giovedì 22 feb
  • Zone blu a Mondello-Valdesi e a Sferracavallo-Barcarello

    Entra in vigore da oggi la zona tariffata gestita dall’Amat nelle località balneari di Mondello-Valdesi (P14-P15) e Sferracavallo-Barcarello (P16).

    Saranno installati a titolo sperimentale sei parcometri a moneta (nei parcheggi Galatea e Mongibello, uno nei pressi del ristorante Al Gabbiano e un all’hotel La Torre).

    Nelle aree di sosta Galatea e Mongibello si potranno utilizzare soltanto i parcometri self service e la sosta costerà dalle 8:00 alle 20:00 1,50 euro per l’intera giornata.

    Nelle zone blu di Mondello-Valdesi (P15) per la sosta è consentito l’utilizzo dei tradizionali “gratta e parcheggia” (con la tariffa che varia da 0,50 a 1 euro ogni ora, tutti i giorni compresi i festivi) che si possono acquistare presso gli abituali esercizi convenzionati, o attraverso la scheda elettronica Taki Time in vendita nei punti vendita Amat di via Borrelli, via Giusti, piazza Politeama, piazza Alcide De Gasperi e piazza Sturzo. Inoltre, è possibile staccare il biglietto orario anche dal parcometro posizionato all’altezza del ristorante Al Gabbiano. Tariffa da 0,50 euro ogni ora, tutti i giorni compresi i festivi, per le zone blu in prossimità dell’hotel La Torre (P14), dove è installato unaltro parcometro.

    Nelle zone blu di Sferracavallo-Barcarello (P16) la sosta costerà 1 euro ogni ora in piazza Sferracavallo e 0,50 nel resto delle zone tariffate, tutti i giorni compresi i festivi, utilizzando i biglietti “gratta e parcheggia” o il Taki Time.

    L’Amat invita gli automobilisti a controllare la cartellonistica che riporta orari e tariffe. Per permettere agli ausiliari del traffico di compiere al meglio il lavoro di controlleria e assistenza, sarà importante esporre in modo ben visibile sul cruscotto dell’abitacolo dell’auto il tagliando, la scheda, il Taki Time. Nei primi due giorni di giugno l’Amat distribuirà avvisi agli automobilisti.

    L’Amat ha chiesto alla polizia municipale di intervenire per contrastare i posteggiatori abusivi.

    Palermo
  • 5 commenti a “Zone blu a Mondello-Valdesi e a Sferracavallo-Barcarello”

    1. Per un attimo, leggendo il titolo, avevo capito che fossero state assegnate a Mondello e Sferracavallo le meritorie bandiere che indicano la qualità delle acque.
      Peccato…

    2. Chissà se questo è finalmente il modo per mandare via i posteggiatori abusivo-mafiosi

    3. @ciccio:
      sicuramente è un modo per me di evitare di andare a sferracavallo il pomeriggio a prendermi un pò d’aria di mare (se tutta la costa è col posteggio a pagamento)

    4. Ben vengano i posteggi a pagamento…peccato che sono SICURO che alla fine succederà che: le macchinette per i biglietti saranno vittime di teppismo e ci ritroveremo il solito “zio pinuccio” di turno che ti vende il biglietto (con il sovrapprezzo…o forse é meglio chiamarlo sovraPIZZO)

    5. Mi viene da ridere! Ma avete mai visto un vigile urbano a Sferracavallo? Riformulo: avete mai visto un vigile urbano multare qualcuno a Sferracavallo?
      Quest’anno per la solita annosa questione della svolta del bus sulla via catullo (perennemente bloccato) hanno deciso di mettere degli elegantissimi paletti in ferro da un lato, mentre dall’altro c’è il divieto di sosta 0-24. Ovviamente ieri era totalmente disatteso come inesistente…

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.