sabato 18 nov
  • 1560 tonnellate di rifiuti raccolte alle 19:00 di ieri

    Dalle 22:00 del 2 giugno alle 19:00 di ieri erano state raccolte e conferite in discarica 1560 tonnellate di rifiuti. In condizioni ordinarie vengono raccolte circa 900 tonnellate.

    Per la raccolta sono stati impiegati 41 autocompattatori dell’Amia, quattro autocompattatori messi a disposizione dagli Ato e otto autocarri di proprietà comunaleNelle operazioni. Alle operazioni hanno partecipato anche due squadre integrate di intervento del IV Reggimento Genio guastatori dell’Esercito.

    I roghi di rifiuti sono continuati anche stanotte. Sono impiegati 60 autocompattatori, quattro compattatori e due autocarri con benna.

    Palermo
  • 4 commenti a “1560 tonnellate di rifiuti raccolte alle 19:00 di ieri”

    1. Allo Zen hanno persino aggredito gli operatori che raccoglievano la spazzatura…non sapendo che ancora mezza Palermo è invasa da rifiuti…sarebbero dovuti essere contenti…e invece hanno fatto qul che hanno fatto…
      Ovviamente sono certo che nessuno sia stato arrestato…figuriamoci li è terra di nessuno…non esiste alcun controllo in quel quartiere…dovrebbe essere un quartiere come tuti gli altri…ma se fate la prova ad entrare allo Zen con una macchina che loro non conoscono, vi seguiranno per tutto il percorso finche non sarete usciti!!!!
      Provare per credere…(ps.non fatelo di notte)

    2. il problema è che loro usano violenza ed ottengono le cose…io ho chiesto gentilmente ad un operatore ed ad un call center ed ho la montagna davanti casa!
      Avete aggredito gente che fa il proprio lavoro…restate a marcire nella vostra spazzatura!
      Invece no! Aggrediscono e si potenziano i mezzi per rabbonirli!
      In questa città dobbiamo fare così: appena li vedo in giro mi fermo, chiamo i miei vicini e li meno con una chiave per gomme urlando che “aio ‘a munnizza ravanzi casa”…arriva la polizia, arriva l’esercito e mi ripuliscono tutto!
      Ma perchè a Palemro i delinquenti hanno le cose e le persone per bene stanno ad aspettare??

    3. Tanto per chiariee le cose: gli operatori ecologici sono stati aggrediti anche nella centralissima via XX settembre, dove sicuramente i cumuli di spazzatura non avevano raggiunto i livelli cui, purtroppo, sono abituati gli abitanti dello ZEN. Invece di indignarci per quello che è successo allo ZEN2, cerchiamo di chiederci perché mai sia successo. Forse perché non sono minimamente abituati a vedere la presenza dello Stato e di servizi pubblici civili nelle loro strade, e sono quindi esasperati? Forse perché si sono quasi sentiti presi in giro per la presenza dell’esercito per un servizio pubblico essenziale quale è la raccolta dei rifiuti?

    4. La presenza dello stato??????
      Loro non la vogliono la presenza dello stato li…sono loro uno stato a se’….con leggi e regole tutte loro…
      Se li ci fosse la presenza dello stato (come vorrei io) non potrebbero piu’ fare i loro “lavori notturni”non credi??
      Lasciamo stare il fatto dell’aggresione…che a quanto pare è stata anche smentita….ma li i servizi pubblici civili per ki dovrebbbero metterli????solo per loro che abitano in quel quartiere??perchè essendo pubblici invece dovrebbero essere fruibili da parte di tutti…ma chi è che ha il coraggio di entrare li allo zen??

    Lascia un commento (policy dei commenti)