giovedì 19 ott
  • Il sultano dell’Oman a Palermo

    Qabus bin Sa'id al-'Bu Sa'id

    Arriverà oggi in città Qabus bin Sa’id al-‘Bu Sa’id, sultano dell’Oman. Già da qualche settimana c’è gran subbuglio. Non sarà troppo onorevole, ma ai palermitani non sono sfuggite le voci delle mance (si parla di 100 mila euro all’albergo pugliese dove hanno alloggiato i dignitari a maggio) e delle elargizioni (sempre a Bari, pare che abbia donato cinque milioni di euro per borse di studio e attrezzature mediche) e molti cercheranno di intercettare il corteo del capo di stato. E poi ci si chiede se sia soltanto in vacanza oppure in viaggio d’affari. E fioccano le ipotesi: dall’esportazione di equini (pare che in Oman ci siano razze molto pregiate) alla realizzazione di una mega struttura alberghiera in quel di Villagrazia di Carini. Altri hanno legato il viaggio anche alla Limitless, compagnia degli Emirati Arabi interessata a investimenti immobiliari e alla costruzione di alberghi di lusso nel centro storico. Insomma, mentre si profila una nuova dominazione (seppure economica) i palermitani si sfregano le mani.

    Di sicuro il sultano non è per le vacanze-fai-da-te. Pare che volesse l’intero porto per sé (!) ma gli sono state concesse due banchine (restaurate a sue spese) per ormeggiare il panfilo Al-Said (155 metri; valore di mezzo milione di euro, secondo al mondo per grandezza, giardino con cinquemila piante e giardinieri compresi) e la nave d’appoggio Fulk Al-Salamah (136 metri). La zona è già off limits da giorni, con guardie e, si vocifera, qualche mezzo da combattimento per la sicurezza del sultano (un elicottero militare o una nave dotata di apparecchiature contraeree). Il sultano alloggerà sul panfilo dove si svolgerà anche una blindatissima cena di gala (in assenza del sultano, come da protocollo) dove pare che ci sarà anche Raffaele Lombardo.

    Il panfilo Al-Said

    Il sultano arriverà oggi in aereo con uno dei suoi Boeing privati: un 747SP-27. Io ho visto già sabato un 747 regale a Punta Raisi…sembra che serva per le valigie…insieme a un Airbus A320, ad altri due aerei “di supporto” e ad alcuni tir! Il sovrano si sposterà in elicottero e probabilmente con delle Mercedes GL Class (in genere le acquista sul luogo).

    Boeing 747SP-27 del sultano dell'Oman
    (foto di John Ballantyne)

    I dignitari alloggeranno in tre alberghi (Grand Hotel Villa Igiea, Grand Hotel et des Palmes ed Excelsior Palace Hotel). Prima di ripartire, attorno a Ferragosto, si svolgerà un concerto della banda militare dell’Oman.

    Il sultano visiterà Palazzo dei Normanni, Palazzo Comitini e Palazzo Sant’Elia. È probabile una visita ai cantieri navali Rodriquez di Messina a cui sono stati commissionati cinque catamarani di lusso del valore complessivo di circa 90 milioni di euro.

    Il patrimonio personale del sultano è stimato in cinquecento miliardi milioni di dollari. Hai visto mai che ci risani il bilancio? 😛

    AGGIORNAMENTO: l’arrivo è stato posticipato di un giorno. Il concerto della banda militare si terrà mercoledì alle 20:00 sulla scalinata del Teatro Massimo.

    AGGIORNAMENTO del 5 agosto 2008: il sultano è arrivato stamattina.

    Palermo
  • 85 commenti a “Il sultano dell’Oman a Palermo”

    1. Be se si ci pensa un po quanti soldi hanno messo nelle città nel mondo arabo…che oggi sono allo stesso livello di città come Londra (parlando di infrastrutture, negozi…etc…ma anche cultura)…perché non anche a Palermo che è storicamente parlando più araba che “occidentale”?

    2. Speriamo lasci qualcosa per rimborsare i pass ZTL!

    3. perché no? perché a Palermo ci sono i palermitani 😀

    4. scommetto che Siino sarà piazzato lì, dietro al codazzo del Sultanone, con il piattino in mano in attesa dell’elemosina (oppure chiederà di fare aquistare un banner a cifre spopositate

    5. 3 validi motivi per cui un sultano decide di venire a Palermo.
      1. Ragazzi ma ce lo dobbiamo andare a mangiare un panino con le panelle a Mondello?
      2. Seeee vabbè… ma quale impossibile parcheggiaaare… scommettiamo che se vengo a Palermo io posteggio 155 metri di barca e tre aerei?
      3. No è che mi ero sentito con Baglioni che mi fa: “Vieni a Lampedusa che c’è pure o’ Scià”… ma credo di avere capito male.

    6. E’ a Palermo per farsi dare il rimborso del pass A+B che aveva fatto due mesi fa…

    7. Sultano, compraci tutti!!!

    8. eheheheh!!!

    9. AAAcercasi…..
      quadrivani vista mare, contesto signorile,
      no perditempo….
      kissà magari mi affitta una
      porzione di villa (pardon! di nave)

    10. ” Panfilo da 155 metri; valore di mezzo milione di euro “: Siino non ti sembra un pò pochino??

    11. mischino però … 🙂

    12. mischinello però … 🙂

    13. si siino avrà sbagliato il valore…nn può costare meno di una casa….ed è il secondo al mondo

    14. chissa’ se andando a villa d’orleans lo fanno entrare a vedere gli animali anche se nn è accompagnato da un bambino….

    15. ho visto l'”al Said” dal mare…ragazzi è una navetta! Fa molta più impressione che dal porto!

      Cmq codesto sultano ha fama di essere lungimirante, magnanimo, generoso e molto vicino al suo popolo! Magari si compra Palermo e la toglie dalle grinfie di Diegone e compañeros! Di certo le cose andrebbero meglio!

      Cmq io un piatto di pasta con le vongole glielo offro volentieri!!

    16. si parla di 500 mln di dollari! E pur trattandosi di un “one off” in acciaio ed alluminio prodotto da Lurssen (leggi uno dei cantieri più prestigiosi e costosi del mondo) con finiture in oro massiccio stento a crederci! Mi sa molto di leggenda! Gli Yacht Perini Navi (per intenderci il veliero di 50 mt ex Berlusca adesso là…come si chiama…quello dell banca circolare) hanno la fama di costare un milione di euro a metro…questo si aggirerebbe intorno ai 3 mln/mt…mi pare assai anche se ha i rubinetti in oro! Se mi dicono 250/300 sì…ma 500 mi pare decisamenre troppo!!

      Cmq sta di fatto che è un gran bel giocattolo!

    17. ma scherzate??? avete visto lo scempio innaturale che hanno fatto a dubai??? tutto artificiale ed ecosistemi completamente distrutti e stravolti….per fare il “mondo” hanno dovuto importare la sabbia perchè nel mare ciscostante era esaurita… rovinando chissà quanto ecosistema marino…. e poi secondo voi facendo qualche bella “palma” nei nostri golfi… con ogni isolotto che costa milioni di euro…pensate sia accessibile ai palermitani? dove dovremmo andare tutti noi? (manco alla Baia di Siino! ;-p ) espatriamo??… beh si forse…e dico FORSE dovrebbero portare dindini questi mega alberghi appartamenti case… ma pensate che ci si potranno avvicinare molti lavoratori palermitani o si prtano i lavoratori dall’estero… e noi che si fa??… ma perchè non riusciamo noi siciliani a sbracciarci e rendere la nostra isola migliore e aspettimao che siano sempre gli altri ad avere le idee ed impegnarsi??? come al solito… (non dite non ci sono piccioli perchè chi non investe non fa soldi…ed i soldi non girano!) mah… siamo i soliti “sudditi” che non alzano mai la testa, ma elemosiniamo dagli altri!

    18. @speriamodino: ma ti sei documentato prima di parlare? Hai mai visto o letto nulla su “palm jumeirah” o sul “the world?” L’ecosistema di Dubai non ha subito ALCUN TIPO DI DEVASTAZIONE! Anzi…gli stessi ambientalisti, in team con gli ingegneri olandesi e della Nakheel (ditta realizzatrice di tutte le opere di Dubai), hanno appurato che il frangiflutti che protegge ha creato una sorta di abitat nuovo per moltissime specie di pesci e di creature marine! L’attenzione è stata posta, infetti, al TOTALE rispetto dell’ambiente circostante! Sarebbe stato molto più facele costruire muraglioni di cemento armato, ma è stato l’emiro in persona ad obbligare costruttori ed ingegneri a progettare qualcosa che fosse sì artificiale ma che avesse il minor impatto ambientale possibile!
      Prima di parlare documentatevi! Hanno fatto, tra le altre cose un documentario di National Geographic…basta accendere la TV se vi seca andarvi a spulciare articoli e schizzi di progetto in giro pe rla rete!
      Dubai è un miracolo dell’ingegneria/archiettura moderna! L’emiro è uno dei pochi che ha capito che se non si dava ‘na mossa tra 30anni sarebbero tornati, una volta esaurito il pretrolio, a pascere pecore!

    19. La storia è circolare, a modo suo. 1000 anni fa per conquistare Palermo ci sono voluti gli eserciti e le flotte, oggi basta una barca e uno molto ricco. Io avrei solo una curiosità: visitare il giardino botanico del sultano.

    20. C’è chi può!

    21. Il valore che si ritrova su Internet è 500 milioni di dollari. :O
      Fabri penso che ti farò “aquistare” una grammatica. 😉 Non meriti risposta.

    22. piccolo O/T non richiesto a favore di Siino: ma io vulissi capire che cabbaso ci venite a fare ‘nnà ‘stu blog se qualsiasi cosa scriva il suo fondatore/amministratore/collaboratore la usate per insultarlo e denigrarlo! Se non vi piace lui, quello che scrive lui, quello che lui rappresenta, quello che lui ha creato…che ca@#o ci venite a fare? Volete criticare (come fanno il 99% degli utenti di idea opposta a quella di Tony)? Fatelo con classe (che vi manca) ed educazione (che sconoscete)!
      Scusa Tony..so che non hai richiesto il mio intervento e so perfettamente ch enon ne hai bisogno…ma di fornte a taluni comportamenti mi girano le palle!

      fine O/T!

      ps: adesso però “o” diritto uno sconto sull'”aquisto” di “quell” banner di “qui” avevamo parlato!!

    23. Beny ma come parli? ACQUISTO con CQ… forse volevi dire “QUEL banner di CUI avevamo parlato”?

    24. Toni, ci risana il bilancio? Non sarà onorevole?
      Perchè fin’ora, in questi ultimi 2000 anni, che cosa abbiamo fatto noi siciliani? Assistenzialismo, voti di scambio, “stari spiranza i l’avutri”, è questo il DNA del falso-furbo siciliano, che crede di fottere invece…
      Perchè non impariamo a lavorare e produrre per sviluppare la nostra terra? picchi unn’afiramu! siamo buoni solo per chiaccherare, fare i conti agli altri, elemosinare. L’ultima perla: la stabilizzazione di circa tremila clienti elettorali socialmente improduttivi. Ho detto bene SOCIALMENTE, perchè ne conosco uno che dopo aver timbrato se ne va per i fatti suoi per altre faccende, un mese fa si è comprato una casa da ristrutturare circa 150000 euro. Da denuncia immediata, pero’ si dovrebbero, in questo caso, denunciare migliaia di individui, inutile prendersela con il conoscente energumeno. Il sultano? Il Panfilo? nè caldo, nè freddo. Come ci racconta Pirandello in “non è una cosa seria”, a proposito delle risate sfrenate del personaggio Perazzetti quando immagina certe scene, anche il sultano quando si alza la mattina poco dopo in posizioni piuttosto ridicole fa le stesse cose che fanno i miei cani con il loro C.LO.

    25. @puntodidomanda: dimenchi la “o” verbo senza h! O forse per te è normale scriverlo così?? 😉

      Cmq…non ho fatto altro che adeguarmi al contesto di generale sgrammaticatezza!

    26. …finora…per precauzione…tra correttori e grammatiche…

    27. Sonia Alfano ha dichiarato che vorrebbe ospitalità dal sultano per portare la sua associazione nell’Oman. Perchè umiliata dallo stato italiano…… A cosa si riferisce …… qualcosa in particolare ?

    28. x benny e speriamodino
      non è che state facendo un po’ di confusione?
      se non ricordo male dubai è negli emirati arabi e non in oman.
      poi interessantissime le considerazioni sull’isola palma di dubai, ma credo che non sia colpa o merito del sultano Qabus bin Sa’id al-’Bu Sa’id.
      sbaglio?

    29. tony mi permetto di farti notare che il suo patrimonio non è di 500 miliardi di dollari… l’uomo più ricco del pianeta, il mitico Bill, si ferma a “soli” 54…
      cmq più che sufficienti per acquistare il Palermo, Cristiano e Nereida Ronaldo, riprenderci Luca Toni e andare finalmente in Champions…

    30. pensate che qualche mafioso, si stia preoccupando del sultano per un suo super acquisto?

    31. Chistu ‘a mafia si l’accatta

    32. “nè” caldo “nè” freddo, eh?
      suggerisco anche per GIGI l'”aQuisto” di una Italian Grammar for Dummies…
      vedi mai….

    33. Non vorrei deludere nessuno ma ai grandi benefattori credo poco. Quali affari conducono realmente il sultano a Palermo? Quali accordi a gia’ preso con chi di dovere per avere il “permesso” di edificare nel nostro territorio? Quanto ci guadagnano i “sultani” locali? e noi realmente riceveremo qualcosa o continueranno a lanciarci noccioline(rolex/borse di studio fa lo stesso) mentre loro fanno le grandi manovre? attenzione gente.

    34. tutta invidia! LUI è sultano e si può permettere di invitare a cena Lombardo compreso staff regionale e “per protocollo” non presenzierà!

    35. iJerry hai ragione. Le somme non mi convincono. Facciamo che di sicuro ha una barca di soldi e che ha speso tanti soldi per una barca. 😉

    36. X VACANZA??? MA CHI VOLETE PRENDERE PER IL CULO? IL SULTANO SARà A PALERMO PER UN OPERAZIONE AL CUORE ALL’ISMETT

    37. scusate…non c’entra nulla col sultano ciò che ho da dire…ma sono incazzata nera perchè abbiamo delle spiagge incantevoli o dei posti magnifici dove fare il bagno o ammirare una natura generosa in tutte le sue forme…e devo assistere punualmente alla vastasaggine di chi lascia i rifiuti per terra??ma cacchio dico io..ci ritroviamo pieni zeppi in città…persino in vicolicchi sperduti di “ausiliari del traffico”figure che ritingo alquanto scoccianti…e il nostro caro sindaco non ha penato di istituire gli”ausiliari della spiaggia”???almeno potremmo ricavarne tutti per la salvaguardia del nostro patrimonio paesaggistico e naturale..che ne pensate?grazie a tutti..

    38. Io penso che 50 euro di multa a ciascuno che butta anche un bicchierino per il caffè o una coppetta di gelato… e il comune sarà + ricco del sultano mustafà

    39. 50 euro di multa son pochi, facciamo 100 e obbligo di raccogliere munnizza propria e altrui per terra per un’ora…e facciamo splendere palermo come il ponte di coperta del 155 metri del sultano mustafà.

    40. ma che dite, il sultano se lo andrà a prendere un aperitivo alla cuba?!

    41. Leggo dell’ipotesi sull’esportazione di equini da parte del sultanato dell’Oman in Sicilia. Non è che per caso si tratta di un elegante invito a “darci all’ippica” visto l’andazzo della nostra regione?

    42. U sultano ni fici u biruni! Forse domani. Ve lo dice uno vicino all’entourage che lo circonda.

    43. Qabus bin Sa’id al-’Bu Sa’id, sindaco di Palermo e anche subito!!!!!! 😛

    44. complimenti di tutto quello che sta facendo dando beneficenza alle persone bisognose grazie di tutto per noi siciliani e un onore averla ospite in questa bellissima isola grazie di tutto

    45. Non so chi è la stupidina, for dummies, “della porta accanto” che va in giro a correggere accenti piuttosto che esprimere -se ce la fai- almeno un’idea, solo una, non necessariamente intelligente, basta che sia un’idea… per il resto non meriti nessuna considerazione, soffri in silenzio.

    46. Forse avrebbimo bisogno del vocabolario per esprimere un concetto?
      Ma netiquette non impone il non far notare eventuali errori di grammatica da parte degli utenti?
      I u ricu ‘mprima, scrivo di getto e la mia ampia conoscenza delle lingue straniere mi porta a confondere regole grammaticali degli innumerevoli idiomi che abitualmente parlo con nonchalance eehhh eehh!!!

    47. la I non è la “ai” inglese, ho proprio sbagliato.
      Quanto al sultano mi sento di dire che chiunque si appropri di un bene che dovrebbe essere comune quanto meno a tutti i suoi “sudditi”, u petrolio, mi sta sulle balle. Spero che nessun atto di magnanimità venga rivolto da parte sua alla mia città, tanto meno ai miei concittadini.

    48. Ho letto che una volta era bloccato da uno sciopero a Heathrow e, spazientitosi, avrebbe chiesto quanto costava…l’aeroporto!

    49. E io sono il Sultano di ONAN!!!

    50. Ninni, forse ho capito a cosa ti riferisci, tra le altre cose: poichè non vivo sempre in Italia e parlo tutti i giorni francese o inglese potrei fare confusione considerando, soprattutto, la complessità degli accenti nella lingua francese. E’ vero; ma io avevo verificato a suo tempo, e se la stupidina “della porta accanto” clicca quella frase in internet si accorge che la metà degli italiani la scrivono in un modo, l’altra metà nell’altro modo. Io ero nella metà di coloro che sbagliavano…
      Questi individui della porta accanto li conosciamo, potremmo incontrarla una sera per divertirci, se avesse il coraggio di mostrare il suo bel viso, potremmo portarla con noi, quando verro’ a Palermo, magari il 16 agosto a Campofelice di Roccella (un tu scuirdari!), dimenticherebbe le sofferenze che esprime dietro e attraverso un computer.
      Quanto al sultano, ho già detto quel poco che c’era da dire. I tg locali, provinciali, morti di noia, ne parlano in continuazione, ne parleranno fino a giorno 13 agosto come di un evento straordinario, ci diranno pure quanto costano le mutande che indossa, gossip di provincia, l’arrivo di un sultano è notizia da prima pagina di provincia, danni della provincia lontana dal mondo. Comunque, attraverso le dichiarazioni degli intervistati per strada si capisce dove siamo fermi. Il tuo auspicio è nobile, caro Ninni, pero’ temo che tu sia in compagnia di pochissimi palermitani a pensarla in quella maniera.

    51. Palermo, 4 ago. – (Adnkronos) – Gioielli di grande valore da dare in dono al sultano dell’Oman Qabus bin Said, che domani arrivera’ a Palermo per trascorrere una breve vacanza, ma il ricco capo dello Stato non gradisce i cadeax e li rispedisce al mittente. E’ uno dei retroscena della visita del Sultano che arriva nel capoluogo siciliano con oltre ottocento persone al seguito e due yacht attraccati al porto.

    52. si scrive cadeaux!!!
      ahahah

    53. Palermo attende il sultano non a braccia aperte, come potrebbe essere pure carino, ma a mani tese nella speranza di una mega questua, è vergognoso ma tipico della terra dove regna sovrano l’assistenzialismo

    54. Nom officiel : Sultanat d’Oman
      Données géographiques
      Superficie : 309 000 km²
      Population : 2 851 000 habitants
      Capitale : Mascate
      Villes principales : Salalah, Nizwa, Sour, Sohar
      Langue (s) officielle (s) : Arabe
      Monnaie : riyal (1 riyal = 2,18 € au 30/04/04)
      Fête nationale : 18 novembre (anniversaire du Sultan)
      Données démographiques
      Croissance démographique : 2,9 %
      Espérance de vie : 72,6 ans (H), 75,6 ans (F)
      Taux d’alphabétisation : 74,4 %
      Religion (s) : musulmane
      Indice de développement humain (Classement ONU) : 0,770 (74e rang sur 177)

      Données économiques

      PIB (2004) : 24,1 mds USD
      (France : 1 648,40 milliards d’euros en 2004)
      PIB par habitant (2004) : 9 000 USD
      (France : 26 510 euros en 2004)
      Taux de croissance (2004) : 2,4 %
      Taux de chômage (2004) : 10 à 15%
      Taux d’inflation (2004) : 1%
      Solde budgétaire (2004) : +4,8 % (présentation FMI)
      Balance commerciale (2004) : +7,1 Mds USD
      Principaux clients : Japon (26,4 %), Chine (17,8 %), Thaïlande (17 %), Corée du sud (15,2 %)
      Principaux fournisseurs : EAU (21,6 %), Japon (17,1 %), USA (6,2 %), RU (5,7 %), Allemange (4,4 %), Italie (2,4 %)
      Part des principaux secteurs d’activités dans le PIB :
      hydrocarbures : 47 %
      services : 46,7 %
      industrie : 3,5 %
      construction : 2,3 %
      agriculture : 2 %
      pêche : 0,8 %

      Exportations de la France vers le Sultanat : 101 M€
      Importations françaises de l’Oman : 28 M€

      Mise à jour : 21/09/05
      http://www.diplomatie.gouv.fr/fr/pays-zones-geo_833/oman_437/presentation-oman_1152/donnees-generales_22735.html

      Le 23 juillet 1970, Qabus ibn Said renverse son père Saïd ibn Taymur lors d’une révolution de palais. Oman, alors le pays le plus pauvre de la péninsule arabique, est en pleine guerre civile. Le 6 octobre, Oman intègre la Ligue arabe et le lendemain fait son entrée à l’ONU. Oman devient membre de l’OMC en 2001.
      Grâce à l’aide des Britanniques, Qabus a réussi à écraser la rébellion marxiste du Dhofar. Tout en s’associant avec ses voisins (notamment l’Égypte), il mène une politique d’indépendance du pays. Ses efforts se concentrent également sur la modernisation du pays. Même si la loi a pour base le Coran, il a concédé le droit de vote et d’égibilité aux femmes, plusieurs femmes accèdant au poste de ministre à partir de 2004.
      En 2005, un complot orchestré par des islamistes visant à renverser le gouvernement est déjoué. Une trentaine de personnes seront condamnées à des peines de prisons allant de 7 à 20 ans.
      Le pouvoir de Qabus ibn Said est absolu : en 1987, il cumulait avec celles de chef de l’État les fonctions de Premier ministre, ministre des Affaires étrangères et ministre de la Défense.

      Non mi sembra il profilo di una grande democrazia. Non è il profilo di un Paese ricco, da fare tutta questa campagna pubblicitaria, ma si sa, ormai in Italia, il similpaeseitalia, basta un orologio al polso, un po’ di gossip, l’esibizionismo materiale e l’informazione superficiale ti fa passare per quello che non sei. E’ solamente un Paese in via di sviluppo che prova a modernizzarsi, che attualmente vive prevalentemente grazie al petrolio, che prova a sviluppare l’estrazione del gas, e a incrementare gli arrivi di turisti.
      quindi, tutte queste navi e aerei e macchine di lusso, e questi regali elargiti con magnanimità mi ricordano i giocatori delle tre carte che non hanno nazionalità, ci sono a Parigi, a Napoli, a Palermo e anche nel sultanato dell’Oman.
      Noto il reddito pro capite inferiore a quello della Sicilia.

    55. Qabus bin Sa’id al-‘Bu Sa’id (arabo: قابوس بن سعيد آل سعيد ; Salalah, Oman, 18 novembre1940) è l’attuale Sultano dell’Oman. È asceso al potere nel 1970, rovesciando il padre, il Sultano Sa’id bin Taimur.

    56. Questo è il mio numero di cell. se qualcuno lo dovesse incontare glielo dia!!!

      348*****04

      ok???

      Qualche milioncino di euro non mi farebbe male… :-p

    57. preciso solo che da 10 a 15% è il tasso di disoccupazione, ovviamente questa precisazione non serve ai “correttori” e a tutti coloro che parlano diverse lingue.

    58. A chi può interessare: http://www.omanet.om (sito ufficiale dell’Oman). Intanto è gia pronto l’elicottero (io sono a pochi passi da esso e dalle sue navi) pronto a librarsi in volo per raggiungerlo in aeroporto e portarlo in porto. Non vorrete mica che si faccia la coda in autostrada sulla Trapani-Palermo? E poi arrivati in via Belgio sul cavalcavia e poi in via Restivo, via Notarbartolo, ecc. ecc. ma siete impazziti? Mah!

    59. Sindaco subito? 🙂 “Nel 1938 salì al trono Sa’id III ibn Taimur, che riportò il paese in una situazione anacronistica e medievale. Nel 1970 l’avido Sa’id, simile nell’aspetto a un eremita, fu spodestato dal suo unico figlio, Qabus ibn Sa’id Al’bu Sa’idi, con un incruento colpo di stato. Sa’id trascorse il resto della sua vita in esilio in un albergo londinese. Il sultano Qabus bin Sa’id al-’Bu Sa’id si impegnò subito nella modernizzazione dell’economia semi-feudale del paese, abrogando le oppressive restrizioni sociali imposte dal padre.”

    60. HO FAMEEEEEEE
      OMANNNNNNNNNNNNNNNNNNNNN

    61. Sono una buona cuoca (qualcuno dice ottima) Se mi assumesse…lascerei il mio attuale datore di lavoro, Brunetta, che mi da della fannullona e neppure mi conosce!

    62. Gigi, non me lo scordo.

    63. Ninni, ho l’impressione che Alajmo non è il tuo scrivano preferito.
      Come dicevamo in un’altra circostanza ci si chiede se certa stampa, ma direi tutti gli organi di informazione italiani, non lo fa apposta a diffondere informazioni superficiali, discutibili nei dettagli, o se si tratta di reale ignoranza o, nel migliore dei casi, di un mestiere ormai inquinato dove conta la manipolazione e eventualmente il lavaggio di cervelli piuttosto che l’informazione seria e reale. Ci parlano di sodi, regali, valore economico di panfili e automobili come se fossero i soli parametri che contano, ma se vai a cercare ti accorgi che il sultano, oltre a non essere un esempio di democrazia e pure il padrone di un Paese che se non è mmienz’astrata poco ci manca; il PIL è di circa 24 miliardi di dollari USA, il reddito pro capite di circa 9000 dollari USA. Questo sultano mi convince meno che i giocatori delle tre carte.
      Dovrebbero chiudere i cancelli del porto perchè certi palermitani ci stanno sputtanando davanti al mondo intero.

    64. …di soldi…

    65. @Sissi: se ti sei sentita offesa dal sig. Brunetta si vede che c’hai u carbuni vagnatu, altrimenti non staresti qui a preoccuparti della sua opinione, non trovi?

    66. ma è sposato? altrimenti mi dichiaro io!
      AMO FOLLEMENTE IL SULTANO DELL’OMAN!

    67. Ciao Rosalio! 😉
      Il Sultano non è il mio tipo (ringraziannu u Signuri!) ma i so picciuli seeeee!!!! 🙂
      Se vuoi vedere il suo Piper posteggiato a Punta Raisi… you’re welcome! 😉
      http://www.thecivilaviationpitstop.com/public/forum/viewtopic.php?f=7&t=6865

      Il tuo Blog è 10 e LODE!
      Continua così! Thanks!
      Max

    68. ok mi sposo il sultano…lo sposo x amore mica x soldi! ^^

    69. Ciao Max. Quello mi sembra un 747 “full”! Io avevo visto un SP-27 con un radome sopra. Ma quanti ne ha? 😀

    70. il fenomeno al said ha fatto colpo, così come era prevedibile nell’immaginario del collettivo è l’ancora di salvezza di tutti coloro, me compreso, che sperano nel vede i suoi “sacri e misericordiosi occhi” cadere su di noi e di conseguenza vederci aiutati nel superare anche con poco, il quotidiano penare. Cari amici e concittadini mettetevi sereni e concentratevi nel tirare avanti con le proprie forze, queste cose accadono solo nei film, per chi vuole ne ammiri la “Grandezza” e basta, così come nei documentari televisivi. A TE direttamente dico (se mai dovessi leggere questi commenti) ricevimi a corte ti dico cosa fare per il tuo prossimo così da sentirti orgoglioso oltre ogni limite! rispettosamente DIO SIA CON TE!

    71. Da ieri posto cifre, consultabili in questo sito ufficiale:
      http://www.diplomatie.gouv.fr/fr/pays-zones-geo_833/oman_437/presentation-oman_1152/donnees-generales_22735.html
      non sono state scritte da un buontempone su Wikipedia o simili.
      Eppure qui si continua a scrivere delle presunte ricchezze di questo sultano esibizionista, si auspicano gesti di generosità…a parte il fatto che piu’ che generosità o elemosine varie serve LAVORO REALE, VERO, di quelli che si produce, per tutti.
      Il PIL dello Stato di questo “generoso” sultano equivale a quello dell’intera provincia di Palermo. E deve venire a fare beneficenza a Palermo? Che si occupi del suo Paese! forse è proprio quello che fa, occuparsi del suo Paese, con questi viaggi esibizione?
      Nel 1970 si impossesso’ di un Paese alla rovina, oggi, secondo certi giornalisti, il suo patrimonio ammonta a 500 miliardi di dollari USA, vuol dire che in questi 38 anni la metà del PIL del suo Paese se l’è fottuta lui? E’ solo una domanda, preciso…

    72. can u write in english

    73. @ Tony Siino: Ahhh Tony, la flotta è niente male!
      http://www.airliners.net/search/photo.search?airlinesearch=Untitled%20%28Oman%20Royal%20Flight%29&distinct_entry=true

      Riflettevo su una cosa importantissima!
      Ma qualcuno ha avvisato Sua Maestà che i Pass ZTL A+B per le 22 Mercedes non occorre farli! No… perchè al sottoscritto i biglietti AMAT (eventuali!:-) possono far comodo… ma di sicuro lui di c.ca 1100 biglietti non ha che farsene!!! 🙂

    74. caro sultano comprati menza palermo,e facci diventae una delle citta piu bella al mondo anke se ci siamo quasiii 🙂 cmq se ti vuoi comprare il palermo calcio e ci fai vincere qualcosa nn sia male no 🙂 cn tutto il risp per zampaaaa… palermo e amore

    75. Magari si compra il Palermo calcio! e diventiamo la squadra più forte al mondo!

    76. E si, dopo aver idolatrato, riverito, ringraziato da mattina a sera Zamparini cominciate col sultano; allora quello per Zamparini non è amore ma opportunismo atavico, si sapeva!
      Invece di scrivere cose del genere che disonorano un’intera città andate prima ad informarvi su chi è realmente questo sultano, su come vive il popolo del suo Paese, sull’economia del suo Paese. Certo, si puo’ definire ricco un paese il cui PIL è inferiore a quello della provincia di Palermo, appena 24 miliardi di dollari USA, un Paese che vive di pochissimi risorse (petrolio e servizi rappresentano oltre il 92% de PIL), dove industria, costruzuione, agricoltura e pesca messe insieme fanno appena l’8%. Questo sultano ha spodestato il padre nel 1970, da qualche anno cerca di modernizzare e diversificare le risorse del suo Paese che vive di un’economia arcaica. Forse per questo il sultano va in giro, inscenando esibizionismo da commedia all’italiana, per attirare investimenti stranieri nel suo Paese e per, eventualmente, investire lui stesso all’estero. Giusto e legittimo.
      Sbagliato è il gossip dei media italiani che fanno malissimo il loro lavoro, o lo fanno apposta per anestesizzare ancor di piu’ il popolo con il luccicare di oggetti utili allo scopo, piuttosto che informare correttamente i cittadini dopo accurate ricerche sull’Oman. Tra l’altro, gli imprenditori stranieri che vorrebbero investire nell’Oman non sarebbero proprietari esclusivi delle loro aziende, non al 100%, il sultano mette le mani dappertutto, ma consente, magnanimo, un’eccezione, quando l’azienda straniera è particolarmente (eccezionalmente) utile allo sviluppo del suo Paese, insomma, di utilità pubblica.
      Se è vero che il suo patrimonio personale ammonta a 500 miliardi di dollari, costituito in 38 anni di potere, in un Paese dal PIL suddetto… non sarebbe un buon presidente del Palermo e nemmeno un cittadino da frequentare… ma forse anche questi 500 miliardi di dollari servono a far sognare e anestesizzare.

    77. ma insomma … è ricco oppure no???

    78. “… non sarebbe un buon presidente del Palermo e nemmeno un cittadino da frequentare… ma forse anche questi 500 miliardi di dollari servono a far sognare e anestesizzare.”

      sarà…più se ne parla e più mi ricorda qualcuno.
      stesso stile, molti cortigiani, solo una bandana al posto del turbante!

    79. @ GIGI
      buon lavoro di documentazione il tuo.
      Io credo che stiamo meglio qui,anche senza il petrolio
      le mercedes e tutto il resto (harem compreso).
      Loro hanno un clima infernale.

    80. si ma ha i soldi. ed essendo il capo del governo del Oman altro che 500 miliardi… sarebbe un ottimo presidente perchè non baderebbe a spese per la squadra

    81. MI PIACEREBBE CHE IL SULTANO FAREBBE UN BEL Pò DI COSE
      PER PALERMO, E CHE DAREBBE UN Pò DI LAVORO ALLA GENTE CHE NEMMENO PUò MANGIARE-(PERCHè NELLA VITA SI DICE CHI TROPPO E CHI NIENTE)è LA VERITà NON CONOSCO NIENTE DI BELLO PER PROBLEMI ECONOMICI MA MI ADATTO SEMPRE A TUTTO…. PER POTER ANDARE AVANTI

    82. Palermo calcio, ma ta firi a liaggiri?
      Le cifre che ho postato sopra vengono da fonti ufficiali, diverse da quelle leggermente gonfiate di wikipedia.
      Il suo Paese, grande quanto l’Italia con appena 3 milioni di abitanti, vive di economia arcaica dalle risorse limitate, se non ci fosse il petrolio (tra l’altro l’Oman è tra i piccoli esportatori di petrolio) si potrebbe parlare di fame, infatti l’industria, la costruzione, la pesca, il turismo, l’agricoltura valgono l’8% del PIL, che è un PIL da Paese quasi sottosviluppato, 24 miliardi di dollari, cioè quanto la sola provincia di Palermo. Se lui è realmente ricco, con il PIL basso dell’Oman, e se veramente possiede quel patrimonio vuol dire che non è un buon governante, perchè i soldi che appartengono al Paese li dovrebbe spendere per modernizzarlo, per la verità lui da qualche hanno ci prova a modernizzarlo e a diversificare le risorse, e questi viaggi esibizione con spargimento di fumo negli occhi in quantità industriale hanno lo scopo di far conoscere il suo Paese, attirare investimenti stranieri, ed eventualmente investire lui stesso all’estero. Prova a investire in quel Paese e ti accorgi di quanto non è liberale e di quanto è scarso il senso della democrazia nell’Oman. E poi…quest’uomo ha troppe pretese in casa d’altri, per essere un ospite, e poco rispetto per le cose degli altri e delle loro tradizioni (ne ha dato esempio in pochi giorni in diversi dettagli che mi siddia pure a dirli…), quindi stai attento, palermo calcio, ti cambierebbe i colori, il nome della squadra ed altre cose che non riconosceresti piu’ il Palermo, meglio adulare Zamparini come RE conquistatore, nel rispetto delle tradizioni di sudditanza, ormai si è capito che Palermo non cambierà mai in questo senso.
      Ammetto che il sultano è abile nelle strategie marketing, ha capito bene le mentalità della maggioranza, e, forse informato a dovere, sa come funzionano, o meglio non funzionano i media italiani, per questo “da in pasto” tutti quei dettagli che saranno raccontati con enfasi utile alla gloria degna della commedia all’italiana.
      Nessuno dei media nazionali e locali si è andato a informare sulla reale situazione socio-economica-politica dell’Oman, stento a crederci, o lo fanno apposta perchè considerano gli italiani rincoglioniti?
      In conclusione, il sultano la beneficenza “sa facissi iddu e u so paisi” che ne hanno bisogno piu’ della Sicilia.

    83. RSALIA
      ne il sultano e ne santa rosalia ti può dare quello che chiedi, purtroppo. dobbiamo pensarci da soli non credendo più nei miracoli. rimbocchiamoci le maniche.
      è difficile ma ce la possiamo fare.
      le svolte devono partire dal basso, da tutti noi.
      ogni volta che qulcuno dall’alto ti regala dieci, prima o poi te ne richiede cento in cambio!

    Lascia un commento (policy dei commenti)