giovedì 17 ago
  • E adesso…pubblicità!

    Piccolo test:
    se non hai soldi per le case famiglia, per le famiglie dei senza tetto sfrattate la mattina del 1 gennaio dagli alberghi, per le agevolazioni sulle tariffe dei bus per disabili e indigenti, per mantenere gli anziani nelle case di riposo, se non hai manco un euro per il concerto in piazza di fine anno, cosa fai????
    1- tagli le spese e garantisci le case famiglia;
    2- tagli le spese e garantisci i senza tetto;
    3- tagli le spese e ripristini le agevolazioni a disabili, anziani e indigenti;
    4- tagli le spese e garantisci i servizi essenziali alla città;
    5- te ne freghi e mandi la PUBBLICITÀ.

    Lo so, è difficile scegliere! Ma è dalla capacità di scelta che si differenziano i grandi amministratori dai quaquaraquà.

    E, infatti, la banda del buco (di bilancio: lo dicono anche Corte dei conti e ragioniere generale del Comune) ha scelto la n. 5.

    Me lo chiedo da sempre: come fanno a “trovare” soldi qua e la, come faccio io nelle tasche delle giacche?

    Sembra un flashback, come quando dalla sera alla mattina scoprimmo di essere la città più cool d’Italia.

    Anche allora i problemi non mancavano e anche allora si “trovarono” le somme (1.800.000 euro di cui 600.000 presi dal fondo di riserva) per un po’ di propaganda pre-elettorale.

    Come sappiamo, la città reagì maluccio…ma questo evidentemente non ha scalfito di una virgola il marmoreo sorriso del capo della banda del buco (di bilancio).

    E allora capiamo meglio come nasce l’ennesima farsa che, per memoria storica, definiremo: operazione “presa per il cool” parte II.

    La farsa comincia il giorno 29/12/2008 quando, mentre noi tutti eravamo nelle nostre casette a smaltire il Natale e a prepararci al nuovo anno, qualcuno stava lavorando per noi…

    La giunta comunale (nota stakanovista) noncurante del periodo di festa, si riuniva per deliberare, tra le altre cose, l’approvazione di un progettino

    Ora mi chiedo, ma quale progettino può essere talmente importante da far correre gli assessori in piena digestione del panettone????????

    Sarà uno importante, su tematiche sociali urgenti, come ad esempio l’emergenza della “pubblicità istituzionale”.

    Cosa da far andare di traverso uvetta e canditi, perché con le casse vuote e con il ben noto regime di LACRIME E SANGUE dove si trovano i fondi?

    SIM SALA BIM… I soldi arrivano, come sempre, dal fondo di riserva su precisa richiesta del Sindaco per transitare, tramite una variazione al piano esecutivo di gestione (PEG), in un capitolo creato ad hoc nel bilancio 2009, il cui oggetto è: comunicazione istituzionale.

    Insomma, un abile illusionismo contabile: i soldi dal fondo di riserva (che servono per le emergenze) invece di andare direttamente a finanziare il “progettino” (che poteva fare scruscio) passano più discretamente da un capitoletto creato sul momento e da li escono pochi giorni dopo per finanziare questo progetto indispensabile al punto da assurgere ad emergenza!!!!

    A nulla vale il fatto che per il tipo di servizio richiesto, non certo urgente, ma programmabile, avrebbero dovuto coinvolgere tutti gli operatori del settore presenti in città (agenzie pubblicitarie, centri di produzione, editori di riviste o di free press, magazine televisivi). Si poteva fare un bel bando o un concorso di idee o anche una tombola.

    L’idea migliore, al miglior prezzo, vinceva e amen.

    Invece nulla, meglio la formula del progettino. Cosa che di per sé fa imbestialire, ma che, data la cifra (324.000 euro), è anche anomala perché per tali cifre non solo si fa il bando, ma lo si fa (per legge) ad evidenza comunitaria. Tutto ciò non vale alla corte del re, dove, avvalendosi della legge 163 del 2006, hanno risolto il problema.

    Ma cosa dice la legge 163/2006?

    Leggiamo l’art 57:

    “Le stazioni appaltanti possono aggiudicare contratti pubblici mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara nelle ipotesi seguenti, dandone conto con adeguata motivazione nella delibera o determina a contrarre (…) qualora, per ragioni di natura tecnica o artistica ovvero attinenti alla tutela di diritti esclusivi, il contratto possa essere affidato unicamente ad un operatore economico determinato”.

    Cosa vuol dire? Vuol dire che è possibile non fare gara quando ci si trova davanti ad “un’opera dell’ingegno” ovvero un progetto unico e inimitabile che nasce da un’idea unica ed inimitabile, che nessun altro poteva mai avere!!!! (Al Comune di questa formula se n’è fatto uso e abuso per elargire denaro a clientele e parentame).

    Detto ciò vediamo cosa ha di unico e inimitabile il progetto presentato dalla Server s.r.l. e approvato dalla giunta candita.

    Motivazione del progetto:
    Si parte come sempre dallo sbrodolamento della necessità di avvicinare la cittadinanza all’amministrazione, di promuovere attività cultuali e luoghi bla bla bla e di accattivare le attenzioni di un probabile pubblico nazionale – ma che dico nazionale! – internazionale!! (a quello universale ci stanno lavorando…).

    Chiarita la “necessità”, si passa ad illustrare la dinamica della proposta.
    Si punta su una “piattaforma multimediale” :

    • rivista trimestrale;
    • magazine tv;
    • spazio web.

    La rivista, spiegano nel progetto verrà creata (cito le loro parole) “seguendo la linea editoriale che l’ha portata in questi anni a conseguire i consensi di un pubblico nazionale e internazionale”.

    L’ ha portata cosa? Chi? Cu fu? Boh, mistero!

    Nessun riferimento a rubriche, a impostazione grafica, a firme (chi scriverà? Indro Montanelli? O Qui, Quo, Qua?), a tipo di carta (patinata…per un effetto glamour, riciclata…che trasmette sensibilità ambientale, profumata…che piace alle teenager), a foto (le fa Fabrizio Ferri o il mio cane?).

    E questa è la rivista!

    Unica, di sicuro…ma come fanno a saperlo? Qualcuno me lo deve spiegare, visto che non spiegano praticamente nulla, potrebbero pure presentarsi con un giornaletto tondo o fatto con la carta dei kleenex e al Comune avrebbero poco da dire, avendo accettato alla cieca!

    Poi si passa al magazine TV chiamato “Palermo Live” che avrà una durata di circa 15 minuti.

    Nel progetto si spiega che ci saranno 3 o 4 servizi, che i conduttori saranno vari e che saranno sia regionali che nazionali (però quali, non si dice).

    I contenuti si vedranno, le altre cose pure: insomma tutto chiaro…

    Ma il bello è quando dicono che: “per il magazine televisivo si partirà dalla definizione del logo”!!!

    Ho letto bene? Del LOGO? Ma che vuol dire???

    Fai un logo e poi fai la trasmissione? E, secondo voi, Antonio Ricci ha pensato prima alla grafica e al nome di Striscia e poi a cosa metterci dentro?

    Ok, sembrerebbe una fregnaccia, ma, riflettendoci, questo dettaglio non è privo di significato.

    Infatti il logo rientra in quella necessaria caratteristica di unicità indispensabile al progetto per dribblare la gara…ed è quindi normale che, ad un tratto, un logo diventi prioritario rispetto al resto.

    Altro dettaglio. I magazine televisivi regionali (tipo I vespri, Feel rouge, Opinion leader) per una corretta diffusione passano in tv su varie emittenti circa 120/150/200 volte in 15 giorni.

    Il progetto di Server s.r.l., a fronte di un costo di 14.000 euro a puntata, propone spazi su “alcune emittenti del palermitano” (Quali?? Al Comune non interessa saperlo?) sulle quali prevedono 1 passaggio a settimana!!!!!

    UNO?????

    Aspe’…facciamo 2 conti: mettiamo caso che le emittenti siano 10 (già tante) 1 passaggio a settimana fa 40 passaggi al mese. Parliamo di 40 al mese contro 240/300, sempre al mese, di un magazine standard!!! (prego i produttori di magazine regionali di fornire dati precisi).

    Insomma, a quanto si legge da progetto e delibera, il Comune finanzia un progetto di cui non sa praticamente nulla, ma che al consulente del sindaco per la comunicazione, Placido Scarpello, è sembrato talmente buono da dare parere favorevole.

    Ora, c’è un dettaglio che mi piacerebbe capire: nel mese di ottobre 2008 lo stesso Scarpello ha presentato all’Ufficio immagine e identità del Comune (il nome già fa ridere) il piano strategico dei mezzi da lui ideato. Praticamente il piano per la scelta dei mezzi per la comunicazione.

    Nel piano Scarpello illustra come, per avvicinare la città all’amministrazione, serva una campagna pubblicitaria e consiglia di puntare oltre che sulle solite affissioni e giornali, anche su una “piattaforma multimediale”…..

    • Rivista trimestrale;
    • tv magazine da 12/15 min;
    • e spazio web.

    ………………………………vi suona vero?

    Anche a me: ha del miracoloso… Scarpello presenta il suo piano mezzi il 10 ottobre 2008 e, miracolosamente, pochi giorni dopo a qualcuno viene la stessa idea e presenta un progetto (unico e inimitabile) con le STESSE cose…

    La vita è strana davvero.

    Come quando pensi a qualcuno e quello ti chiama.

    Sarà telepatia!

    Certo è più facile la telepatia quando tra i soci della Server Studio s.r.l. (società figlia di Server s.r.l.) c’è un collega di Scarpello ovvero un altro consulente del Sindaco.

    Mi riferisco a tale Marco Perniciaro che i giorni pari fa il consulente del Sindaco per il rafforzamento della comunicazione su internet mentre i giorni dispari fa il socio del socio di una società che becca 324.000 euro per quel progettino…

    Ora io non conosco il signor Perniciaro, ma è mio dovere precisare che noi tutti dovremmo comunque ringraziarlo, infatti il ruolo di consulente del Sindaco lo esercita udite! udite! a titolo GRATUITO!

    Eroi moderni!! Vedere per credere.

    E non è l’unico: infatti dovremmo ringraziare tutti i consulenti “a titolo gratuito” del Sindaco come: Placido Scarpello, Donatella Palumbo, Cinthia Buglisi, Vincenzo Cacopardo, Clotilde Calascibetta, Gaetano Motisi, Salvo Ficarra (solo omonimo), Maria Cristina Delli Fiori , Anna Maria De Luca, Stefano Mangano, Carlo Vizzini (sì, il senatore) e Manlio Corselli.

    Un sentito ringraziamento merita anche il valoroso Giuseppe Dragotta che a titolo gratuito svolge il fondamentale compito di….“valorizzare e promuovere l’immagine di San Benedetto il Moro”. Amen.

    Per concludere, vi ricordo che la rivista del progetto appena approvato andrebbe ad aggiungersi alle riviste già esistenti:

    • Palermo Informa;
    • Palermo Amica degli Animali (chi ne avesse una copia sappia che la pago a peso d’oro);
    • Palermo Magazine: patinata e introvabile (credete a me…ne ho le prove) rivista, diretta da Donatella Palumbo per ben 74.400 euro, compenso che si somma a quello che la stessa Palumbo percepisce come “esperta” dell’immagine del primo cittadino, cioè 63.000 euro. A conti fatti, a fine anno la signora (o forse dottoressa?) becca più del Sindaco…

    Nel dicembre 2003 il comunicato stampa di presentazione di Palermo Magazine così recitava: “Questa rivista – ha sottolineato il sindaco Cammarata – rappresenta una vetrina attraverso la quale sarà possibile scoprire le bellezze, la storia, il patrimonio culturale e monumentale della nostra città. “Palermo Magazine” che abbiamo voluto in due lingue”.
    Ditemi se non è un clone di quella appena finanziata!

    E, comunque, poco importa se clone o “unica e originale” perché non credo che tra le EMERGENZE di questa città ci fossero altra carta o altri manifesti 6×3 o altre consulenze.

    Anzi, credo che apprezzeremmo tutti se il Comune stoppasse totalmente le spese pubblicitarie per destinarle a cose più urgenti.

    Se non ci sono soldi per il pane, non si compra il caviale.

    E se, come dice il Sindaco, il bilancio “è sano”, allora dia i soldi alle case famiglia e agli sfrattati, ripristini le agevolazioni per i disabili e indigenti e ripristini anche l’assistenza domiciliare per anziani e malati gravi.

    Se invece, come tutti crediamo, il bilancio non è sano e anzi siamo a 3 passi dal dissesto, sappia che buttare soldi in questo modo è da banditi.

    Delle due, l’una.

    Good night and good luck.

    Ospiti
  • 430 commenti a “E adesso…pubblicità!”

    1. COME AL SOLITO..PRECISA, PUNTUALE ,GRANDE GIORNALISTA.
      Eadesso,come al solito…IL SILENZIO!
      MA QUAND’E’ CHE CON UNA RISATA LI SEPPELLIREMO????
      “Defenestrare” è il termine giusto, DAVVERO!
      BUON ANNO STEFANIA
      Pequod

    2. senza parole!!! ma la colpa è anche nostra che rimaniamo dietro una tastiera e non alziamo la voce!!! questo mio messaggio di protesta contro l’amministrazione comunale viene fatta da chi è fermamente convinto dei valori che la destra rappresenta ancora tutt’oggi!!! per testimoniare insomma che davanti al giocattolo ormai rotto non c’è più l’intenzione di difendere la propria parte anzi si mira al bene comune!!! diego game over!!!

    3. Ho la pelle d’oca. Che si fa ora? Si va dal Sindaco modello Piero Ricca?

    4. Noi a piangere lacrime e ‘nfamità, lui volerà in Europa e tanti saluti a tutti…

    5. Che tristezza…

    6. e il prossimo sindaco sarà un degno successore, cioè un uomo del pdl. Io mi chiedo che cosa faccia la sinistra (e se esiste ancora) in città.

    7. Ancora una vergogna di questa amministrazione comunale
      Proposta: INONDIAMOLI di e-mail di proteste
      o cartoline di protesta senza francobollo con spesa a carico del destinatario (l’amato sindaco) visto che chi paga siamo sempre NOI praticamente sono pagate.Che ne dite?

    8. Brava come sempre…
      Ma dov’è l’opposizione?
      Ma è mai possibile che le uniche voci di dissenso,devono essere di Stefania,Davidu’ e pochi altri coraggiosi, che mi scuso di non citare?
      Perchè????

    9. Ahi, ahi, ahi, questa benedetta “comunicazione”.
      Come mai questo tipo di informazioni stentano a passare? (Petyx esclusa, naturalmente…).
      Ma del resto, il comune di Palermo non è il solo ad essere così megalomane e spendaccione sul tema dell’informazione.
      La Regione, ad esempio, si è dotata recentemente di un ufficio stampa anche a Catania (oltre quello già affollatissimo che ha a Palermo).
      Complimenti Stefania, meno male che ci sei tu!

    10. ricordiamocelo alle prossime elezioni…

    11. Stefania come al solito ci offre una grande lezione di giornalismo e le lodi credo che non bastino!
      Ma noi, dietro le tastiere, a invocare l’opposizione…ma perchè proprio non vogliamo capire che siamo noi l’opposizione o meglio le poche mosche bianche che in una città che si trascina giorno per giorno verso il baratro…speriamo di no…dobbiamo alzare la voce contro questi abusi che platealmente sotto gli occhi di tutti vengono perpetrati giornalmente?!? Come mai in questo buco non si trova “uno dico uno” magistrato che sappia scavare come Stefania per portare alla luce lo schifo al quale Palermo è condannata? Aspettiamo sempre Striscia La Notizia???

    12. Continuiamo ad indignarci – in pochi ad essere onesti – ma si coninuerà su questa strada. Sinistra a Palermo? AHAHAHAHAH

    13. Ma che cosa ci indignamo a fare…qua ci vorrebbe la rivoluzione palermitana, ci vorrebbe la presa di palazzo delle aquile. La triste verità è che alle prossime elezioni Berlusconi potrebbe candidare un teletubbies e vincerebbe lo stesso. Teniamoci questi elementi…e vedrete quanta strada faremo, povera la nostra città!

    14. e aggiungo che Cammarata è quanto di peggio abbia ricevuto questa città negli ultimi 20 anni…l’anarchia avrebbe fatto meno danni a Palermo. Questo succede quando si mettono a governare soggetti senza un briciolo di competenza, per fare esclusivamente gli interessi di terzi e non certo dei cittadini. VERGOGNA!

      e come scrissimo una volta su uno striscione…

      “PALERMO LA CITTA’ PIU’ IN COOL D’ITALIA”

    15. caro Roberto
      un’opposizione “seria”,sarebbe gia’ sul piede di guerra
      se vuoi spostare le masse,devi organizzare delle manifestazioni di protesta,un bel comizio,seguito da una marcia per le vie della citta’ ecc.ecc.anche ad oltranza finchè non si ottenga vittoria,o almeno una retromarcia su certi progetti “strani”.
      Ma pretendere che il signor “Bianchi” o “Rossi” lo facciano spontaneamente,senza che nessuno dia il “la” è utopia pura,e questo loro lo sanno!

    16. Cara Stefania sei sempre molto puntuale nei tuoi interventi. Visti tutti commenti surriportati, mi sentirei di proporti, per il prossimo servizio a Palazzo delle Acquile, di invitarci in massa cosicchè potremmo manifestare il nostro sdegno ed eventualmente non rimanere sull’uscio del Palazzo ma farci largo, con la dovuta EDUCAZIONE, tra le PISTE del Palazzo e farci ricevere da “Dieguito u ricciolino”.
      Si potrebbe concertare sul web!
      Che ne pensi?

    17. insisto nella proposta di chiusura del consiglio comunale… tanto per quello che serve!!
      Grazie Stefania.

    18. “Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli”, Thomas Jefferson (1743 – 1826).

    19. http://palermo.repubblica.it/dettaglio/Dai-giornalisti-al-querelatore-la-rete-del-governo-parallelo/1419742

      Dai giornalisti al querelatore
      la rete del governo parallelo
      Oltre due milioni all´anno per gli “specialisti”: la metà di quanto spende l´intera Regione – eloquente articolo di febbr 2008

    20. Scusate ma l’opposizione non fa nulla? Se la sono comprata con qualche “progettino” approvato anche per loro? Altrimenti non capisco come mai l’unica voce che si leva è solo quella della Petix…

    21. A Stefania:
      i soldi servirebbero anche per la pulizia delle strade di Palermo, che, come si sa, brilla di luce propria, tanto è pulita!

    22. Stefania,

      mi sono incuriosito, ma la Server Studio di cui parli (“figlia” di Server s.r.l.) è la stessa che ha disegnato Rosalio insieme a Tony? In questo caso sarebbe interessante un commento al tuo post da parte loro. O almeno per togliere l’equivoco se è solo ominimia.

    23. Stefania for “sindaco”!

    24. La mia risposta è: CINQUE!

      Yuhuuuuuu!!!

    25. @ Nicola Pizzolato

      si è la stessa, e come vedi non per questo Rosalio ha cestinato il mio post.(notevole!)
      ma vediamo di esser corretti, la server studio s.r.l. come la server s.r.l, sono società stimate in città.
      .
      Non ti nego che per fare il mio sito avevo pensato a loro, poi per caso ho scelto altri (fabio liotta).
      Ma questi ragazzi non sono mica SATANA!!
      hanno fatto quello che fanno in molti. presentare un progetto.
      ed è vero che hanno seguito la campagna del sindaco, il sito di miccichè, quello storace e dei socialisti, ma non è mica reato!!!!
      il mio sdegno non va tanto a loro quanto ai consulenti alla giunta e al sindaco.
      sono LORO e non la server che dovrebbero dire NON E’ IL MOMENTO per queste cose, e ti faccio un esempio pratico.
      Se avessero eliminato:
      .
      -PALERMO MAGAZINE
      -PALERMO AMICA DEGLI ANIMALI
      -QUESTO NUOVO PRGETTINO
      -IL Progetto per Luci e albero

      avremmo avuto la cifra necessaria a mantenere le agevolazioni per disabili e indigenti sui mezzi pubblici.

      è questione di priorità.
      i soldi ci sono per le baggianate e non ci sono per cose davvero importanti.


      e come potete capire non sta a me guidare una presa di palazzo delle aquile…. ho un bassotto non un ariete!
      io cerco notizie e ve le racconto, questo è il mio ruolo.
      semmai dobbiamo capire chi non sta facendo ciò per cui è pagato: l’assessore agli enti locali? il prefetto?
      riflettere..

    26. Stefania, che dicevamo qualche mese fa? Là dentro c’è più competenza di quanto sembra 😉

    27. Che occhio, Nicola!
      Beh, non penso che si abbasseranno a commentare… si ficiru i picciuli! 🙂

      Ogni post di Stefania è da incorniciare nella propria stanzetta, o appizzare per le strade. Ma tanto… cosa cambia? 🙁
      Povera Palermo!

    28. la Corte dei Conti …

    29. Nicola io eviterei di fare tutto un “pignatone” mettendo dentro tutto quello che c’è attorno (anche a chilometri di distanza) a quella che è una scelta molto discutibile del sindaco e della giunta sulle priorità, sulla procedura, sul fondo utilizzato.
      Server aveva tutto il diritto di proporre un progetto secondo me. Serverstudio ha realizzato il template di Rosalio, sono amici, professionisti come pochi a Palermo, ci collaboro da tempo e li conosco bene. E quindi?

    30. e poi – “PER LEGGE” – la congruità del servizio ai prezzi di mercato non la attesta un consulente del sindaco, bensì il dirigente del comune.
      Questo l’hai dimenticato Stefania … eh…. eh….
      (mi vuoi come consulente a titolo gratuito, pero’ poi facciamo un piano di comunicazione irripetibile… 😉
      E comunque su quella delibera nessun dirigente della Ragioneria del comune (a parte il Ragioniere Generale) ci ha messo la faccia.
      Hanno avuto quel coraggio “dirigenziale” che spesso manca in casi come questi …… momenti irripetibili ??? Speriamo di no !!!

    31. tony, e quindi niente..secondo me non devi ne motivare ne giustificare che li conosci.
      in questa città ci si conosce tutti è normale così.
      io non li conosco ma ne ho sempre sentito parlare bene.
      anzi mi dispiace, perchè temo si siano dati una mazzata sui piedi,a livello di immagine.
      la credibilità vale tanto, a posto loro mi sarei tenuta quella…..
      ma non vuol dire che da oggi siano bollati. ma osservati con più attenzione, questo si.

    32. sara…SI! con immenso piacere (se a titolo gratuito!! )

    33. ah ora so che andrà meglio!!!!!!!:(
      Posso quindi avere la certezza che, per la scuola che dirigo all’Arenella, non c’erano soldi prima delle vacanze natalizie e non ce ne saranno dopo per aggiustare un tetto che i vigili del fuoco hanno ritenuto pericoloso vietando così l’accesso, del 1 piano dell’edificio, all’utenza di una scuola e quindi i miei alunni faranno il doppio turno (chissà per quanto tempo) per imparare a leggere poi…un nuovo giornale !!! Bellissimo , ma chi lo dirà alle mamme il 7 gennaio????

    34. lia, faglielo dire da scarpello o dalla palumbo…. 🙂

    35. […] 5 01 2009 Riporto un articolo scritto da Stefania Petyx pubblicato su Rosalio proprio […]

    36. Io ho appena inviato il di questo post link a tutta la mia lista.
      facciamo girare.
      stampiamolo,mandiamo fax !!!!!!!!!!!!!!
      qui siamo tanti, ma ancora troppo pochi.
      ci state?

      p.s qualcuno sa come si manda alla corte dei conti, al prefetto e all’assessore agli enti locali?

    37. eeeeeeh, ma quanto la fai lunga stafania!
      che, non lo sai che la “pubblicità è l’anima del commercio”?
      e qui, da noi, la “politica” è o non è una questione di “commercio”: quanta pasta, o pelati, o telefonini, o posti da LSU, mi dai per il mio voto?
      e per quello della mia famiglia?
      baciamo le mani!

    38. Bravissima Stefania! Questo è giornalismo!
      E’ frustrante, ma dobbiamo ammettere che NON c’è opposizione, nè a Palermo, nè in Sicilia, nè ormai in Italia; ad esempio,con abile progetto, è stata anche defenestrata la vera sinistra dal parlamento nazionale.
      Una delle poche possibilità democratiche che abbiamo credo sia manifestare bloccando la città e suscitando clamore almeno nazionale; ma per questo serve organizzazione, tempo ed energie che finora pochi di noi abbiamo messo a disposizione…
      E’ giusto che ci lamentiamo, ma purtroppo non basta…
      Un giorno forse, avremo la consapevolezza e la maturità che per cambiare le cose è necessario che anche noi ci sbracciamo e mettiamo la faccia, usando tempo, soldi ed energie personali…Insomma: rischiando in prima persona.
      Non ci possiamo aspettare da questa amministrazione che cambino il loro modo di agire solo per delle lamentele…

    39. Mah..io sul fatto che debba essere il Comune a dire no e che la Server abbia soltanto presentato un progetto ho qualche riserva. Dal tuo articolo pare che la Server abbia presentato il progetto perchè qualcuno gli ha suggerito di fare così..non scrivi che il piano di Scarpello è praticamente il progetto presentato? La Server quindi mi sembra coinvolta, a livello morale (si può ancora usare questo termine?!) tanto quanto il Comune, la Giunta e il Sindaco. Altrimenti siamo sempre lì, siccome lo fanno tutti anche se sbagliato lo faccio anch’io. E come ne usciamo?

    40. Finalmente qualcuno che si è interessato all’area (aura) consulenze di comunicazione del comune di Palermo!

    41. Palermo ha in questo momento altre priorità. Che il Sindaco continui pure con questa politica assurda, ma non possiamo non indignarci,alzare la voce! Che logica ha ad esmpio tagliare i fondi all’AMAT per gli abbonamenti di pensionati e studenti, dando un’ulteriore mazzata a gente che già fa fatica a sopravvivere in una città che non da alcuna possibilità ai cittadini? E questo è solo un esempio. Ovviamente come al solito le nostre proteste sapete che fine faranno? … lascio a voi la risposta.

    42. Stanton, capisco cosa vuoi dire e in parte lo condivido.
      Ma quella “coincidenza”, in tutti i casi, dipenderebbe da una fuga di notizie da parte dell’ufficio preposto.
      e non dimentichiamo che la responsabilità di garantire il corretto uso del denaro pubblico non è della server,
      che come colpa ha forse quella di averci marciato sopra. è una colpa, certo, ma mooolto meno grave.
      e cmq non avendo “la certezza” non mi sbilancio in giudizi lapidari.
      chiedi come ne usciamo?
      ne usciamo se il comune la smette di finanziare progettini più o meno utili e pensa alle vere esigenze.
      io controllo ogni 2/3 giorni le delibere del comune e le determine del sindaco.
      ecco l’indirizzo:

      http://scedelibere.comune.palermo.it/scedelibere/jsp/home.do?sportello=sce

      perchè non cominciate a fare lo stesso?
      magari tutti insieme, utilizzando le varie competenze riusciamo a controllare meglio il loro operato….

    43. Tutto molto chiaro! 🙂
      Farò anch’io un giro sulle delibere…vediamo se si riesce a cavarne qualcosa di buono! Proviamoci! 🙂

    44. mi piace l’idea di mandarlo a prefetto, assessore e corte dei conti.
      qualcuno mi aiuta?

    45. …e pensare che in una delibera natalizia (24 dicembre 2008) la giunta aveva anche deciso di non aderire più all’importantissima “ASSOCIAZIONE UNIONE DEGLI ASSESSORATI COMUNALI E PROVINCIALI ALLE POLITICHE SOCIO SANITARIE E DEL LAVORO” visto che l’adesione costava 6 mila euro e la giunta non poteva permetterselo a causa delle “ristrettezze economiche in cui versa il Comune di Palermo”…e 5 giorni dopo, miracolo! Arrivano i soldi per l’importante progetto pubblicitario…mia nonna direbbe “ma come, si manciaru lo scecco e si cunfunneru pa cura!”

    46. Sono reduce dalle recenti vacanze natalizie a Palermo o ve mi reco da Roma tre volte l’anno. Un amico LSU storico chi ha confidato che a breve sarà bandito un concorso per sistemare i nostri amici e partenti precari comunali. Naturalemnte questo alla luce del sole (più o meno) come il concorso farsa di qualche anno fa per 400 vigili urbani cui ho partecipato. Tutto questo per dirvi che non ci devono scandalizzere i giochetti della giunta e che le cose non cambieranno perché alle prossime elezioni vinceranno di nuovo loro (Catania docet) e, credetemi, anche se vincono gli altri non è detto che le cose cambieranno (Napoli e Abruzzo ri-docet). Occorre quindi rifondare Palermo iniziando dalle piccole cose, come ad esempio non istituzionalizzare la doppia fila nelle vie centrali ovvero non trasformare le strade i toilettes per cani. E l’elenco potrebbe continuare… Un saluto dalla capitale

    47. Cara Stefania, sei stata grandissima, ancora una volta!!!
      Ti ho richiesto nel precedente post su tale esclusiva iniziativa e ho avuto uno scambio di battute con Rosalio, dove lo stesso scrive:
      Rosalio ha scritto il 2 Gennaio 2009 alle 19:46

      Lupos a me non risulta che serverstudio (che ha realizzato soltanto il template di Rosalio) abbia a che fare con il post.

      ***
      A seguito questo post mi sono scusato perché avevo frainteso e sono una persona umile che ha il coraggio di chiedere scusa… invece dal tuo post scopro delle cose da pelle d’oca…

      E ora chi si scusa? Credo che la pubblicazione da parte di Rosalio sia stata d’obbligo anche per salvaguardarsi la sua credibilità, anche perché come dici bene tu a Palermo si conoscono tutti e a breve tutto ciò si sarebbe venuto a sapere…

      Brava, anzi bravissima!!!

    48. Lupos la tua mi sembra cultura del sospetto. Abbiamo sempre pubblicato i contributi che ci arrivano, soprattutto se sono di qualità, senza guardare in faccia a nessuno. Non credo di dovermi scusare e continuo a ripetere che non mi risulta che serverstudio abbia a che fare con il post. Stefania espone dei fatti e ciascuno può farsi una sua idea ma da qui a comprovare collegamenti e soprattutto mala fede ne passa. Se poi si vuole andare per gradi di separazione immagino che anche tu sia collegato a Cammarata, non so a quanti gradi e in che termini.

    49. Rosalio le tue sono e restano considerazioni personali, come del resto le mie.

      ps ma chi è Rosalio?;-)

    50. Rosalio è un nome collettivo. Da quando commenti anche tu sei Rosalio.
      Lupos l’importante è ricordarsi che alcune considerazioni personali possono avere rilevanza penale.

    51. Personalmente senza entrare nel merito della raccapricciante scelta di investire in comunicazione in un periodo del genere, vista la situazione economica della città, ritengo da notare un paio di cose:

      – Che un consulente comunale pagato profumatamente arrivi a concepire il durissimo e difficilissimo compito di stilare una lista delle pianificazioni pubblicitarie del genere:
      * rivista trimestrale;
      * magazine tv;
      * spazio web.

      praticamente un bambino di 12 anni nel 2009 avrebbe detto lo stesso, tra l’altro vorrei tanto cosa intendono per Sito Web, e voglio sperare si riferiscano al sito del Comune, poichè è veramente primitivo e inguardabile, nonchè totalmente inusabile e inutile, moderno per il 1996.

      Inoltre la seconda cosa che ritengo oltraggiosa è sicuramente il fatto di non aver fatto un bando di gara poichè in città sono sicuro che ci sono professionisti della comunicazione e del web molto più creativi, energici, freschi, aggiornati, preparati, degli illustri signori della server studio, ma probabilmente tutti questi studi creativi non sono abbastanza ammanigliati coi signori di palazzo degli avvoltoi, ops, delle aquile.

    52. Ricordo che il sito web del Comune di Palermo aveva pagine tradotte in più lingue, tra cui addirittura l’arabo, pagine ora scomparse. Come mai? Non è più logico curare il sito istituzionale del Comune, anche a vantaggio dei turisti o degli operatori d’affari stranieri, invece di buttare soldi in progettini dai ritorni così improbabili?

    53. Non posso fare altro che accodarmi, con estremo piacere, ai commenti positivi e ai complimenti per il post.
      Ti giunga il mio GRAZIE

    54. ho soltanto fatto un commento al post di stefania… tutto qui e in precedenza mi sono pure scusato…
      grazie dell’attenzione

    55. lupos, il post di allora effettivamente non parlava di tutto ciò, non c’erano ancora gli elementi (delibera, nota sindaco…) quindi era prematuro qualsiasi commento.
      per contro, ti dico che rosalio poteva tranquillamente dirmi che non pubblicava il post, per evitare di esser “colpito” dai lettori (come sta avvenendo).
      Invece il post è qui. ora non dico l’applauso, ma manco tirargli scarpe!!!!

    56. che schifo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    57. A questo punto che si può fare, stefania fa la sua parte, noi la nostra accedendo alle informazioni e cercando di farci una opinione.
      Ma tutto questo sappiamo non basta, utilizzando la democrazia non facciamo molto, chi è al potere controlla meglio l’informazione e compra i voti con un pezzo di pane, quali mezzi ci rimangono(?), possiamo proporre un governo per questa città o regione tramite facebook (?) (grande tam tam … ma insufficiente) vogliamo portare avanti qualcuno di cui apprezziamo le competenze (?) o possiamo solo fare gli spettatori di un triste modo di amministrare che eriditiamo dai nostri nonni. Triste è vedere che anche i giovani che entrano in politica, riescono solo perchè stanno al gioco. Chi si ribella esce fuori!!!!

    58. la server s.r.l non è l’ultima arrivata, magari avrebbe potuto pure vincere la gara..(qualora ci fosse stata)
      ed è questo il punto.
      come si fa a snobbare così impunenmente le altre realtà cittadine?
      per chiarezza: sul web sono bravi, ma non credo si possa dire lo stesso per rivista e magazine Tv.
      .
      allora chiedo: sulla base di quale curriculum o precedente esperienza hanno accertato la competenza della società nei tre diversi ambiti????

      guardate che è folle!
      stiamo parlando di un sacco di soldi, mica di pizza e fichi.


      l’opposizione potrebbe fare una bella interrogazione per la verifica di titoli e curriculum di vari esperti e consulenti che con tanta non chalanche approvano progetti come questo.

    59. assolutamente non è nella mia intenzione tirargli le scarpe, nei precedenti post l’ho pure elogiato…
      apprezzo l’informazione libera e indipendente e rosalio ne è un esempio e non ritengo di aver scritto considerazioni offensive, come vedo in altri post…

      ho solo la rabbia di come ci siano ben altre emergenze in questa città e venga data la priorità ad altre cose, per carità utili ma meno impellenti.
      Tutto qui. Mi scuso se le mie considerazioni hanno urtato la sensibilità.
      Grazie

    60. Stefania le critiche non ci turbano. Se fossero fondate sarebbe meglio, ovviamente. 😉
      Lupos tutto ok, buona lettura.

    61. grazie a te, rosalio, per tutto ciò che fai da anni. senza piaggeria.

      Stefania, solo per precisare nel precedente post avevo letto il forum e l’interrogazione di nadia spallitta pubblicato su bispensiero.

      W l’informazione libera, sempre con il rispetto di tutti, naturalmente!

    62. Come al solito grande Stefà…però io ho deceiso che questo genere di cose non le voglio leggere più perchè generano in me frustrazione mostruosa…e iniziare l’anno frustrato…beh mi siddia!
      Stefania…a quand su striscia con quest’ennesima porcata?

      ps: dove sono gli amici di Diego?

    63. Stefania, mi sembra che hai centrato il punto nel tuo ultimo commento. Professionisti o no, un contratto così grosso “regalato” senza gara non è trasparente. Le pastoie burocratiche forse permettono di fare tutto nella legalità, ma l’opinione pubblica deve giudicare sia chi ne è responsabile, sia chi ne beneficia a scapito della concorrenza. Ribadisco: nulla di personale contro quelli di Server, ma continuo a pensare che il tuo post abbia implicazioni pesanti per tutti quelli coinvolti. Se non se ne discute l’opinione pubblica non può condannare poi in sede di elezioni le azioni di questa amministrazione.

    64. Sto avendo la certezza che non esiste più nè la politica di destra nè la politica di sinistra.
      Viviamo in un mondo marcio pieno di attori che a convenienza si fingono appartenenti all’ una o all’ altra fazione. Una solida casta che di fronte al fruscio dei soldi mette da parte qualsiasi ideologia e moralismo. Dall’ altra parte il popolo che non pùò opporsi perchè a tutte le istituzioni appartengono persone vicino alla casta.
      Non esiste soluzione se non quella che appartenere a questa casta non sia più remunerato.
      Un saluto alla Petyx, che seguo dai tempi di switch, con l’incoraggiamnto a seguire questo tipo di giornalismo che in Italia conta pochissimi esempi (Striscia,Iene e Report).
      Ricordo a tutto il blog che Cammarata come la Iervolino, purtroppo, sono solo coloro che firmano e probabilmente dietro di loro ci sono poteri più forti che gli garantiscono l’ immunità.

    65. Numeroprimo, oltre ai giornalisti anche la magistratura, contabile e non, delude: forse anche loro sono beneficiari di incarichi ben pagati dispensati dalla politica?
      E’ vero, non è più questione di destra-sinistra, ma di come si intende la politica. Fatta eccezione per Nadia Spallitta, incombe l’assordante silenzio di una qualunque opposizione in consiglio, della stampa e delle TV locali come della stessa magistratura. Che fare allora? Dall’uso corretto delle risorse pubbliche deriva il progresso civile ed economico: non è questione trascurabile e ci riguarda tutti!

    66. …..
      Certo è più facile la telepatia quando tra i soci della Server Studio s.r.l. (società figlia di Server s.r.l.) c’è un collega di Scarpello ovvero un altro consulente del Sindaco.
      Mi riferisco a tale Marco Perniciaro che i giorni pari fa il consulente del Sindaco per il rafforzamento della comunicazione su internet mentre i giorni dispari fa il socio del socio di una società che becca 324.000 euro per quel progettino…
      Ora io non conosco il signor Perniciaro, ma è mio dovere precisare che noi tutti dovremmo comunque ringraziarlo, infatti il ruolo di consulente del Sindaco lo esercita udite! udite! a titolo GRATUITO!
      Eroi moderni!! Vedere per….

      SI E’ SICURAMENTE PIU’ FACILE!

    67. nicola, detto tra noi (tutti noi) spero che la stampa palermitana tratti l’argomenti (repubblica, GdS, e i free press).
      la mia è una base, poi ognuno segue la sua linea e aggiunge elementi.
      io sono a lo ro disposizione.

      potremmo segnalar loro l’argomento, chiedendo di trattarlo.

    68. grazie Stefania. I giornali dovrebbero essere scritti così. Se ne venderebbero di più. Mi tolgo il cappello

    69. dato per scontato che la suddetta delibera è una p…ta, che la Petix fà benissimo il suo lavoro…che il qualunquismo nei blog si esprime ai suoi massimi livelli…che l’opposizione in consiglio non la fà solo la Spallitta anzi, spesso quello che fà l’opposizione neanche si sà perchè sono pochi quelli che si vanno a vedere gli atti, ma non tutti dispongono di un sito come bispensiero alle spalle…
      Fermo restando che non ho mai votato per Cammarata, riflettendo su quanto guadagna oggi un sindaco di una città come Palermo, responsabilità annesse…mi sento di affermare che la nuova legge che impone i tagli delle indennità agli amministratori degli enti locali, laddove trova terreno fertile…è un incentivo a delinquere…

    70. Daaaaanieleeeee caschi a fagiuolo!!
      che famo?

    71. Tony, scusa non ho risposto al tuo commento. Non intendevo implicare nessuna correlazione tra Rosalio, Server e la vicenda in questione. Anzi, grande plauso a Rosalio e a te per ospitare la discussione.

    72. @ sit bull.

      una volta ricordo di aver letto una frase sul sito dell’ARS.
      era la sezione “l’ars spiegata ai ragazzi”.
      alla domanda perchè un onorevole guadagna tanto, si dava questa risposta: l’indipendenza dei deputati è meglio salvaguardata se essi non hanno bisogno di incrementare il loro reddito.

      vale a dire, se non li arricchiamo noi s’i piagghiano suli.

      non è un gran bel concetto (anche perchè servì a poco)

      la politica E’ un servizio, non un mestiere.
      l’abbiamo dimenticato!!
      .

      quanto all’opposizione, fa di certo qualcosa, ma non abbastanza, questo è certo.
      la spallitta è a oggi ciò che più si avvicina ad una vera opposizione. E a tal proposito io aspetto ancora l’esito della commissione d’inchiesta fortemente voluta da Faraone 2 anni fa.
      ne hai notizia?
      era un’ottima idea, ma che fine fece?

    73. la lega nord non permetterebbe mai vergogne simili,lo dico senza ironia.

    74. @claudio cioè la scelta sarebbe o borghezio e calderoli o diego e i suoi amici?dalla padella alla brace?!?!?Mamma mia…non voglio credere che DAVVERO non ci siano alternative più allettanti!

    75. però temo sia vero…ma non mi basta ad accettare borghezio..
      se li prendessimo in finlandia?
      stranieri, tecnici, e blindati!

    76. Finchè si vuole colpire l’ una o l’ altra parte, queste inchieste non andranno da nessuna parte.
      Per quanto detto nell’ intervento precedente bisogna tagliare alla radice.
      Analizziamo i costi della politica a Palermo come a Napoli, a Firenze come a Milano e si promuova un referendum sull’ abolizione di tutti questi privilegi che si sono accumulati negli anni. Forse è l’ultima arma di cui disponiamo.

    77. Nadia Spallitta non ha Bispensiero alle spalle. Ditemi cosa fa questa opposizione di concreto? Noi abbiamo video-ripreso alcune sedute del consiglio, in particolare quelle relative alla ZTL. Dov’era l’opposizione? Non c’è stato il numero legale quando si sarebbe dovuto votare la mozione che chiedeva, prima che il TAR si esprimesse, la revoca della concessione alla TD Group per grave inadempimento contrattuale (cosa che avrebbe evitato ulteriori danni erariali). Nadia (assieme ad Antonella Monastra) presentò la mozione. Ma molti consiglieri di opposizione non furono presenti e la Mozione non fu approvata.
      Bispensiero pubblica contributi concreti a vantaggio dei cittadini, da qualunque parte provengano. La mozione per la riapertura dell’ufficio cassa della Polizia Municipale da parte di una consigliera di FI (Stefania Munafò) ne è un esempio. Ma anche l’intervista a Mimmo Russo, che con MPA è passato all’opposizione, avendo deciso di non approvare il bilancio. Lo stesso Russo, durante le sedute relative alle ZTL mi è parso molto più “opposizione” (di fatto) di tanti altri che lo sono di nome.
      Che dire allora? Che Mimmo Russo o Stefania Munafò hanno alle spalle Bispensiero?
      Diciamo le cose come stanno, Bispensiero è un sito che dà troppo fastidio e pertanto coloro cui diamo fastidio non hanno altro da dire se non che siamo al servizio di Nadia Spallitta.
      Finchè Nadia Spallitta lavorerà bene saremo felici di poterle dare voce, visto che i media tradizionali non sembrano molto interessati a farlo.
      Una delle cose, peraltro, che ci fanno ben vedere l’operato della Spallitta è il suo frequente ricorrere alle vie legali, oltre a quelle politiche (che di fatto senza numeri non hanno efficacia). A questo proposito leggete il suo comunicato di oggi e vediamo chi dell’opposizione si unirà al suo appello, saremo felici di pubblicare i nomi e i cognomi di chi lo farà:

      “La politica è intesa sempre più come perseguimento di interessi personali e acquisizione di privilegi, come dimostra anche l’ultimo provvedimento legislativo della Regione. Rappresentano, infatti, un odioso privilegio che non ha nulla a che vedere con il ruolo istituzionale dei deputati, le agevolazioni in materia di mutui o la gratuità delle spese funerarie. Invito, pertanto, i deputati del centrosinistra a rinunciare a questi ingiustificati vantaggi ed a sostenermi, invece, nell’azione anche legale (ad esempio un ricorso al TAR) contro la giunta Cammarata, rivolta al ripristino delle gratuità e delle agevolazioni nel trasporto pubblico per disabili, studenti e pensionati. Ritengo che sia doveroso per il centrosinistra, rinnovare la politica e renderla credibile con comportamenti concreti di rinnovamento e moralizzazione e col perseguimento vero di principi di giustizia sociale e di uguaglianza che passano attraverso il ripristino di condizioni di vivibilità per i soggetti più deboli che devono essere tutelati” (Nadia Spallitta 5 gennaio 2009)

    78. Che dirti Stefania? che sei bravissima già si sa. io rifletto sulla tua eccezionale capacità di comunicazione. ( devo venire a scuola da te se voglio continuare a far politica) . Per il resto conoscevo il problema ed ho già sollevato la questione , ho acquisito la delibera in copia conforme che è pronta per la spedizione alla Corte dei Conti e valuterò se fare anche un’interrogazione. non credo di avere molti altri strumenti a mia disposizione per fermare l’atto

    79. Nadia Spallitta ne approfitto per chiederle come mai ha mostrato riluttanza quando le hanno chiesto di non utilizzare più piazza Bellini come posteggio durante le sedute di consiglio comunale…sarebbe una stupenda piazza se resa isola pedonale, non capisco perchè pretendete di usare la città come se fosse vostra, voi dovreste dare l’esempio…

    80. Stefania pensavo che forse posso provare a trasmettere personalmente la delibera di approvazione del progetto, alla Corte dei Conti, corredata, se me ne consenti questo uso, con il tuo articolo, efficace e puntuale su molti aspetti di interesse per la Procura

    81. Ma perchè questi politicanti non dovrebbero fare quello che vogliono? Sanno benissimo che qualsiasi cosa facciano, in positivo o in negativo,è dal tutto scollegata dal giudizio elettorale. Alla maggior parte della gente (si chiama maggioranza non a caso) non interessa, al momento di votare se il candidato ha lavorato bene e onestamente nella precedente legisglatura. Il comune Catania è esempio emblematico, la giunta Scapagnini è stata un cataclisma, ha ridotto la città sul lastrico, ma la coalizione ha stravinto alle recenti elezioni.
      E per favore, S.ra Petyx, eviti di cercare giustificazioni improbabili per i suoi amici della Server.. abbiamo capito tutti, quello che c’è da capire.

    82. per le ZTL hai fatto centro..
      secondo me anche questa andrà bene
      è giusto utilizzare i mezzi a propria disposizione.
      se quelli hai..quelli usa!

      io (parlo per me) appoggio tutto ciò che possa rimettere in ordine le priorità di questa amministrazione. provaci, non mollare.

      e fregatene se non tutti capiscono. FREGATENE!
      buona fortuna Nadia Spallitta

      p.s.
      Massimo hai ragione, chi fa qualcosa per la città va aiutato e spalleggiato a prescindere da DX e SX ! fate bene.

      Nadia, tra poco aprirò il mio blog, e anche io, visto che sei una delle poche voci fuori dal coro, ti ospiterò.
      e vorrei che qualcuno mi dicesse non posso spalleggiarti!!!
      che figata…(spalleggiare la spallitta!!!)

    83. Nadia con piacere!

    84. Ciao Claudio, quella sera ero esausta e mi rendo conto, poco disponibile. (normalmente non sono cos)ì. Non sento la città “mia” nel senso di uso e consumo privato e mi sembra giusto pedonalizzare le nostre bellissime piazze , accompagnando il provvedimento con un sistema di trasporti e di parcheggi adeguato a idoeo a non creare disagi agli utenti
      Solo questo cercavo di dirvi. senza nulla togliere alla vostra lodevole e corretta iniziativa, che non posso non appoggiare, credo tuttavia che Palermo abbia bisogno non di interventi sporadici e non coordinati, ma di una compiuta programmazione territoriale che analizzi ed affronti in modo organico e sistematico i problemi cittadini

    85. Vi prego di rimanere in tema. Grazie.

    86. Mi piacerebbe molto, ma MOOLTO, un intervento, ora, dell’Assessore Santoro che ci fà “il piacere” ogni tanto di “farsi vedere” da queste parti a darci lezioni su ciò che è giusto e sbagliato.
      Mi piacerebbe MOOlto, un suo intervento a questo post così dettagliato, potremmo leggere così il parere del “comune” da LUI rappresentato.
      ATTENDO CON ANSIA

    87. Vi propongo questo:

      questa e’ l’email istituzionale del sindaco:

      sindaco@comune.palermo.it

      un bel copia e incolla dell’articolo di stefania e poi cliccate sul tasto invia e vediamo che succede

      magari ne fate pure una a: lettere@gds.it
      anche se non serve a niente al gds sono come le tre scimmiette

    88. Geniale! Il Sindaco e i suoi favolosi consulenti hanno estratto dal cilindro un altro stupendo coniglio.
      Io proporrei una petizione propedeutica alla rimozione democratico-popolare del nostro primo cittadino, utile quanto meno alla verifica del suo attuale indice di gradimento.
      Inoltre vorrei segnalare un’altra fantastica chicca, fresca di stampa e cioè la bella notizia che abbiamo perso i fondi europei per la ristrutturazione del Teatro Garibaldi per non essere riusciti ad ultimare le opere entro il 31 Dicembre scorso.
      Meditiamo gente meditiamo

    89. ottima indagine. ovviamente riferirò per filo e per segno tutto quanto alle persone che conosco e che non frequentano Rosalio né immaginano schifezze del genere. che vergogna.. e il peggio è che nulla cambierà

    90. mercoledì presenterò un’interrogazione sulle questioni espresse brillantemente da Stefania e che meritano l’annullamento immediato della delibera. Così come credo meriti l’annullamento immediato la delibera illegittima che taglia gli abbonamenti sociali dell’amat. dieci milioni di euro tolti ancora una volta ai più poveri di questa città. Non condivido alcuni giudizi a volte troppo superficiali che si abbattono sui consiglieri comunali che hanno il compito di opporsi alle scelte sbagliate della giunta Cammarata. Ricordo che siamo quindici su cinquanta, che i nostri partiti di riferimento(quelli che dovrebbero organizzare l’opposizione sociale) sono in crisi o alcuni addirittura scomparsi, che i giornali preferiscono dar conto più a chi paga la pubblicità istituzionale sui loro giornali che a noi. Che non sempre vi è una partecipazione attiva della cittadinanza alle nostre battaglie non sempre accade di avere una stefania petyx che ti suggerisce qualcosa, anzi (ricordo l’omertà quando ho presieduto la commissione d’indagine sulle assunzioni nelle aziende ex municipalizzate). Caricare esclusivamente i consiglieri comunali di un’opposizione che dovrebbe essere più complessiva (ricordo che pdl udc mpa governano nazione, regione, provincia e città) è ingiusto. Mettiamo il massimo dell’impegno (tutti e quindici) a volte sembra come combattere contro i mulini a vento. P.s.: chi volesse conoscere le conclusioni dei lavori della commissione d’indagine sulle assunzioni nelle società ex municipalizzate può farlo chiedendo tutti i verbali e la relazione conclusiva alla segreteria generale del comune di palermo a palazzo delle aquile. Queste carte sono già in possesso della procura della repubblica di Palermo

    91. Complimentissimi alla Petyx che si conferma giornalista a pieno titolo. A chi si chiedesse dell’origine del “conflitto di interessi” del Perniciaro, aggiungo che i rapporti di collaborazione fra Cammarata e Server/Serverstudio sono di lunga data, perchè non date un’occhiata ai credits del sito di Diego? 🙂
      Ho una domanda per Stefania: il “piano strategico” di Placido Scarpello, prima di dicembre, era consultabile sul web o pubblicamente?

    92. fabio, non credo, infatti se guardi bene (il piano lo trovi nella delibera a metà documento ) è indirizzato all’ufficio immagine e identità e promozione etc… quindi un documento interno in quel momento.

      ecco il link

      http://scedelibere.comune.palermo.it/scedelibere//docs/albopretorio/82053/delibera_gm_293_1.pdf

    93. Domanda: come si fa a firmare quella delibera (responsabile del procedimento e dirigente con responsabilità, non consulenti esterni senza responsabilità) con quell’allegato di progetto e a quelle cifre, facendo passare il prodotto proposto come opera artistica unica originale irripetibile -sussistenti motivi di esclusività-, opera dell’ingegno etc etc…. ???????

      Miiiiiiiiii con tutta questa originalità, arte, specificità tecnico-creativa, non duplicabilità e irripetibilità del progetto presentato si potrebbe organizzare e gestire un EXPO-2015 !!!
      🙂 Almeno lì ci sono i miliardi di euro della comunità europea, cca’ mancu si cu’ l’occhi pi kianciri (dicesi: fondo di riserva del comune da destinare “eticamente” ad emergenze e alle esigenze dei piu’ deboli in città).

    94. Davide i verbali potrebbero essere pubblicati?
      .
      poi una domanda, sei sicuro che la riduzione delle agevolazioni sia illegittima (temo non lo sia) è na schifezza, na carognata, ma quanto alla legittimità ho cercato e ancora non trovo un “diritto” al trasporto a prezzi ridotti sui mezzi di trasporto pubblico per i disabili.
      hanno diritto al trasporto privato a spese del comune, ma paradossalmente non a quello pubblico, che però deve essere privo di barriere.

      cercate di capire come ripristinarlo.
      se leggi un commento precedente.
      eliminando questo prgetto + palermo magazine + palermo amica dei cani si recupera la cifra…

    95. davide ti propongo una cosa , (e l’ho detto anche a Nadia Spallitta) per sparagnare perchè non si cominciano a eliminare esperti e consulenti?


      intanto ho letto che per ogni incarico esterno il consiglio dovrebbe ricevere una relazione dettagliata sui risultati.
      una iniziale con curriculum, motivazione e obiettivi.
      poi gli incarichi di esperti non sono rinnovabili per più di 2 volte, tranne i sussistere della necessità.
      ma se per 7 anni li nomini e non cambia una mazza che esperti sono???
      poi dovrebbero essere laureati
      poi competenze professionali indiscutibili.


      ora dico.. chiedete titoli, curriculum e risultati degli esperti e vediamo che esce:

      donatella palumbo (portavoce)
      silvia signorino (segretaria particolare)
      lorenzo CERAULO!!!!!!!!!!!!!! (se le denunce fanno curriculum)

      per bavetta altro discorso perchè è correttamente “titolato”.

      ma tutti sono stati rinnovati troppe volte.

      basta!!!
      sparagnamo…
      per i consulenti stesso discorso.
      la farsa dell’incarico gratuito la raccontino altrove.
      ——————————————————
      che ne dici?
      lo fate tutti e 15??
      secondo me lo vorrebbero fare anche alcuni della maggioranza!

    96. ma cè da ridere o cè da piangere ?? leggendo ciò ke ha scritto stefania sembrava una barzelletta ma alla fine ho aperto gli occhi e ho capito che è la triste realtà?? picciotti ma stiamo scherzando ?? ma è mai possibile che noi palermitani siamo sempre succubi e nn sappiamo ribellarci ?? ci prendono in giro, ci deridono, ci fregano I NOSTRI SOLDI !!! facciamo qualcosaaaa..

      fussi troppo bello svegliarsi la mattina e sapere che il nostro sindaco si chiama Stefania Petyx

      evidentemente a noi palermitani ci piace essere amministrati da gente come il signor la cuba ehm ehm scusate cammarata..
      metto un po’ d’ironia per non pensare che in questa città in molti lo rivoterebbero..
      BUTTIAMO FUORI CON LA FORZA QUESTO signore VISTO CHE CON LE MANIERE GENTILI NON VUOLE ADNARSENE !!

    97. -se possono essere pubblicati dovrei chiederlo al segretario generale mi informo e poi decidiamo cosa fare.

      -è illegittima perchè qualsiasi modifica al contratto di servizio fra comune ed aziende collegate può essere fatta solo dal consiglio comunale e non dalla giunta (ci è stato confermato in consiglio anche dal segretario generale che scriverà una lettera per giudicare illegittima quella delibera) se non l’annullano saremo costretti a fare ricorso al tar

      -ci proviamo

    98. mandata mail a sindaco e Gds

      fatelo!!!!!!!!!

      p.s.
      faraone l’idea è buona lo farete? per una volta non vi sciarriate.

    99. ottimo! (ma i regolamenti li leggono?)
      e per l’interrogazione su esperti e consulenti..
      .
      una curiosità….ma davvero ceraulo è di nuovo esperto??

    100. ok sui consulenti

    101. e gli esperti?

    102. ok anche su quelli principalmente su Ceraulo esperto in ZTL

    103. una giornalista nazionale
      due consiglieri comunali
      tanti palermitani indignati e con tanta voglia di cose giuste…
      Rosalio oggi fa il pieno !!!
      Sono contenta quanto il suo creatore, che per ora si sta godendo lo share!
      Che bello avere una piattaforma dove poter dialogare, conoscere piu’ di quello che individualmente sappiamo e pensare di potere unirsi in azioni collettive per cambiare le cose.
      Dobbiamo fare tesoro di questi momenti e non lasciare che queste opportunità di cambiare le cose ci sfuggano come accade quasi sempre, dopo che il fuoco mediatico si spegne.
      Stefania Petyx, Nadia Spallitta, Davide Faraone, avete una nuova responsabilità, oltre quella professionale e istituzionale quotidiana.
      Non deludete questi palermitani che su questo post stanno credendo di poter cambiare il corso delle cose attuali a Palermo!

    104. consigliere ma davvero ceraulo è di nuovo esperto o scherza?
      e gli altri hanno uno straccio di titolo?

    105. Cassiel io sono un buono non mi “sciarrio” mai

    106. non dubito,ma sui gionali non sembrate uniti e felici!
      potreste approfittare di questa occasione, che credo vi veda tutti d’accordo.

    107. Qualcuno può spiegarmi come dovrebbero reagire i cittadini indignati da questa ulteriore presa per il cool perpetrata da questo signore fissato con la comunicazione, che con leggerezza si occupa del superfluo, quando in questa città manca il NECESSARIO?
      Che dobbiamo fare? Manifestazioni, raccolta firme, occupazione del Comune, sit-in, blocchi, ditemi. Io sono pronta in prima linea, perchè questa situazione non può continuare fino al 2013 (il suo mandato scade nel 2013 o sbaglio?).

      Stefania sto diffondendo il link a questo post superlativo per svegliare le coscienze, semmai ce ne fosse bisogno.

      E’ stato molto istruttivo leggerlo, una vera e propria “discesa agli inferi”, come mi è venuto spontaneo rinominarlo.

      E il link alle delibere… noi che dobbiamo controllare l’operato del comune… Se quest’uomo che ci amministra avesse ancora un briciolo di dignità, dovrebbe dimettersi subito e cambiare città. Continua a coprirci di ridicolo con le sue “inizitive” e non è giusto!

      Grazie di esistere Stefania 🙂 spero che porterai la notizia a Striscia.

    108. crozza era una battuta ma ormai non mi sento di escludere nulla.
      Cassiel sui giornali passa spesso la polemica ma ti assicuro nel lavoro quotidiano ci ritroviamo spesso. Il trenta dicembre ad esempio siamo stati dalle dieci del mattino alle ventitre e trenta in consiglio comunale per deliberare sul contratto di servizio della gesip e sul piano triennale delle opere pubbliche e l’opposizione è stata unita e responsabile.

    109. è un’ottima cosa.
      potete rifarlo per evitare questa vergogna?

      poi mi scusi ma mi devo togliere un dubbio che mi ha messo il post della petix.
      ma il bilancio è sano o no?
      siamo dissestati? strutturalmente deficitari? fuori dal patto di stabilità?
      chi lo stabilisce?

      la ringrazio per esser

    110. per essersi sottoposto a questo fuoco incrociato

    111. Qualcuno obietterà che il piano di comunicazione serve per “vendere” la città di Palermo incentivare il turismo che porta ricchezza, bla bla…bla…
      La verità è che altri soldi vengono sottratti alla spesa sociale, alle categorie deboli. E vanno a finire nelle tasche di chi forse ne ha meno bisogno.
      E se anche i turisti arrivano a Palermo trovano:
      la città sporca, le strade dissestate, i negozi chiusi la domenica, i musei e i monumenti aperti a singhiozzo e “forse”, gli autobus in ritardo, i taxi che barano sulla tariffa, l’aria inquinata… e tante altre amenità che li dissuadono dal tornare, se addirittura
      non dissuadono gli amici dal venire.
      Propongo un referendum al contrario. Il quesito è: CHI SECONDO VOI POTREBBE FARE IL SINDACO DI PALERMO PEGGIO DI CAMMARATA?

    112. …senza parole…che vergogna!!!

    113. bella domanda! lo sa che mi ha messo in crisi!

    114. Benedetto, mi stupisco di te! come tu sai il turista che viene a palermo non è interessato a percorsi turistici ben illustrati, pulizia, servizi puntuali e tassisti onesti….

      il turista da noi vuole la QUARTA RIVISTA SU PALERMO!!!!
      .
      non lo sai che vengono per l’immagine?

    115. io vedo sempre turisti persi agli incroci che girano e rigirano carte, cartuzze e mappe con l’aria di chi non ha capito manco che città è!

      o da noi vengono solo cretini, o un problema ci sarà!
      (che non abbiano letto la terza rivista??)

    116. Lodi alla Stefania, lavoro fine, non facile e fatto a Palermo. Stante il coefficente Palermo, di difficoltà 10/10, una giuria sportiva ti avrebbe assegnato 100 centesimi.
      Una cosa appena accennata e che andrebbe ribadita è il non voler buttare tutto sulle spalle alla destra perchè quelli della sinistra sono bravi.
      Finalmente via agli steccati mentali che l’amministrare male sta da una parte e l’amministrare bene dall’altra.
      Quando si va ad elezioni amministrative, anche in città grandi e complesse come Palermo, occorre scegliere le persone più dei simboli.Dico le per-so-ne , di cui dovresti conoscere non dico tutto il modo di pensare, ma almeno quello di agire.
      Affidereste voi il vostro Condominio ad un amministratore infedele che fa la fava su gasolio, pulizia scale e varie ed eventuali ? E ti fa vedere pure le pezze di appoggio o fatture ?
      Allora, parto da metafora semplice, voi lo controllate il contatore del gasolio quando scarica nella vostra caldaia condominiale ? Vi invitano a controllare , prima e dopo ?
      Concludo…se ognuno di noi, nel proprio piccolo e con i tempi familiari personali, riuscisse a mettere il naso su come vegono spesi i soldi che gestiscono per conto nostro le persone che noi abbiamo delegato, non dimentichiamocelo, noi abbiamo delegato, io credo che ci sarebbe un controllo giusto, severo, trasparente.
      Non tutti sono ladri, non tutti rubano, non tutti spendono e spandono denari pubblici con leggerezza, ma chi viene trovato con le dita nella marmellata, deve pagare, perchè ha usato male i soldi di tutti.
      Facciamo che Palermo, la nostra Città, sia un grande condominio dove tutti abitiamo e ci mettiamo i soldini tutti i mesi.
      Vogliamo parteciparla attivamente e democraticamente questa città ?

    117. la cosa impressionante è il fatto che il dirigente coordinatore non è altro che il dirigente dell’Assessorato alle attività sociali (Di Liberto).
      Che non si sia resa conto che le emergenze sono altre?

    118. A riprova di quanto affermato in precedenza sulla trasversalità di Bispensiero, dopo aver pubblicato il comunicato stampa di oggi della consigliera Spallitta, sono felice di poter pubblicare anche l’iniziativa della consigliera Stefania Munafò (FI), alla quale Bispensiero darà il massimo risalto, circa la delibera che elimina le agevolazioni AMAT per le fasce più deboli del Comune di Palermo. Alle annotazioni di Davide Faraone, che riporta anche il parere del Segretario Generale, e che giustificherebbero un ricorso al TAR, si aggiunge quanto dichiara oggi la consigliera di FI, che sottolinea:
      1) l’assenza dell’approvazione della revoca da parte dell’assessore alle Politiche Sociali (Santoro), assente.
      2) la mancata corrispondenza con quanto statuisce lo statuto del Comune all’art. 3, in relazione alla tutela degli interessi delle fasce più deboli e svantaggiate,
      3) l’illegittimità di tale revoca in assenza di ulteriori e/o diverse politiche sociali inerenti il trasporto pubblico cittadino (come previsto dall’allegato C del contratto di servizio)

      Stefania Munafò, indirizzando la lettera che segue all’assessore Santoro, affinchè si attivi per trovare le soluzioni possibili per reperire altrimenti la somma di 10.000.000 di euro, si riserva di promuovere una propria Mozione consiliare per esercitare il proprio ruolo – in dissonanza con l’attuale amministrazione attiva – all’interno dell’organo consiliare, che prima ancora dei tribunali, è l’organo competente ad indirizzare politicamente le attività dell’amministrazione. Una scelta a mio parere coraggiosa quella di Stefania Munafò, che pur facendo parte della attuale compagine di maggioranza, non condividendo le scelte della Amministrazione, si tira fuori dal coro e prova a dire la sua in piena libertà.
      Con questo esempio lampante di trasversalità non posso non invitare i cittadini in primo luogo e a seguire i politici della cosiddetta opposizione a liberarsi dalla mentalità BIS-pensierante che ancora tende a distinguere un centrodestra da un centrosinistra come contrapposti, e a cercare trasversalmente di convergere su obiettivi e proposte concrete universalmente condivisibili. Torniamo a mettere al centro della politica la persona (il cosigliere comunale), e non l’area politica di appartenenza (in una Nazione dove peraltro per Costituzione non è previsto alcun vincolo di mandato).
      E se mi posso permettere solo un piccolo appunto a Nadia Spallitta, io eviterei, nei comunicati, di appellarmi solo al “Centrosinistra” quando si tratta di problematiche universalmente condivisibili, che come è giusto che sia non possono dipendere dall’appartenenza politica, ma devono ubbidire al buonsenso che appartiene a tutti.
      Stefania Munafò mi ha assicurato che è in attesa di una risposta da parte dell’Ass. Santoro. Attesa infruttuosamente una settimana, si riserva di presentare una propria Mozione, che Bispensiero seguirà da vicino, riprendendo la seduta.
      Segue il commento con la lettera di Stefania Munafò all’assessore Santoro (Politiche Sociali).

    119. Stefania Sindaco!

    120. C’ho il senso di gomito all’ennesima potenza.

      Sono inebetita non so che dire nè che fare, o forse nel mio piccolo qualcosa farò, mi invento un viral marketing una di quelle catene con le email che manderò a tutti i miei contatti invitando a fare lo stesso con i loro, manderò email al sindaco e a Gds (per quanto potrà fare Gds=niente), a Beppe Grillo ad Anno Zero. Non facciamo niente, staimo dietro una tastiera? E la tastiera sarà la nostra arma di distruzione dell’Amministrazione Comunale.

      Stefania che dire, sei una donna con le contro ovaie!!
      Ti voglio bene. Grazie!

    121. COMUNE DI PALERMO
      GRUPPO DI FORZA ITALIA

      Spett.le Assessore alle Politiche Sociali Avv. Stefano Santoro

      Carissimo Assessore , formulo la presente per rappresentarle la mia preoccupazione rispetto alla delibera di Giunta n. 262 approvata nella seduta del 12.12.08 , con la quale è stata deliberata la revoca della delibera inerente il contratto di servizio con AMAT SPA.
      Tenuto conto che alla votazione di detta delibera rilevo , che Ella non ha partecipato al voto essendo assente alla seduta di Giunta citata e constatando invece il suo costante impegno nel corso dei 60 giorni che la vedono alla guida del delicato Assessorato alle Politiche Sociali mi permetto di esporle quanto segue:

      – Premesso che con DELIBERAZIONE DI G.M. N. 296/2002 la Giunta Comunale aveva stabilito le agevolazioni previste per il trasporto pubblico in favore delle cosiddette categorie protette con il rilascio delle” tessere gratutite” di libera circolazione per l’intera rete a totale carico del Comune , nonchè il rilascio di ” abbonamenti speciali ridotti “con differenza a carico del Comune;
      – Detto che si è revocato il CONTRATTO DI SERVIZIO CON AMAT PALERMO SPA ( ART. 13 LETT. B NONCHE’ ALLEGATO C ) INERENTE L’IMPORTO DEL CORRISPETTIVO PER L’EMISSIONE DEI TITOLI DI VIAGGIO A TITOLO GRATUITO OD A PREZZO RIDOTTO IN FAVORE DI CATEGORIE PROTETTE sottoscritto in data 23.06.05 e succ. modifiche ed integrazioni così come previsto dall’allegato C del Contratto di Servizio che prevede ” quanto sopra salva l’introduzione da parte dell Amministrazione Comunale di ulteriori e/o diverse politiche sociali inerenti il trasporto pubblico cittadino ”
      – Considerato che così come prevede l’allegato C detta revoca veniva fatta salva purchè ci fosse stata l’introduzione di ulteriori o diverse politiche sociali , non certamente la REVOCA del servizio ;

      Vero è che la scelta è stata causata dalla critica situazione finanziaria in cui versa l’ ente acuita sicuramente dalla riduzione dei trasferimenti statali e regionali ma dobbiamo ritenere anche che il nostro impegno nei confronti delle politiche sociali e la nostra volontà di salvaguardare i bisogni dei cosiddetti ultimi, deve essere prioritario nelle scelte della spesa pubblica e che l’Amministrazione ha il dovere di trovare una soluzione a questo problema dando un chiaro segnale di attenzione nei confronti delle fasce sociali più deboli ;
      Considerato inoltre che il servizio di cui sopra è previsto nella carta dei servizi del Comune di palermo e che lo stesso Statuto del Comune di Palermo prescive all’ art. 3 dei principi fondamentali ;
      ” In conformità a questi principi, il Comune attua specifiche azioni positive volte a rimuovere gli ostacoli che impediscano una piena, consapevole e autonoma realizzazione di ogni individuo, rivolgendosi in particolare alle fasce di popolazione più deboli e svantaggiate.”

      La invito con la presente a volere intervenire ed intraprendere tutte le azioni amministrative necessarie per individuare le soluzioni alla problematica sopra esposta in merito a questo grave atto che colpisce le fasce più deboli della nostra città.
      Le annuncio sin da subito che potrà contare sul mio apporto personale e politico al fine di trovare una risoluzione ad una così inaccettabile scelta politica che investirà circa 20.000 disabili ed indigenti.

      IL Consigliere Comunale Forza Italia Stefania Munafò

    122. Il silenzio di quelli “voi criticate Cammarata per partito preso” è ELOQUENTE!!

    123. tutto ciò è molto incoraggiante, brava la munafò!

    124. che soddisfazione “spalleggiare” un consigliere di Forza Italia!!!

    125. Ma perché continuate a prendervela col povero Dieguccio? Lui quel giorno, come al solito, non c’era! Lui non c’è, non c’è, non c’è, non c’è, non c’è…

    126. Ho mandato l’articolo di Stefania al Sindaco e nell’oggetto ho messo :Vergogna!
      Spero lo facciamo tutti!

      Beny, ogni volta mi anticipi per poco!

    127. NO; NO; NON CI STO!!!!!!!!
      @ Davide Faraone
      Ma scusi lei è venuto qui per prendermi per i fondelli?
      Ma non le basta il sindaco col suo discorso di fine anno che mi ha dato del cretino?
      Ma lei viene qui … ora, e se ne spunta:
      “Non condivido alcuni giudizi a volte troppo superficiali che si abbattono sui consiglieri comunali che hanno il compito di opporsi alle scelte sbagliate della giunta Cammarata. Ricordo che siamo quindici su cinquanta, che i nostri partiti di riferimento(quelli che dovrebbero organizzare l’opposizione sociale) sono in crisi o alcuni addirittura scomparsi, che i giornali preferiscono dar conto più a chi paga la pubblicità istituzionale sui loro giornali che a noi. Che non sempre vi è una partecipazione attiva della cittadinanza alle nostre battaglie non sempre accade di avere una stefania petyx che ti suggerisce qualcosa, anzi (ricordo l’omertà quando ho presieduto la commissione d’indagine sulle assunzioni nelle aziende ex municipalizzate). Caricare esclusivamente i consiglieri comunali di un’opposizione che dovrebbe essere più complessiva ….ecc, ecc.”
      E che mi stà contando a me? Ma che vuole dire? ma in che lingua parla?
      Glielo dico io, una lingua distante anni luce dalla gente per essere capita.
      Cioè è pazzesco, vuoi vedere che ora la colpa è mia, che non sò che faraone ha presieduto la commissione d’indagine?
      Lei aspetta la Petix per avere suggerimenti?
      Ma lei dove vive?
      Siete solo in quindici e il suo partito di riferimento è allo sbando?
      Ma non si vergogna?
      Cioè lei viene qui stasera a piangere e vuole compassione?
      Ma non le è mai venuto in testa di farsi delle domande come quelle della Petix? O lei vive a Oslo?
      Ma non le è mai venuto in testa di dimettersi visto che tanto ( per come scrive lei) il suo lavoro non serve a niente?
      ma non le è mai venuto in mente di spendere 5euro in fotocopie e scendere in piazza a distribuirle per farci conosce cose che altrimenti noi NOn possiamo sapere visto che gli organi di stampa la “oscurano”.
      Ma non le è mai venuto in mente , quando vuol far conoscere qualcosa di “stoccarsi” le gambe ed andare lei ai giornali, e … nel caso la ignorano protestare in mezzo alla gente?
      Ma le è mai venuto in mente che con i soldi, i picciuli, i sghei, gli euri che LE DO’, questo sarebbe il minimo sindacale?
      Ma le è vanuto in mente perchè continuate a perdere consensi?
      Perchè avete la pancia piena!!
      Ora lei viene qua, come quell’altro “!” e fà l’eroe che sale sul carro.
      Faccia quello che DEVE fare, ma non si aspetti un Grazie, è stato ABBONDANTEMENTE remunerato per ben altro.
      E ascolti il mio consiglio, se crede ( così come ha scritto) che non può fare tanto o addirittura niente, SI DIMETTA, sia onesto con noi se non lo è con la sua coscienza.

    128. brava stefenia giovanna… dopo questa battaglia che sono convinto vinceremo lotta contro l’aumento della tarsu. una tassa che pagano sempre lo stesso 60% di cittadini palermitani e se la vedono aumentare ogni anno mentre il 40% continua a non pagare

    129. Mandata email al Sindaco sia tramite sito web comunale che tramite suo blog, mandata email a tutti i miei contatti con il link a questo post, inviata email al blog di Grillo ed inviata email ad Anno Zero, postata segnlazione sulla mia pagina in Facebook dove vedo molti si stanno attivando in ugual maniera.

      Una nuci nto nsaccu un scrusci, ma na carrittata i nuci nanticchia ri cunfusioni l’avissiru a fari.

      W Palermo e Santa Rosalia!

    130. …ma basta, ancora questo qui?……
      vado a letto nella speranza che qualche mio commento abbia successo.
      Buona Notte……..
      …….ma non a tutti ..zzo, non a tutti.

    131. …la verità e che ormai …
      alcuni dovrebbero far parte del partito di pollicino
      ” ..finchè a me danno almeno le briciole…”.
      Che vergogna.
      Ed intanto mi aspetto l’intervento dell’Ass. Santoro

    132. ceeerto! per la tarsu i lavori sono già in corso!!!
      ……
      davide, “stefania giovanna” c’ho messo 10 minuti a capirlo!
      (ma preferire finire in salamoia o impagliata..non bruciata);)

    133. ragazzi…….ho letto tutti i commenti..tutti!
      guardate che insieme siamo meglio della CIA!
      ——————————————————–

      cominciamo VERAMENTE a spulciare tutte le carte (che ci fanno vedere) e lottiamo per quelle che dovrebbero essere pubbliche e non lo sono.
      (vedi elenco incarichi esterni con importi, obiettivi e tempi)
      quando si può è gradita anche partecipazione alle sedute.
      operazione: FIATO SUL COLLO!

    134. @ goku, m**chia!
      e poi dicono a me che non ho peli sulla lingua..
      sono curiosa di leggere la risposta!
      ————————————————–

      (tutto ciò per una volta somiglia alla democrazia)

    135. brava stefi, perchè hai scopperto un’altro inghippo ci vorrebbero più giornalisti come a te

    136. Brava Stefania, bravo Goku.
      Ma perchè a turno non si partecipa tutti ai consigli comunali?

    137. ok. Ci siamo indignati per l’ennesima volta. Abbiamo giurato anche di non votarli più. Ci siamo anche sputati in un occhio per averlo fatto in passato.

      E ora? Anche la corte dei conti ci ha perso le speranze. E noi? Che si fa? Aspettiamo pazienti il prossimo post della Petix per indignarci o si può fare qualcosa di concreto?

      X Goku: i 5 Euro di fotocopie li metto io…se bastano per fare sapere *alla cittadinanza* cosa succede incomune!

      Ma da ignorante chiedo: se sono stati commessi reati allora perchè non sporgiamo denuncia? In Italia vige ancora l’obbligatorietà dell’azione penale se non sbaglio…

    138. 106 post e nessuno si scandalizza delle famiglie buttate in strada come augurio di buon anno.

      Una popolazione assente, presente soltanto per futili discorsi lamentosi che trovano il tempo che trovano.
      Una città che non difende niente e nessuno. Ognuno per sè, nessuna immedesimazione nel prossimo, per le famiglie che non possono più affittarsi casa.
      Una città che rimane incurante del problema dell’ alienazione della propria acqua: l’ ATO la compra dalla Siciliacque propietà soltanto al 25% della regione e al 75% dalla Veolia francese/Emit dei Pisante, nonostante richieste di conservare questo bene primario. Una città che butta ogni giorno beni del valore di 49.000€ in discarica al posto di usarli come risorse riciclabili nel territorio e avere qualche posto di lavoro in più. Una città che non ha nemmeno un impianto di compostaggio, ma una discarica che è quasi piena – una possibile prossima emergenza – la cittadinanza paga la discarica e si muove soltanto o direi nemmeno nel momento dell’ aumento della Tarsu.
      Un centro storico che farebbe invidia a tante città per la ricchezza di monumenti ma è sporco da fare schifo ad ogni turista che si avvicina.
      Una città che è insensibile ai propri problemi e che si meraviglia di avere un sindaco e una giunta che sono ancora meno sensibili….
      Da anni i palermitani guardano allo sfacelo di tutto, come vengono espropriati delle proprie possibilità, possibili posti di lavoro, del possibile incremento dell’ economia della città, dei loro diritti, dell’ acqua, dell’ energia pulita, dell’ uso sensato degli aiuti communitari, delle strutture, delle proprie municipalizzate senza sforzarsi nemmeno di riconoscervi un disegno, guardano l’impoverimento continuo come guardano probabilmente quotidianamente i film alla TV “per passarsi il tempo”. Altrimenti non è spiegabile l’insensibilità verso i propri disagi e soprattutto verso i concittadini. L’ altro giorno ho visto in piazza Marina nel giro di 2 ore una quindicina ( e non esagero) di persone che cercava da mangiare nei cassonetti delle immondizie !!!! Alcuni erano zingari, due erano clochards, ma venivano anche delle donne siciliane anziane!!
      A quale punto bisogna arrivare che i palermitani della tastiera iniziano a darsi una mossa?

      Dove sono i palermitani che si organizzano in gruppi di lavoro per fare fronte ai problemi, per denunciare, per proporre migliorie, per osservare quel che succede e renderlo noto? In che modo si applicano i commentatori stessi di questo bellissimo articolo pronti subito a delegare ad altri, invocando Stefania, Nadia e Davide? Governateci per favore…lavorate per noi…abbiamo bisogno delle persone forti che fanno per noi…

    139. operazione fiato sul collo: come sapete finora abbiamo fatto il possibile per riprendere e pubblicare le sedute del consiglio su Bispensiero. è un lavoraccio… occorrono giorni per una singola seduta, fra riprese, riversaggi, montaggi e upload. ovviamente se avessimo qualche volenteroso collaboratore potremmo fare di più. ci organizzeremo anche per questo. dobbiamo infatti incontrarci dal vivo e metterci insieme per condividere iniziative e progetti, unendo le forze di tanti che finora hanno agito indidualmente e dunque con risultati molto limitati.
      sono davvero contento di quello che oggi è avvenuto su questo blog. una pillola di vera democrazia.
      ecco quello che accade quando un consigliere-deputato si espone in rete: se non sei credibile è la tua fine.
      mettere nome e cognome in rete non è una passeggiata: se non hai una credibilità ed una onestà intellettuale adamantina, il minimo che ti possa succedere è incocciare un GOKU che te le canta senza sconti.
      ma a prescindere dalle riprese, e dalle grandi risorse di tempo necessarie, partecipare alle sedute è alla portata di tutti. immaginate se ad ogni seduta fossimo almeno una cinquantina di pubblico in sala, e un centinaio fuori dal palazzo! certe cose non accadrebbero più! e sarebbe l’occasione per tanti consiglieri che a volte non trovano la forza di uscire fuori dal coro, di prendere posizioni scomode, lottando contro le impopolari azioni della PA e dei propri partiti di provenienza.
      GOKU, da oggi sei fra i miei eroi.
      Con lo stipendio di deputato regionale e con i gettoni di consigliere comunale si potrebbe fondare un giornale, altro che mendicare articoletti, altro che fotocopie!
      Quale Dio dobbiamo pregare per liberarci dal faraone? dobbiamo attendere JHWH che ci liberi con le 7 piaghe?

    140. grande stefania petix, avevo scritto qualcosa sul curriculum di uno dei consulenti…ma fu censurato, proseguo con l’inoltro a tutti i conoscenti della copia del tuo post.

    141. Stefania a quando l’apertura del tuo blog piò o meno ?
      ragazzi dobbiamo essere compatti e determinati, non possiamo aspettare il 2013 x fermare questa volontaria e disastrosa amministrazione.. dobbiamo organizzare qualcosa al più presto.. ADESSO BASTA, RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA CITTà

    142. Mohicano qui non si pratica la censura. Il tuo commento è stato rimosso perché violava la policy dei commenti.

    143. Sarebbe bello rendere noto anche qui i redditi dei consiglieri comunali e dei componenti della giunta.
      Ci si farebbe 4 risate, specie verso quei consiglieri che non gradirono affatto rinunciare al proprio posto auto in piazza Bellini 🙂

    144. Stefania, complimenti.
      Quel che hai raccontato è l’ennesima porcata di chi ha un solo obiettivo e una sola ragione: CLIENTELISMO DI BASSO RANGO.
      Ma mi piace anche ricordare che gran parte dei palermitani, con cecità evidente e disinteresse disarmante, alle urne ha affidato le chiavi della città a chi, obiettivamente, già in partenza, aveva solo una etichetta cucita addosso dalla storia: l’incapacità.

    145. Cammarata, Del Turco e Bassolino approderanno al Parlamento Europeo, mentre i comuni di Palermo e Napoli verranno dichiarati in bancarotta, rassegnatevi

    146. come dice un mio caro amico,
      questa determina sa di fondi per le campagna elettorale europee.
      speriamo bene

    147. GOKU ti vasassi tutto!
      Sei mitico.

    148. Come volevasi dimostrare, sia il GdS che la redazione palermitana di Repubblica hanno dato ampio risalto all’inchiesta di Stefania 🙂

    149. grande goku…
      invece di lagnarsi,l’opposante,dovrebbe agire
      Siamo all’oscuro di tutto, e loro,non fanno niente,
      anzi al giustificazione “siamo allo sfascio”,adesso si capisce perchè vince Cammarata

    150. GOKU mi hai tolto le parole di bocca!L’opposizione ha il dovere di far opposizione( scusate la ripetizione) quando vi è necessità…che significa che si è in pochi e con i partiti allo scatafascio????Non è una giustificazione valida,non si può permettere che l’amministrazione faccia qualsiasi cosa passi per la testa senza reagire..qui si sta rischiando sul serio di finire male…la città è allo sfacelo, la maggior parte dei cittadini le hanno gonfie…è ora che chi è pagato per rappresentare anche la minoranza si metta all’opera, noi ci si mobilita, ok…ma adesso basta!!!!Così stiamo rasentando davvero il ridicolo

    151. Buongiorno, spero che la Befana abbia portato sacchi di mer*a a chi dico io (il carbone costa tanto ed è già prezioso).
      Volevo ringraziarvi dei vostri attestati, ma senza falsa modestia, state sbagliando, troppo facile stare dietro una tastiera, ed io non sono il tipo che predica bene e razzola male.
      Bisogna che tutti, tutti voi, con semplicità, senza cercare paroloni difficili, diciate le cose come le pensate, solo così “forse”, potremmo cominciare a “FARGLI” capire che si fà sul serio, che ne abbiamo ” I marazzi” chini.
      Se, attestati e ringraziamenti vanno fatti, vanno indirazzati a chi lavora concretamente.
      GRAZIE STEFANIA.
      E ora proverò a ripostare un commento che ieri non …”ha avuto fortuna”, ho dato di taglio e aggiustaggio, speriamo bene.
      .
      Il senso di frustrazione che coglie leggendo un post come questo ( ad ogni sano di mente) è terribile, ti prende allo stomaco.
      Grazie a Stefania che insieme alla Gabanelli sono le uniche che fanno … che lavorano, gli altri sono tutti dei “Pompa Ansa”.
      Ma si può stare con le mani in mano?
      Questa è l’ennesima ..”Beffa” (veramente la definisco in altro modo, ma il buon Rosalio non me la fà passare per salvaguardare me e lui da possibili “conseguenze”).
      Secondo me è una vera Beffa, una specie di pacco alla napoletana”politico” per intenderci, ma se come penso, la cosa è organizzata in tal modo per cui NON si configura un vero e proprio reato criminale, è comunque una BEFFA politica, e quest’ultima dove la posso denunciare?
      Dal Prefetto?
      Stefania per come mi hai scritto l’altra volta, posso solo appellarmi all’art.142 del TUEL.
      (Articolo 142 – Rimozione e sospensione di amministratori locali
      1. Con decreto del Ministro dell’interno il sindaco, il presidente della provincia, i presidenti dei consorzi e delle comunità montane, i componenti dei consigli e delle giunte, i presidenti dei consigli circoscrizionali possono essere rimossi quando compiano atti contrari alla Costituzione o per gravi e persistenti violazioni di legge o per gravi motivi di ordine pubblico.
      2. In attesa del decreto, il prefetto può sospendere gli amministratori di cui al comma 1 qualora sussistano motivi di grave e urgente necessità).
      Ora, io sono pronto a mettermi in prima persona, ma aiutatemi santiddio, che gli dico al prefetto?
      Guardi ha violato la costituzione?
      Per sentirmi dire: non si preoccupi la stanno cambiando.
      Fuor di babbio, c’è un costituzionalista, un giurista, che magari vuol stare dietro le quinte che mi può aiutare?
      E ancora chi mi spiega che vuol dire (in questo caso) “motivi di ordine pubblico”?
      Che vado dal prefetto e gli dico sbattilo fuori se no rischia che gli sputo in faccia??
      “Quello” sbatte me in galera.
      Capite il mio senso di frustrazione?
      E’ UNA BEFFA!
      E’ una BEFFA amministrativa perchè si risparmia sulla pelle degli indigenti e si sperpera su cose INUTILI.
      E’ chiaramente una BEFFA perchè il comune paga già una società (SISPI) per essere gestito sul web.
      E’ una BEFFA perchè un comune la pubblicità la fà con l’operato e non con i simboli, tuttavia nessuno gli impedisce di chiedere alla SISPI di adattare un ulteriore spazio all’interno del sito istituzionale.
      E’ una BEFFA perchè il Comune paga già fior di Soldoni per farsi pubblicità negli spazi televisivi, tanto che ormai ci sono magazine “filocomunali” che ci manca solo farsi vedere mentre asciugano il cu*o al sindaco.
      E’ una BEFFA.
      E’ una BEFFA perchè la rivista per farsi pubblicità, il comuna l’ha già, si chiama “INFORMA PALERMO” ed io sono 2 anni che denuncio su Rosalio lo sperpero che si fà per questa rivista che I Palermitani NON conoscono, i Rosaliani NON conoscono ( eh sì che su Rosalio ce ne è di gente che legge).
      La rivista in questione è sottotitolata :” Periodico d’informazione del Comune di Palermo” quindi piu chiaro di così, a che serve un’altra rivista?
      La rivista in questione ( ho denunciato anche questo) và all’80% al macero. AL MACERO chiaro? abbattiamo gli alberi senza un perchè.
      La Rivista in questione è un auto incenziamento dell’amministrazione, il DIRETTORE della rivista è Cammarata.
      La rivista è sprovvista di spazi per i cittadini, non c’è un angolo delle “lettere”, NIENTE; dalla prima all’ultima pagina è un continuo di “come siamo bravi e belli”.
      Ed infine …. è stampata …. a COSENZA, giusto per metterci un po di peperoncino ( manco ai palermitani si dà a mangiare).
      VERGOGNA.
      E queste cose secondo voi le devo dire io?
      I “Beffardi” le fanno nel suo interesse e sono da condannare fermamente, ma certo non vanno giustificati i “Norvegesi” accecati forse dal famoso sole notturno.
      .
      God save the Petix.

    152. Vi sono priorità di soluzioni e priorotà di rivoluzioni… Cosa fanno gli indigenti? Cosa fanno i senzatetto? Cosa fanno i poveri? Magari accettano il contentino e sognano un domani migliore.

    153. Queste cose le devi dire tu? no…
      è vero, ci si lamenta solo dietro una tastiera…ma che si fa? vai dal prefetto e come dice giustamente Goku in galera ci mandano te…fai un sit in davanti palazzo delle aquile?e che fastidio dai?tanto non c’è nessuno…ti in..zzi e non paghi la tarsu per protesta? ti vengono a casa a pignorarti le cose…

    154. Complimenti GOKU, come vedi le ideologie sono rimaste al popolo invece gli eletti si sono elevati ad esseri superiori e quindi degni di essere pagati dai poveri mortali per il solo compito di riscaldare la sedia.

    155. Certo, cittadino n.76…,dovrebbero prendere i forconi e marciare contro il loro sindaco?

      Qualcuno esperto risponda all’appello di Goku!

    156. il problema che sembra sfuggire a molti qui dentro è il seguente:
      quanti palermitani hanno letto questo post?
      La risposta è: molto pochi. Sopratutto se confrontato con il numero di elettori di Palermo.
      Quindi, o troviamo il modo di diffondere la notizia con mezzi di informazione più idonei, oppure i nostri bei scoop rimarranno chiacchiere da corridoio.

      Ma se invece di spingere il Comune spingessimo Repubblica o GDS o RaiTre affinchè si occupino del problema? Secondo me otterremmo più effetto…e poi si sa, se c’è la stampa per il mezzo qualche magistrato si sveglia e pur di comparire in prima pagina un reato lo persegue…

    157. assistiamo impotenti…inca..ti ma impotenti…qualcuno ci aiuti..noi si può solo fare scruscio…mi sn nadata a leggere l’art. del tuel in questine..ha ragione Goku..come lo si giutifica il motivo di ordine pubblico? che si rischia di far scoppiare la rivoluzione???
      e quello che mi demoralizza di più è che alle prossime amministrative si ripeterà la stessa farsa..da un lato l’immagine vuota, dall’altro il ritorno al passato….io da qui non me ne voglio andare..ma questo schifo ancora non so per quanto potrò sopportarlo

    158. […] Riporto un articolo scritto da Stefania Petyx pubblicato su Rosalio. […]

    159. scusate gli errori di battitura..ma sono abbastanza alterata…

    160. Alle prossime elezioni le opzioni sono due:
      1) Non si và a votare
      2) Si dà il voto a quei piccoli partitelli che sulla carta sono sconfitti e ancor meglio che non facciano parte di nessuna coalizione.

    161. @Numeroprimo:
      come ho scritto precedentemente se queste notizie rimangono solo confinate nell’ambito di un blog cittadino non saremo di alcun peso alle prossime elezioni.

      Anche se votiamo compatti per un candidato indipendente lo stesso quel candidato perderà. Siamo pochi. Se non mi credi fatti due passi e vai nei tuoi negozi abituali e chiedi a commessi, gestori e clienti quanti di loro hanno letto questo o altri articoli di Rosalio. Troverai che probabilmente neanche ne conoscono l’esistenza. Eppure Palermo sono anche loro. Anzi, loro sono un gruppo decisamente numeroso. E quando il Sindaco farà una campagna pubblicitaria a tutto campo il messaggio che arriverà loro sarà solo quello del Sindaco.

      Bisognerebbe partire di nuovo dalle azioni base tipo il volantinaggio, l’acquisto degli spazi pubblicitari, le mail mirate (e non lo spam che viene cestinato) e così via.

    162. Goku, sappi che avverto esattamente lo stesso senso di frustrazione che provi tu. a volte è talmente forte da dare la nausea (reale).

      A che serve denunciare le cose se non cambia nulla?
      .
      -denuncio che si sono fatti il posteggio riservato in piazza bellini, in barba al codice della strada, e se ne fottono
      -denuncio che fanno abuso di auto con autista pagate da noi, e se ne fottono.
      – denuncio che il famoso aumento del 75% della tarsu era illegittimo e non succede nulla.
      – denuncio che per anni hanno permesso agli ausiliari amat di prelevare auto e fare multe sapendo che non potevano e non succede un tubo.
      -denuncio che scorazzano nelle corsie con pass clonati ad amici e parenti non facendo fare i controlli, e anche qui patate.
      denuncio mancati aiuti sociali, ritardi su lavori pubblici, concessioni a società di parcheggio a condizioni assurde e sconvenienti.

      NULLA NULLA NULLA.
      (solo le ztl ma li c’era il TAR)
      ————————————————–
      insomma la verità è che il mio lavoro nella realtà non serve a nulla.

      c’è di che spararsi, no?

      rispondo alla tua domanda: ordine pubblico…

      se da domani fossimo tutti come cittadini davanti la prefettura a minacciare:blocchi stradali, cassanotti bruciati, occupazioni, risse, insomma tutte quelle cose che di solito critichiamo e troviamo incivili.

      allora, forse, il prefetto dovrebbe ipotizzare un probabile rischio per l’ordino pubblico e dovrebbe agire.

      ma secondo te lo farà mai?
      io già non mi ci vedo a bruciare cassonetti e manco a fermare il traffico (che poi prima di fermarlo lo devi fare scorrere).

      altra realtà dolente.
      parliamo, parliamo, ma alla fine se davvero dovessimo darci appuntamento, quanti saremmo??
      chi mette la faccia in questa città?
      chi le ha ste palle? e se poi s’incazzano e lui non può più piatire qualche favoruccio?

      io credo che la soluzione sia nelle leggi per gli enti locali e spero realmente che un amministrativista ci dia una mano.
      perchè nei conti del comune c’è di tutto e di più per pretendere che vadano a zappare (col dissesto per 5 anni sono tutti, TUTTI, interdetti dai pubblici uffici) lo sapevate?
      maggioranza e opposizione.
      e se tra poco arriva la condanna per la causa con i cassina da 100 ML di euro, il comune può davvero chiudere.
      guarda che li dentro lo sanno tutti che sono alla frutta!
      ma nel frattempo stanno spolpando le ossa come gli sciacalli. che orrore!

    163. @Stefania:
      ma visto che per le ZTL il sindaco non aveva letto l’ordinanza e per la casa di Babbo Natale non aveva guardato le figure, è possibile che anche in questo caso lui non ne sappia nulla? Magari se vai a spiarcelo lui si accorge dell’errore…magari se poi casualmente ti porti anche una videocamera la cosa rimane per i posteri…

    164. Stefania, pronto a metterci la faccia. Quando vuoi e come vuoi. Anzi. L’abbiamo già messa insieme per il Cortile Criscione, a Piazza Indipendenza. E l’ho rimessa di recente per chiedere alla Curia e al Comune una soluzione diversa da quella che si prevede per l’area Quaroni, in Via Maqueda. Quando vuoi ne parliamo (giscuderi@libero.it).
      PS. il rudere bruciacchiato della casetta di Babbo Natale (che offesa che gli hanno fatto) è sempre là

    165. Da giurista ti dico che i motivi di ordine pubblico non sono invocabili. Pensa tu che x la situazione di Napoli esistevano gli estremi per chiedere la destituzione del sindaco ma nulla si è fatto. Perchè? Per un motivo semplicissimo: il decreto non è del prefetto, bensì del ministro. Il prefetto può solo “sospendere” il sindaco in attesa del decreto (che ovviamente deve essere imminente o comunque annunciato). E quale prefetto si permetterebbe di sospendere un sindaco (democraticamente eletto? Ai posteri l’ardua sentenza)sapendo che il ministro competente è dello stesso colore politico del sindaco? Non c’è soluzione “democratica” che non sia la scadenza naturale della carica. O meglio, apparte la guerriglia urbana, un modo ci sarebbe, ma non siamo noi ad avere in mano le chiavi di questa porta. Qual’è questa porta? Il dissesto finanziario. A questo punto non so se augurarmelo o meno. E’ una soluzione drastica. E’ un burrone nel quale si sa quando si entra ma non si sa quando si esce. Tantissimi rischirebbero lavoro, situzione drammatica. La città letteralmente morirebbe.
      Grazie Stefania per quello che stai facendo, tutti i palermitani onesti ti dovrebbero ringraziare.
      Ha ragione Goku sui politici, mi sono chiesto pure io dove fosse l’opposizione in questa città. L’avevo denunciato sul forum di balarm dopo il taglio degli abbonamenti agevolati sul forum di balarm http://www.balarm.it/forum.asp
      Se c’è da metterci la faccia sono a disposizione.

    166. Brava Stefania,
      brava in tutto. Io quasi quasi Ti propongo come Sindaco i Palermo. Possibile che si debba per forza aspettare un nuovo sindaco che sia di sinistra?
      Cioè, anche a guardare meglio, in tutto il PDL non c’e’ una persona con un entourage più ragionevole, saggio e soprattutto onesto verso la città di Cammarata?
      Siamo tutti indignati oltre ogni limite.
      Ad esempio, Tu denunci su striscia l’abuso di auto blu e sul GdS dopo qualche giorno ci tengono a precisare che l’auto in uso alla Palumbo (con annesso autista e benzina pagata) non è nè blu, perchè è grigia metallizzata, nè di rappresentanza … ma allora.. cosa mi rappresenta?
      Se non mi rappresenta nulla… perchè non si prende un taxi se proprio non vuole usare l’auto propria?
      E come questo,il più banale, tanti altri quesiti.
      Per altro, noto che in tante altre città, quando vogliono consegnare un provolone o altro, pochi dell’Amministrazione Pubblica si sottraggono … pochissimi. Non sono felici, certo, ma il provolone se lo prendono.
      In sicilia riesci a parlare con veramente poche persone e di certo raccogli più minacce che consensi.
      Mi associo a quanto scritto prima da qualcuno, ma che si puo’ fare.. ma che si deve fare?

    167. Ormai kome da tanti anni a questa parte siamo al ridikolo,un sindaco fantasma una città ch’è allo sfascio più completo!!! La maggior parte dei palermitani che se ne strà frega (e non mi dite che non è vero!!), i senza casa sempre SENZA CASA, lo ZEN sempre più isolato!!!! Disagi su disagi , alla fine kosa pensa di fare il comune di spendere 324.000 euro per la realizzazione di un sito web e altra roba!!! Ma siamo impazziti!!! Quando conviene a loro riescono a fare di tutto!! Palermitani è ora di farsi sentire!!. Io non sono stanco di questa città ma di noi cittadini che l’abbiamo distrutta dandola in mano a gente capace solo di farsi i fatti propri!!! E non perdiamoci in discorsi di chi si è aggiudicato il progetto (e non lo diko perchè anke io konosko quelli di server) ma perchè la realta dei fatti e che mentre il comune fa fuori 324.000 euro c’è gente che non può garantire ai propri figli una vita normale!!!!! E Palermo è tutto tranne che una città vivibile.
      Portiamo avanti qualkosa di costruttivo non limitiamoci solo alle lamentele, facciamo un movimento contro il consiglio comunale…. ecc…. ecc….

    168. Il problema, ragazzi cari, è recuperare gli spazi della Democrazia, perchè non è affatto vero che chi vince le elezioni può fare tutto quel che gli passa per la testa con i nostri denari. E’ vero in realtà il contrario, e l’orrenda giunta cammarata (con tutto quel che ci sta sopra e sotto) potrebbe essere un’ottima occasione per andare a creare, finalmente, quegli spazi di Democrazia che la nostra città non ha mai conosciuto.

    169. Cara Stefania,
      non è facile essere ottimisti a Palermo, tuttavia qualche cosa succede rispetto alle tue numerose denunce, anche se i tempi sono sempre molto lunghi .
      – Ad es. con riferimento alla questione concessioni di parcheggi di cui parlavi, siamo riusciti in commissione urbanistica (della quale faccio parte) a bloccare fino ad oggi i parcheggi sotterranei di Viale Campania e di Piazza Unità d’Italia, non tanto perchè i parchggi sotterranei non possano essere utili, quanto perchè contemporaneamente ( ed a mio avviso illegittimamente) si affidavano a due società concessionarie anche migliaia di parcheggi a raso ( detti stalli) , nelle vie limitrofe, sostanzialmente gratuitamente per le predette società , ma a pagamento per i cittadini (solo per Piazza Unità d’Italia si sarebbero dati alla società 2700 stalli ) ; una sorta di svedita del territorio , pagato però dai cittadini
      -Inoltre finalmente l’intero consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno (proposto dal centrosinistra) per la predisposizione del Piano Urbano del Traffico strumento previsto dal codice della strada per la disciplina della circolazione, della pedonalizzazione, della sicurezza e per la tutela della salute e la riduzione dell’inquinamento
      -Con rifermento agli incarichi di consulenza e degli esperti, su mia proposta, il Consiglio Comunale ha approvato un ordine del giorno che prevedeva l’invio alla Corte dei Conti degli atti di nomina di consulenti ed esperti esterni nominati dal Sindaco
      Con il mio gruppo, abbiamo preparato quindi un dossier ( dal quale risultano circa 400- 500 incarichi esterni ad esperti e consulenti negli ultimi cinque anni) che è stato già inviato, da circa un mese, alla Corte dei Conti. Chiederemo anche di essere sentiti
      Inoltre abbiamo predisposto tre interrogazioni , una sul Comitato tecnico scientifico (componente Ceraulo, tra gli altri), una sugli esperti esterni ed una sui dirigenti esterni, alle quale tuttavia ancora dopo quasi tre mesi dalla presentazione ( la legge prevede 30 giorni) il Sindaco non ha risposto.
      Valuteremo , nel caso di protratta inerzia di fare una diffida ai sensi dell’art.328 c.p.
      -E non è stato da poco il successo relativo alle ZTL battaglia (alla quale tu hai dato un impulso ed un apporto indispensabili), nella quale mi sono impegnata anche sotto il profilo legale, partecipando alla redazione del ricorso e discutendolo personalmente al TARS
      Ti ho citato solo alcune delle iniziative che giornalmente prendiamo e ci tengo a parlare di centro-sinistra, ( e qui rispondo a Massimo Merighi) non perchè non creda nella buona volontà di consigliere come Stefania Munafò che stimo anche per queste sue, per lo più solitarie, inziative, ma perchè non condivido, tranne rare eccezioni, la politica e le scelte del suo partito, della Giunta e del Sindaco
      -Qualcosa , ti anticipo , è in cantiere , ma ne parlerò a cose fatte, rispetto al tuo splendido e come sempre prezioso servizio, sull’utilizzo delle auto del Comine, con tanto di autista, da parte di esperti del Sindaco.
      Come cittadina e come consigliere comunale, infine non posso che ringraziarTi per l’analisi e l’azione di ricerca e di informazione obiettiva , precisa, dettagliata e puntuale che, davvero come pochi, riesci a fare e che indubbiamente a ci aiuta molto e ci sollecita, nella nostra azione politca

    170. cadono le braccia… ed anche altro… continuano a succedere cose schifose… città in caduta libera

    171. In tutto questo, cercando di non andare fuori tema, qualcuno ha ricevuto indietro i soldi per il pass ZTL?

    172. Dicono che la befana porta via tutte le feste..se quest’anno riuscisse a portarsi via questo circo cittadino farebbe un gran regalo a tutti,a dire il vero dovrebbe anche allargare l’orizzonte sia alla regione che allo stato,ma non chiediamole troppo.in questo 2008,diciamo che la giunta comunale si è veramente concentrata per sbagliare almeno l’80% delle “cose pubbliche”,la ztl senza l’esistenza di un piano di mobilità urbano, soldi tolti alle infrastrutture e al sociale per essere investite in pubblicità,più tante altre cosucce che è meglio non ricordare.Due sono le cose da poter fare,la prima abbassare la testa e sperare che il suo partito lo candida alle lezione per l’europarlamento,oppure ci si arma di una parola magica chiamata “RIVOLUZIONE”,bianca naturalmente, sensibilizzando tutti,cercando di scardinare i meccanismi per i quali i cittadini poco informati continuano a votare questi personaggi,che hanno il solo ed unico interesse ad arricchirsi loro ed i loro amici. La politica ha come scopo quello di curare gli interessi del popolo non i propri,facciamo sentire che dovrebbero rappresentarci e dovrebbero sentirsi dei privilegiati a stare su quelle belle poltrone,al contrario magari di molti di noi giovani laureati e disoccupati..concludo questo commento con una citazione…Un uomo di stato è un politico che dona se stesso al servizio della nazione. Un politico è un uomo di stato che pone la nazione al suo servizio..Georges Pompidou..questo dice tutto.

    173. il nostro problema è che non abbiamo nè uomini di stato, nè uomini…………….

    174. … e in più, grazie alla stupenda legge elettorale, noi non siamo neanche in grado di scegliere chi c ideve rappresentare in parlamento…. una X ci fanno mettere su una scheda con la bandieruola del partito… NEANCHE AI PRIMATI FANNO FARE STE COSE!!!

    175. Ho messo un link a questo articolo nel blog di Cammarata secondo voi l’approvano??? 😀

      http://blog.diegocammarata.it/2008/12/29/la-stabilizzazione-dei-precari-e-doverosa/#comments

    176. mmmmmmm….. si riproporrà un 31 marzo 1282 ????
      riflettete!!!!

    177. INIZIATIVE E SERVIZI DI INFORMAZIONE AI CITTADINI SULLE ATTIVITA’ COMUNALI.
      UFFICIO TURISMO E GRANDI EVENTI – Capitolo 3564 (USCITE)
      161.270,20 € per il 2006 – 161.270,20 € per il 2007 – 161.270,20 € per il 2008
      ——————————————————
      PROGETTO IMMAGINE DELLA CITTA’ – UFFICIO TURISMO E GRANDI EVENTI
      Capitolo 3586 (USCITE) – 374.923,49 per il 2006 – 374.923,49 per il 2007 – 374.923,49 per il 2008
      ————————————————-
      Dal progettino della delibera di GM 293 del 29.12.2008 (quello dell’articolo della Petyx)
      cap. 820/10 (USCITE) per il 2009 (stanziate nel 2008)… ci dovrebbere essere anche determinazione dirigenziale di impegno di quelle somme, altrimenti dopo il 31 dic. 2008 non si possono piu’ utilizzare allo scopo. Ma le determinazioni dirigenziali non sono online ma solo affisse a Palazzo delle Acquile (Segreteria Generale) per un paio di settimane (mi sembra).
      —————————————————
      Ma sono ripetizioni, duplica-triplicazioni di medesimi progetti ????
      Chi continua la ricerca su http://bilancio.comune.palermo.it ???

    178. …come in un crescendo, lo splendido post di Stefania si conclude dando senza mezzi termini dei “banditi” a chi – prossimo al collasso economico – sperperi così le risorse (e se passa al vaglio dell’attentissimo Rosalio vuol dire che c’è poco da star li ad usare metafore). Il mio stupore è che dei banditi usualmente dovrebbero occuparsi le Forze dell’ordine e la Magistratura (oltre ai cronisti degni di questo nome) e invece il silenzio è assordante. Non hanno rilevanza penale questo tipo di azioni (insieme a tutte le altre)? Si può ancora sperare in qualche “sorpresa” (magari sono i tempi ad essere lunghi) o ancora una volta ci sarà solo il “pacco” di vederli promossi al Parlamento Europeo o a più alte cariche (gli esempi purtroppo non mancano).
      *
      Da ieri seguo questo post e i commenti, senza avere animo di scrivere per la troppa amarezza. Ho per la prima volta accompagnato mia moglie da Biagio Conte dove periodicamente si reca.
      Sul cancello una scritta che avvisa che non hanno più posti disponibili per dormire (che sta a significare che avranno richieste continue), il guardiano che riconoscente ringrazia per quanto donato, un giovane che si avvicina dicendo che ha fame e a cui il custode consegna una razione già pronta costituita da alcuni panini e un pezzo di formaggio posti in un sacchetto di cellophan.
      E tu pensi che non è giusto lasciare solo alle iniziative dei singoli e dei privati tutto ciò, proprio mentre chi dovrebbe lavorare per il bene della città e a maggior ragione dei più deboli, decide invece di sperperare come Stefania egregiamente ci racconta. E’ oramai troppo stridente e inaccettabile il contrasto tra il loro vacuo scorazzare in auto blu – tra una sbevazzata e l’altra, un campo da tennis e un Marina di Villa Igea per l’uscita in barca – e la città allo stremo che affonda…

    179. Ciao Stefania, auguri di buon anno e in bocca al lupo per il tuo egregio lavoro televisivo. Quando aprirai il blog (ho capito bene?) fammi un fischio: se vuoi, ti fornirò disegni e illustrazioni. A prestissimo, abbracci, baci.

    180. E come sempre Stefania riesce ad usare i mezzi di comunicazione per portare alla luce l’ennesima buffonata organizzata alle spalle di noi cittadini. Per questo ti ringrazio molto anche se ormai a tutti noi e’ chiaro il concetto che siamo solo vittime di una serie illimitata e vergognosa di truffe legalizzate. Io vivo all’estero (Stati Uniti) e credetemi non esistono proprio situazioni del genere qua. E’ triste per me dover rispondere alle domande che le persone mi chiedono sull’italia, mi mortifica dover dire che purtroppo di serio, a parte gente come noi che non restiamo in silenzio, non c’e’ altro in Italia. In passato promuovevo il mio paese ma ora davvero mi vergogno. Sono pronta insieme a voi a partecipare a qualsiasi iniziativa di protesta. Se posso suggerire un’idea per cominciare farei in modo che la cosa non venga racchiusa all’interno dell’italia, tradurrei in inglese comunicati come questo e farei conoscere a tutti, europa e nel mondo, cio’ che queste persone fanno alle nostre spalle. Visto che in italia se ne fregano forse dobbiamo smuovere l’opinione pubblica mondiale. So che suona un po esagerato ma, credetemi, il resto del mondo non se ne frega e si documenta su internet molto piu’ di noi italiani. Dobbiamo svergognarli agli occhi di tutti perche’ e’ questo quello che meritano. Siamo stanchi dei vecchi trucchetti, siamo stanchi delle solite ipocrisie e soprattutto siamo stanchi di vedere queste persone al potere farsi belli agli occhi di chi non sa la verita’. Grazie ancora Stefania per avere usato i mezzi di comunicazione in modo serio. Dovresti insegnare tu a queste persone come usare le comunicazioni. Stefania For Mayor!!!

    181. Una breve di E Polis Palermo nella sezione Cultura del numero di oggi cita questo post.

    182. @fabrizio
      mi spieghi una cosa, perchè il dissesto è come la morte per la città? a me sembra che questo “coma” sia anche peggio.
      se non erro aumenterebbero le tasse comunali (la tarsu è già circa al 140%) può aumentare l’addizionale irpef (ma secondo me lo faranno anche senza dissesto).
      alla fine cosa cambia?

      io ancora non ho chiaro questo aspetto.
      altra cosa, i bilanci sono pubblici, come si fa invece a vedere la relazione sul bilancio del colleggio dei revisori e i famosi parametri per verificare la presenza del deficit strutturale (per me lo abbiamo).

      @Nadia. secondo me le cose che hai elencato sono GRANDI cose. hai fatto un gran lavoro e te lo dico davvero.
      ma fammi capire se tu fai uninterrogazione e il sindaco non risponde, tu diffidi e lui non risponde. che succede?
      mi spiego meglio, ma cosa ci vuole per smuovere le forze dell’ordine, che vendano DVD piratati?
      non basta il fatto che da un anno a questa parte non ne azzeccano una?

      @ gianni- grandioso ti prendo in parola. bacio!!!

    183. 6 Gennaio 2009:

      possiamo dedicare questa giornata al nostro sindaco e
      ai suoi amici, questo è il vostro Vaffa-Day!!!

    184. @Alessia
      ecco perchè Beppe Grillo pubblica il suo blog in inglese!
      Sono d’accordo con la tua idea.
      Purtroppo se non si riesce a fare rete, anche fuori da Palermo e dalla Sicilia, sono davvero scarse le possibilità di incidere nel sistema attuale e mutarlo.
      Già, ci vorrebbe una sintetica (almeno per iniziare) traduzione in inglese.
      Proviamo…. un messaggio di help….
      Dec.2008: Municipality of Palermo cut off financial support to low income, disabled and old local people for urban public transport system and public housing and move away money to promotes an unuseful (for the period) & high budget communication plan (magazine, tv spot and website). The basic social needs are ignored and people suffer from it.
      People get angry on very busy Rosalio’s blog and claim for justice in public money expenditure management.
      Foreigners, Americans, French, Dutch, British, Canadians, …. please listen our voices and boost in your local media. We will be very grateful for that. Thanks from a different Palermo !

    185. Epolis cita questo post,fantastico.
      MA GLI ALTRI MEZZI SATMPA DELLA CITTA’?
      ragazzi oggi ho comprato i Gds e Repubblica:
      NON UNA PAROLA@@@@@@

      <
      ok,uno è schiavo
      ma l’altro?

      se non lo dicono loro per primi non se ne parla?
      che schifo.
      sono cartastraccia!
      inondiamoli di lettere con il post di stefania e se non lo mettono,glielo portiamo a mano.

    186. raga, m@ dal comune o dai filo-comunali non un fremito di vita?
      siamo invisibili noi o…loro?

    187. Molti giornalisti e redazioni hanno da tempo rinunciato alla funzione di offrire informazione indipendente, preferendo rappresentare un pezzo del potere che si manifesta, si badi bene, non tanto dicendo cose infondate quanto NON dicendo ciò che si avrebbe il dovere civile e morale, oltre che professionale, di dire. E’ nell’omissione che non disturba il potere oppure nella denuncia che non va mai sino in fondo, lasciando inalterato il potenziale di ricatto, che questo modo di intendere la stampa si manifesta. Le testate locali citate hanno letto per filo e per segno questa inchiesta, ma hanno preferito non disturbare il sindaco o i suoi esperti ovvero riservarsi per altro momento più opportuno (per loro) la notizia. Campare vendendo informazioni autorevoli e indipendenti costa più fatica che “meritarsi” un po’ di pubblicità istituzionale (pagata peraltro di più di quella delle imprese private!).

    188. Marco, a chi lo mandiamo il trafiletto in inglese?

    189. Valentina
      la sintesi in inglese la potremmo far veicolare da Alessia Lepanto in the States, farla viaggiare in qualche blog e farla arrivare a qualche magazine e quotidiano.
      Alessia se ci sei …. veicola il messaggio dalle tue parti…
      Stiamo solo seguendo il tuo consiglio.

    190. Facciamolo arrivare in qualke modo sul blog di Beppe Grillo!!

    191. Io ho mandato l’articolo di Stefy ad annozero, repubblica, Beppe grillo in italiano, mandiamo il pezzo in Inglese a Beppe Grillo, sono d’accordo! Vado!

    192. E a Report?

    193. report@rai.it??? Mandiamo??

    194. Sì, e se potete provarci voi a mandarlo al blog di grillo, perchè a me ritorna indietro :
      blogservice@notizie2.beppegrillo.it

      oppure si può provare con sonia alfano

      intanto mando il trafiletto ad una mia amica che sta a Londra, e le chiedo di divulgarlo.

      Ragazzi, ci stiamo giocando l’avvenire!!!
      come dice mio fratello, forza e coraggio!

    195. Nadia Spallitta, io non ti conosco e non so per quale lista sei stata eletta. Da quello che leggo dal tuo ultimo post, credo tu sia un consigliere dell’opposizione, e mi permetto di aggiungere, un ottimo consigliere di opposizione.
      Perchè scrivo ottimo ? Perchè il 97% dei cittadini è perfettamente all’oscuro di quello che accade nelle aule consiliari, a tutti i livelli, Comune, Provincia, Regione, Parlamento Nazionale.
      Un lavoro come il tuo, di informazione, di interfacciarsi con il proprio elettorato e non solo, diciamo con i cittadini sic et simpliciter, è preziosissimo perchè fa partecipare il cittadino alla cosa pubblica.
      E ‘ciò che nella realtà in cui vivo chiamiamo Democrazia Partecipata, in cui l’ “eletto” viene chiamato ogni mese circa a relazionare nelle Sezioni/Circoli dalle quali è stato eletto, dei lavori svolti in Circoscrizione, in Comune e in Regione.
      Quelli di Roma tendono a “sfuggire” , ma hanno i loro tempi e cerchiamo di capirli. Però quando li annagghiamo, sanno quello che devono fare….
      Ma ribadisco l’importanza dell’informazione degli atti consiliari, grande lavoro cui va tutto il mio plauso…
      Sono anch’io in politica e so cosa vuol dire…..
      Ciao Nadia…..

    196. Inviato l’articolo a report@rai.it

    197. Io ho postato il link di questa discussione sul gruppo “MI VERGOGNO DI AVERE CAMMARATA COME SINDACO” su Facebook.
      Lo so, è poca cosa, ma credo ancora nell’utilità che i siti di social network non siano solo cazzeggio.

    198. L’ho mandato, e voi, a che punto siete?

    199. Gnump, non è poca cosa!
      Nessuno di noi ha fatto cose mirabolanti,però, è
      straordinario, domani lo saprà tutto il mondo, grazie a tutti noi!

    200. Chi è su facebook metta nel campo “Che fai in questo momento??” il link di questo post 😉

    201. Ok Peppe, buona idea 😉

    202. E vaiiiii!!!!!

    203. Questa si chiama
      PARTECIPAZIONE ATTIVA VIRTUALE

    204. Ragazzi, sono indignata ovvero inc…zata nera! Sono una palermitana costretta a vivere a Brescia per lavoro. Ogni volta che scendo per le vacanze me ne torno sempre più imbestialita: accidenti Palermo è una città bellissima!!!
      Da qui purtroppo posso fare ben poco…

    205. Dimenticavo: ho aggiornato il mio stato su Facebook con il link del post. Credo che non lo cambierò per un pò :-)))))

    206. Ragazzi facciamo una petizione, raccogliamo firme o altro per far abdicare Cammarata e tutti i suoi seguaci ;ma dov’è detto che che dobbiamo sorbire per forza, non esiste un qualkosa per cui può essere cacciato lui e tutta la banda del buco per esempio (stò dicendo una kosa kosi) inadempienza o perchè sono nocivi alla città ;).

    207. Brava, Gnump!

      “e tutto questo semplicemente per dire che non si può togliere il pane alla gente così impunemente”

      BASTA, siamo stanchi!

    208. Giuseppe, se hai letto i commenti precedenti c’era anche Goku, che voleva procedere…
      Però io consiglierei a goku di non esporsi personalmente perchè questi sono furbi, semmai sono d’accordo a fare una azione collettiva.
      C’è qualcuno che si intende di queste cose?
      Anche se io a volte penso che Cam fa tutto questo per farsi cacciare e andarsene tranquillamente a Bruxelles,
      ma anche se fosse, vada a ridere lì ai cavalli!

    209. Valentina, m’informerò con qualkuno che s’intende di leggi
      ;).
      Ci sarà un modo di cacciare qualkuno che non fà il proprio dovere!!! Se un comune cittadino fa un minimo errore sul posto di lavoro viene licenziato in tronko, non vedò perchè non si dovrebbe fare lo stesso con un “sindaco”.

    210. grande! ho letto il tuo post perchè segnalatomi in un email dal blog di Grillo, continua così!

    211. Ok, si è fatto tardi, e domani si va a lavorare,ciao a tutti, passo e chiudo!

    212. Allora: ho inoltrato un’email dal sito di Beppe Grillo (il pulsante della barra di navigazione con la bustina) scegliendo come contatto desiderato “Sputtaniamoli” e in seguito la sottocategoria “Invia la tua segnalazione”.
      Speriamo..

    213. Cara Stefania, il problema non e’ solo nel vostro comune ma la cancrena e’ arrivata alla coscia dello STIVALE….! l’unica nostra colpa e’ che ci siamo fidati troppo della politica, e non standogli col fiato sul collo, questi hanno dilagato.., credo che ormai sia difficile recuperare l’etica e l’onesta’ dei politici, dal momento che il pesce puzza… dalla Testa (d’asfalto)…! Siamo lo zimbello del mondo intero.., ridono tutti di noi grazie al corruttore e ai corrotti che ci governano…, come si fa’ ad essere governati da gente che dovrebbe essere in galera e da persone che dilettantescamente fanno i ministri? mia madre era solita dire, quando qualcosa non andava: Povera Italia!!! ora io dico: Povera Italia!!! Si salvi chi puo’….! Solo la discesa spontanea nelle piazze di tutta Italia potrebbe far scappare oltre i confini nazionali, le bande del buco che hanno invaso tutta l’Italia!!!

    214. Sono senza parole…ormai hanno toccato il fondo…grazie Stefania, speriamo che se ne vadano presto.

    215. Consolazione magra … però diciamolo!!!!
      Sentento cosa sta succedendo a Napoli e nelle Marche con giunte di sinistra… tutta l’Italia non è che sia messa proprio bene. A tutti quelli (seguaci di Orlando) che propongono raccolta di firme ci sarebbe da ricordare il dissesto creato a Roma da un certo Wuolter Veltroni per non dimenticare la CAMPAGNA ACQUISIZIONI LSU inventata dal buon Orlando nella mitica primavera palermitana madre-causa di tutti gli attuali dissesti.
      Salutiamo.

    216. Entriamo nei comuni e controlliamo tutto ciò che fanno, denunciamo gli abusi in rete e inondiamoli di proteste. Per adesso, e se non bastasse protremmo unirci in associazioni e aumrntare la pressione. Solo l’essere uniti e determinati potrà salvarci.

    217. @ stefania
      Hai perfettamente ragione sull’aumento delle tasse. Il dissesto è come la procedura fallimentare: il commissario dello stato viene, fa un’analisi di attivi e passivi, vede dove può tagliare e recuperare fondi, elimina tutte le spese non obbligatorie e d’ordine, può ridurre il personale cosiddetto di ruolo del comune e altri aspetti. La riduzione delle spese in questa città comporterebbe una catastrofe sociale che peserebbe soprattutto sulle fasce più deboli della cittadinanza, moooolto più di adesso.
      Ciò posto è sempre e comunque il consiglio comunale che delibera il dissesto. E secondo te, con tutti gli intrallazzi che hanno e con tutti i magheggi che fanno, i nostri beneamati consiglieri delibereranno mai il dissesto? Non si ci è arrivati a catania, dove ti giuro una situzione contabile così disastrosa l’ho vista forse solo a taranto (ndr a taranto gli effetti del dissesto, che se non erro è stato deliberato nel 2006, ancora pesano enormemente sulla popolazione) pensi realmente che Diego non otterrà da Berlusconi un ingente regalino per palermo per evitare il dissesto così come è accaduto a catania con stancanelli??
      Per il discorso della relazione sul bilancio la vedo dura. La ragioneria generale lo ha sicuro, poi lo potrebbe/dovrebbe avere anche la corte dei conti. Prova con la ragioneria generale, ti aiuterei, ma sicuramente a me non ne danno manco mezza copia.
      Infine il discorso dei parametri. Sono 8 e non serve la relazione dei revisori, si può fare bilancio alla mano. La cosa è lunga ti lascio la mia mail, scrivimi che ti preparo un word su come verificare se siamo in deficit strutturale.

    218. A proposito di dirigenti coordinatori io ne conosco uno che fino a qualche mese fà era il presidente di un importantissimo centro onlus.Ora è calato di grado è diventato vice(ma nn è cambiato niente!)ha impostato la sorella come responsabile di due case famiglia del suddetto centro, nn vi sto a dire come sono arroganti ed abusano del potere, è facile dare un risposta come mai il comune gli finanzi una quantità di progetti infiniti e poi un dirigente coordinatore nn dovrebbe avere una bella laurea magari in economia, invece nn è altro ke un perito elettronico.

    219. Di recente sono stato invitato da una associazione di recentissima costituzione a partecipare attivamente ai lavori per la costituzione di un programma per la città basato su competenze e organizzato per aree tematiche e gruppi di lavoro. Il primo tavolo attualmente attivo si occupa del Centro Storico, sotto i diversi profili, da quello urbanistico a quello relativo al traffico ed alla circolazione veicolare.
      Un secondo gruppo che ho proposto di avviare urgentemente riguarda proprio il monitoraggio della PA e la individuazione di strategie di tipo legale volte a d individuare i responsabili dei danni erariali e a richiedere l’intervento di chi di dovere per perseguire i reati secondo la legge, facendo pagare i danni ai responsabili. Fra le domande persistenti su questa discussione, che evidentemente siamo in tantissimi a porci da un po’ di tempo in qua, quella che più ci preme è una sola: “come fare per ottenere giustizia? come fare per fermare i responsabili di questo disastro e per far pagare loro i danni? Qui non si tratta di chiedere i danni a cosa nostra, si tratta di chiedere i danni a chi amministra la cosa pubblica, e dunque è più difficile ed occorrono consulenti, legali, giornalisti…
      Vi dicevo di questa associazione. Si chiama “Per Palermo” (www.perpalermo.org). Pur essendo da pochissimo tempo in contatto con loro, sono entrato subito in sintonia:
      1) è apartitica,
      2) si propone di costruire alternative concrete piuttosto che le solite azioni dove ci si lamenta ma tutto rimane inalterato,
      3) il fine è quello di proporre soluzioni e per questo è stato predisposto un documento programmatico http://perpalermo.org/documento-programmatico/ ,
      4) si vuole puntare sulla trasparenza non solo dell’amministrazione ma a cominciare dalla stessa rete dei partecipanti, dai quali si pretende che siano disposti a mettere la propria faccia ed il proprio lavoro al servizio del progetto e che siano tutte persone valide, per bene, senza scheletri nell’armadio e senza alcun interesse a ricevere finanziamenti e sovvenzioni dalla PA,
      5) si propone di unire in programmi condivisi tutte quelle energie spesso frammentarie che vengono costantemente spese in ciascuna delle mille isolette (parrocchiette) che compongono l’arcipelago dell’associazionismo e dei movimenti a Palermo, trasversalmente e senza alcuna appartenenza partitica o pregiudizio ideologico.
      Non proseguo oltre, ma ce ne è abbastanza per invitare tutti coloro che su questa discussione hanno richiesto a gran voce una occasione per un nuovo impegno collettivo.
      Non è mia abitudine accreditare nessuno che non mi ispiri veramente fiducia e come molti di voi, penso, sono portato a diffidare delle buone intenzioni, avendo fatto esperienza spesso negativa in proposito. Ma questa diffidenza non deve impedirmi di provare a realizzare il mio desiderio che qualcosa si possa fare e che si possano cambiare le cose, anche approfittando della gravità del periodo che stiamo attraversando, che sicuramente spinge un po’ tutti a convincerci di tale necessità e a non lasciarci frenare.
      Condivido con GOKU l’amarezza e il desiderio che si possa essere in tanti a mettersi in gioco, magari non esponendosi in prima persona, ma confidando nella forza del collettivo.
      Molti si lasciano frenare spesso dal pensiero che da soli non si può far nulla. E questo pensiero secondo me costituisce una tentazione negativa, che impedisce a ciascuno di fare la propria parte, in attesa che ci sia qualcuno che si muova per andargli dietro.
      Ci sono illustri esempi, anche nella nostra città e a noi contemporanei, che dimostrano che pur essendo soli si riesce ad essere incisivi e ad ottenere risultati. Stefania, ad esempio. Ha cominciato da sola, ed è arrivata lontano. Se non avesse cominciato, oggi non sarebbe qui a continuare ad informarci. Lei dice che spesso crede sia tutto inutile (e cita le ZTL come eccezione perchè è intervenuto il TAR). Non è così, Stefania il tuo lavoro è utile a prescindere! Il TAR, poi, è intervenuto perchè qualcuno, anche lì da solo, si è esposto in prima persona e si è messo a organizzare un ricorso, riuscendo quella volta a coinvolgere un numero tale di partecipanti da poterne sostenere le spese. Era sola Vania quando tradusse e sottotitolò il documentario della BBC sulla pedofilia nel clero, rendendo possibile la visione di un documento tabù a 5 milioni di italiani in rete. Biagio Conte (per citare esempi molto più nobili) era da solo quando ha incominciato, e non si è preoccupato del fatto di essere solo. Oggi è la Missione Speranza e Carità. Nadia Spallitta non si è mai fermata per il fatto di essere sola e di sentirsi boicottata dai media che ignoravano i suoi comunicati. E se Bispensiero si offre per darle voce, c’è pure chi ha il coraggio di dire che lei è avvantaggiata perchè ha bispensiero alle spalle.
      Il fiato sul collo, dicevo, è faticoso. Garantire le riprese, montarle, pubblicarle… richiede un lavoro enorme. Ma se Maometto (i cittadini) non va alla montagna (il Consiglio) allora mi sono impegnato affinchè la montagna andasse a Maometto.
      E quante altre realtà sono nate dalla buona volontà di una o un paio di persone, anche sul web palermitano. Vogliamo palare di Rosalio? Un lavoro egregio e instancabile condotto con professionalità ha portato tutti noi oggi ad avere un punto di riferimento da cui leggere notizie altrimenti introvabili come questa perla di Stefania, e sul quale ritrovarsi ad organizzare un pensiero comune ed una eventuale azione di partecipazione collettiva alla politica.
      E che dire di Fascio e Martello? Avete presente Radio Mafiopoli? Conoscete l’associazione Malaussene? E vogliamo dimenticare Addiopizzo? Erano quattro ragazzi all’inizio!
      Certo, GOKU, è vero: non possiamo essere incisivi più di tanto se rimaniamo in pochi e ognuno per i fatti suoi. Sarebbe certo meglio ad esempio che Maometto andasse alla montagna durante tutte le riunioni del Consiglio, dimostrando che i cittadini non sono disposti più a lasciarli sbagliare impunemente. Ma io non dispererei. Sono convinto, spero di non sbagliarmi, che questa volta sta cambiando qualcosa. Una discussione come questa rappresenta una assoluta novità a Palermo. Un anno fa non sarebbe stato così. Approfittiamo del momento favorevole. Anzi, piuttosto che chiedere le dimissioni di Cammarata, facciamo di tutto perchè si dichiari questo benedetto dissesto (è solo questione di dichiarare una cosa che nei fatti esiste) e per 5 anni i nostri amministratori sarebbero soggetti all’interdizione alle cariche pubbliche. Il prefetto non può sospendere? Ma non dice il TUEL “possono essere rimossi … PER GRAVI E PERSISTENTI VIOLAZIONI DI LEGGE”. E la Corte dei Conti non dice che ci sono gravi e persistenti violazioni di legge? http://www.bispensiero.it/dmdocuments/cortedeiconti.pdf
      Facciamo ‘sto benedetto gruppo di lavoro per il monitoraggio: faccio un appello a tutti gli avvocati che volessero unirsi a noi, a Stefania, a tutti gli esperti di “revisioni di conti” 🙂 , a tutti quei giornalisti (Epolis? Penso ad Alessia Cannizzaro ad esempio) che possono contribuire, come Stefania, a dare le informazioni ai cittadini.
      Da soli, dicevo, non si riesce a durare a lungo contro questa amministrazione. Sapete che il ricorso al TAR contro le illegittime targhe alterne rischia di non essere presentato per mancanza di fondi? Questa volta è diverso: non si chiedono 15 euro ai palermitani. E i palermitani subiscono una ulteriore inutile e dannosa “misura”, che altro non farà che creare più disordine sociale, comportando gravi problemi per chi non può permettersi una Euro4. Perderlo, un ricorso, ci può stare. Ma non presentarlo per un fattore economico è un peccato. A buon intenditore…
      “Ma i palermitani sono disinformati, distratti!!…” NO! I palermitani siamo noi. Il palermitano sei tu che leggi. Che ti stai informando e che senti il dovere di informare gli altri. Come fa Stefania. Come stanno facendo in tanti qui, facendo fare a questo post il giro del web!. E così nelle proprie case, nelle famiglie, fra i colleghi. Anche se sembra di dare fastidio e di importunarli. E’ un dovere informarli, e occorre coinvolgerli. E sapremo coinvolgerli se saremo i primi noi a farci vedere attivi e a far capire che il fatalismo ed il pessimismo ci toccano in prima persona, ma che non per questo ci arrendiamo. Che vogliamo puntare in alto, a governare questa città, che sia Stefania sindaco o qualcun altro. Purchè portiamo ad amministrare la nostra città della gente onesta, capace, con un curriculum di scelte coraggiose alle spalle e che abbia dato prova di non accettare compromessi per interessi personali.
      E’ difficile, ma possibile!

      Per far sì che tutto ciò non rimanga solo una bella omelia, vi lascio il mio indirizzo email info@bispensiero.it e un numero di telefono a disposizione 388.7630113. Ho appena aperto un gruppo su Facebook per l’operazione “fiato sul collo”: http://www.facebook.com/group.php?gid=44638242475&ref=nf dove ci potremo organizzare per le sedute consiliari. Ce n’è un altro già aperto per il monitoraggio del bilancio comunale e che si può prestare al gruppo di lavoro sulle azioni legali di cui vi ho parlato. http://www.facebook.com/group.php?gid=41506749657

    220. Complimenti Petyx da tutti quei cittadini normali che si schifano quotidianamente. Seguo felicemente i tuoi interventi su striscia, mi diverti molto, insieme a quel bravo giornalista che legge la rassegna stampa sulle emittenti private. Continuate così…

    221. @Massimo Merighi
      Mi spiace, ma ancora non ci siamo arrivati alle gravi e persistenti violazioni di leggi, o meglio ancora non sono saltate fuori queste gravi e persistenti violazioni. Queste gravi e persistenti violazioni devono essere documentate denunciate e quanto meno poste sotto osservazione da parte dell’auttorità giudiziaria. Il vero fatto è che gli ammministratori locali tutti sono in una botte di ferro, dovrebbe succedere qualcosa di veramente veramente grosso per rimuovere un sindaco.

      @ stefania
      ecco la mail fabrivit@gmail.com

    222. Postato il link su facebook,msn….svegliamola sta città…niente fuoco e fiamme ma facciamola sentire la voce imbestialita della cittadinanza. E come sempre grande Petix!

    223. Sono stricato a terra dalle risate. Neanche la scena di Ti presento i miei quando Sfigatto piscia sulla ceneri della madre di De Niro mi ha fatto ridere così.
      Stefania, tu dici di non prendersela con chi ha presentato il “progettino” ma permettimi di sottolineare alcuni passaggi entusiasmanti:

      “Cultura, arte, tradizioni, personaggi ed eventi, presentati con articoli più evocativi che descrittivi, avvolti da immagini che si scambiano di continuo il ruolo principale con i testi”.

      Neanche Jim Morrison al cinquantesimo peyote avrebbe potuto scrivere di meglio.

      “I contenuti si avvarranno di una regia curiosa ma vivace”

      A voi non viene la curiosità di curiosare una regia curiosa? Ma vivace?

      “la realizzazione e la produzione di un magazione televisivo”

      oh, MAGAZIONE…. state presentando un progetto a un’istituzione mica al nipote sedicenne che ve lo deve stampare fatto bello.

      ohhh, il mio passaggio preferito:

      “Una Palermo viva, pulsante più che mai, che regala meraviglie e sorprese soprattutto a colui che le si sa
      accostare con i sensi stupiti e puri del bambino, incontaminati da preconcetti e retaggi”

      Se è uno scioglilingua, ok. Se i sensi stupiti sono quelli del bambino di Trainspotting, ok. Se è un esperimento di labirinto sintattico alla Escher, ok.

      “un biglietto da visita della città di Palermo per chi la sta scoprendo, per chi ha intenzione di farlo e per chi non ha ancora messo a fuoco l’idea”

      Idea di che??! Ma quale idea?? (cit. Pino D’Angiò).

      MA QUALE IDEAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    224. Inviata email a report e inserito link su facebook.

    225. link inserito su feisbuk…

    226. per quanto riguarda il sociale ,se devo dare un giudizio sulle case famiglia è negativo!A mio parere questa scoperta dell acqua calda è stato tutto un business per far fare soldini a palate a questi capi delle associazioni ce si prodigano onlus (to nokkio!)Forse l assistenza sarebbe più controllata presso l abitazione degli indigenti,credo ke qualcuno saprà quanto spilla ogni mese il comune per ogni utente ospite in casa famiglia,cifre vergognose che potrebbero campare 4 persone e pagarsi anke l affitto. L utente che entra in una casa famiglia quasi nn viene più dimesso(a proposito ma la permanenza nn è 4 mesi?Dove ho lavorato io li tengono anke 3 anni!)sono una manna!questo è denaro pubblico penso che dovrebbe essere investito per l utilità pubblica e nn per arrikkire i signor x venuti dal niente!

    227. Penso che questo trend abbia fatto il record di interventi e forte di questo la Petyx potrebbe fare un pensierino per le prossime elezioni.
      In ogni caso battiamo il ferro finchè è caldo facendo attenzione a non essere strumentalizzati.
      La lotta è contro la casta ed il malaffare, quindi non tocchiamo ne DX ne SX, ne Silvio ne Walter.
      Concentriamoci su questo e non cadiamo in tentazione. AMEN

    228. Mentre la stampa locale continua a tacere, la tecnica che i nostri amministratori seguiranno è quella sperimentata del “calati iunco che passa la china” ovvero dell’incassare il colpo come un materasso finchè la gente non si stancherà di tirar pugni. Cosa fare allora? Inventarsi dei modi nuovi e magari divertenti di far sentire la propria civile protesta. Lancio un’idea. Il consiglio ha rinviato la discussione sui tagli per non rovinarsi le feste: organizziamo in concomitanza un happening in piazza Pretoria e chiediamo a quelli che si vogliono impegnare a spulciare il bilancio del Comune di avanzare delle proposte sui tagli. Faccio un esempio: non è obbligatorio per legge girare in auto blu per motivi istituzionali (salvo chi ha diritto alla scorta), perchè non rimborsare il taxi, come avviene in tutte le aziende o nella privata professione?

    229. Toni….. dove è finito il mio post inserito il 7 gennaio alle 09:57 ???
      Voglio una spiegazione

    230. Luce intanto è improprio rivolgersi a Tony, poi è improprio chiedere delucidazioni qui. È stato rimosso per violazione della policy dei commenti. Puoi utilizzare l’e-mail per ogni comunicazione. Saluti.

    231. vi metto a conoscenza di un fatto accaduto in casa famiglia dove ho lavorato:le utenti hanno trafugato un paio di vecchi asciugamani ,in 5 operatori siamo stati convocati in quanto ritenute responsabili del furto(ma noi nn c eravamo)minacciate ed obbligate a pagare tramite bollettino postale intestato a :centro….,sapete però ke causale dovevamo mettere in quanto ci hanno dato il bollettino già prestampato:erogazioni liberali rese a favore di onlus…,3 colleghe spaventate dalle minacce hanno pagato il bollettino come ordinato io ed un altra nella causale abbiamo scritto:furto biancheria ,hanno ingoiato il rospo ma poi ci hanno sbattute fuori!sapete chi è il capo di questa “banda sia fatta la tua volontà” il signor dirigente coordinatore .A proposito Stefania ogni tanto perkè nn vai in queste case pseudofamiglia a “spinsirata” ti renderesti conto dello schifio e mal cntento degli ospiti(mischini poi la pagano)e magari farci un bell articoletto ,sai agli utenti nn è concessa la coca cola xkè è un bene di lusso poi quando escono chi gliela compra?così diceva la responsabile alle riunioni di supervisione.Intanto diamogliela tanto con tutti quei bei quattrini ke spilliamo al comune possiamo offrirle champagne,altro che bibite gasate!

    232. ..cos’è improprio chiedere perchè è stato rimosso il proprio intervento ?
      tuttavia non capisco…
      e gradirei delucidazioni pubbliche e non private !
      Sconfinamnto della policy ?
      In quale punto ?
      Le dispiacerebbe a Lei che sta facendo da amministratore
      rimettermi il post per e-mail così che possa essere restituito al leggittimo scrittore.
      Altrimenti dovrò farle notare che è stato commesso
      un illecito appropriamento oltre che un uso discriminante del potere della censura
      che soltanto voi esercitate.
      E darmi spiegazioni plausibili e soprattutto spiegarmi il perchè alcuni post contengono offese rasenti
      il reato di diffamazione e non vengono rimossi
      Ha fatto bene qualcun altro prima di me a lasciare il suo commento sulla bacheca di Stefania Petix direttamente.

    233. la cosa piu’ grave e’ che ormai i politici, funzionari, amministratori pubblici e compagnia bella non hanno nemmeno il pudore di fare le cose “ammucciuni”. Non si nascondo piu’ tutto alla luce del sole corruzzione, concussione, favori o scambi che siano sono stati “istituzionalizzati”. E’ normale dare l’appalto ad un’amico, e’ normale chiamare eroe un mangano qualsiasi, e’ normale fare le lodi di un craxi qualsiasi, e’ normale intestare uno stadio al fratello di un mafioso, tutto e’ diventato normale…

    234. Luce qui non si pratica la censura: ci sono delle regole. Nessuno la obbliga a commentare se non le condivide. Rimuoverò ulteriori commenti fuori tema. Saluti.

    235. STEFANIA Sindaco, a casa l’allegra combriccola.

    236. Stefania fai un blog?
      se pensi possa essere utile e se vuoi comincio a parlarne agli altri..
      pequod

    237. @rosalio e luce
      di che parlate?
      luce….leggo che hai scitto sulla bacheca di stefania petyx?
      ho una bacheca?
      scusa la curiosità ma che è?

      ragazzi l’idea di mandarlo in giro anche in inglese è geniale..
      – l’idea di me sindaco invece è agghiacciante! manco morta! io vedrei bene uno più sistemato…magari uno svizzero! huber, hanz, fritz, uno di quelli che si denunci da solo se passa col rosso!

      chi sa quando è prevista la prox seduta di consiglio…mi sa che ci vado da cittadina!!!

    238. Ecco, ringrazio Stefania per l’informazione… Ora stampo il post e lo porto a mia zia, ricoverata a villa sofia da Natale e costretta a comprare dai faldoni ai farmaci xkè la farmacia del reparto ha esaurito il budget… od alla sua compagna di stanza, alla quale è stata amputata una gamba e che è costretta a comprare di propria tasca x la stessa ragione persino la soluzione fisiologica x lavare la ferita…
      Sono certa che si sentiranno molto più vicine alle ns. istituzioni. Non è a questo che servono i 324.000€?

    239. Quanto sono costate le diverse pagine di autoincensazione del governo Lombardo sui quotidiani locali?

    240. “Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli”, Thomas Jefferson (1743 – 1826).

      Bella frase ma per noi non vale.
      I nostri governi sguazzano e noi popoli subiamo limitandoci a lamentarci singolarmente o al massimo sul bus o in attesa alla USL.
      In cabina elettorale ci prende sempre una strana amnesia.
      Ricordiamoci che Cammarata è stato eletto e ri-eletto e se fosse possibile sarebbe ri-ri-eletto.
      Indignarsi non serve a niente, siamo una terra di isole
      preoccupate a curare solo il proprio orticello,il tempo dei vespri non ci appartiene più.

      Grazie Stefania

    241. Grazie Stefania Petix.
      Queste notizie, sono foriere di funesti episodi di mal costume (scusate il termine troppo soft!)istituzionalizzato.
      Ho letto tutto il post e ne ho fatto divulgazione agli amici, della mia lista indirizzi.
      Che dire?
      Volendo restare in uno ristrettissimo ambito di commento al fatto, nudo e crudo, così come la Petix lo presenta nella sua inchiesta, a me, puzza enormemente di finanziamento occulto per la propaganda elettorale del nostro (ahimè) sindaco, alle prossime europee che, si terranno il 6 e 7 giugno 2009.
      Mi sono preso la briga di leggere la delibera di giunta comunale della campagna di comunicazione, finanziata per motivi di urgenza (!!!), la durata è pari a sei mesi e cioè fino al 30 giugno p.v….. sarà solo un caso?!!!
      Alle prossime elezioni comunali del 2013.
      Sergio Restivo

    242. Il post della Petyx dovrebbe essere fatto conoscere a quelle associazioni che si occupano di disabili,di assistenza agli anziani e agli indigenti per informarli su come il comune impiega quei soldi che per loro invece dice di non avere………..!!!A loro tocca solo dover pagare per intero l’abbonamento dell’autobus causa mancanza fondi (sarebbe più giusto dire causa altro utilizzo fondi!)o essere buttati in mezzo ad una strada.

    243. Voglio fare i complimenti alla nostra “Milena Gabanelli” siciliana ! Stefania sei veramente in gamba!
      Sono convinta che con le parole, vista l’esperienza, non andiamo da nessuna parte.Dobbiamo strutturare una protesta;informiamo con volantini(x informare anche chi non ha un pc)oltre che con Internet e andiamo a far valere i ns diritti tutti insieme (fisicamente)dal sindaco. Diamo un senso al ns sfogo; trasformiamo l’incazzatura in fatti !Facciamno “la lista della spesa” e facciamogli un c…lo così !

    244. A proposito delle auto blu che scorazzano per la città,è ancora più scandaloso usare la macchina di servizio di un ente morale con ragazzo del servizio civile come autista personale, per farsi accompagnare a lavoro (comune di palermo).Allo stesso tempo gli operatori dell ente dovevano usare l’ auto propria per i servizi perkè l’ auto( grigia in questo caso !)era sempre fuori sede. Tanto le fatture al benzinaio le paga il comune quando presentano la rendicontazione e noi poveri fessi paghiamo tasse multe e quantaltro.

    245. che server abbia presentato un “progettino” va bene, è giusto e non c’è niente di male. Che SOLTANTO server abbia presentato un progettino non va bene, è sbagliato e non si fa.

    246. Complimenti per la censura avvenuta a distanza di soli 10 minuti dalla pubblicazione del mio commento. Forse i vostri amici di Server hanno protestato!?
      Commentatevi da soli!

    247. Montalbano la tua illazione è paradossale, specialmente su questo post.
      Noi non pratichiamo la censura, semplicemente non permettiamo che qualcuno pensi di poter liberamente diffamare la gente come facevi col tuo commento. Segui la policy dei commenti e non avrai problemi. Saluti.

    248. opposizione???? ma di quale opposizione stiamo parlando? di quella che si tratta le proprie cose personali, di quella che si illude che potrà cambiare le cose senza dialogare con la maggioranza che governa, o di un opposizione che siccome sà di non potere cambiare le cose cavalca ogni cosa x farsi propaganda? la maggioranza è maggioranza questo non và dimenticato.
      le mie “per lo più solitari inziative” sono tali perchè altrimenti starei nell’ opposizione e sarebbe un problema x qualcuno perchè potrei fargli ombra! le piccole cose fatte da esponenti di centrodestra hanno sicuramente un valore diverso anche se sporadiche perchè noi ci mettiamo in gioco rispetto al programma politico che abbiamo sposato.la maggioranza che oggi è di centro destra deve per lo più condividere le scelte di governo così come faceva l’opposizione quando governava. essere maggioranza di centro destra o di opposizione però non implica il dovere stare zitti su tutto, ognuno di noi ritiene che ci siano delle cose più o meno importanti che vanno attenzionate al di là dei colori politici e solo x una questione morale.Ma non tutti questo lo capiscono!!Vorrei ricordare che l’aumento irpef non si è fatto proprio perchè nella maggioranza non si è raggiunto l’ accordo perchè altri come me non si sono sentiti di portare avanti una delibera di questo tipo. quanto alla tarsu sarà uguale se dovesse passare dal consiglio comunale. Vi invito a riflettere sulla differenza che c’è tra la giunta ed il consiglio comunale.Ritengo che al di là delle logiche di partito i consiglieri comunali sono più liberi rispetto alla giunta nel potere prendere decisioni autonome nel rispetto di ciò in cui ognuno di noi crede.è troppo facile mettersi dalla parte dei cittadini in un momento di crisi forte x tutte le citta italiane in cui le finanze purtroppo sono quelle che sono x i mancati trasferimenti, se fosse salito orlando? che avrebbe fatto? avrebbe detto come tutti quando salgono “ho trovato questa situazione ora x rimediare devo aumentare le tasse!!!” ma di che parliamo? la verità è che abbiamo ciò che ci meritiamo, perchè la nostra insoddisfazione la si esprime al momento del voto, non si piange dopo… Vi chiedo scusa se posso sembrare aggressiva ma io amo questa città e non posso tollerare chi si nasconde dietro un dito dando sempre le cople ad altri. gli lsu? ne vogliamo parlare? nell’amministrazione Cammarata non nego che riconosco che si sono fatti sperperi esagerati ma sono anche convinta che se l’opposizione facesse il proprio ruolo non facendo diventare le sedute interminabili x fare dispetto e farci stancare per farci andare via x poi chiamare il numero legale si potrebbero trovare delle soluzioni concrete insieme x fare rivivere questa nostra città. in un anno e mezzo ho visto solo polemiche e atti strumentali ma niente proposte. la politica è un altra cosa… facile dire il sindaco si dimetta vorrei proprio vedere quanti sono disposti ad andare a nuove elezioni opposizione compresa!è facile dire la maggioranza ma è la maggioranza che si assume tutte le responsabilità quando vota dal bilancio ai debiti fuori bilancio, sono bravi dopo che noi abbiamo votato i debiti fuori bilancio a chiamare le case famiglia e tutti coloro che si occupano di assistenza sul territorio e dire ” è passato il debito fuori bilancio che vi farà pagare i crediti” però lo votiamo noi! la corte dei conti è a noi che scrive perchè loro non votano nulla di tutto questo.tornando alla vicenda delibera revoca amat , vi informo che domani l’ assesore santoro incontrerà i sindacati è che ha già individuato una soluzione a questo problema che non dico adesso ma sarà resa pubblica in questi giorni. saluti stefania

    249. a proposito di censura.
      a tutti noi verrebbe dal cuore insultare “potentemente” i nostri amministratori e chi si presta al loro sistema.
      Ma è da sprovveduti farsi denunciare (e far denunciare rosalio) per diffamazione.

      allora per capirci:
      non si può dar del ladro (senza prove)
      non si può insultare sul piano personale.

      per contro ad un cittadino è dato criticare chi mal amministra.
      si può parlare d’incompetenza ( e sinonimi)
      ci si può indignare e irridere!
      ma il tutto con sapienza e controllo.

      alla beffa non aggiungiamo il danno!
      ………………………………………

      grazie a tutti voi, per aver dato voce a questa notizia che purtroppo ,come alcuni hanno sottolineato, non ha trovato spazio sulla stampa.

      grazie di cuore.
      stefania

    250. Magnifico articolo! Mi ha fatto veramente male. Siamo una città di minchioni 🙁

    251. consigliere Munafo’, spero davvero troviate la soluzione.
      detto ciò, sul fatto che in consiglio si giochi di “melina” siamo d’accordo e sul fatto che la giunta è tenuta per le p**** dal sindaco (che li defenestra in 8 secondi) pure.
      ma una gabbia con sbarre più larghe è sempre una gabbia, voi del consiglio NON siete liberi.
      per esempio..Lei avrebbe potuto non votare il bilancio?

      e mi tolga una curiosità.
      quando ha votato il bilancio…un po di panico le è venuto?

    252. ho dovuto votare il bilancio perchè non votandolo sarebbe stato un atto di sfiducia al sindaco. il bilancio è un atto politico oltre che finanziario, ed io faccio parte di questa maggioranza al di la del fatto che possa non condividere alcune scelte di questa amministrazione, ne faccio parte. è vero sulla storia della gabbia ha ragione ma sin da quando ero consigliere di circoscrizione quando alcune cose mi sono state troppo strette ho alzato la testa. non posso farlo su tutto chiaramente ma la povera gente non si tocca non c’è partito che tenga…
      si il panico mi è venuto anche perchè di casa ne ho una sola e vorrei tenermela….

    253. non firmarlo (ha ragione) rappresenta un atto di sfiducia al sindaco. Ma firmarlo la rende responsabile.
      non so cosa sia la padella e cosa la brace.
      Lei ovviamente, avrà letto le 2 realzioni della corte dei conti e quella del ragioniere genarale.
      siamo d’accordo che sono parogonabili ad un epitaffio.
      capisco bene il suo panico.
      ma per favore mi spiega come mai in questo clima di ” deficit patologico” la giunta comunale fa passare un progettino così “puzzolente”?

    254. per quanto voi vi crediate assolti, siete per sempre coinvolti
      (Fabrizio De Andrè)

    255. sembra il gesto di chi sa che tanto nessuno paga mai il conto, o di chi sta consumando il pasto dell’avvoltoio sulla carcassa.
      giuro non capisco tanta tracotanza.
      è vero che “funziona da sempre così”, ma i tempi sono più delicati. non lo avvertono?
      non capiscono che non è più (non lo era manco prima) tempo da: progettini, pass, benefits,consulenze a cani e porci, esperti inesperti, rimborsi assurdi, parcheggi riservati a sbafo, tribune vip, missioni improbabili, corsie preferenziali, concessioni spregiudicate, bandi da banditi…
      ma davvero non capiscono che è ora di dire BASTA??
      per favore mi spega come si ferma tutto ciò?

    256. Grazie della notizia, Stefania. Speriamo che la “soluzione al problema” arrivi presto.
      Mi permetto però di farti anch’io una domanda: come fai a restare in Forza Italia visto che di fatto le scelte operate sia a livello comunale (Maggioranza di Consiglio e Giunta: tarsu, addizionale, sperperi, consulenze, bilanci, delibere ed ordinanze illegittime…) sia a livello Nazionale (mi riferisco ai “mancati trasferimenti” che tu lamenti) sono responsabilità preponderante del tuo partito? Io auspicherei una staffetta fra te e Faraone. Lui in maggioranza e tu all’opposizione. Mi tornerebbero meglio i conti.
      Non posso che condividere, ironia a parte, la tua scelta di essere in disaccordo con l’operato della Giunta e ringraziarti per esserti attivata nell’interesse dei cittadini, sia nella questione AMAT, sia nella questione Ufficio Cassa della Polizia Municipale.
      Trovo peraltro molto apprezzabile il fatto che tu abbia il coraggio di affermare le tue idee anche esponendoti in una arena web, dove niente è scontato e possono anche giungere delle critiche.

    257. Perkè la stampa non puo divulgare queste cose???

      Sarebbe fantascienza organizzarci tutti e buttate fuori sindaco e mangiatari affini cosi la smettono di sperperare i soldi in questa maniera????
      Dico è assurdo….non ci sono soldi…ma non lo capiscono da soli?????

    258. Gentile Stefania Petix volevo mantenere dei toni più soft da blog rimanendo solo sulla sterile polemica opposizione-maggioranza ma se dobbiamo parlare seriamente,forse ho sbagliato a non mettere le virgolette nella storia del panico, xchè era una battuta .le rispondo dicendole che: l’amministrazione comunale stà trovando una soluzione al trasporto pubblico dei cittadini appartenenti al cosidetto terzo settore indigenti, diversabili,e penionati).è assolutamente ovvio così come lo era già nel momento in cui è stato revocato il contratto di servizio con amat che prevedeva una spesa folle di 10 milioni di euro che avrebbe permesso anche a persone che non avevano alcun tipo di problema economico e non versavano in un disagio sociale di chiedere ed ottenere l’abbonamento amat. x essere più chiara bastava che un cittadino che avesse compiuti 65 anni di età potesse rivolgere istanza all’amat x ottenerel’abbonamento gratuito ciò a prescindere dal fatto che quel cittadino fosse un direttore di banca in pensione e percepisse una pensione di 2000 euro al mese. La scelta dell’amministrazione sul taglio di una spesa che ha il sapore del mero assistenzialismo è stata giusta e corretta e non era un atto che era fine a se stesso proprio perchè l’ assessore santoro è al lavoro sull’argomento per individuare innanzitutto i fondi necessari x concedere l’abbonamento ai veri indigenti della città persone con pensioni sociali minime, invalidi, disabili. A tale riguardo voglio evidenziare che l’ ass. Santoro ha convocato x domattina prima i sindacati più rappresentativi x esporgli il nuovo piano di sostegno al trasporto pubblico dei soggetti che ne hanno diritto nonchè i requisiti. dopo incontrerà i vertici amat a cui renderà noto il nuovo piano che sarà gestito direttamente dall’assessorato alle politiche sociali e non più affidato ad amat. Non volevo dare queste anticipazioni ma mi vedo costretta a rispondere. Se lei ama davvero questa città così come dice non credo che scendere in battute demagogiche come quelle secondo cui l’amministrazione comunale si disinteresserebbe dei senza casa, degli indigenti,ecc.giovi a nessuno ciò non soltanto è falso , ma le ricordo che in questi 60 giorni del difficile assessorato alle politiche sociali , l’ assessore santoro ha soltanto nel mese di dicembre deliberato gli atti più importanti x l’attuazione della legge 328 x la erogazione dei fondi in favore del terzo settore, ha stanziato e fatto liquidare circa 2 milioni 300.000 euro in favore degli anziani ricoverati c/o case di riposo ed ha stanziato circa 1 milione 200.000 euroin favore dei minori in regime di ricovero c/o le strutture, x non dimenticare i buoni socio-sanitari, ed è già al lavoro x predisporre il nuovo bilancio di previsione che quest’anno verrà approvato con largo anticipo ed io sarò una di quelle che chiederà l’approvazione entro marzo.Approvare il bilancio è una responsabilità nei confronti della città .Cito naturalmente l’assessorato alle politiche sociali e l’assessore santoro xchè la maggior parte delle critiche sono nel sociale.detto questo mi interrogo sulle ragioni che la stanno così tanto appassionando alla approvazione di una delibera relativa alla comunicazione sulla quale non desidero entrare nel merito e tuttavia lei glissa ignorando o facendo finta di niente gli atti che sono stati approvati dalla giunta nel settore sociale ed in particolare quelli che ho appena citato.perchè vuole fare passare il msg del dissesto finanziario, quando questo non è vero ? perchè tende a ridicolizzare l’amministrazione x l’approvazione di un progetto di comunicazione?il comune non è al dissesto come sostiene lei , il comune di palermo come tutti i comuni italiani si trova in una grave ristrettezza finanziaria a causa dei tagli che sono stati operati ai danni degli enti locali.le ricordo che è stato proprio romano prodi a tagliare nel suo governo i trasferimenti ai comuni introducendo la norma che permetteva l’aumento da parte dei comuni dell’addizionale irpef “come dire io vi taglio i trasferimenti voi se volete aumentate le tasse”è vero , è finito il tempo delle vacche grasse, il tempo degli sprechi che sarà daccordo con me ha caratterizzato l’operato dell’ex giunta comunista di orlando,il neocompare di quel di pietro famoso giustizialista magistrato il cui figlio così come riportato dai giornali, il consigliere comunale (di benevento) più interessato ai lavori pubblici di tutta italia.come mai non vi siete mai lamentati del fatto che solo nel 2000 orlando spese più di un miliardo di vecchie lire x pagare i suoi consulenti che aveva assoldato …tra cui le ricordo una consulente alle spiaggie libere del comune, una consulente x i rapporti con la georgia ecc.orlando aveva circa 200 consulenti, cammarata 20 a titolo gratuito .come mai non si è meravigliata quando orlando sperperava il denaro pubblico per ospitare quel famoso o’deal(spero di averlo scritto bene)famoso pluriomicida americano la cui salma fù trasportata dagli stati uniti a palermo a spese dei palermitani , usurpando una sepoltura in barba a chi era in graduatoria.come mai non si è mai lamentata quando l’ex sindaco orlando decise con un atto poi dichiarato illegittimo dagli uffici legali del comune, di concedere a titolo gratuito la struttura equestre del parco della favorita nata solo x equitazione all’associazione regionale allevamento che organizzò fiere di quart’ordine affittando stand a pagamento gli espositori di quelle fiere. come mai lei non si lamenta quando l’attuale senatore fabio giambrone allora seguace di orlando e dipendente delle poste italiane fù trasferito al comune prima con provvedimento di distacco e poi assunto a tempo indeterminato. come mai lei non si scandalizza del fatto che alcuni consiglieri di opposizione hanno chiesto ed ottenuto in virtù del cosidetto criterio della rappresentanza posti di sottogoverno..non è mia intenzione giocare a rimpiattino, dico soltanto che questa città non ha bisogno dei polveroni o del terrorismo mediatico che da qualche tempo ha intrapreso ai danni del sindaco di palermo. ma perchè non ci racconta la vera ragione del suo astio nei confronti di cammarata? consideato che mi risulta che non è mai stata una donna di sinistra e che ha sempre frequentato i salotti della palermo bene mi suscita una grande perplessità questo suo improvviso e sfrenato populismo ….

    259. Giuseppe Cortina la smetta di usare la “k” al posto della “c”. Questa scrittura da “Short Message Service ” la usa mio figlio. Ha 15 anni. E lei? Non credo.
      Buona notte

    260. A proposito di sprechi di questa amministrazione…oggi pomeriggio smantellavano l’albero di Piazza Politeama….i rami praticamente segati, fatti a pezzi e caricati in un camion.Chissà quale destinazione.
      Sempre in qusti giorni Repubblica sta riportando l’elenco di coloro che beneficiano di pass per le corsie preferenziali: un’autorevole vergogna.
      @Munafò, le sue parole offendono l’intelligenza altrui.

    261. insomma… le solite napoletanate…

      la banda del buco (non del bilancio, ma banda del buco del cU…mmm è meglio che mi trattengo, altrimenti tony siino mi banna a vita

      scusate i toni ma con articoli del genere è normale che ci si infervori…

      grazie per le info

    262. Scusi Gaspare Riso, ma non credo che lo scopo di questo post sia kriticare chi utilizza le “K” apposto della “c”
      credo sia meglio sprecare fiato per altro, comunque ho 31 e non mi vergogno di scrivere in questo modo,sono contento che suo figlio scriva kome me ;).

      Cmq da un padre di famiglia m’aspettavo una critica più costruttiva, magari una proposta su kome migliorare la nostra Palermo.
      Saluti.

    263. e anche in questo post si è andati “off topic” 🙂

    264. @Stefania Munafò

      mi scusi ma lei è la stessa persona che ha scritto prima?
      è strano ma sembra l’assessore santoro!
      comunque..
      …………………………………………….
      consigliere Munafò, il rischio dissesto non l’ho inventato io: rilegga le 3 relazioni.
      ha tirato in ballo mezza politica italiana quando qui parliamo del comune di palermo e di un anno di provvedimenti assurdi, non ultimo questo.
      mi scusi, ma che giustificazione è tirare in ballo sempre il passato come se fosse una corsa di cavalli tra orlando e cammarata. le faccio notare che nessuno sta facendo applausi al passato.
      mi chiede come mai non mi scandalizzavo ai tempi di orlando? ero studentessa, non facevo questo lavoro e non seguivo la politica. di sicuro ero a gozzovigliare in quei salotti di cui le hanno parlato (ciao stefano)
      poi ho abbandonato i salotti, sono diventata populista, mi sono data ai polveroni e al terrorismo mediatico ai danni del sindaco (dare notizie vere = terrorismo?)-

      lei dice che ho ASTIO nei confronti del sindaco…
      già, chissà perchè!…
      sarà che la gestione del comune farebbe incazzare pure il Dalai Lama?(e io ho meno pazienza)
      a proposito, sui 20 consulenti a titolo gratuito ancora rido.
      a giorni pubblicherò la lista delle consulenze “talvolta a titolo gratuito” con i veri importi dal 2002 al 2007 (che poi per legge avrebbero dovuto essere di dominio pubblico).

      a quel punto, la prego mi venga a raccontare nuovamente la triste storia dei 20 piccoli consulenti gratuiti.
      .
      bisogna veramente vivere fuori dal mondo per non capire come non si può non essere incazzati.

      consigliere in tutto ciò non mi ha risposto sull’argomento del post: progettino comunicazione.
      aspetto risposta

    265. quindi chi da le notizie fa terrorismo, chi fa le schifezze è la povera vittima.
      ma che si deve sentire!
      consigliere, si guardi allo specchio prima di dire ste bufale.
      viene qui a sciorinare come un pappagallo dati che sono molliche di pane visto che le cifre necessarie per il socile nel bilancio non le avete previste.
      hai capito stefania petyx la colpa è tua, perchè non torni in salotto e lasci stare i santi.
      viene da vomitare

    266. il difficile lavoro di questi 60 giorni?]]ӣ$%&/(
      ma chi l’ha votato?
      per noi poteva starsene a casa, c’è voluto andare e che fa si lagna?
      e lei signora munafò spero Santoro la paghi per il servizio porta -voce?
      gooooooookuuuu hai visto, ora santoro ci risponde per interposta persona!
      siete R I D I C O L I e senza P****

      ora il problema è la petix.
      ma vada va………………………………….
      non mi fate dire altro

    267. Siete pregati di rimanere in tema. Grazie.

    268. @Stefania Munafò
      posso capire che lei fa parte della maggioranza, però davanti a questi sperperi gravissimi, mi domando cosa c’entra rinfacciare il passato di Orlando..
      Stefania ha detto la pura sacrosanta verità, PALERMO è IN MANO AD INCOMPETENTI.. non lo diciamo solo noi.. lo si deduce anche dalla corte dei conti.

      “Il popolo non dovrebbe temere il proprio governo. I governi dovrebbero temere il popolo”

      terrorismo mediatico? questa si chiama realtà consigliere, la petyx ha toccato un tasto dolente immagino

      PALERMITANI SVEGLIAMOCI!

    269. 31 MARZO 1282

    270. @Stefania Munafò:
      Mi pare un allorismo quello di parlare delle malefatte di Orlando per giustificare quelle di Cammarata. Potrei semplicemente rigirargliela così: poichè noi palermitani conoscevamo le malefatte di Orlando abbiamo votato Cammarata nella speranza che Lui non ne perpetrasse di maggiori (o uguali!).
      Detto questo, penso che il discorso Orlando vs Cammarata sia chiuso. La sig. Petix non ha mai in nessun post chiesto che si votasse per Orlando.
      Ora, se le aggrada, potremmo ritornare in tema al post e sapere secondo quale arcano mistero si decide di non indire bando pubblico per qualcosa di davvero molto comune nell’ambito della Pubblicità.
      La domanda della Sig. Petix è molto semplice. Non si riferisce al solo merito della scelta del progetto (forse discutibile, non trova?) ma sulla scelta delle modalità per portarla avanti, che brevemente le riassumo:
      1. mancanza di un progetto organico e ben definito
      2. mancanza di una gara di appalto

      Poichè, come Lei stessa dice, il comune di Palermo si trova in ristrettezze economiche, sarebbe ancora più opportuno per gli amministratori muoversi con cautela per evitare errori che possano ridurre ancora di più il già magro bilancio.
      E, per dare forza al mio discorso, le porto come esempio una delibera che già il governo Cammarata ha approvato e che ha portato a conseguenze nefaste: le ZTL.
      L’idea delle ZTL, così come quella della comunicazione istituzionale, non è sbagliata. Sbagliato è il fatto che il comune abbia identificato come parametri per la gara di appalto lo sviluppo dei database rispetto alle competenze urbanistiche. Mi spiego meglio: per le ZTL di Palermo era necessario avere un archivio per le auto e uno studio sulla urbanistica e il traffico. Le due cose sono normalmente svolte da società diverse poichè fare Database è una cosa mentre realizzare ZTL è un’altra. Eppure nessuno dei consulenti del Sindaco è stato tanto accorto da farlo notare (forse perchè lavorano gratis?) con il risultato di una gara anomala dal prezzo anomalo in cui alla fine si è presentata una sola ditta! Ma, risponda sinceramente, con tutte le ZTL che ci sono in Italia, le pare mai che viene indetta la gara con il maggior importo di tutte e nessuna viene a partecipare? Ovviamente c’era qualcosa che non andava e cioè il fatto che erano richiesti requisiti informatici per la realizzazione dei Database che nessuna società di ZTL aveva. Ma la cosa ancora più comica è che se si fossero fatte due gare, una per i database e una per la ZTL vera e propria, tutto sarebbe costato meno della metà! (se vuole le mando le gare svolte in Italia per la realizzazione di database di dimensione superiori a quelli delle auto di PA).
      E allora? Allora le cose sono due: o Sindaco e Assessori sono degli incompetenti oppure hanno dei consulenti che fanno male il loro lavoro. E perchè, mi chiedo, nessun consulente è stato calciato via a pedate per lo scandalo ZTL?
      Quindi, per concludere, ho largamente apprezzato il suo intevento informativo circa le politiche sociali del comune, tuttavia non ho trovato nel suo discorso alcun elemento che mi faccia giustificare l’operato della giunta comunale, in quanto essere “meglio di…” o “il meno peggio” non è una giustificazione!
      Cordiali Saluti
      P.L.

    271. In Italia non c’è nessuno che da indignato si alza dalla propria poltrona e dice: Basta, io non ci stò e me ne vado. Basta restare comodamente seduti ed annuire come tutti gli altri per non perdere il posto e tutti i benefici ad esso collegati.
      Tagliamo stipendi, benefit, liquidazioni e vedrete che la politica cambierà volto.

    272. Complimenti a Stefania Petix per la nuova inchiesta. Anche questa volta nessuno esponente del centrodestra, che qui intervengono spesso, ha spiegato le modalità anomale con cui vengono spesi i soldi del comune.

      Noi contribuenti abbiamo il diritto di sapere che fine fanno le nostre tasse e gli amministratori hanno il dovere di dare tutte le spiegazioni sul loro operato.

      Quindi queste e ulteriori inchieste devono continuare non per il “populismo” di una giornalista ma perchè noi cittadini abbiamo il diritto di controllare i nostri amministratori.

      Per i commenti politici ognuno è libero di avere le proprie idee.

      Io sottoscrivo quelli già espressi da GOKU e K.

    273. Spero vivamente che i palermitani smettano di fare il tifo per il sindaco di ieri o di oggi e comincino a tifare esclusivamente per questa città, scegliendo in futuro una persona competente che possa, con la collaborazione ed il controllo di tutti i cittadini, risolvere i problemi di questa città.

      Detto questo, e allora? Che cosa vogliamo fare adesso?
      Limitarci solo allo sfogo con i nostri post su Rosalio o vogliamo passare a qualche forma di protesta più tangibile?

      P.S. che fine ha fatto Davide Faraone?

    274. Va dato atto a tutti i politici che si espongono, con nome e cognome, al confronto su di un mezzo interattivo come questo di avere una moderna sensibilità democratica. Chissà quanti loro colleghi leggono, ma preferiscono restare defilati.

    275. invece di rispondere sulle schifezze della giunta, di maggioranza come lei, viene a farci un comizio sul lavoro dell’assessore.
      complimenti, ha capito tutto.
      poi vi lamentate se vi diciamo che siete fuori dal mondo…
      1)prima fuga faraone
      2)seconda fuga munafò

      avanti il prossimo!!!!!!

    276. Brava STEFANIA ti ammiriamo per il tuo “populismo”!Pubblica al più presto la lista delle consulenze di questi poveri piccoli consulenti(se lavorano a titolo gratuito facciamo una colletta per sfamarli!)

    277. Mi stupisco ancora………
      cercare di nascondere le proprie mancanze ricordando quelle degli altri, ma andate a LAVORARE.
      I nostri consiglieri restano attaccati alla poltrona, perchè stare dietro una scrivania a lavorare (ed intendo svolgere un lavoro vero) li stresserebbe.
      Noi poveri comuni mortali dopo una giornata di lavoro, possiamo essere stanchi ma anche sereni, loro sono STRESSATI ma di fare che???? di parlare e parlare ed ancora parlare? Tanto le paghiamo noi tutte queste ciarle.
      Sfido a trovare un solo consigliere ke ha speso soldi per la propria campagna, non per tutti quelli che avrebbe ricavato poi ma, per amore della nostra Palermo………. se lo trovate gli offro 1 caffè.
      Ciao a tutti i VERI lavoratori

    278. STEFANIA, a proposito di liste perchè nn provi a scoprire quale centro di accoglienza onlus a palermo,in questi anni ha percepito più finanziamenti dal comune e lo pubblichi .Tanto ci sono pure i nostri esborsi penso abbiamo il diritto di sapere.

    279. Anzi STEFANIA se pubblichi i finanziamenti alle case famiglia prova un po a pubblicare da chi vengono gestite,magari troviamo qualche funzonario del comune così mandiamo la notizia a striscia

    280. Ottimo articolo ma inutile. Questa è una Città senza più speranza ed irrimediabilmente persa.
      Con una cittadinanza colpevole, senza più alcun senso civico e assolutamente irredimibile che nella cabina elettorale voterà nuovamente per questo genere di personaggi.

    281. la rivolta parte dal basso..è inutile stare ad aspettare che sia l’opposizione a prendere l’iniziativa..i privilegi e i magheggi sono condivisi da tutti gli schieramenti politici.. abbiamo la possibilità di appoggiare una serie di iniziative valide di ragazzi che si spendono per cambiare lo stato delle cose..(addio pizzo..bispensiero.. etc..) ma quanto li appoggiamo?anzi no,li snobbiamo..li critichiamo..possibilmente se parla anche in malo modo..invece di metterci al loro fianco e non lasciarli soli.. in realtà non vogliamo esporci.. è solo un problema di civilizzazione culturale…siamo troppo provinciali e borghesi..non siamo pronti alla rivoluzione…

    282. ciao arti.. non siamo nel 77 tra le righe del tuo commento leggo riferimenti nostalgici..non serve la rivoluzione..ognuno nel suo piccolo fa quello che può..
      vedi stefania ad esempio..

    283. non mi conoscete , e quindi non potete attribuire le mie parole ad altri.forse parlo come santoro ? wow che onore lui ha credo 15 anni di politica alle spalle io solo 7, diventerò un portento !!!! non sono portavoce di nessuno , solo che ho iniziato a scrivere cercando di capire quali potevano essere le vostre lamentele e lì dove avrei avuto delle risposte ve le avrei date , poi invece iniziate ad attaccare e quindi rientro nel mio ruolo di maggioranza. mi spiace solo che le mie parole siano state fraintese perchè il post che avevo scritto prima era chiaro rispetto al fatto che ogni amministrazione nuova gioca al rimpallo. il mio era un modo x fare intendere che anche noi potremmo lamentarci di come era stata amministrata la città prima che venisse eletto il centrodestra. magari ho esagerato con la storia del populismo e chiedo scusa ma nessuno può invece parlare di tracotanza, incompetenza e soldi rubati alla città e quant’altro.quindi io sono aperta al dialogo ed alle proposte costruttive e chi mi conosce sà che sono una che fà le battaglie ma non dovete mai dimenticare che non sono dell’opposizione x cui non potete pretendere da me ciò che invece devono fare altri. io rispondo ai miei elettori così come alla cittadinanza ma mi sono candidata nella lista del sindaco perchè ho condiviso il suo programma. rispetto invece al fatto che ho tirato in ballo qianto ha fatto santoro in questi mesi era solo x dire che non si fanno solo cose sbagliate e che anche quelle vanno attenzionate, o forse in un momento di crisi le cose scontate non fanno testo? io non fugo, solo non posso passare tutto il giorno sul blog…e comunque se la gente fugge da questi blog è perchè molti sanno solo attaccare , non discutere insieme.quindi io sono disposta a rispondere x quello che compete il consiglio comunale ma tenendo dei toni civili e costruttivi ,altrimenti non è che fugo ma non sono proprio disposta a farmi insultare da voi. Sig.ra Petix era ovvio che lei fosse piccola ai tempi di orlando infatti il mio non era un rimprovero solo che se si devono fare delle osservazioni sul perchè la città di palermo si è ridotta così , l’ analisi và fatta x intero.è giusto che la gente sia informata ed io ammiro il lavoro della petix come tutti ma quando investe l’opinione pubblica attraverso i media non fomentando gente sui blog.i blog nascono x le discussioni non x le offese gratuite. quanto al progettino comunicazione suppongo lei voglia sapere cosa ne penso come considerazione personale visto che lo ha fatto la giunta e non noi. bene penso che si poteva evitare in questo momento. sono a sua disposizione

    284. @stefania munafò

      l’analisi va fatta per intero:verissimo.
      è anche vero che lo scempio ha origini remote ma non tende ad arrestarsi.
      e non credo di fomentare i lettori del blog dando notizie così come non credo di averla insultata. (mi dispiace abbia avuto questa sensazione)
      ammetto però che nelle sue parole ho riconosciuto il tono di santoro che conosco da 20 anni e passa.
      il farglielo notare non credo fosse un insulto.
      ciò che semmai trovo offensivo è quello che le ho visto scrivere.
      e forse a questo punto va chiarito un dato sfuggito a molti e che in tutta onestà trovo piuttosto curioso. infatti sentir parlare di “terrorismo mediatico” da chi qualche riga prima ha fatto un gesto poco elegante come il suo, è paradossale quanto tipico di un certo modo di far far politica in salsa siciliana.

      e le spiego: lei tra le tante negatività di cui io mi sarei dovuta indignare lei ne cita una scelta non certo a caso: <come mai non si è mai lamentata quando l’ex sindaco orlando decise con un atto poi dichiarato illegittimo dagli uffici legali del comune, di concedere a titolo gratuito la struttura equestre del parco della favorita nata solo x equitazione all’associazione regionale allevamento che organizzò fiere di quart’ordine affittando stand a pagamento gli espositori di quelle fiere.>

      guarda caso quella fiera era organizzata giusto giusto dall’associazione regionale “allevatori” e non “allevamento”, e guarda caso il direttore di quell’associaziore regionale era mio padre (ora in pensione)
      ***************************************************

      ora le cose sono 2:
      o lei è talmente sfigata che per caso ha citato e apostrofato come “quart’ordine” una manifestazione riconducibile a mio padre.

      o lei è talmente in malafede da far scivolare tra gli altri, con finta non chalache, un dato così personale.

      in tutti i casi mi colpisce la sua memoria o dovrei dire quella dell’assessore santoro che ai tempi trotterelleva dietro l’onorevole fragalà appassionato di cavalli (ne teneva uno suo alla struttura equeste pagando poche lire ricordo).

      vede cosa trovo deprecabile, che per colpirmi puntate in maniera sibillina al personale, facendo un riferimento tra le righe che solo io posso cogliere (o pochi altri).

      la vostra sfiga è che per me non è un problema.
      destra o sinistra è l’ultimo dei miei pensieri e
      a casa mia nonostante tutto, mio padre continua ad essere di destra e io continuo ad essere ne a dx ne a sx, ma continuiamo a cenare insieme, a farci i regali di natale e a litigare sulla politica.

      succede, non tutti in una stessa casa devono pensarla allo stesso modo.
      si chiama libertà.
      se poi vuole contestare medicavalli si accomodi,
      ma deve parlarne con lui non con me.
      .
      detto ciò.
      io per mia abitudine, pur essendo una terrorista mediatica, populista e addetta alle persecuzioni, non ho mai sfiorato il piano personale di nessuno.
      e, come tutti sappiamo, sul sindaco che secondo lei io perseguito ci sarebbe tanto da dire.
      chiamiamolo “fair play”: ci si confronta sugli argomenti e non si sconfina nel personale.


      lei ha preferito scegliere un’altra strada.
      io ho avuto il piacere di chiarire qui e non “in un sede più adatta”

      mi fa piacere sapere che il progettino non sia piaciuto nemmeno a lei.
      come consiglio avete come intervenire?

    285. Ho letto tutto, mi viene da ridere. I soliti lamenti perpetui, gargarismi verbali (dietro le tastiere!), bla bla bla! Li sentivo già che avevo 10 anni alle fermate degli autobus, cambia il posto e forse i diplomi, ma identico risultato: zero. Votare l’uomo giusto? Chi, dove? Ammesso che ne esista uno veramente adatto sarebbe come mettere una cellula sana in mezzo alle metastasi. Il sistema é fallito. Rivolgersi a giudici e affini? Procedure lunghissime nel Paese degli inciuci. Questi problemi si risolvono solo in una maniera: con la forza; ho detto forza non violenza; in un luogo abituato alla contestazione vera il Comune sarebbe occupato a oltranza e sarebbero mandati via tutti, nessuno escluso, a fare il mestiere che potrebbero fare, ovvero, qualsiasi cosa tranne la politica.
      C’é un solo modo per salvare la Sicilia, un solo “partito” (o chiamatelo come vi garba), quello che chiede di riscrivere tutte le carte, per chiedere alla comunità europea il commissariamento; federazione indipendente (dal similpaeseitalia) dell’Europa. La Sicilia gestita da veri e propri managers scandinavi, tedeschi, spagnoli, irlandesi, etc. impiegati da Bruxelles con obbligo di risultati, la Sicilia gestita come una vera azienda. Forse in 30 anni si riuscirebbe a formattare tutto il sistema sociale, e anche le menti, per eliminare le sottoculture e le cattive abitudini (anche i gargarismi degli avventurieri del politichese che si leggono sopra sono surreali, oltre che sterili, si stenta a crederli veri: perdite di tempo per il popolo, tempo guadagnato per loro; e salari per loro) e per creare nelle nuove generazioni una cultura moderna al passo col mondo evoluto. In questi 30 anni di amministrazione “straniera” si deve creare innanzitutto la scuola per i futuri amministratori locali, tipo l’ENA in Francia, lunghi anni di studio e stages (pagati con soldi personali; il mondo é pieno di studenti-lavoratori) in giro per l’Europa evoluta e esami finali a Bruxelles davanti a commissioni internazionali senza alcuna possibilità di “ammuini”. Chi non supera l’esame non puo’ fare politica, ma un altro lavoro, se ne é capace. Dopo i primi 30 anni di amministrazione esclusivamente “europea” in mancanza di numero sufficiente di indigeni ritenuti abili si continuerebbe con i pochi indigeni buoni e i suddetti managers internazionali a dirigere le operazioni. Non c’é bisogno di migliaia di avventurieri della politica per amministrare le città, bastano pochi e buoni; gli apprendisti politici attuali si candidano alle elezioni come quei cittadini senza arte né parte che si iscrivono all’ufficio di collocamento, perché tutti hanno diritto di campare e in mancanza di valide referenze basta sapersi costruire intorno una efficace squadra di galoppini.
      Questo descritto sopra é il solo partito che puo’ salvare la Sicilia che ormai é lontana dal mondo che corre veloce; se si fonda questo partito io torno a votare dopo 11 anni di assenza. Il resto sono tutte chiacchere inutili.
      Detto questo, é chiaro che vista dentro il contesto e le regole (perverse) sociali e politiche attuali l’iniziativa della Signora Stefania Petyx é lodevole.

    286. wow che botta!
      stefania petyx non hai pietà!!!!!!!!

    287. DAVIDE sei tu il davide che conosco, vedi la scure istituzionale come colpisce.

    288. colpisce come sa colpire….con colpi bassi!
      Dio che livello!
      ma la risposta della ste è stata una mazzata ESEMPLARE!

    289. consigliere poi dice che la insultiamo, ma lei se le chiama.
      è oltremodo subdolo e inquietante il suo attacco personale.
      adesso dirà che conosce fatti anche sui parenti del bassotto? 🙂

    290. Rimaniamo al fatto.
      Dopo 3 giorni ancora nessun rappresentante della giunta/maggioranza del comune di Palermo ha spiegato perchè sono stati spesi 324000 euro in maniera così discrezionale per un progettino di comunicazione di dubbia utilità.
      Consiglieri Munafò/Santoro avete argomenti in merito o solo allusioni offensive sull’autrice dell’inchiesta?

    291. pierluigi, il fatto è che pur essendo una “voce” nota, non avendo prove concrete non possiamo dirlo.
      è una regola da rispettare….magari ti si ulcera dentro, ma non puoi dirlo…..a meno che tu non sia stato testimone!!!
      allora si chiama : confessione!!! heheheh
      consiglieri Munafò/Santoro e allora?
      lei Santoro è in giunta o magari non c’era!

    292. Sai una cosa Stefania Petix, oltre ad essere una giornalista vera e molto brava sei davvero una Signora con la S maiuscola e la tua risposta alla signora stefania munafò lo dimostra AMPIAMENTE.
      Anch’io resto sempre in attesa di risposte sul caso specifico.Parliamo di FATTI .
      ciao pequod

    293. QUESTO è UN BLOG MANOVRATO NN LIBERO!

    294. Rosanero78 se vuoi commentare qui attieniti alla policy dei commenti. Se vuoi offendere apri un tuo blog e lo fai. Rimuoverò ulteriori commenti fuori tema (il tema del post non è la libertà o la manovrabilità del blog). Saluti.

    295. Ho i brividi, ma un bel servizio su Striscia?

    296. Quando si riunisce il Consiglio comunale?

    297. grazie rosalio

    298. qualcuno (UN GRANDE) qualche anno diceva:

      Per fortuna il mio razzismo non mi fa guardare
      quei programmi demenziali con tribune elettorali
      e avete voglia di mettervi profumi e deodoranti
      siete come sabbie mobili tirate giù uh uh
      Quante squallide figure che attraversano il paese
      com’è misera la vita negli abusi di potere

    299. Ciao ragazzi. Durante le ferie di fine anno sono tornato a Palermo (io vivo e lavoro a Milano). La vista della “munnizza” che arrivava sino in Via Ruggero Settimo mi ha procurato non poco sconforto, insieme alla sensazione che la nostra città sia assolutamente priva di ogni guida. Sembra che sia una città abbandonata a se.
      Io trovo che Cammarata sia un sindaco INCAPACE, ma ciò che principalmente gli contesto è di essere un sindaco DEBOLE e prigioniero del patto elettorale, che lui stesso ha avallato.
      La vicenda, minuziosamente resa pubblica da Stefania Petyx, dei 300mila€ “buttati” ne è l’ennesima sconfortante prova.
      Io trovo che quando questa amministrazione cesserà, la città potrà finalmente tirare un sospiro di sollievo, ma allora avremo comunque di che rimboccarci le maniche per costruire un’alternativa.
      Io amo la mia città. Io leggo dalle vostre parole lo stesso sentimento. Come è possibile che non riusciamo a stabilire un concetto semplice? Il concetto è che le città non sono le riserve elettorali dei partiti; le città sono il luogo in cui le persone vivono, amano, lavorano!!!
      Le città dovrebbero essere amministrate per garantire pulizia, funzionamento dei servizi e solidarietà per chi non può lavorare (anziani e disabili).
      Le città dovrebbero essere amministrate, su tutto, per assicurare le condizioni utili all’insediamento di attività produttive. Oggi nessuna azienda del mondo sceglierebbe Palermo con il suo traffico, con la sua sporcizia, con lo stato di abbandono in cui versa, con la confusione (o mediocrità… vedi alloggi popolari in territorio comunale!!) nelle strategie di pianificazione del territorio.
      OGGI, PALERMO è una bella ragazza, che nessuno sceglierebbe perché ha gli abiti malconci e non sembra neanche troppo educata!!

    300. signorina mustafà si legga minima moralia di Theodor Adorno e sprofondi

    301. Vi prego di essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    302. L’aberrazione dell’aberrazione: non solo l…i, m…..i, r…….ati ma anche completamente senza un briciolo di cervello!!!
      POVERA PALERMO….

    303. dalla lontana cina e da ex-palermitano seguo con passione questo blog, mi fa ricordare altri tempi in cui ho dedicato a palermo e alla sicilia le mie fresche energie giovanili in impegno civile e sociale e lotta politica…purtroppo adesso la vedo come lele, nonostante questa ondata di indgnazioni i palermitani (e in genere i siciliani) non sono, almeno in questo momento storico, ancora in grado di cambiare le cose…cio’ che manca e’ una vera presa di coscienza “ideologica” che poi porta alla ribellione politica e quindi al cambiamento…senza questa 3 passaggi le ondate di ribellione estemporanee, se pur ci saranno, passeranno e come la risacca di un onda i soliti personaggi continueranno ad essere i pastori di questo gregge come da 60 anni a questa parte…e lasciate perdere per favore la sinistra…non c’e’ mai stata vera sinistra a palermo, neanche sotto le brevi giunte orlando (solo un po’ di radical-chic) scusate l’amarezza e naturalmente questo e il pessimismo della ragione…ma esiste anche l’ottimismo della volonta’ come diceva il grande berlinguer…

    304. sig.ra petix , mi creda non sò più da che parte prenderla, probabilmente anzi sicuramente sono infelice nelle espressioni malgrado parlo in italiano ,ho cercato in ogni modo di fare comprendere che i miei riferimenti al passato “orlando” erano solo un modo x partire dall’inizio ,che nell’analisi complessiva ci avrebbe aiutato a vedere le responsabilità di tutti.non capisco se è prevenuta nei miei confronti o cosa.lei mi parla di suo padre, ma che ne sò io di chi fosse il responsabile, come posso sapere che era suo padre ? io ho messo nel mio post quanto mi ricordavo dell’amministrazione orlando essendo sempre stata un attivista,ma le assicuro che x mio costume non entro mai sul personale x cui le garantisco che ricordavo solo il fatto infatti ho sbagliato anche il nome dell’ associazone.forse la consulente x la georgia che ho citato era anch’essa sua parente?ma poi ,perchè continua ad associarmi a santoro?non che x me sia un insulto ma vorrei mantenere la mia identità.le avevo chiesto scusa x la storia del “populista” ma considerato che ancora lo cita suppongo non le abbia accettate.mi spiace che abbia creduto che io volessi colpirla xsonalmente ma le ribadisco che non ne sapevo nulla. era un caso come un altro .mi spiace sopratutto che si sia trovata costretta a dovere raccontare i fatti della sua famiglia dando x scontato che io fossi a conoscienza di questi fatti.un ‘altra cosa mi dispiace , che lei possa farsi una brutta opinione di me , ma le assicuro che è stato un malinteso.quanto al progettino, purtroppo no, come consiglio non possiamo fare nulla.

    305. Cara signora Munafò, sull’italiano glisserei, poi se sono farina del suo sacco queste parole…non riesce granchè a essere convincente!…come buona tradizione “cool”…

    306. …parla e scrive “taliano”? You must be joking!
      Sono questi i politici palermitani? Buona fortuna, good luck, bonne chance!

    307. Vi riprego di essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori e di rimanere in tema. Grazie.

    308. Solo la Giunta può annullare allora il “progettino”?

    309. Mi scuso, perchè non è nel mio stile, ma penso di essere come molti altri concittadini esasperato da questo nulla che ci governa! Perchè???

    310. Felice caso volle che buttato lì il sasso colpì nell’intimo, ma si possono vincere cinquanta milioni al superenalotto o no? L’impressione che ho tratto da questo inteloquio è molto chiara, non c’è bisogno di spiegare nulla. Le responsabilità complessive le studiano gli storici, chi vuol capire capisce.

    311. Pepè, e chi vuol capire te cosa deve studiare? 🙂

    312. Vi ririprego di rimanere in tema, inoltre questa non è una chat. Grazie.

    313. signora munafò allora rientramo nella prima opzione:
      ha avuto la sfiga di citare un fatto che casualmente era legato a mio padre.
      pazienza, succede!
      mi fa piacere sapere che non l’ha fatto intenzionalmente, avrei pensato male, lo ammetto.
      ma dopo il chiarimento è tutto ok.

      il fatto personale non ho problemi ad verlo raccontato, di solito non parlo di cose mie perchè parto dal presupposto che non interessino a nessuno, in questo caso mi sembrava opportuno, ma non c’è problema.

      ammetto che le sue parole mi erano sembrate “farina del sacco di stefano santoro” ma se lei mi dice che così non è, mi scuso per l’equivoco.

      capisca che esporsi qui prevede opinioni e critiche non sempre gentili,(spero si mantenga sempre un tono civile)

      ma credo che il confronto meriti lo scotto da pagare. oggi è evro, nonla conosciamo, ma nel tempo avremo modo di apprezzarla o non apprezzarla, è normale ed è giusto che sia così.
      al momento lei rappresenta “loro” e non è certo facile.
      siamo tutti abbastanza saturi e lo esprimiamo spesso con un pò di impeto!


      mi spiace sapere che come consiglio comunale avete poco da fare, mi chiedo come si possa annullare questa delibera.
      non so, il fatto che il parere sia del consulente e non del dirigente può bastare?
      oppure, la giunta volendo può annullare in “autotutela”?
      .
      p.s.
      si la consulente per georgia era mia zia!…………………. (scherzo)

    314. sono le tipiche minacce che fanno i mafiosi: tanto u sacciu unni stai…

    315. il DISGUSTO mi spinge a riscrivere su rosalio, specialmente dopo avere letto l’ultimo post pubblicato:”Bus gratuito per cinquemila anziani indigenti”…e il disgusto aumenta, per l’ipocrisia e le briciole che si lanciano alla “plebe” quando si viene beccati con le mani nella marmellata.
      si corre ai ripari, ma è un po’ poco, appunto, briciole.

      allora penso che il lavoro della petyx (una delle poche croniste degne di stima) non sia inutile, e che a qualcuno, strapagato a sproposito, possano saltare i nervi!
      qualcosa succede…

      poi il resto del lavoro tocca ai cittadini, quando mai si sveglieranno dal lungo sonno!!!

      stefania munafò, su quanto da lei scritto non entro neanche in merito, colpi bassi, retorica, benaltrismo…tutto tranne stare sul punto: il “progettino” (che tanto progettino non mi pare, non si parla mica di 20.000,00 euro!
      la pregherei solo di risparmiaci le x da liceale, quello proprio mi fa andare in bestia!
      grazie.
      stalker

    316. Rosalio, ma hai proposto ai personaggi “taggati” in questo post (Comune di Palermo, Donatella Palumbo, Giuseppe Dragotta, Marco Perniciaro, Palermo, Placido Scarpello, Server s.r.l.) di replicare?

    317. …tantu u sacciu a ccu appartiani…

    318. le x da liceale sono una xla. Bravo stalker.
      Franz

    319. Orchiclasta è nostra abitudine offrire la replica a chiunque.

    320. Ma l’hai proposta esplicitamente alle persone interessate? Questo post sta superando per commenti quello sul dossier ZTL (stessa autrice).

    321. siamo alla censura delle x?
      Franz

    322. Stefania i complimenti continuo a farteli perchè non bastano mai, ma credo che l’alzare la voce, senza scadere nel cattivo gusto, come tu sei magistralmente riuscita a fare con la consigliera, serva a fare capire a questi figuri, non sempre nel pieno delle “loro capacità mentali”…, che non tutti a Palermo costano qualche scheda telefonica e qualche pacco di pasta o bolletta pagata. La società civile, che a Palermo forse è rimasta per troppo tempo zitta, si è forse finalmente stufata di vedere la nostra bellissima città degradata da queste controfigure di politicanti…
      Ma in effetti quanti siamo…200 o 300 su un milione di persone!?!?

    323. Orchiclasta finora non sono riuscito a raggiungerli tutti.

    324. non ho letto tutti i post per mancanza di tempo,sono davvero tanti!!!ma purtroppo la conclusione è sempre la stessa noi ci facciamo il sangue marcio nel vedere come è ridotta non solo la Sicilia ma tutta l’Italia e loro continuano imperterriti nei loro piani ,vedi per esempio che cosa sta facendo BERLUSCONI con Alitalia.
      Ma pensate che i loro uffici stampa non leggano i vari blogs che parlano di loro? e allora ?loro continuano a incensarsi e a gloriarsi per tutte le belle cose che fanno per la “GENTE”!!!Mi sono infine convinta di una cosa:che in Italia sono più le persone a cui conviene vivere amministrati da persone disoneste e quindi poterlo essere tutti che le persone oneste che vorrebbero amministratori a loro misura,altrimenti non sarebbe possibile continuare avivere in una nazione dove”ci pisciano in testa e ci dicono che piovw

    325. Gentile signora Munafò, la ringrazio di averci illuminato sul fatto che, da quando l’avvocato cammarata governa la nostra città, finalmente una ventata di modernità e di civiltà la illumina da ogni parte; e che le ombre, che qualcuno di noi, cieco a cotanto splendore, ancora percepisce, sono soltanto l’odioso retaggio del comunista Orlando e dell’ancor peggiore giustizialista Di Pietro. Da domattina uscirò di casa con ben altro spirito, memore che il senso di totale squallore che a ogni passo mi circonda è solo frutto di una mente ottenebrata dal peso dei ricordi di una tormentata gioventù.

    326. rosalio? ma vinco qualche cosa? una caffettiera? un lettore dvd? un abbonamento amat?

    327. Stefania per noi è un onore averti come ospite ma c’è un post con 2849 commenti ad oggi che finora ti batte. 🙂

    328. scusate ragazzi, ma invece di tirarle addosso tutta la (comprensibile) rabbia, perchè non le facciamo domande utili?

    329. mannagg! niente dvd!

    330. consigliere tornando al progetto che lei sappia, i componenti della giunta hanno avvertito chiamiamola “un’aria ostile” su questa storia?

    331. Sicuramente la MUNAFO’ ha la memoria corta quando parla di stabilizzazioni ai tempi di Orlando.Ricordiamo dei continui “ingressi” avvenuti negli ultimi 5 anni all’interno di AMIA ESSEMME e GESIP.
      Senza dimenticare poi le oltre 300 assunzioni clientelari avvenute nelle ex municipalizzate, a chiamata diretta (parentopoli).
      Sempre su Repubblica di oggi, la Munafò viene citata (assieme tanti altri colleghi) nella lista dei possessori dei pass gratuiti per zone blu e corsie preferenziali.Senza parlare poi del posto auto riservato in Piazza Bellini.
      Complimenti ancora!!!

    332. @consigliera Munafò: sappia che alle elementari insegnano che su “mi, sta e fa l’accento non va”…
      Non per essere pillicuso…ma dato che lei ci rappresenta…sarebbe cosa gradita che non commettesse errori di sintassi! Faccia più attenzione la prossima volta!
      Graaaaaazie

    333. La Munafò? Ah si ricordo! La cara consigliera che ci ha trattato con aria di sufficienza. Quando le abbiamo chiesto di rinunciare al suo posto auto privilegiato in piazza Bellini ci ha risposto che non ci pensava nemmeno perchè LEI DEVE LAVORARE. Gli altri palermitani, che come tutti sappiamo a lavoro si arrangiano a cercare parcheggio, apprezzano questa sensibilità. Non solo si manifesta un totale disinteresse verso il nostro patrimonio artistico, visto che preferisce avere il parcheggio a due passi piuttosto che trovare una soluzione che non deturpi la piazza, ma alla nostra domanda del perchè non si organizzassero con dei taxi ha pure risposto “si certo, me lo paga lei il taxi?”. In effetti i consiglieri guadagnano pure poco, basta guardare la loro lista dei redditi…

    334. si sentono intoccabili, questa è la verità. ogni volta che ci sono le elezioni o i rimpasti di governo mi sembra di vedere il calciomercato. questo da qua lo sposto la, ecc. noi li critichiamo, ma abbiamo amministratori tuttologhi, che dove li metti sanno fare.
      uno era assessore alla sanità, quindi si suppone un manager esperto, e adesso dopo il “calcio mercato” è diventato rettore dell’ università.

    335. non è fuori legge guadagnare tanto per un consigliere comunale,
      è fuorilegge posteggiare l’auto a Piazza Pretoria (notte e giorno)!
      —Sbaglio consigliere Munafo’ ??????????
      Ma non è stata solo lei, in verità (vizio consiliare diffuso è, a destra e a sinistra della piazza Pretoria e della politica). Bipartisan!
      E il vigile urbano davanti la porta di Palazzo delle Acquile nulla vide quella sera che si discuteva aumenti TARSU in consiglio. Neanche davanti ad un gruppo di ragazzi armati di telecamera che reclamavano civilmente la pedonalizzazione della piazza Bellini.

    336. cara sig.ra petix, rispetto alla delibera di giunta dell’ormai famoso progettino ,si,possono annullarla in autotutela a meno che la stessa non abbia già prodotto effetti e credo che ancora non li abbia prodotti. ma la vedo veramente dura …..
      x la cronaca , e dico x x x x x x x x x x x x x x x x mi spiace x chi non le tollera , la lista dei redditi non riguarda i solo i gettoni di presenza del comune ma è comprensivo del reddito da lavoro dipendente o autonomo.xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

    337. invitato a fare domande utili chiedo alla signora munafò… cara signora, perché non usa come noi miseri mortali (a volte un po’ comunisti) il mezzo pubblico per andare a lavorare?

    338. perchè dovrei ? cammino in moto sempre !non credo di dare fastidio a nessuno.vorrei però dirle che di solito noi non andiamo in un posto fisso come può essere l’ufficio, la giornata la passiamo tra uffici,assessorati,palazzo (il comune)commissione ,e disbrigo pratiche x gli elettori che hanno sempre qualcosa da farci fare.per lo più del tempo stiamo in giro.

    339. …cara signora, perchè non vivete con mille euro al mese come noi poveri mortali (a volte un po’comunisti)?

    340. Ma la signora Munafò quando va a lavorare, perchè nn esce da casa almeno un’ ora prima così cerca il parcheggio con calma come facciamo i comuni mortali,e magari espone pure la scheda, utopiaaaaaa.

    341. signora barca , ho già risposto prima ,cammino in moto e se anche andassi in macchina, un ora prima non servirebbe a nulla ,di solito non andiamo in ufficio alle 8 e rientriamo alle 14 stiamo tutto il giorno in giro e le garantisco che trovare posto con l auto non è facile nemmeno x noi, consideri questo x tutta la giornata.

    342. non conviene essere comuni mortali, è stressante, lo capisco…

    343. signora Munafò mi riferivo al parcheggio in pz bellini

    344. noi siamo comuni mortali , ma vi garantisco che gli impegni sono davvero tanti.è vero ci sono quelli che si ” fregano ” il cervello non appena vengono eletti,ma non siamo tutti così.

    345. meno male!

    346. allora parliamo di piazza bellini…
      prima che venissero fatte le strisce gialle x terra, si parcheggiava lo stesso in piazza bellini,si è sempre fatto. le pongo io una domanda, noi solitamente abbiamo consiglio la sera ,di solito inizia alle 20 può finire alle 21,come può finire l’indomani alle 5.in zona non ci sono aree di parcheggio per cui è veramente un problema logistico. ad esempio io che sono donna se posteggiassi altrove dovrei poi recuperare l’auto a qualsiasi ora chissa dovè , e le dico che sinceramente mi spaventa.ecco perchè sono daccordo a mantenere il posto x noi in piazza bellini quando c’è consiglio. taxi? non me ne prendo lo dico prima , e nessuno deve farmi i conti in tasca.

    347. consigliere però a onor del vero, per quel posteggio avete (non dico solo lei) ma avete ignorato il codice della strada.
      il famoso articolo 7 sulla sosta, dice che le strisce gialle non si possono usare per interessi privati.
      solo mezzi pubblici, mezzi di soccorso, mezzi disabili, forze dell’ordine…non auto di politici.
      io lo feci notare in un recente servizio ma non mi sembra sia stato un problema per voi.

      secondo me è paradossale per degli amministratori ingnorare volutamente una norma di legge.
      capisco la praticità del posteggio sotto l’ufficio, ma non è fattibile così.

      tornando al progetto. mi spiega meglio cosa significa ” prodotto effetti”?

    348. Cari commentatori, vi rammento che qui sareste in casa mia e non è tollerabile che i miei richiami vengano così poco carinamente ignorati con divagazioni di vario tipo. Siete tenuti a rimanere in tema, d’ora in poi rimuoverò da questo post ogni commento che non lo sia. Grazie.

    349. dice la sig.ra munafò
      ….cara Sig.ra Petix, rispetto alla delibera di giunta dell’ormai famoso progettino ,si,possono annullarla in autotutela a meno che la stessa non abbia già prodotto effetti e credo che ancora non li abbia prodotti. ma la vedo veramente dura …..

      Sarà dura…MA forse vale la pena tentare o no Sig.ra Consigliera?

      dice orchiclasta
      …..Rosalio, ma hai proposto ai personaggi “taggati” in questo post (Comune di Palermo, Donatella Palumbo, Giuseppe Dragotta, Marco Perniciaro, Palermo, Placido Scarpello, Server s.r.l.) di replicare?..

      dice rosalio
      …Orchiclasta è nostra abitudine offrire la replica a chiunque.

      Rosalio offrire la replica vuol dire averli contattati e spiegato l’esistenza di questa discussione?
      e se si a chi avete contattato? tutti?

      grazie
      pequod

    350. già, il tema… ma qual’è il tema di questo post? io credo che il tema siano i comportamenti a dir poco scellerati di questa giunta e dei suoi componenti. Sbaglio? Non credo, se così è tutti i commenti li trovo perfettamente in tema.

    351. scusa rosalio , voglio dare solo un anticipazione e non riprendo più l’argomento . sig.ra petix ha ragione sulla storia delle strisce gialle infatti l’amministrazione sta già provvedendo a farle diventare blu.quanto agli effetti della delibera , gli effetti prodotti dalla stessa dipendono intanto dalla disponibilità finanziaria che in questo caso c’è perche presi dal fondo di riserva ma sopratutto è legata alla data di inizio del progetto che difatto inizia a produrre effetti da quando decorre .

    352. Federico anche discutere di quale sia il tema è…fuori tema. 🙂 Seguendo il tuo ragionamento ci sono comunque molti commenti fuori tema…per esempio quelli che parlano di dove posteggiano i consiglieri. Mi raccomando. Grazie.

    353. Qualcuno sa cosa tratta questo incarico affidato ad un consulente:promozione e valorizzazione della figura di San Benedetto il moro.

    354. Desideravo rispondere rispetto ai poteri dei consiglieri comunali nel caso di adozione di atti di giunta ritenuti illegittimi o dannosi per l’erario. Le delibere possono essere inviate alla Corte dei Conti ( il mio gruppo sta provvedendo in tal senso ); o alla Procura della Repubblica -se si ritiene che l’atto sia penalmente illecito- valutazione che può essere anche chiesta alla Corte dei Conti ( il mio gruppo si sta orientando in tal senso), inoltre possono presentarsi interrogazioni (il mio gruppo sta provvedendo) o mozioni. Se inoltre viene utilizzato, in violazione di legge il fondo di riserva , come nella fattispecie, sono a disposizione, di tutti i consigieri , gli ordinari strumenti delle diffide, della messa in mora e non ultimo, anche la promozione di azioni legali come il ricorso al TARS

      Non mi appassiona la discussione relativa all’operato di Orlando, in primo luogo perchè si tratta di fatti di circa 10 anni fa – in politica sono un secolo- inoltre non mi sembra del tutto corretto parlare in assenza di contraddittorio -Orlando non partecipa a questa discussione e non può replicare ; e poi l’operato di Orlando (ribadisco risalente a circa 10 anni fa) non può giustificare l’attuale malgoverno di Cammarata (e questa forma di difesa è sintomatica dell’impossibilità di difesa ); infine perchè se guardo indietro, e nonostante le possibili critiche, non mi sembra che Palermo abbia espresso negli ultimi anni un Sindaco migliore

      A Stefania Munafò, quale esponente del PDL, vorrei dire che la maggioranza alla quale appartiene non governa; non vedo- e parlo anche come cittadina- una politica sociale (a proposito provo rispetto per gli anziani, anche se sono benestanti, e la politica , a mio avviso, deve avere sempre rigurado per loro, sono la nostra storia e le nostre radici), manca una politica culturale, una politica urbanistica, una politica economica etc..non c’è programmazione nè obiettivi politici , che riescano a giustificare le scelte della maggioranza; (e non entro nel merito se l’interesse pubblico venga effettivamente perseguito)- il progetto sulla comunicazione, che stiamo commentando, ne è solo un esempio-
      Per me , e l’ho dichiarato spesso in consiglio, molti atti sono illegittimi, in violazione dell’art.97 della Costituzione che impone il principio di legalità, di trasparenza ,di efficienza e di effcacia dell’azione amministrativa (in questo risiede il fondamento dell’interesse pubblico) ; l’esorbitante numero di debiti fuori bilancio, spese cioè che vengono assunte in deroga -violazione- alle norme di contabilità pubblica, ne è solo un esempio ( tant’è che la Corte dei Conti è intervenuta più volte contestandone questo uso improprio) ;

      Un’ultima notazione : molti dei consiglieri di maggioranza, almeno questa è l’idea che mi sono fatta in questo mio primo anno da consigliere, spesso non scelgono nulla, a volte mi sembra che non sappiano neanche cosa stanno votando; normalmente seguono le indicazioni di partito; il voto al bilancio, citato dalla stessa Consigliera Munafò come atto dovuto , (atto fondamentale e primario per la vita e le ricadute cittadine, il più importate fra quelli di competenza del Consiglio comumale) , nè è un esempio.
      Per questo, di fronte a voti che sono destinati ad incidere sulla vita di tutti, che ad. esempio azzerano la spesa per il sociale, azzerano la spesa per gli inabili, per gli indigenti, per il buono libri, e più in generale rivolte a tutti i soggetti deboli dell’ordinamento, ma che ad es. consentono al sindaco di avere ogni anno circa 100 tra consulenti ed esperti -a titolo oneroso-, ho difficoltà a comprendere il significato di singole iniziative, magari nel sociale, promosse dagli stessi consiglieri che quel voto , che ha azzerato il sociale, hanno espresso

      a Giuanni
      Grazie Giuanni per le gentili parole

    355. @stefania munafò:
      ma le sembra normale che il fondo riserva venga usato per interventi di mera pubblicità?
      Mi spiego meglio con qualcosa che le farà piacere: l’ex Sindaco Orlando ha compiuto degli scempi per quel che riguarda i palazzetti dello sport. Infatti, per motivi esclusivamente elettorali, li fece aprire prima ancora che fossero completati e resi agibili. Il risultato è che NON HANNO L’AGIBILITA’! Quando richiedete, ad esempio, il palazzetto di Fondo Patti per una manifestazione, il comune te lo concede ma ti scrive che non ci possono essere più di 30 persone. Vi risulta che ci fossero meno di 30 persone al concerto di De Gregori?. Bene. Quindi una colpa di Orlando? Sicuramente sì prima, ma ora?
      Perchè non si è mai usato alcun capitolo di spesa per mettere a norma DEFINITIVAMENTE i palazzetti?
      Lo vuole sapere? Glielo spiego io: perchè non fanno pubblicità.
      Se Cammarata avesse detto: “palermo is cool perchè abbiamo gli impianti sportivi a norma e funzionamanti” tutti gli avrebbero risposto “no! Quelli li ha fatti Orlando!” e quindi non ne avrebbe avuto alcun giovamento.
      Cammarata non avrebbe avuto nessun giovamento MA NOI CITTADINI SI!
      E’ questo che deve capire se vuole essere un politico nuovo e non un altro burattino di questa seconda repubblica! Quanti soldi guadagnate o dove posteggiate l’auto è irrilevante per noi! Lo diventa solo quando sembra che le cose *importanti* che fate siano solo comprare computer portatili o creare spazi web!

    356. Stefy, avevi ragione, hai visto che un po’ di …pubblicità…ci voleva ?

    357. raccolta firme per far dimettere cammarata

      http://www.facebook.com/event.php?eid=45646392108

    358. aggiungo
      Data:
      domenica 11 gennaio 2009
      Ora:
      10.00 – 20.00
      Luogo:
      Nei pressi del Politeama

    359. Politici,di Dx e di Sx, voi non siete la CASTA !, siete i servitori del popolo.
      Adesso basta col MAGNA MAGNA del similpaese.
      Siete alla resa dei conti (almeno quelli di bilancio, sigh)!

      Nadia, grazie per il tuo lavoro.

    360. Io ho uno strano concetto della cosa. Io non abito più a Palermo da circa 20 anni e qui a Napoli le cose non sono certo diverse. Non starò qui a lamentarmi perchè noi facciamo solo questo, presi dalle nostre abitudini, dai nostri mille impegni per cercare di sopravvivere. La colpa di tutto questo è solo nostra, non cerchiamo di dare le nostre colpe ad altri, perchè penso che buona parte di noi (probabilmente me compreso) al posto dei ns governanti con tutto quel denaro in mano si sarebbe comportata allo stesso modo se non peggio. Al momento in cui prenderemo le mazze e le catene e ci presenteremo in tanti davanti ai palazzi della vergogna in quel momento finiremo di lamentarci. Tra l’altro qualcuno mi sa indicare dai tempi dei Romani ad oggi un politico, una giunta o qualsiasi ente o persona che non abbia fatto solo i propri sporchi interessi?

    361. Buh. Come si fa a smantellare questa dittatura? A quanto pare ogni isola ha la sua, di dittatura. Cuba ha la DITTATURA di Castro. La Sicilia, invece, è sotto la DITTATURA “dei peggiori”.

    362. Una bella rivoluzione per instaurare una vera democrazia basata sul principio della responsabilità? La democrazia è una conquista che va ottenuta pacificamente e coscienziosamente. La rivoluzione è una scorciatoia ingannevole.
      Io penso che il federalismo fiscale potrebbe aiutare a trovare una soluzione, perché abolire i trasferimenti agli enti locali, e assegnare loro le entrate di particolari tributi potrebbe equivalere a dire: “tu puoi imporre questo tributo e le risorse che riesci a raccogliere le spendi per la tua città o per la tua regione. Dopodiché renderai conto ai tuoi elettori del quanto hai prelevato da loro e del come hai impiegato quelle risorse”.
      Tuttavia, vi porgo una domanda: se domani il federalismo fiscale fosse operativo, il Comune di Palermo potrebbe sopravvivere al fallimento? La risposta è che molto probabilmente senza trasferimenti statali, il Comune non potrebbe neppure pagare gli stipendi a tutti i 10mila e rotti dipendenti comunali che oramai sono in organico dopo le varie stabilizzazioni…
      Che l’operato di Cammarata sia dunque una lenta e consapevole rincorsa di questo fallimento???

    363. Domenica ci sarà la raccolta firme…quello che mi chiedo è cosa ci aspetta dopo…Sinceramente…esiste una reale alternativa all’attuale amministrazione?ad oggi non riesco a vedere nulla di realmente valido…non auspico un ritorno al passato, non avrebbe più alcun senso, c’è bisogno di qualcuno, qualcosa capace di risollevare le sorti di una città che si sta perdendo e che con le risorse che ha non avrebbe nulla da invidiare ad altre grandi città…peccato che i monumenti da soli non bastino a rendere una città come palermo città vivibile…
      i dubbi cominciano ad assalirmi…la cosa comincia a politicizzarsi,non è una battaglia politica, il malcontento è generale ma da altre parti ho iniziato a vedere vessilli alzarsi…e temo che ciò possa davvero inficiare la reale natura della cosa

    364. Circa la raccolta delle firme io, come tanti altri, benchè contrari fortemente all’attuale giunta non andremo a firmare. Questo perchè la raccolta è organizzata da Orlando il quale è stato nè più nè meno di Cammarata.
      Sincemante sono arcistufo di passare dalla padella alla brace. Voglio gente capace che si circondi di persone capaci. In questo momento Orlando è “il meno peggio” e io non ci sto più! Voglio entusiasmarmi per chi mi governa e non “turarmi il naso” prima di votare.

    365. Considerate che Cammarata è al secondo mandato, quindi certamente non potrà ricandidarsi. Questa è la cosa che mi spaventa maggiormente. Sta scavando un baratro, tanto lui dopo non ci sarà!!!!
      In quanto alle alternative, io sono favorevole che i palermitani come noi spontaneamente possano scegliere un candidato senza partito, ma vi chiedo di badare al fatto che le chiavi della spesa pubblica comunale e regionale restano tuttora nelle mani di una ben precisa parte politica. Pertanto, immaginare dei rovesci grazie al voto d’opinione o della società civile mi appare difficile.
      Orlando potrebbe contare sul suo elettorato e se il voto di noi scontenti andasse a lui, potrebbe anche vincere le elezioni. Ma che città erediterebbe? Tutte le risorse comunali sono bloccate per gli stipendi e per altre spese fisse. Le municipalizzate sono praticamente fallite e in prospettiva c’è un federalismo fiscale, che non è ancora chiaro come sarà attuato per i Comuni (visto che hanno abolito l’ICI).

    366. Com’è pieno di significati il silenzio stampa e il silenzio dal Palazzo e dei diretti interessati sulla vicenda! Non si potrebbe configurare il reato di associazione a delinquere finalizzata all’abuso della credulità popolare? 🙂

    367. Tra qualche giorno questo post interessante non sarà più visibile nella homepage perchè verrà sostituito da post più aggiornati più o meno importanti di questo.
      Perchè Rosalio non evidenzi nelle homepage i post più discussi in modo tale che sia raggiungibile anche da chi dopo queste feste non ha avuto il modo o il tempo di dire la sua??? ne vale anche per il sito stesso dato che in alcuni post non c’è nemmeno un commento!!
      Grande STEFANIA PETYX sei l’unica che riesce a far vedere alla gente come vanno certe cose, ormai la gente è imbambolata solo dalla televisione e dalle cose che ci vengono proposte solo per farci rimbambire, addirittura tu ci stai provando pure a livello nazionale…sei mitica, brava e non ti fermare mai, ti assicuro che esiste tantissima gente che la pensa come te e prima o poi tutti i codardi rimbambiti dalla televisione si accorgeranno di avere un cervello e cominceranno ad utilizzarlo capendo che fino ad ora ci sono state fatte solo promesse, apriranno gli occhi e si accorgeranno di vivere in una città sporca,piena di poveri, di gente indisciplinata perchè non c’è più nessun controllo, di gente che ruba perchè non sà come vivere ecc ecc…speriamo solo di non toccare il fondo
      Sei grande Stefania…continua così e dai la vista ai ciechi

    368. @P.L.
      sul fatto di non andare a votare perché la raccolta di firme è stata organizzata da Orlando non mi trova d’accordo; la finalità e di far dimettere Cammarata – questione oggi senza dubbio prioritaria – non di fare eleggere Orlando. Nella remotissima ipotesi di riuscire nell’intento, stia tranquillo che un Sindaco migliore dell’attuale riusciremo a trovarlo (non ci vuol molto).

    369. meno male che sono andato via da palermo
      non rimpiango nulla
      eroi coloro che rimangono………
      preferisco, dopotutto, essermene andato.
      au bientot

    370. io andrò a firmare, piuttosto che continuare a provare disgusto
      se una cosa non mi piace, perchè me la devo tenere?
      che senso ha avere paura del dopo?
      in un paese libero la gente decide cosa vuole o cosa non vuole e si assume la responsabilità di questa scelta!
      ma che senso ha, prima tutti a lamentarsi, e poi dovendo fare qualcosa, troviamo già degli alibi…
      E’ vero, lo scenario non è dei migliori, ma secondo me peggio di così non si può stare!

    371. @Valentina:
      per quella che è stata la mia esperienza personale Le dico che Orlando è stato TANTO QUANTO. Non un pò di meno. Esattamente come Cammarata e la sua giunta. Le ricordo che ai tempi non c’erano i servizi di informazione indipendenti che ci sono oggi (vedi Rosalio) e allora non era possibile condividere il disgusto con gli altri.
      Mi creda se le dico che mi fa paura pensare ad Orlando di nuovo sullo scranno di sindaco.
      Andare ad una raccolta firme che vede lui come protagonista significherebbe dargli un vantaggio che io non voglio dargli. Spero, invece, che avvenga una rottura tra IDV e il PD così che quest’ultimo possa candidare qualcuno di valido contro il centrodestra che, quasi sicuramente, candiderà Vizzini.

    372. Mah, non capisco perchè questo post stia prendendo questa piega! Scusi,P.L., ma chi l’ha detto che la raccolta delle firme sia stata organizzata dai simpatizzanti di Orlando? Mi sembra che qui il problema si stia spostando da Cammarata a Orlando, ma noi non stiamo facendo propaganda elettorale, stiamo solo esprimendo un malessere che ormai non può più aspettare.
      Per il resto sono sempre d’accordo con GIGI, non mi sembra che la compagine politica sia delle migliori, ma mica per questo possiamo tenerci per sempre un sindaco che non ha migliorato sotto nessun aspetto la città.
      Sono fiduciosa che ci possa essere una persona onesta,
      chiara, soprattutto fresca, che possa risollevare le sorti di questa città, e la troveremo ,P.L., stia certo che la troveremo, ed avrà l’aiuto di tutta la cittadinanza, perchè stavolta una cosa è certa, che anche noi lavoreremo insieme al sindaco per la nostra Palermo, non l’abbandoneremo più nelle mani di nessuno!

    373. @P.L

      Si è vero che Orlando potrebbe trarne vantaggio, ma e pur vero ch’è un’occasione per manifestare il nostro dissenzo nei confronti di Cammarata, è ora di dare un segnale!! Se ci fermassimo ora e nessuno andasse a firmare domenica, tutto quello che si è detto e fatto in questi giorno sarà dimenticato in un batter d’occhio.
      Ho detto si dal primo giorno di organizzarci e raccogliere firme o fare altro ma non ci si è cordinati e siccome come noi tutti sappiamo il politico che fà opposizione aspetta al varco il passo falso dell’avversario , Orlando a preso la palla al balzo ed è stato più veloce di noi.
      Ragazzi domenica tutti al politeama!!!!

    374. ma qual’era il tema di questo post?

    375. già, il tema… ma qual’è il tema di questo post? io credo che il tema siano i comportamenti a dir poco scellerati di questa giunta e dei suoi componenti. Sbaglio? Non credo, se così è tutti i commenti li trovo perfettamente in tema.

    376. @valentina:
      “ma chi l’ha detto che la raccolta delle firme sia stata organizzata dai simpatizzanti di Orlando?”
      Ma hai notato che nel manifesto campeggia la sua faccia? Hai notato che c’è scritto “raccolta di firme a piazza Politeama con Leoluca Orlando” ?

    377. @ P.L.
      e allora dopo che cè anche Orlando che problemi ti crei?
      Anche lui sta aderendo alla raccolta firme come un normale cittadino, se io vado li lo faccio perchè questa giunta sta roviando in tutti i sensi questa città..
      è inutile che fate passare la raccolta firme come propaganda politica dell opposizione..
      Vedrai che tantissime persone di sx e soprattutto di dx anche suoi passati elettori firmeranno x le sue dimissioni.

    378. @Davide:
      Perfettamente d’accordo…ma perchè allora si è aspettato che la gente si incacchiasse prima di muoversi?errori uesta amministrazione ne ha fattii tanti ma solo dopo che il malcontento popolare è divenuto così manifesto si è cominciati a muoversi. Non so se domani andrò a firmare,probabilmente si perchè la mia inca..atura comincia ad essere forte , ma non voglio diventi u n modo per farsi propaganda…perchè ricordiamoci, il passato è passato e anche la vecchia amministrazione di fesserie ne ha fatte tante…sinceramente riavere come alternativa un ritorno a ciò che è stato non penso sia il massimo…
      Orlando appoggia l’iniziativa?bene!Ma spero capisca che è il momento di farsi da parte e dar nuova luce a questa città con volti, idee, competenze NUOVE!!!!!!

    379. mi viene da chiedere ma la mafia che differenza ha da questo modo di amministrare. Una sicura è che la mafia non è istituzionalizata mentre questa SI. Speriamo in un ravvedimento di tutta questa classe politica “sulla via di Damasco”

    380. qualche anno fa, votai per lui mister sorriso Diego, e la prima volta che lo feci non me ne pentii, ma dalle scorse elezioni quando la matita segnò il suo nome, rimprovero la mia mano destro per aver messo la crocetta sul suo nome, se ne sta fregando della città più cool d’Italia e la sta facendo diventare una pattumiera, parliamoci chiaro a lui non gliene frega niente tanto questo è il suo ultimo mandato e non può più ricandidarsi, non credo nelle minestre riscaldate e mi riferisco a Leoluca Orlando, credo piuttosto in un aventata d’aria fresca, un volto e una mente nuova, uomo o donna che sia, non importa.

    381. Oggi il Giornale di Sicilia ha rotto finalmente il silenzio stampa su questa inchiesta con un articolo in cui si fa riferimento a Rosalio senza citarlo. E Repubblica?

    382. Mi piacerebbe avere un contatto diretto con Stefania, (intendo tramite mail), io amo la mia città, ho avuto la possibilità di trasferirmi ma non l’ho mai fatto.
      Ho scelto di lavorare a Palermo ma mi rendo conto che dopo tanti sacrifici e sofferenze, una volta che trovo un buon lavoro, il sindaco non mi permette di lavorare perchè non posso circolare più in città con la mia auto.
      prima potevo perchè avevo pagato un pass quindi non inquinavo, oggi posso lavorare solo nei giorni dispari del calendario. Leggo il tuo articolo e vedo soldi bruciati in questo modo senza che nessuno ti spieghi perchè, così mi rendo conto che la mia città è iinvivibile. Possiamo fare qualcosa tutti noi contro queste persone? Se ci uniamo tutti insieme possiamo inventarci qualcosa? Un movimento Politico? Io sono solo esasperato e stanco. Illuminaci
      Davide Settecasi

    383. La mia e-mail Da7casi@homail.it

    384. Davide nella scheda autore di Stefania c’è la sua e-mail.

    385. Voglio eprimere un sincero ringraziamento a Stefania ed a Toni. Al di là dei contenuti specifici dell’inchiesta, sui quali spero, immagino ed auspico che la magistratura faccia il suo corso, restituendo dignità ed immagine all’operazione dell’ufficio immagine del comune di Palermo, se ne ha, o punendo eventuali irregolarità ed inopportunità, se rilevate; resta il gesto: talmente donchisciottesco da essere straordinariamente concreto; un gesto insolito e quasi senza tempo, in una città ed una terra perennemente in giocchio di fronte al potere una giornalista indaga e dice quello che pensa, a testa ditta e cuore fiero; ed un editore pubblica in rispetto alla sua etica di editore un fatto ed una notizia che ritiene rilevante, pur essendo notoriamente amico di una delle parti in causa, e potenziale fornitore dell’altra.
      Anche io anni fa, come l’amico di qualche post precedente, decisi di non andare e rimanere a Palermo, azioni fiere come quella di questo articolo, mi restituiscono la gioia di essere rimasto.

    386. Sottoscrivo quello che ha detto PL, e non mi piace che si usi lo scontento dei cittadini per farsi propaganda politica personale. E no, Orlando non é solo un cittadino come tutti gli altri. Ha anche un ruolo politico molto specifico.
      Non firmerò assolutamente.

    387. Giovanni Callea,che bello risentirti!
      e che bello tu sia ancora qui, chiederò a messer rosalio la tua mail, se per te va bene.
      1b
      s

    388. Vorrei spiegare meglio il perchè andare a firmare è del tutto inutile, anzi, controproducente.
      Poichè la raccolta di firme è stata organizzata dall’IDV quello che ne viene fuori è che “l’opposizione non vuole cammarata come sindaco”. Bella forza. E’ lapalissiano!
      Se invece la cosa fosse stata organizzata dalla *cittadinanza*, ad esempio partendo da Rosalio o da Bispensiero, allora non avrebbe avuto colore e chi sta là sopra non avrebbe potuto dire “l’opposizione non mi vuole” ma piuttosto “Palermo non mi vuole!”.
      La verità è che i politici ci levano anche il *prio* di essere indignati.

    389. Caro P.L. la democrazia funziona proprio così.
      Se uno non è d’accordo con la maggioranza, si associa all’opposizione.
      Non esistono iniziative politiche che non sono riconducibili ad una parte politica. Non esiste l’indignazione “apolitica”, se non all’interno di casa propria.

      Se qualcuno, soprattutto in questi anni, sostiene il contrario, stai pur certo che ci sta prendendo in giro.

      Insomma, per dirla brutalmente, se uno vuole qualcosa, dev’essere disposto a “sporcarsi le mani” (in senso buono) ed associarsi con chi vuole la stessa cosa.

    390. domani io vado a scivere il mio nome e cognome per dire “io non lo voglio”… amen

    391. caro p.l. e come fa a dire palermo non mi vuole uno che ha avuto 300.000 voti???

      neanche con la polverina magica di pollon…

    392. Secondo me partecipare ad una manifestazione quando se ne condivide l’obiettivo è doveroso, anche quando si scorge una eventuale ombra che insospettisce circa la possibilità che la cosa sia strumentale a catalizzare il dissenso per finalità partitiche.
      Devo ammettere, però, che alla richiesta da parte dei Giovani di Italia dei Valori di partecipare in qualità di rappresentante di Bispensiero, dopo una breve riflessione, ho preferito non farlo. Pur dispiacendomi di non aver dato seguito alla loro proposta, essendo dei bravissimi ragazzi, molto puri e trasparenti e vicini a Bispensiero.
      Era giusto che Bispensiero rimanesse fuori, anche per non dare la benchè minima impressione di volere in qualche modo supportare politicamente Orlando, prendendo parte ad una scelta di appartenenza politica.
      Ma, detto questo, non credo che sia un bene in questo, come in nessun caso, non approfittare dell’occasione offerta (attualmente da Italia dei Valori) per scendere in piazza a reclamare le dimissioni di Cammarata. A meno che non si sia talmente contrari ad Orlando da preferire manifestare il proprio dissenso nei suoi confronti non andando a firmare.
      Qualcuno dice che sarebbe sceso in piazza se ad organizzare fosse stata la cittadinanza, coordinata da associazioni tipo Bispensiero. Il desiderio c’è, e vi assicuro che ci sto lavorando, affichè insieme a tante altre associazioni, in maniera trasversale ed apartitica, possiamo organizzare un grande evento per coinvolgere ed offrire ai cittadini l’occasione di dire il proprio NO e manifestare il proprio dissenso.
      Non mi rimane che invitarvi a seguirci ancora e soprattutto a dare la vostra disponibilità per partecipare eventualmente anche all’organizzazione dell’evento, per darci una mano.
      A proposito di Targhe alterne, faccio presente a Davide Settecasi e a chi fosse interessato che se entro Martedì non riusciamo ad ottenere la copertura delle rimanenti 600 euro, indispensabili a coprire le spese del ricorso, saremo costretti a non presentarlo. Sarebbe un peccato imperdonabile, sia per il fatto che non potremo difendere i diritti di quanti sono gravemente danneggiati da questa misura, sia soprattutto per il fatto che abbiamo impostato il ricorso in maniera tale che se il TAR ci dovesse dare ragione, si creerebbe un precedente per cui non solo Cammarata, ma i sindaci di tutta Italia sarebbero praticamente costretti ad adottare il PUT, perchè si stabilirebbe che queste misure, continuamente spacciate per provvedimenti estemporanei, dissimulano invece dei quei provvedimenti strutturali (come le ZTL) che non possono essere adottati arbitrariamente dai sindaci, ma possono solo essere adottate solo in un contesto programmato (PUT). Le targhe alterne, in ogni caso, e le disciminazioni per classi EUROX, Y o Z, si stabilirebbe una volta e per tutte che sono tutte illegittime a prescindere, perchè non previste dal CDS.
      Devo ammettere che la cosa che più mi dispiace non sarebbe tanto non potere annullare queste targhe alterne, che visto che i palermitani non hanno partecipato ai nosri appelli è segno che probabilmente ne sono indifferenti. Mi dispiace piuttosto il fatto di non potere costringere i sindaci di tutta Italia a dotarsi di un PUT, senza il quale non avrebbero più alcuna possibilità di signoreggiare come fanno attualmente, imponendo continue misure inutili e spesso dannose, arrogandosi un potere che non hanno.
      Morale: se li lasciamo agire indisturbati siamo noi a conferirgli questo potere: non certo la legge o la democrazia.

      PS: è giusto informarvi che queste firme sotto il profilo legale sono perfettamente inutili (proprio come il 2 di coppe con la briscola a mazze). Valgono solo sotto il profilo politico, ma non possono determinare in alcun modo le dimissioni di nessuno.

    393. No mi presto a nessuna strumentalizzazione politica. Da parte di nessuno.
      Difendo il diritto di cittadino che ricorra a forme proprie di contestazione. Non é detto che siano rivolte alle dimisisoni, possono essere rivolte al dialogo o a provocazioni pubbliche e sempre civilmente effettuate.
      Mi spiace, prestarsi ad essere oggetto di scambio politico la trovo una vera sconfitta. Continuo a dire non andrò a votare.
      Il secondo periodo Orlando perlatro ha un po’ ricalcato l’attuale secondo di Cammarata, nel rapporto rispetto al primo mandato. Orlando per primo ha istituito gran parte degli LSU ereditati dalle successive giunte. Nel secondo mandato era praticamente mai reperibile tanto che si era coniata la frase che era un sindaco ‘fuori dal comune’. Ed io mi dovrei associare ad una lista di cui si fa promotore o associato, o che dir si voglia Orlando?
      Non me lo sogno neanche lontanamente.

    394. @Angelo:
      Il fatto che io sia contro Cammarata non significa affatto che condivida il pensiero dell’IDV. Anzi! E ti dico che democrazia non significa affatto quello che hai detto tu. Se domani non sei d’accordo con qualcosa detto da uno di sinistra devi allora essere di destra? Ma stai scherzando? Per spostarci di ambito, se non condividi la scelta di Zamparini di acquistare un determinato giocatore allora perdi lo status di tifoso del Palermo? Ma stai scherzando? Io non voglio associare il mio nome a quello di persone come Orlando o Di Pietro e tuttavia voglio continuare a mantenere la mia libertà di contestare Cammarata o Berlusconi.
      @Uma:
      qui mi sembra che molti abbiano dimenticato l’ultimo mandato di Orlando. Ma diamine, è possibile che non si possa fare avanti qualcuno con un pò di dignità per governare Palermo?

    395. P.L., posso anche condividere il tuo pensiero, ma tu dimentichi come siamo stati infinocchiati dal PD in Sicilia, quando ci ha proposto la candidatura della Finocchiaro, che sì, ha raccolto la nostra fiducia e i
      nostri voti,però poi ha preferito lavorare a …Roma !
      Da qui il termine inFinocchiare…poteva lasciare allora il campo libero alla Borsellino o a Sonia Alfano. Quindi come vedi, nessuno può essere esente da critiche! Adesso Orlando mi da la possibilità di manifestare lo scontento, BENE!
      Ma è chiaro a tutti che vorremo a governare Palermo una
      persona che ama la sua città e non ne fa una mercanzia politica,ma questo si vedrà a suo tempo, intanto manifestiamo e andiamo a firmare!

    396. Queste inziative lasciano il tempo che trovano. La sinistra a Palermo deve proporre qualcosa, come stanno facendo a Catania. Non fare queste raccolte firme che non serviranno a nulla.
      Ah! è vero, mi dimenticavo che il loro scopo è solo elettorale e non hanno alcun interesseper la città…..

    397. Oggi sono stato in piazza a firmare per le dimissioni di Cammarata, il gazebo a piazza Politeama era circondato da circa trecento persone e non vi erano esposto alcun simbolo politico, solo qualche striscione ed un vignettista:
      http://www.flickr.com/photos/daniele_photo/3187088497/
      La mia impressione è, che chi come me è andato a firmare è realmente stanco di questa amministrazione che sta portando al baratro la città, e non importa se Orlando o qualche altro, basta che chi ci rappresenta tenga conto sopratutto della città, come luogo amato, e dei suoi cittadini, come persone che meritano di vivere in una città che abbia almeno il minimo dei servizi.

    398. Non ho capito..si sta dicendo che l’andare a firmare per manifestare il nostro assoluto,comune,malcontento è sbagliato perchè l’iniziativa è stata proposta e sponsorizzata dall’IDV?No,davvero..non capisco il nesso!
      Se oggi scelgo di esprimere il mio dissenso..apoggio Orlando??Io vado a firmare anche perchè sarebbe assurdo non farlo e continuare poi a lamentarsi del nostro sindaco e dell’intera gestione comunale..solo ed esclusivamente al momento delle elezioni deciderò per chi votare..mi sembra logico e scontato!

    399. Finalmente qualcuno che ammette di avere votato Cammarata!

    400. se io credo in qualcosa la porto avanti anche insieme a persone con le quali non condivido tutto. il mio dissenso verso cammarata è totale, ma se oggi lui raccogliesse le firme contro, per esempio, le lotte clandestine tra ” bambini” io andrei a firmare. alla fine oggi non andiamo a firmare per orlando, che penso che ormai abbia fatto il suo tempo come sindaco. oggi tutti uniti raccogliamo le firme per allontanare cammarata, domani appena si vota per eleggere il nuovo sindaco, ogniuno faccia le proprie considerazioni.
      purtroppo per raccogliere delle ” semplici” firme serve sempre una base economica, quindi è quasi esclusivamente un partito politico che può farlo.
      potevamo tassarci noi tutti per raccogliere dei fondi solo per comprare un gazebo delle sedie, fogli matite e altro ma il tempo che avremmo perso sarebbe stato enorme.

    401. 11.01.09 Stefania sei grande!. Io ho letto la tua lettera e non solo mi ci ritrovo per intero, ma sono pure tra quelli che lavora ogni giorno per il Comune e da questi debbo ancora avere pagati i osiddetti “debiti f.b.” da anni. Ma dico io: non c’è la Magitratura, non esistono i giudici, queste cose non le sanno,non le leggono, oppue le leggiamo solo noi “addetti ai lavori”?. Ma io ci vado, e ci andrò con tutta l’anima a firmare affinche questo Sindaco ci lasci. Non mi intresssa chi verrà dopo. Srà certamente un problema di dopo. Grazie

    402. oggi allo stadio..dappertutto
      alè Palermo…Stè!

      adesso……….
      http://www.ilove-sicilia.it/ils/index.php?option=com_content&task=view&id=4946&Itemid=187
      ….

    403. Stamattina leggevo epolis…ho trovato scritto proprio quello che temevo…ora ne sono proprio certa,si usa la nostra incazzatura per la propria campagna elettorale…

    404. io dico Basta Orlando! non ho firmato e non firmerò una cosa organizzata da Orlando (che qualcuno qui addirittura dice “non ha manifestato l’intenzione di tornare a fare il sindaco! Ma come si fa ad avere una faccia di bronzo simile !?!?!?! Orlando non ha fatto altro che dire – da Repubblica e altri media – AD OGGI che il sindaco attuale è abusivo e non è il sindaco eletto…praticamente se interpreto bene, lui dovrà essere il solito e unico sindaco possibile.
      Ma come fate ad accettare questo atteggiamento pazzesco e arrogante ?? Lo dico ai palermitani, non certo ai Ferrandelli o a quelli che stanno già dalla sua parte comunque.
      Quindi io dico: NOI raccogliamo NOI chiediamo le dimissioni di Cammarata, IMPEDENDO A PRIORI che arrivino altri politici a strumentalizzare con manovre opportune – o poco opportune – questo grande movimento.

    405. @ io dico :
      … (che qualcuno qui addirittura dice “non ha manifestato l’intenzione di tornare a fare il sindaco! Ma come si fa ad avere una faccia di bronzo simile !?!?!?! …
      Intanto se avessi la faccia di bronzo non starei qui a risponderti!
      Qui sul blog è nata una discussione insieme ad altri, ed abbiamo cercato qualche strada virtuale e non, per esprimere il nostro malessere nei confronti dell’attuale sindaco.
      Ho espresso i miei convincimenti, in buona fede.
      Se erano errati, pazienza.
      Non sono responsabile nè delle intenzioni nè delle azioni del dott. Orlando. Posso condividerle o meno.
      Piuttosto mi sembra che qui altri commentatori abbiano strumentalizzato la discussione che era IMPORTANTE, spostando l’attenzione da Cammarata a Orlando.
      Spero che il discorso non si fermi a questo, e si vada avanti. Grazie.

    406. La situazione a Palermo è disastrosa, nessuno dei politici che amministrano questa specie di barca sfondata che si chiama Palermo vuole ammettere di avere fallito…

      Siamo ormai alla deriva, una città alla deriva.

      Interi quartieri abbandonati e lasciati a se stessi, in piena anarchia.
      Servizi sempre più fatiscenti, altro che Brunetta qui ci vorrebbe un repulisti generale.

      Questa città è allo sfacelo più assoluto e non è per fare la solita polemica ma con i fatti è proprio la cruda e santa realtà.

      Ormai i governi si susseguono, i “Governatori” altrettanto, i Sindaci non ne parliamo, financo i Presidenti di Provincia e i consiglieri di Quartiere sono ormai talmente inutili che mi chiedo, credo ci chiediamo, che ci stanno a fare ?

      Eppure sono lì, con le loro auto blu, i loro permessi a parcheggiare ovunque, magari qualcuno pure scortato… per andare a mettere dei fiori in una lapide o partecipare ad un convegno per il rilancio di qualcosa che non sanno manco cosa sia…

      E’ una situazione grave per chi la vive come me, come noi che la critichiamo ma vi assicuro che per una grande fetta di gente è come stare in Paradiso… E’ una bengodi, sì alcuni in questa situazione di anarchia più assoluta ci sguazza… ci fa addirittura affari, ci vive e ci vive anche bene… vedi questo esempio della Petix…

      Passeggiare in città, per dirne una, sta diventando faticoso, noioso, stressante, non c’è piacere insomma, in pratica non si vive più perchè il prossimo, che siamo noi stessi, non ha rispetto di nulla, neppure di se stesso.

      Ormai non c’è più la sensazione o la speranza che qualcosa di positivo possa accadere in questa città, è tutto sotto una coltre di fango impenetrabile, non si respira, non si può intraprendere alcuna attività per paura di essere “complici” dei propri strozzini o del fango di turno che ti viene a chiedere la “mesata” per campare i parenti…
      Ma nessuno si rende conto che stiamo tutti strisciando nel fondo delle nostre stesse fogne ?

      Io credo che una situazione simile non esista in nessun’altra parte al mondo, forse in altri posti stanno male, sono politicamente sottomessi o militarmente ma in uno stato “para” democratico quale dovrebbe essere il nostro non credo avvenga una tale disgregazione culturale e morale come la stiamo vivendo qui in Sicilia….

      …e non si dimettono ! Anzi dicono pure che la situazione è grave e si aggraverà anche di piu’… ma mi chiedo per chi ? Per loro no… infatti continuano imperterriti a sguzzare nel fango !

      AUGURI… a chi ha scelto di vendere tutto e andarsene…

    407. Che bello vedere amici e fornitori, gente che ha preferito restare a Palermo che si aggiunge alle critiche per questa operazione comunale che non è altro che un ulteriore scempio tutto palermitano (intendo politici ed aziende palermitane)……..bhè amici e fornitori,…come diceva Gesù Cristo?…”Chi non ha peccato scagli la prima pietra”

    408. Gradirei sapere se e dove si raccolgono le firme per mandare a casa cammarata(meglio scriverlo minuscolo,tanto si è fatto schifiare).
      Grazie

    409. stamattina E-Polis da risalto a questo post riportandone ampi stralci e citando Rosalio…

    410. certo con l’avvento dei blog finalmente si ha la possibilita’ di “partecipare” alla vita democratica di questo paese.Ognuno puo’ dire la sua.Anche su Rosalio
      si sono fatti passi da gigante e si affrontano temi concreti.Pare sia rimasto poco spazio per gente che non ha nulla da dire.Gente che dormiva si e’ organizzata per battere i quartieri alla ricerca di tutto quanto non va bene.Meglio tardi che mai.

    411. Fa piacere leggere i posti di esponenti politici e Consiglieri comunali (fa onore a loro e quota in rialzo Rosalio come strumento di democrazia attiva e partecipata)
      .
      Fa piacere leggere tante risposte di cittadini/utenti a questi politici (per il tono ed il contenuto) e anche tante domande circostanziate ed argomentate (fa onore ai cittadini utenti qui partecipanti e quota in rialzo Rosalio pe ril motivo di cui sopra)
      .
      Dispiace accorgersi che occorreva la buona volontà e capacità professionale di Stefania Petyx per leggere l’annuncio di una interrogazione consiliare da parte di un Consigliere dell’opposizione (che, essendo Consigliere è lì, sa, sente, legge, vede ed è questo il suo mestiere)
      .
      Dispiace non leggere la replica dello stesso Consigliere al post di GOKU e alle domande di Stefania Petyx su, in particolare, il suo lavoro di Presidente di Commissione d’inchiesta e sulle risultanze di quell’inchiesta!.
      .
      Dispiace, infine (non ho altro tempo purtroppo), rendersi conto che quello stesso Consigliere non brilla in coerenza rivestendo contemporaneamente due ruoli in due posizioni così importanti (in COmune ed in Regione) senza crearsene un problema (tengo presente i suoi trascorsi discorsi)
      .
      Spero di sbagliarmi e se è così me ne scuso…
      Richiamo solo brevemente il post di Alajmo: non mi indigno perché fossi al suo posto farei lo stesso!
      .
      Spero di sbagliarmi!

    412. Se Epolis desse organicamente spazio a Rosalio, per esempio riportando -gratis- alcuni dei suoi più significativi contenuti, si creerebbe una formidabile sinergia tra questi due mezzi innovativi di, con reciproci vantaggi in termini di lettori e di ricadute pubblicitarie.

    413. Mi auguro che gli organi competenti possano fare chiarezza su questa vicenda che certo non aggiunge smalto alla Amministrazione Comunale ed ad un certo mondo della Comunicazione della Città di Palermo.

      Il mio plauso e il mio appoggio a professionisti come Stefania e a portali come Rosalio che continuano ad alimentare quella labile fiammella di speranza che Palermo possa migliorarsi.

      Se non altro perchè, quando in questa città le cose non sembrano fatte per nulla bene, è cosa buona e giusta sottolinearlo, circostanziarlo, sottoporlo al parere dei cittadini.

    414. Si Donato questa sinergia E-polis -Rosalio sarebbe auspicabile ma…
      mi chiedevo qualche novità sull’argomento iniziale l’abbiamo? I diretti interessati che rispondono? rispondono?
      un ultima semplice curiosità ,ma E-polis a chi appartiene qui dalle ns parti?a nessuno?indipendente?grazie
      pequod

    415. REPUBBLICA si sveglia! Oggi parla del caso sollevato da Stefania,non una parola sù di Lei e sù rosalio ….pazienza!
      e adesso? Resto sempre in attesa di chiarimenti da parte della Server e del ruolo di Marco Perniciaro….senza togliere nulla alla responsabilità del Comune…
      pequod

    416. forse qualcuno spera che la “cosa” decada da se’,
      che ancora qualche giorno e poi non se ne parlera’ piu’
      intanto mi chiedo se ci sono sufficienti elementi
      perche’ si muova chi si deve muovere.
      Non si tratta di una grossa somma in ballo,ma a questo punto e’ una questione di principio,sulla quale parecchi gia’ ci stanno perdendo la faccia,
      e non solo tra gli amministratori.

    417. Sono di questi giorni le notizie di crolli nelle scuole anche a Palermo ed è di oggi la notizia che il Comune ha stanziato l’astronomica cifra di 50.000,00 euro per 45 scuole (quindi poco più di mille euro a scuola) per gli interventi più urgenti per metterle in sicurezza!!!!!
      Ma trova 1.200.000,00 euro per l’immagine…

    418. Complimenti per l’articolo, grazie di averci fornito nomi cognomi ed informazioni che viceversa nessuno avrebbe comunicato!
      Continua cosi’!
      Rock on!

    419. Novità fresche fresche su Semilia e Serverstudio… copio e incollo da “L’Espresso” del 2 settembre 2010, pag. 24:


      Brunetta scivola sulla privacy

      Per promuovere “Rivoluzione in corso”, il libro del ministro Renato Brunetta, e stato utilizzato un database di quasi centomila indirizzi mail, ma raccolti senza il consenso preventivo degli interessati. Insomma, spam in piena regola, certificato dalle denunce piovute sul tavolo del Garante della Privacy. Un classico autogol per Brunetta. E un fastidioso scivolone per il suo web-esperto, Biagio Semilia. Per il blogger palermitano, la collaborazione con il ministro anti fannulloni non e la sola: a lui è affidato anche il sito di Mara Carfagna, ministra delle Pari opportunità. Come se non bastasse, l’onnivoro Semilia detiene anche la piattaforma su cui gira il blog di Raffaele Lombardo, ed è nel libro paga della Regione Sicilia: i politici gli affìdano la loro identità virtuale e lo ricompensano con gettoni di consulenze. Attivo nella formazione professionale in Sicilia, ogni anno conquista nuovi incarichi. Per il 2010 gli toccheranno quasi 1,5 milioni di contributi pubblici. Dulcis in fundo, il vivace Semilla è l’uomo di punta della nuova scuderia dello spin doctor Luigi Crespi. M.G.

    420. …andiamo bene!!!!

    421. nn ho capito, chi è biagio semilia e che c’entra cn questo articolo???

    422. Biagio Semilia è amministratore delle aziende Server e Serverstudio. Della prima si parla in questo post, della seconda nell’articolo dell’Espresso…

    Lascia un commento (policy dei commenti)