venerdì 20 ott
  • Tipi da vacanza

    È la domanda del momento. È quel tappabuchi temporale da utilizzare nell’attesa che l’ascensore raggiunga il 7° piano. È il momento in cui chi ha organizzato le cose per bene non aspetta altro che sfoggiare un sorriso compiaciuto e snocciolare frasi tipo “un posto valeva l’altro ma guarda caso, giusto giusto me ne vado in Australia per 20 giorni……e tuuuuuuu?”. Insomma avete capito, è il momento di “Dove vai in vacanza?” – Applauso -. Le categorie dei vacanzieri siculo-palermitani sono varie e interessanti perché fanno emergere quell’aspetto di pappariamento tipico del palermitano.

    Categoria: mare vostrum
    Per me la vacanza è vacanza solo al mare QUINDI vado alle Fiji (Hawai, Mauritius, Canarie o quello che sia). Carissimo amico dall’abbronzatura panata, ma dico io vivi in Sicilia c’è bisogno di scopparsene all’altro capo del mondo per godere del mare e del sole. Se fossi stato di Bolzano avrei anche potuto soprassedere… Mi dirai “ma non c’è paragone” potrebbe essere anche vero, ma sono sicura che non conosci tutte le sante calette, lidi, scogli, rocce della nostra terra. E soprattutto sono sicura che se ti chiedo dove sono le Fiji, neanche sai rispondermi.

    Categoria: la volpe e l’uva
    Questa è la categoria che mi fa più tenerezza. Quelli cioè che durante l’anno hanno dilapidato il fondo vacanze per gioie contingenti e ora si ritrovano con le tasche abitate solo da ragnetti solitari e annessi filina. “Dove vai questa estate?” temono la domanda, parlano a raffica per evitare che ci sia un buco di silenzio dentro il quale cadrà inesorabile questo quesito e se poi proprio devono rispondere: “Mah sai, a me partire ad agosto non mi fa impazzire…”.

    Categoria: a lavura’ terùn
    Ci sono quelli che “IO ad agosto lavoro”. Questi non li capisco. Ma lavori cosa? Uffici chiusi, città deserta, probabilmente neanche se chiami il 113 per fare due chiacchiere ti rispondono. Siete giustificati solo se lavorate nel settore vacanziero o ristorativo. E se alla domanda “dove vai in vacanza?” rispondete “IO d’estate lavoro” almeno toglietevi quel tono in cui il peso di tutta l’affermazione ricade su quel “IO” carico di rancore e di sfida. IO lavoro (e produco) contrapposto al TU che te ne vai in vacanza panza al sole (e poi ci lamentiamo che l’Italia va male).

    Categoria: prendi 3 paghi 2
    Conoscono tutti i siti, gli opuscoli, le agenzie che offrono vacanze da sogno entro le 15 euro. Ma come fate? No, non perdete tempo a dirmelo che tanto non lo capirei. È come la regola del fuori gioco a calcio. Me l’hanno spiegata duemila volte e io continuo a urlare incondizionatamente “fuori gioco!” anche quando stanno tirando un rigore. Sono di quelle cose che non capirò mai. “Dove vai in vacanza?” “Ahhhhhh non puoi capire!!!” il vacanziero del prendi 3 e paghi 2 non aspetta altro che dimostrarvi la sua bravura nel trovare occasioni e offerte per vacanze very very very low cost. “Me ne vado a New York tre giorni, ho trovato un’offerta eccezionale pago solo l’aereo che mi viene 100 euro devo solo non portarmi bagaglio e fare scalo in tre capitali europee”. “E dove alloggerai?”. “Ma tu pensi che in tre giorni a New York avrò il tempo di dormire? Ma scheeeeeerzi??? E poi a questo prezzo che pretendevi?”. Tu chiamala vacanza. Io la chiamo “pena da espiare”.

    Categoria: Sicilia terra di opportunità (perdute)
    Infine ecco la categoria più democratica. È democratica perché abbraccia trasversalmente tutte le classi sociali. Lo studente, il laureato, il laureando, il precario, il co.co.co., il co.co.pro., il volontario, lo stagista e molte molte altre. Ne fanno parte tutti coloro che non hanno mai nemmeno lontanamente pensato di poter andare in vacanza. Tutti quelli che era già un miracolo arrivare a fine mese senza debiti, tutti quelli che per “gloria” devono lavorare quando gli altri sono spaparanzati al sole nella speranza di mantenere quel posto di lavoro ottenuto a fatica e tenuto con le unghie e con i denti. Ne fanno parte tutti i padri di famiglia che con un solo stipendio devono campare figli e moglie e che cercano di regalare un briciolo di vacanza portando al mare per qualche ora i pargoli e ne fanno parte i giovani rampanti trentenni che sprizzano di energie creative e operative e che vivono con le spalle cariche di doveri senza nemmeno chiedere un diritto. Per tutti questi un diritto come il riposo (anche Dio il settimo giorno si riposò) rimane ancora un ammaliante lusso.

    Se conoscete altre categorie di “tipi da vacanza” proponetele. Io personalmente questa estate vado in Inghilterra a trovare un’amica. Perché non c’è niente di meglio ad agosto che trascorrere un pomeriggio sul prato umido per la pioggia incessante e terminare la serata in un pub dove alle 23 non ti portano più da bere e ti tocca terminare al più presto la birretta tiepida che hai pagato 20 euro. Categoria: l’importante è con CHI vai e non DOVE vai.

    Palermo
  • 17 commenti a “Tipi da vacanza”

    1. mhhhh
      io ad agosto lavoro !!! Da tanti anni.
      e che so’ fesso che mi faccio spillare il doppio per un servizio (vitto-alloggio)che il mese dopo pago la metà ?
      Giugno Luglio e Agosto weekend siciliani a mare (e mi attronzo).
      Settembre inoltrato si parte per il viaggio vero (3-4 settimane).
      Agosto fantastica palermo “dimezzata di palermitani” senza traffico, la palermo per me ideale. La palermo “sostenibile” davvero.
      La palermo turistica, vedi più turisti che palermitani e questo te la fa sembrare una città davvero metropolitana (anche senza metropolitana).
      In Inghilterra non ci vado a farmi spillare 35 euro per una pinta e un pacchetto di sigarette (e che guadagno 3000 euro al mese ?). Ci andavo 20 anni fa, quando avevo 20 anni.
      Preferisco le ancora pseudo-vergini Lituania, Lettonia, Lituania, dove con 20 euro ci bevi 3 sere, ubriacandoti pero’ e senza nessuno che alle 23 ti sbatte fuori. In quanto alla compagnia, in quei paesi da poco entrati nell’UE, non manca proprio. Gli amici te li fai domandando un informazione per strada o in aperta campagna ! Cosa quasi vietata in Inghilterra (disgraziati)!
      ……
      e quindi dimmi dove e quando viaggi e ti diro’ chi sei.
      Ah dimenticavo…. per farsi vacanze a basso/zero costo per alloggio adottate la rete mondiale e ormai diffusissima di ospitalità http://www.couchsurfing.com (oppure http://www.hospitalityclub.org), per avere un divano dove surfare, ehmm volevo dire dormire. Provare per credere. Masculi e fimmini are allowed to join this network.

    2. sergigno praticamente racchiudi tutte le categorie!!!!
      comunque grazie per i siti segnalati, ne ho molto sentito parlare di questa forma di vacanza…magari hai dato un’idea a qualcuno che ancora non sapeva dove andare.

    3. C’è la categoria: VIAGGIATORE CARISMATICO.
      E’ quello che ha il dono delle lingue.
      Una sorta di miracolato che sostiene di sapersi fare capire ovunque lui vada.
      E’ lui che organizza il viaggio in ogni particolare.
      Prima di partire ha già letto tre volte tutte le guide in commercio… senza tra l’altro trovare in alcuna di esse qualcosa che già non sapesse.
      Si sente una sorta di “prescelto” in materia di viaggi.
      Le sue parole in viaggio hanno sempre del profetico: “giriamo a destra perchè SENTO che la Cattedrale è da questa parte.”
      E’ quello che suggerendovi la frase giusta per chiedere dell’acqua al cameriere vi farà ordinare “i rognoni dello chef”

    4. @ Maria Letizia
      In merito alla categoria mare vostrum: qualche anno fa a Tenerife ho speso (viaggio compreso) un terzo di quanto avrei speso per lo stesso periodo e con lo stesso trattamento in una qualsiasi località turistica in Sicilia (o in Calabria). Ti pare una buona motivazione? O sarei dovuta rimanere in Sicilia per farmi spennare?

    5. @ Maria Letizia
      In merito alla categoria mare vostrum: qualche anno fa a Tenerife ho speso (viaggio compreso) un terzo di quanto avrei speso per lo stesso periodo e con lo stesso trattamento in una qualsiasi località tirustica in Sicilia (o in Calabria). Ti pare una buona motivazione? O sarei dovuta rimanere in Sicilia per farmi spennare?

    6. Bè diciamo che lavorando in un agenzia di viaggi,
      ogni giorno me ne capitano di tutti i colori… 🙁
      Maria Letizia complimenti…sei stata bravissima a racchiudere tutte queste categorie … hai proprio azzeccato …
      ovviamente ci sono le eccezioni per mia fortuna.
      Buone vacanze a tutti e buon lavoro a me 🙂 .

    7. Io ad agosto lavoro per far fare le vacanze agli altri! Ma anche a marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, settembre, ottobre e un pò di novembre, a pensarci bene. Però poi…va pigghiami!….Prima di febbraio non mi rivede nessuno. Passo direttamente al quesito: “A capodanno che fai?”. Solo che non posso rispondere perchè sono già partito da più di un mese e tornerò fra altri due.
      BUON ANNO!!!

    8. categoria: “casa dolce casa” o “torna a casa lassie” (cui fa parte la sottoscritta): quelli che lavorando “lasciù” fanno il conto alla rovescia per tornare in Sicilia quelle 3 settimane di ferie “CUMPANIATE” nel corso dell’anno… e praticamente le passerà a casa con mamma papà sorelle nipoti amici …

    9. Apparetenendo a due,se nn tre, delle categorie su citate,vorrei fare due precisazioni.1)quelli che dicono “IO LAVORO”,se nn sono alla loro prima estate lavorativa,nn lo dicono con “raggia” ma con rassegnazione(partiranno a settembre,o dicembre, come calpurnio).2)purtroppo con gli stipendi che abbiamo,e con le spese quotidiane che si devono affrontare,farsi la vacanza nn è relax, ma un pensiero in più con quali soldi pagare la bolletta dell’enel,che a luglio ci sono stati 40 gradi ed al pargolo mica potevano venire le piaghe per il sudore!?Ritornando a me io ad agosto lavoro,ed anche di più,piccioli per partire non ce nè, ma a settembre per motivi personali me ne vado una settimana in costa smeralda,ovviamente scroccando un giaciglio ad un amico.
      Buone vacanze a tutti

    10. io lavoro d’estate…settore alberghiero!!..e vi assicuro che potrei fare una lista interminabile di vacanzieri tipo.
      Come classificate una signora che ha preso ieri la camera per la notte di oggi e che se anche dorme col marito vuole i letti separati, e la camera a piano terra se per caso la suocera fa visita, ed è venuta quasi all’alba a sentire il rumore dell’aria condizionata perchè se fa troppo vuuuvuuu non va bene?

    11. Permettimi di segnalarti una categoria tanto trascurata ( non tanto da te, per altro bravissima e divertente ) quanto dai mass media e dalla società tutta e alla quale ( sigh ) appartengo ; quella della velleggiatura coatta con genitori ultra ottantenni . Dei ” poveri” vecchietti si parla soltanto x denunciarne l’abbandono e mai , dico MAI per dire quanto sanno essere pesanti .
      Per non lasciarli soli mi sobbarco da anni ( potrebbe essere l’ultimo dicono ) a vacanze che diventano sempre più orrende poichè , ovviamente , le esigenze sono assolutamente diverse . Ecco quale sarà a giorni la mia giornata tipo . Al mattino , commenti della notte passata ; insonnia ( si coricano alle 22 ) della digestione ( ciò che ho cucinato non era buono ) , della defecatio ( se non riesce sono guai ) dei dolori ( uno nuovo al giorno ) , del caldo ( ma siamo d’estate !!!!) , di cosa si mangia a pranzo e a cena ( ma sono le 7 del mattinooooo ), quindi si fa la spesa ( ogni prodotto deve essere genuino e puro ) si cucina ,poi un tuffo veloce xchè sono già le 12 e hanno la ” debolezza ” , riposino ( anche questo commentato ) e lunghissimo pomeriggio a ripetere quanto sopra riportato ( spesso scappo ancora x il mare ) , la sera cena ( alle 20 ) e tirata tragica fino alle 22. Ecco per non abbandonare i vecchetti , come sono le mie vacanze !!!! Xchè lo faccio ? Potrebbe essere l’ultimo!! intanto sono diventata vecchetta anch’io per cui qualunque sia la modalità , partite e godetevi le vostre vacanze !!!1

    12. Dal mio osservatorio privilegiato, la reception di un grand hotel fuori Palermo, segnalo un paio di categorie.
      Gruppi organizzati di siciliani pensionati, spesso avvocati e dottori o ex professionisti.
      Prediligono ai pasti l’acqua di fonte, cioè l’acqua ru cannuòlo, per sparagnare l’euro e mezzo di minerale.
      Vogliono mangiare il pesce ma appena accenni che è fuori menu’ convenuto e devono pagare l’extra, si arronchiano.
      Quando arrivano vogliono subito la chiave accalcandosi e vociando invece di fare una fila ordinata e vogliono essere vicini di stanza con la zia, il cugino, la vicina che è venuta con loro. Insomma tendono a ricreare la tribù, il branco.
      Molti, alla partenza, giurano su tutti i santi che non hanno preso nulla dal minibar in camera, ” se vuole controllare”, sebbene noi stiamo sulla fiducia, sempre.
      (segue)

    13. Io faccio parte della categoria emigrati che considera vacanza il ritorno a casa per 15 giorni di fila 🙂

    14. il mare + bello per me e’ la costa saracena da torre delle ciovole a capocalava’ andateci ……vista sulle 4 isole eolie e bagni al tramontar del sole…. spendi poco e ti rilassi altro che tenerif

    15. 1)non sono convinta del fatto che poichè siamo siciliani e circondati dal mare allora “Che ci andiamo a fare nelle località balneari estere”?
      viaggiare significa scoprire sempre posti,abitudini e culture nuove, quindi perchè criticare chi decide di fare questa scelta andando dall’altro capo del mondo per fare un bagno?
      2)e non sono neanche convinta sull’affermazione “l’importante è con CHI vai e non DOVE vai”.Cioè questo è vero, ma solo in parte e per lo stesso motivo per il quale quando esci la sera con gli amici stai tre ore sotto casa di uno a decidere in quale locale andare.

    16. ah dimenticavo!
      altra categoria di vacanzieri è quella che puoi trovare su youtube alla voce vacanze a pantellerie e simili.
      si tratta di giovani trentenni ammassati nelle barche a vela presumibilmente del padre chini ri surura sutta u picu ru suli u iornu ri ferragosto ca ballanu e vivinu dando l’impressione di partecipare ad un evento quasi unico e per pochi eletti
      fanno tanta tristezza si riprendono con le telecamere e poi si auto sponsorizzano su you tube.si sentono very cool, ma sanno tanto di very sfigati.
      e non iniziate a dire che sono solo invidiosa per carità!sarebbe la più banale delle osservazioni!

    17. ahah… però dal momento che sono quasi due mesi che non scrivi altri articoli, diventa anche interessante sapere DOVE hai trascorso le vacanze!!! Marte??

    Lascia un commento (policy dei commenti)