martedì 12 dic
  • Mosaicoon, una bella storia virale

    Non è la prima volta che tesso le lodi del Consorzio ARCA e di chi ci lavora, tra docenti e studenti che collaborano per creare imprese innovative. Ho appena avuto notizia di un nuovo capitolo di una bella storia nata proprio all’interno di questo consorzio che vale la pena di raccontare, anche per contrastare i tanti motivi di sconforto del vivere oggi a Palermo.

    Mosaicoon, la società di marketing virale nata per iniziativa di Ugo Parodi Giusino, già vincitrice dello Start cup e finanziata da un fondo di venture capital, ha aperto una filiale commerciale nel Blend Tower di Milano, la capitale italiana della comunicazione e del marketing. In mezzo ad aziende che chiudono, una che apre in un contesto tra i più competitivi partendo da Mondello è senz’altro una bella notizia che fa onore alle capacità creative palermitane.

    Ragazzi, questo è il modello da seguire, fatto di studio, di guardarsi attorno, di talento coltivato e di sana competizione con chi è più bravo: per imparare da lui e magari superarlo. Guardate al mercato che è una severa scuola di vita, ma anche l’unica capace di offrire una vera indipendenza intellettuale ed economica. Lasciate perdere i politicanti, gente che non ha mai lavorato e che è capace solo di porsi come intermediario tra risorse pubbliche (ormai esaurite) e bisogni mai risolti nonostante le tante promesse.

    Palermo
  • 3 commenti a “Mosaicoon, una bella storia virale”

    1. Tanti complimenti all’ottimo team di Mosaicoon, guidato da un brillante condottiero.
      Bravi ragazzi!

    2. tutto bello
      grazie per averci raccontato questa storia che profuma di speranza.
      Solo un appunto. Lasciate perdere i politicanti cioè?
      Se ne devono andare per lasciar spazio alla vita. loro sono morti. ma morti dentro. E poi basta con sta cosa che in italia devi essere vecchio per essere rispettato. Come fai a programmare un futuro in cui sai che non ci sarai? Be si potrebbe fare, ma secondo me lo farebbero meglio le donne.

      vabbè sono andata fuori tema, come al solito.

      Ciao Ciao
      Za

    3. Speriamo davvero che saranno in molti a “lasciare perdere i politicanti”.

    Lascia un commento (policy dei commenti)