mercoledì 23 ago
  • Palermo 0 – Cammarata 11

    Potevo riscrivere “dimissioni, plis”. Potevo arringare. Potevo domandare se tra un cocktail ed un rovescio trovava il tempo e la decenza di vergognarsi. Potevo elogiare chi ha fatto onesta autocritica. Potevo argomentare l’ovvio e scrivere del Bene Comune preso a calci in culo. Potevo proporre e ragionare. Ma è tale il puzzo di munnìzza che no, meglio non scrivere nulla. Tanto, ed è palese, se ne sta fottendo di tutto e tutti. Solo una cosa però la voglio scrivere:

    meritavamo -quasi- tutti di meglio.

    Che pena…

    Palermo
  • 31 commenti a “Palermo 0 – Cammarata 11”

    1. colonna sonora: que pena. Jorge Ben Jor
      http://letras.terra.com.br/jorge-ben-jor/46649/

    2. Se uno può permettersi di trattare la città a munizza in faccia e non essere preso a calci, può anche essere che la città lo meriti.

      Hai scritto bene Palermo 0 – Cammarata( e gli amici, ed amici degli amici) 110

    3. avete ragione, que pena
      chissa che non raccolga i suoi stracci anche cam e si trovi un’altro lavoro!
      http://www.youtube.com/watch?v=BRy4h6FK80c
      bravo magnone, ottima colonna sonora

    4. Pienamente d’accordo con Klaus!!! Ahi ahi ahi anche Stalker massacra la lingua italiana..un altro lavoro si scrive senza apostrofo!!! Masculiddu è!!!

    5. Davide, dici che meritavamo di meglio? non ne sono più così sicura.
      vi ricordo che è stato quasi “regolarmente” eletto dai palermitani, non dai bergamaschi per farci sfregio!

    6. peste,
      pota.
      sbagli.
      i bergamaschi eleggono centrosinistra,
      e godono del pregio

      Un caro saluto a Davide!

    7. Un bel giorno Cammarata si alzerà e percutendosi dirà: qualcuno ha visto passare la mia DIGNITA’?
      In coro risponderemo: si, è stata vista intrappolata nel caos cittadino, insieme ad altre 100000 auto di targa pari, munite di pass e bollino blu; dopo di che è riuscita a trovare posto affianco ad un cassonetto dei rifiuti strapieno e puzzolente, sulle striscie blu (Apcoa), con 22 operai dell’Amia che appoggiati ai loro attrezzi (nuovi e frutto di appalti taroccati) si guardavano la scena. PS C’erano pure i vigili che dai bar limitrofi guardavano compiaciuti e sazi, ed applaudivano.

    8. Propongo video con colonna sonora di cui sopra
      e poi immagini del nostro cammarata.
      E lo giriamo a Opinion Leader e i vespri.
      Il nuovo inno della città di Palermo.
      QUE PENA! (e vai di samba)

    9. Sicuramente ci meritiamo tutti molto di più da questa classe politica che si alterna alla guida dello Stato italiano.
      Però purtroppo gli italiani non sopportano decisioni o proposte antipopolari, di conseguenza chi va al potere deve fare buon viso a cattivo gioco.
      Risultato finale il solito frittatone che accontenta tutti e nessuno.

    10. Capisco la rabbia di Davide. Ma purtroppo, se noi palermitani continuiamo a non RIBELLARCI seriamente allo status quo, questo è quel che abbiamo e che avremo, ma proprio per come siamo fatti…Per alcuni anni sono stato presidente di un’associazione di volontariato in ambito sanitario: al momento in cui ho chiesto ai soci una mano per migliorare l’efficienza della suddetta, si sono tutti fatti da parte, ognuno con una giustificazione diversa: “ho da lavorare”, “ho i bambini”, “non sto bene”, “lavoro di notte”, ecc.ecc. Da allora, ho capito che – tranne rare eccezioni – il palermitano medio (a volte anch’io) ama lamentarsi, ma al momento dell’azione si defila…

    11. u lassate ire a diego……

    12. Allora perchè direttamente non scrivere nulla? Io credo che o si argomenta la cosa oppure è meglio tacere.

    13. Gaetano B . ha ragione!

    14. domani 12 marzo alle ore 17 a palazzo delle aquile assemblea cittadina su Amia e disastro palermitano…

    15. mass hai coraggio a venire qui a dire che sei della polizia municipale, ma con quale coraggio? vi vediamo passare accanto alle auto in doppia fila e tirare dritto facendo finta di non vedere, lo stesso dicasi per quelli che posteggiano/circolano sulle corsie preferenziali…tirate dritto come se nulla fosse…”io nianti vitti e nianti sacciu”. Non siete vigili urbani dentro, siete solo quelli che aspettano il 27 del mese.

    16. Gaetano B e Derelito prima di massacrare il lavoro altrui, quando scrivete i vostri commenti, a fianco dei nomi scrivete anche che lavoro svolgete così da dare ad altri possibilità di replicare.
      Io il mio lo faccio e per questo disturbo, forse anche voi.

    17. Ho letto il commento di Luftwaffe dopo aver postato l’ultimo altrimenti non l’avrei fatto.
      L’avevo capito prima e ci ricasco sempre.
      Esco dal Blog

    18. @mass
      secondo me sbagli ad uscire, anche a me questo blog a volte fa inc…. per motivi che non sto qui a spiegare, anche io sono stato tentato più volte di non metterci mai più mouse, ma alla fine ci torno sempre e sai perchè? perchè alla fine ci si trova davvero di tutto, ma soprattutto ci si trova il palermitano tipo che pensa solo al proprio comodo e sotto sotto se ne fotte della sua città; città che io ho già definito dalle venticinquemila multe al giorno, perché tante ce ne vorrebbero perchè il palermitano tipo cominci a ricordare che esiste un codice della strada, scritto per la sicurezza di tutti e per una civile e ordinata convivenza. Venticinquemila multe che poi una amministrazione comunale “normale” dovrebbe attrezzarsi per fare pagare “tutte” e non, come succede a palermo, accontentarsi solo di uno scarso ventitre per cento. Non badare ai commenti, la polizia municipale a palermo non è mai stata una categoria molto amata, io in particolare non amo la sua scarsa presenza, di cui conosco i motivi, ma resto convinto che in un periodo di grande emergenza quale è oggi quello che vive la nostra città, almeno alcune infrazioni quali la sosta selvaggia e l’abuso delle corsie preferenziali, possano anche essere fatte rivelare dagli ausiliari dell’amat che sono comunque dipendenti stipendiati dal comune, anche se indirettamente. Un’ultima parola si potrebbe anche spendere sulle tanto sbandierate ronde di poliziotti, carabinieri e militari: anche loro sono autorizzati per legge a rilevare le infrazioni del codice della strada, ma non si comprende poco per quale motivo non lo fanno. Non è forse sicurezza anche quella? O forse finire sotto un motorino che scorazza sul marciapiede è ritenuto meno grave che avere rubato il portafoglio?

    19. Ricordatevi tutti che non è salito al potere per nomina divina ma lo abbiamo votato noi palermitani e ora siamo più che mai incazzati per come ci governa
      ki mala fiura a prossima volta informatevi a ki date il voto prima ke sia troppo tardi. Ciaooo

    20. eheheh guardatevi questo foto montaggio ke ho fatto, ci sta una meraviglia!!!

      http://www.facebook.com/photo.php?pid=2300306&l=105ef&id=717204879

    21. Io sono sempre convinto che anche se ci mettono il cane di cammarata (che spiego sempre è genitivo e non un appellativo) alle prossime elezioni, il palermitano lo vota lo stesso. E avremo un nuovo sindaco sorridente come non mai. Magari che sbava un pò. Qui ci vorrebbe una rivoluzione culturale (senza scomodare Mao, per carità) che passa dal rispetto delle regole (e dal farle rispettare, vero polizia municipale?), da una maggiore coscienza civile. Ma con questi esempi di amministratori (promossi al senato, per esempio, e poi muti) sarà sempre più difficile. Ci affidiamo all’opposizione? Mi pare difficile, è quasi inesistente. All’ora, forse meglio citare Lenin e chiedere “Che fare”? Attendo risposte e
      mi scuso per le citazioni rosse. Altrimenti stiamo ad affogare nella c….a (fatevi un giro per le strade)continuando a cantare “Que Pena” fino a quando non soffocheremo.

    22. Vi invito a essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori e a rimanere in tema. Grazie.

    23. maledetto vizio nostrano di lamentarci e lamentare. intanto ciascuno faccia il suo che il cambiamento è il risultato della somma di questo ciascuno il suo. e la solita obiezione: se gli altri non fanno niente allora a che serve? la risposta è che serve a guardarci negli occhi senza avere vergogna di noi stessi, noi la nostra parte l’avremo fatta a testa alta.

    24. Diceva Giovanni Falcone: “per combattere la mafia serve non l’impegno straordinario di pochi ma l’impegno ordinario di tutti”… Lo stesso vale per vivere in una città civile.

    25. Caro Federico, condivido totalmente i tuoi post.

    26. Federico, condivido con te io che sono generalmente civile, e che diventata incivile rispetto ai parcheggi per stanchezza (in genere torno dal lavoro alle 14, e sono generalmente in coma), prima parcheggiavo sotto casa in qualunque punto, dopo un periodo di presenza di vigili continua, anche se distrutta, sono stata a girare a volte a vuoto per stanchezza, senza neanche accorgermi dei posteggi possibili, ma spendendo anche 50 minuti (a volte di questi tempi si parla), per parcheggiare nella zona in cui ho il pass.
      E’ una fatica, che in presenza delle forze che devono tutelare l’ordine, mi obbligo a fare, nonostante io cerchi di essere al massimo rispettosa delle regole civili.
      Anche il miglior cittadino di fronte l’anarchia cede. Questo é il problema italiano.

    27. @uma
      senza polemica, ma lasciare a casa l’auto non è proprio possibile?

    28. X Mass:

      Oggi, telefono ai Vigili Urbani, ecco il riassunto….

      – pronto, Vigili Urbani?
      – SI
      – segnalo via Belgio completamente bloccata
      – E DI CHI è LA COLPA? NOSTRA? O DEI CITTADINI INDISCIPLINATI?
      – no, quando mai, che c’entrate voi, dicevo così per dire…

    29. Eh si, Vincenzo, avevamo tante alternative valide e ce le siamo fatte scappare!!!
      Che vuoi fare… noi siamo imbecilli e tu sei furbo.

    30. Meritavamo tutti di meglio..ma non allora direi!! In attesa di tempi migliori, un caro abbraccio a DAvide.

    31. ma invece di parlare, indignarci e non fare niente…………
      perkè non raccogliamo la nostra munnizza e la dapositiamo sotto casa di questo “signore” ke nulla vede e sente (mi riferisco alla puzza)?

      voglio proprio vedere, se avesse la munnizza sotto casa……

      ma cmq di cosa vi lamentate….. la città lo ha votato? la città se lo annaca

    Lascia un commento (policy dei commenti)