sta facendo acqua, ma tanta acqua. e come può un blog cittadino restare indifferente allo scatafascio? svegliali Santuzza, svegliali!

    53. “ne ribadisco l’inutilità e la faziosità”. Giannò, se così fosse, se il post fosse inutile e fazioso, tu saresti entrato in un vortice di inutilità e faziosità, commentandolo. Oppure inutili e faziosi sono i commentatori. In ogni caso, sei offensivo e, ciò che è peggio, ti atteggi a Giudice supremo. Tu non commenti le 6 parole del post, ci devi per forza leggere dietro una corrente politica. L’ottimo intervento di fabio rizzo andrebbe letto più e più volte, per fare capire a chi come Lei, Giannò, talebano del sindaco, che il senso Civico è altro dalla difesa d’ufficio d’un partito o dalla demonizzazione di un avversario politico anch’esso. Ma mi sa, letti tutti i suoi interventi, che anche queste parole andranno perdute come lacrime nella pioggia.

    54. Apprezzo quello ha scritto + in alto Monica, parole oneste ed equilibrate.

    55. La preghiera di non andare fuori tema vale per tutti.
      Vi ricordo che i commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio vengono rimossi.
      Grazie.

    56. ma vero accussi picca ‘i fare avite vo atri? Ma dite vero o babbiate! Avete fatto un casino perchè Dieguito non è salito sul carro…MA CHE VE NE FREGA!?!?!?!

    57. beny, le cose, le persone e i fatti possono anche diventare “simboli”.
      diego che non sale sul carro non è solo “diego che non sale sul carro”. è una cosa altamente simbolica dello sfascio di questa amministrazione e della distanza di questo sindaco dalla cittadinanza, nonostante il Sacro Voto Popolare dell’anno scorso.

    58. ma quale rintanato nei palazzi!?!?
      quello nenache sa dov’è il municipio……….

    59. cammarata è un burattino, e come ogni pupo siciciliano che si rispetti, per alcuni è un eroe e per altri un buffone.

    60. Ed ecco le dichiarazioni del sindaco a proposito della sua mancata partecipazione al Festino:

      “Il sindaco ha poi presenziato alla cena di beneficenza organizzata dall’associazione italiana fibrosi cistica in occasione del Festino, che si e’ tenuta al Castello Utveggio”.

      Il sindaco ha poi presenziato alla cena di beneficenza organizzata dall’associazione italiana fibrosi cistica in occasione del Festino, che si e’ tenuta al Castello Utveggio..

      (ADNKRONOS)

    61. La città è invasa dall’immondizia, il flop delle ZTL ci ha appena chiarito sull’incompetenza di chi ci amministra, l’aria velenosa fa saltare le centraline, la benzina è alle stelle e non ci si può affidare ad un servizio pubblico efficiente e potrei continuare…. Ma parlate del carro di S.Rosalia o di un carro funebre?

    62. @Fabio: pienamente d’accrodo con te…peerò al posto di far casino per il carro…che si pensasse allo SFACELo in cui versa la nostra città! Non sono un devoto ma credo che la Santuzza ad uno che ha ridotto così la sua città lo prenderebbe a calci nelle terga….

      O/T:ODIO STA DESTRA CHE MI FA PARLARE COME UNO DI SINISTRA!!!

    63. Concordo con quanti prima di me hanno scritto dell’orrore di sentire parlare ancora oggi di destra e sinistra: ma dove le avete viste di recente una destra ed una sinistra politiche nel nostro Paese ed in Sicilia in particolare?
      Esiste un sola ideologia politica ormai e sa parlare solo di potere e soldi.
      Per il resto S. Rosalia sarà stata sollevata di non vedere ancora una volta il caro Cammarata sul “suo” carro, ma davvero ci sono tante e tante cose che vanno a rotoli in questa città che quello al Sindaco che non ha avuto il coraggio (o ha avuto la prudenza, come preferite) di non salire sul carro è proprio l’ultimo dei pensieri.
      Solo, mi auguro che fra i tanti che adesso attaccano Cammarata e lo additano come il responsabile di tutti i mali di Palermo (come se governasse solo lui questa città!) non ci siano coloro che poco tempo fa l’hanno votato: a questa gente dico è per colpa vostra che ce lo dobbiamo piangere anche noi che non l’abbiamo votato, almeno abbiate il buon senso di fare silenzio!

    64. Mimmo 6 geniale
      è x questo ke tvb

    65. La piu’ triste delle verità è che “a vista” tutti criticano…beh…sono sicuro che se ci fosse un terzo mandato lo vincerebbe…il mondo è pieno di “cornuti e contenti”

    66. vedo che abbiamo un difensore civico a Palermo finalmente! Il Walter! Difensore civico nel senso del sindaco ovviamente non dei cittadini. Come sempre quando non si hanno argomenti invece di guardare la luna si guarda il dito che la indica…e così via… che tristess….

    67. L’osservatore ti prego di attenerti al tema del post. Grazie.

    68. @L’Osservatore: forse si dimentica che il sindaco Cammarata è stato eletto 2 volte! Ha vinto l’elezioni a primo turno, sconfiggendo l’ultima volta Leoluca Orlando, il quale non è riuscito nemmeno ad attecchire col voto disgiunto.

      E dove sono finiti quelli che lo hanno votato? Naturalmente a Palermo siamo alle solite: quando non fa qualcosa per le tasche di ogni testa, ci si allontana… da noi manca il senso della collettività (con ciò non voglio dire che sia una questione di destra/sinistra)..

      Il mio pensiero è semplice: bisognava lasciare in pace la Santuzza e c’è stata strumentalizzazione politica. I senzatetto avevano fatto un accordo con Milone, che è stato stracciato, facendo ritardare il corteo. I grillini hanno distribuito i pass ironici mentre c’era la sfilata dei cortei, non avendo avuto alcun rispetto per il senso della celebrazione. Tutto deve essere sempre politica? Ci sono le sedi adatte per farla e la notte del 14 luglio doveva starne fuori.

      (come se quelli del Comitato non avessero un politico dell’opposizione di riferimento, e come se i grillini non abbiano un motivo politico di fondo).

    69. ambulanza ambulanza !!!!!!! qualcuno ha picchiato forte la testa, intervenite presto!!! presto!!!!!

    70. @Nalya: complimenti per l’ironia.

      Rosalio: non è OT, vero?

    71. “Abbiamo Babbiato” al Festino…

      Scritto da Pico de’Paperis

      384 anni dopo quel lontano 1624, ieri, 14 luglio, alle 9.30 PM, dalla Cattedrale fino a Porta Felice, ancora una volta Palermo è pronta per celebrare la liberazione dalla peste in seguito al ritrovamento delle reliqui….

    72. Il Sindaco ha perso una buona occasione…semplicemente questo! Ma da uno che è tutto tranne che un politico non ci si può aspettare finezze politiche! Magari pacchi di pasta o schede di cellulari….
      @Walter: da quanto leggo il tuo pensiero è davvero semplice: in termini di insussistenza reale di concetti! …ma tu come altri che ogni tanto sento parlare in televisione, ci credete davvero in quello che dite?

    73. @Walter Giannò, l’accordo con Milone è stato stracciato non per colpa dei senzatetto.Sicuramente qualcuno dall’alto sarà tornato sui propri passi.
      Se prima si promette spazio a quella gente, e poi cambi idea, i senzatetto non possono che sentirsi presi per i fondelli.
      Tra l’altro non c’è stata alcuna carica della Polizia, come hai scritto in altro topic.La stessa Polizia ha confermato che non c’è stata alcuna carica, e che hanno preso le identità solo a 4 persone e subito rilasciate.Sono fonti della Ps.
      Un pò di corretta informazione non guasta 😉

    74. La carica della polizia è nel titolo dell’articolo di SiciliaInformazioni (mica è roba mia):

      http://siciliainformazioni.com/giornale/cronaca/sicilia/23571/palermo-festino-santa-rosalia-kermesse-inizia-contestazioni-senzatetto.htm

      “Sicuramente qualcuno dall’alto”…

      Milone: “Li ho invitati a desistere con garbo ma non ne vogliono sapere. Hanno già avuto spazi con i cori; stamattina ho incontrato i manifestanti e abbiamo deciso di rincontrarci per riconvocare un tavolo per la ripresa del dialogo. Invece, questa sera, si sono presentati in cattedrale per manifestare. Non lo capisco”.

      Già, un po’ di corretta informazione non guasta.

    75. Grazie,Marco 🙂

    76. Ahhhh le cariche della polizia adesso stanno nei titoli dei giornali.E nei fatti??
      La polizia sostiene che non c’è stato alcuna carica e alcuno scontro fisico. Tre persone, probabilmente i leader dei senza casa, sono stati portati in questura per essere identificati e subito dopo rilasciati.
      Ma tu ieri sera eri presente alla cattedrale?
      Se poi bevi per intero quel che dicono i giornali, è un altro discorso.
      Già, i fatti reali contano più di un copia/incolla….

    77. Il sindaco Cammarata ha fatto benissimo a non salire sul carro di S.Rosalia per rispetto alla Patrona di Palermo.

    78. poi uno se lo scorda, ma il primo anno di cammarata pure ci fu qualche problemino…per acchianare mi pare che acchianò, però fu sommerso di fischi e non poté dire LA FRASE…depose i fiori e scinnìu…mi pare…

    79. Rosalio dove sono finiti i miei commenti? Non lo trovo più. Se davo fastidio potevi parlare chiaro, basta dire “devo parlare solo io” o”deve parlare solo chi dico io”. E’ tanto semplice

    80. FaRos ci sono tre problemi:
      1 – i commenti violavano la policy e sono stati rimossi;
      2 – il tono con cui ti rivolgi a me è inappropriato;
      3 – il luogo dove fai le tue rimostranze è improprio, suggerisco info@rosalio.it.

    81. 1) Mi spieghi perchè violavano la policy?
      2)Che tono dovrei usare con te? Chi sei il Papa?
      3)Io non ho niente da nascondere e posso parlare pubblicamente e non in privato. Tutti devono leggere

    82. Contento Tonino?…Sei stato considerato “comunista” e “fascista” in meno di 8 ore…Ergo, sei indipendente…:-)

    83. Faros:
      1 – in privato volentieri;
      2 – in casa mia credo che tu debba essere rispettoso, diversamente ritieniti libero di andare;
      3 – impedirò che con gli off-topic tu e chiunque altro possiate disturbare chi discute il tema del post e rispetta le regole;
      4 – ulteriori commenti fuori tema verranno rimossi, da chiunque provengano (mi spiace ma non ho scelta).
      Saluti. 🙂

    84. Destra o sinistra non c’entrano.
      Qui si parla di un rito speciale che è stato infranto dal nostro Sindaco, come i sogni di vivere davvero in una città COOL.
      E invece siamo qui a raccontare dei disastri dell’amministrazione Cammarata!
      Se qualcuno ha ancora il coraggio di difendere il lavoro svolto dal sindaco sorridente negli ultimi anni, aspetto ansiosa di conoscerne i misteriosi aspetti positivi ….vero Walter??????
      Bus più cari, più traffico, più sporcizia, Tarsu raddoppiata, bla bla…….

    85. bellissima l’idea dei grillini con i pass a b abbiamo babbiato ahahahahahah e diego doveva salirci sul carro…dovevamo tutti tirargli i pomodoriiiiiiiiiiiiiiiii

    86. io avrei boicottato completamente il festino
      immaginate nessuno in cattedrale, nessuno per le strade, solo il sindaco, il vescovo e i poliziotti a tutela del sindaco. questo avrebbe fatto capire il malcontento della cittadinanza. ma è anche vero che le feste non piacciono solo al sindaco….

    87. Giustamente aquilone, dopo tutti i soldini spesi era opportuno buttare nel cesso anche questi ottocentomila euro. Onesto, ottima idea.. geniale.
      Ma se avete tanta voglia di tirargli pomodori etc.. Perchè non picchettate davanti casa sua?
      Perchè non organizzate una manifestazione pacifica in cui chiedete la sua testa?
      No, meglio i pomodori e i pass finti.. Hanno ragione i grillini, da palermitani hanno “babbiato”, perchè noi sappiamo solo babbiare ed essere “teatrali” (vedi il lancio del pomodoro), stringi stringi poi…
      Sono sicura, che se Cammarata non si dimette a fine legislatura siete capaci di rivotarlo nuovamente 🙂
      Non si guarda mica il candidato.. ma la fazione politica a cui appartiene quindi…

      Oggi qualcuno mi ha detto che essendo del PDL DEVE difendere Cammarata. Un’affermazione simile è da fanatici. Alla stregua di un fascista, un brigatista o perchè no mafioso.

    88. Mi si scusi il commento topic, dopo che ho letto la distesa di argomenti (molti dei quali di tono smisurato) sulla questione “aperta” dal sindaco di Palermo. Non credo che Enia abbia sbagliato nulla: non ha commentato e non ha sottolineato, non è stato sintetico e nemmeno ovvio. Il testo del post è solamente “misurato”. I testi di Enia non soffrono il tempo della lettura ma stanno al teatro delle parole, e questo testo sta al teatro di parole che sono state aggrovigliate, annodate, svelate e distolte dai fatti. Poi, ognuno è libero di entrare e commentare quel che vuole dove vuole ma se Enia ha “voluto” scivere questo testo è perché il testo è “voluto”. Anzi, non me ne voglia Rosalio, forse i commenti sono soverchi rispetto alla definitività delle parole.

    89. @Stefania: Un anno fa volevo entrare nella riserva di Capo Gallo e un losco individuo e mi ha chiesto del denaro! Ho chiesto a che titolo e mi ha detto che “e’ cosi'” invitandomi ad andare via se non volevo pagare. Il tizio dopo avere incassato le mie 5 Euro mi ha salutato ma io ho preteso la ricevuta per vedere almeno che faccia faceva, minacciando di chiamare la Guardia di Finanza (tranquilli la mia macchina era vecchia e io ho una discreta stazza!!!!), e lui mi ha rilasciato una ricevuta di UNA LAVANDERIA DI SFERRACAVALLO se non sbaglio luogo ma CMQ di UNA LAVANDERIA.

      Credo che la cosa sia sconcertante. Purtroppo non ho piu’ la ricevuta in quanto è finita, ironia della sorte, in lavatrice con i pantaloni ma invito quanti piu’ palermitani possibile, o meglio LA GUARDIA DI FINANZA, a ripetere la mia esperienza e far finire questa angheria che continua da anni.

      A Palermo ci abito da quasi 20 anni ma ogni giorno cresce sempre di piu’ la voglia di andarmene. L’unico modo per starci è semplicemente fare la vita da mediocre e far fina
      ta di non vedere niente .. ma non fa per me e neanche per tanti come me. Mi scuso con chi si dovesse sentire offeso da questa mia frase.

      Attendo seguito

    90. @ Monica

      non credo che alla fine di questa amministrazione Cammarata sarà rieletto Sindaco per un semplice motivo: non può ricandidarsi per 3 elezioni consecutive 😀

    91. Credo che se Cammarata avesse avuto la coscienza pulita, anche se con molti errori alle spalle, sarebbe salito sul carro a testa alta: evidentemente non è così.

      SCUSACI PALERMO, E SCUSACI SANTA ROSALIA!!!!!!

    92. Peccato che non possa ricandidarsi, non potrà completare l’opera iniziata 🙂

    93. Vabbe’ picciotti, non state qui a lamentarvi troppo, tanto al prossimo imbecille che candidano col Popolo delle Libertà lo voterete.

    94. @kilgore trout: CLAP! CLAP! CLAP!
      bravissimo! Lucido e profondo!

    95. Per me il sindaco, che non amo per niente, stavolta ha fatto la cosa giusta. Era chiaro che le contestazioni sarebbero state pesanti e, in definitiva, nella migliore delle ipotesi avrebbero rovinato il senso della festa. Nella peggiore delle ipotesi sarebbe finita con lacrimogeni e cariche della polizia ai piedi del carro di Santa Rosalia.
      Alla fine il messaggio della serata è: il Sindaco è assente e comunque si deve scantare se va in mezzo ai suoi amministrati. Non è che ci sia da andare fieri di ciò, dopo 7 (sette) anni di sindacatura. o no ?

    96. @lucilla: tenchiù!

    97. u sinnacu un ci piaciu
      veniri a ringraziari
      com’era suo DOVERE.
      a santuzza Rusulia.
      perduna a ‘stu lariu spriddu
      a so brutta codardia.
      ma nuatri eravamu tutti
      a gridari al tuo cospetto
      cu caluri rintra a lu nostru pettu
      VIVA PALERMO E SANTA ROSALIA

    98. cmq vi dò una dritta….il mondo non è solo rosalio eh, che comunque raccoglie le migliori menti pensanti e soprattutto oneste e incorruttibili di palermo purtroppo c’è tutto il resto di quella massa chiamata gli “altri” che ogni tanto la pensa diversamente da noi!…Walter ma non hai niente di meglio da fare?

    99. Diego Cammarata si è dimesso da Sindaco…ancora non ufficialmente ma certamente ha interrotto il rapporto
      con la città che lo detesta.Sinceramente non riesco ad odiarlo e provo nei suoi confronti lo stesso sentimento che si prova con quei bambini portatori di Handicap
      che spesso ti incrociano la vita che ti guardano e’ sorridono sempre:un misto di compassione e disagio.
      Ha fatto la cosa giusta per “lui” abbandonando la festa
      evitando tutte le imboscate che avevano preparato per i lungo il percorso del Cassaro.Al minuscolo gruppo di Grillini che lo attendevano la varco sventolando le copie dei pass ( ZTL A+B abbiamo babbiato) dico anche che non ho letto nelle facce delle persone una grandissima voglia di protestare e fischiare.Quindi ribadisco che i Palermitani hanno il Sindaco che si meritano quello che hanno votato e che tutti adesso si vergognano di averlo votato.
      La scena che mi rimane del Festino è questa :lo stigghiolaro di piazza Kalsa alla fine del giochi pirotecnici ha esclamato:” e si affumarono i miei piccioli ru sussidio ca n’pigghio i 2 anni!!!!ni sparrammo na 5 minuti!!!”questo mente nello stesso posto e il direttore artistico del festino di notte stava mangiando le stesse stigghiola da lui cucinate.Sullo sfondo i tre carri nudi,spogli e insignificanti vergognosamente costosi e poveri.
      Anche il popolo ha capito lo spreco,ha capito che non è più il caso,che ci sono emergenze reali che non si possono bruciare risorse.
      Basta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    100. La Polizia ha denunciato a piede libero i promotori delle manifestazioni improvvisate da senzatetto, precari e comitato “anti Ztl”, che hanno ritardato l’avvio del Festino. Tra i segnalati alla Procura c’è anche il leader del comitato di lotta per la casa, Tony Pellicane, accusato come gli altri di manifestazione non autorizzata…

      @Trust: chi non la pensa come te, sono gli “altri”. Rispetto per l’opinione altrui pari a zero. Complimenti!

    101. Al festino non si può contestare il sindaco per rispetto alla santuzza….
      Al consiglio comunale non ci va mai…
      Alle riunioni di giunta non partecipa…
      E’ sempre impegnato a firmare le ordinanze preparate dagli altri…
      Sotto casa sua sarebbe incivile…
      Mi dite dove allora si può criticare cammarata???
      Non rispondete la Cuba, TC1 e Rosalio è troppo facile!

    102. Ha ragione vincenzo, il prossimo candidato del pdl sarà il nostro nuovo eventuale sindaco.
      Punto.

    103. Amministrare la quinta Città d’Italia non è come amministrare un condominio. Il Sindaco deve essere rappresentante della Municipalità tutta, non della “destra” o della “sinistra”. Il Sindaco rappresenta tutti i palermitani e dunque interpretarne il sentire comune.
      Se gli mancano queste sensibilità, che prima di essere politiche sono umane, abbia il buon gusto di mettersi da parte e proporsi, anzi farsi proporre, per amministrare il Circolo del Tennis del dopolavoro delle poste.
      Resta, ed è un fatto incontrovertibile, che la città di Palermo ha dato lui fiducia per il secondo mandato e concordo a pieno con chi ritiene che il popolo sia sovrano.
      Infine sciocco, puerile e politicamente infantile disturbare non dico la sacralità ma quanto meno occorrerebbe rispettare secoli di tradizione composta, civile,spesso religiosa.
      Sono altri i luoghi della protesta e della contestazione.
      Mi sia consentito un plauso a Tony Siino e a Rosalio per l’ opportunità che lasciano, a chiunque, di esprimere opinioni e persino fini arringhe difensive degne di certi principi o lacchè del Foro, dipende dal punto di vista.
      Giuanni

    104. La polizia ha identificato e probabilmente denunciato delle persone.Ma non c’è stata alcuna carica della Polizia, di cui si vuol far passare per vera.
      Contano più le testimonianze di chi era presente, piuttosto che riportare notizie errate da testate giornalistiche.Giannò non me ne volere, ma è così 🙂

    105. Basta fare baldoria.
      Tanto il sindaco si dimette per candidarsi alle europee della prossima primavera. Noi si andrà al voto a novembre prossimo. E noi, con molta probabilità, eleggeremo un altro mister “cucilaviaaddiri”. Dimenticando ztl, senza casa, sante rosalie etc etc.

    106. x Walter guarda che nel mio post c’era una “sottile” ironia, 😉 volevo evidenziare come molti degli utenti qui presenti vogliano rappresentare tutto e tutti!

    107. Chi continua a difenderlo, se lo merita cammarata.
      Io no.
      Questa è la tragica differenza tra di noi.

    108. @Trust: allora ti chiedo scusa.

    109. Ma guarda un pò, il non sindaco ha detto che faceva il tram e lo sta facendo davvero, ecco le ultime foto dal cantiere roccella. http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2008/07/16/aggiornamento-fotografico-cantiere-tram-3/

    110. cazzarola, hanno bucato il terreno e quindi tutte le mXXchiate combinate fino ad ora verrano seppellite là dentro… non è che il sindaco ti ha offerto qualche stecca di sigarette, fabius? Oltre a scroccarle in curva. ovvio

    111. Non scrocco sigarette in curva primo perchè non fumo secondo perchè tifo milan e l’ultima volta che sono entrato al barbera fu nel 91, amichevole palermo juventus 1-3, segnò anche de agostini.
      Quello che tu chiami buco del terreno è il lavoro di basamento che precede la posa dei binari, è una fase che dura circa un anno, hai capito il sindaco?ha detto che faceva il tram e lo sta facendo davvero! fa rabbia saperlo, ti capisco.

    112. A che ci sei gustati i meravigliosi scatti rubati al cantiere “parco d’orleans”, dove si sta procendo alla creazione del più grande parco cittadino, e questo sarà un parco davvero, non come quello della favorita.
      Hai capito il non sindaco???

      http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2008/07/15/parco-orleans-aggiornamento-fotografico/

    113. fa rabbia la storiaccia della ZTL
      fa rabbia la munnizza runnegghiè
      fa rabbia 1.800.000.000 euro di cartellonistica sulla città più cool d’Italia
      fa rabbia una pista ciclabile che è una presa per il culo
      ecco cosa fa rabbia.
      e fa rabbia la cecità dei palermitani, e lo scaricabarile dei politici.
      quelli che invece difendono (o attaccano) per partito preso, fanno solo pena.

    114. povero Enia non costretto eppure desideroso di intervenire unicamente contro “una parte” con singole frasi che dovrebbero attirargli l’applauso dei suoi fan su Rosalio…continua così, come quando hai protestato con il giornale di sicilia per il “poco spazio” che hanno dato a uno dei piu’ grandi maestri del teatro palermitano…complimenti.

    115. Povero Enia soprattutto picchì ancora dopo una vita havi ancora un pandino russu vecchiotipo tutto spasciato.

    116. Suvvia, tram e passante ferroviario non hanno colore politico.Da parte nostra, non possiamo che pretendere che i lavori procedano spediti, senza intoppi, e senza rompimenti di scatole di alcun genere.La città ha bisogno di queste opere.Dobbiamo solo pazientare per il tempo che passerà e per i disagi.Ma che saranno gratificanti alla fine

    117. Ah bè! Se fa il tram, al nostro sindaco possiamo perdonare tutto.

    118. totò ti sbagli. enia il pandino lo ha rottamato il giorno dell’entrata in vigore della zu-t-lle. del pandino rosso rimane ormai solo l’icona radiofonica (v. puntata 3 di Rembò). non è altro che un astro meccanico che ci guarda da lassù. e infatti enia è a piedi da un mese e mezzo.
      @povero enia: non per difendere il mio amico davidù, ma il sindaco e la giunta sono assolutamente indifendibili, non ti pare? se per te sono difendibili nella loro latitanza amministrativa, beh discutiamone. ma non mi pare che lo spascio palermitano sia tutta colpa di enia, fatta eccezione – ovviamente – per il pandino mandato dallo spasciacarrozze.

    119. …ma…l’estate palermitana? ok, festino e tutto quanto, ma…si sa niente? neanche un’ipotesi di kalsart da abortire fingendo per tutto il tempo che si farà qualcosa? Rosalio, si sa niente per caso?

    120. bravo enia, bis bissss!!!
      ho una proposta: perhcè non pubblichiamo tutti i suoi post in un unico libro? certo, riempirebbero solo una pagina..ma vuoi mettere l’intensità????:)

    121. Su questa storia del pandino rosso prima serie spasciato di Davide ci vedo una grossa falsa ironia che maschera sentimenti altezzosi, sciocchi e pieni di boria e puzza al naso.
      Se Davide girasse in SUV , sarebbe su livelli ben superiori agli attuali ?
      Cioè, spiego, il “benestare” e la “posizione”, quindi la “motorizzazione” sono parametri obbligatori per misurare il livello di una persona ?
      Se Davide gira o girava in Pandino etc., avrà avuto i suoi porci motivi che non deve spiegare a chicchessia ?
      Perchè qualcuno lo definisce “povero” ? Ci rendiamo conto ?
      Io credo che un artista, qualunque artista, vive in un suo mondo e nel mondo che lui trasfigura.
      In questa sfera ritaglia il suo modo di essere, che a molti può apparire strano, diverso, insolito, ma che all’Artista, che segue percorsi personalissimi, è la vita di ogni giorni.
      Se il pandino, per l’Artista, ha un valore o no, un legame o no, o semplicemente non ha mezzi economici per cambiarselo, saranno mazzi esclusivamente suoi.
      Gli sfottò tornino ai loro geniali pensatori.

    122. No, sig. Oliveri (giuanni di tu) veda che io babbìava,
      Per quanto mi riguarda ‘u sig. Enia potrebbe firriare in corsovittorio puru in apparecchio.
      E comunque sono perfettamente daccordo con lei solamente che vorrei perfezionare la sua chiusura:
      gli sfottò gratutiti e cattivi tornino ai loro genitali pensatori.

    123. Condivido 🙂

    124. Mi sembra davvero assurdo e volgare questo commento di Gian Gian. Se quello che scrive Davide Enia ti da fastidio non leggerlo e passa ad altro.

    125. @giangian
      fa ririri i cocò.

    126. Scusate, si pò sapìri cu è Giangian o Gian Gian ?

    127. Non capisco perché, se il commento è stato rimosso per violazione della policy, sia necessario continuare a parlarne.

    128. Rosalio,
      ma che fai, censuri?
      Ho letto quello che era stato scritto e poi rimosso: se il Nostro non sopporta le critiche, e se tu consenti questa insofferenza, allora siamo alla frutta. Scusate se ve lo dico, ma siete davvero patetici. E tu, Davidù, invece di dispensare perle di ovvietà un po’ dovunque, prova a scrivere qualcosa che abbia un minimo di onestà intellettuale. Altrimenti, se proprio non ci riesci, beviti una “bella forst ghiacciata” e non ci pensare più…

    129. Dimitri non censuro. Ci sono delle regole e l’educazione e chi non vuole rispettarle o munirsene non è obbligato a stare qui.

    130. Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii,
      finalmente, bravo Diimitri!

    131. onore all’autore del post!

    132. Eccome se censuri, Rosalio, eccome…
      Apriti una birreria, Rosalio, magari in società con l’autore del post (onore a lui!). Ti consiglio il nome: Birreria La vera Palermo. Ovviamente, solo birra forstghiacciata…

    Lascia un commento (policy dei commenti)