mercoledì 22 ott
  • La mappa interattiva di Sky TG24 sul voto a Palermo

    La mappa interattiva di Sky TG24 sul voto a Palermo

    Sky TG24 ha realizzato una bella mappa interattiva che rende conto del voto per il sindaco a Palermo.

    Impressionante il colpo d’occhio bianco per Orlando che ha prevalso quasi ovunque e in maniera “bulgara” nelle periferie (allo Zen e a Brancaccio sarebbe stato eletto al primo turno ma diceva Carioti della “primavera” che «Tutti i palermitani, all’improvviso, erano diventati nemici della mafia per il semplice fatto di essere andati alle urne a votare in massa per Orlando. Per poi tornare, con la stessa rapidità, inspiegabilmente omertosi, conniventi o collusi quando, con percentuali simili, decisero di votare per Forza Italia e per il centrodestra». Ecco, ora quegli elettori sono sicuramente “rinsaviti”…).

    Costa l’ha spuntata quasi soltanto in qualche sezione tra i “fighecciu” di viale Strasburgo e qualche altra sezione in zona Calatafimi è andata a Ferrandelli.

    Grazie ad Alberto Giuffrè per la segnalazione.

    Palermo
  • 6 commenti a “La mappa interattiva di Sky TG24 sul voto a Palermo”

    1. scusate ma nn ho capito in base a cosa sanno che una certa persone residente in via siracusa, all’altezza tra via nicolò garzilli, ha votato per orlando o meno?

      e poi personalmente vedo solo puntini bianchi x orlando, anche facendo lo zoom e andando a cercare la zona dove io abito e dove so per certo che si è votato anche per aricò e costa e invece nn risulta alcun puntino loro collegato….

    2. Marco sono i dati delle singole sezioni. Guardala con attenzione e clicca sui puntini e troverai le risposte alle tue domande. ;)

    3. grazie per la precisazione! ora ho verificato :)

    4. Sono i dati ..di chi ci e’ andato a votare.
      Ne mancano altrattanti e piu’ rimasti a casa.
      Molto interessante e ben fatto

    5. Si spiegano molte cose …

    6. Caro Tony, ti sfugge un dettaglio, che questi dati non dicono. Il voto per il consiglio comunale, ovvero, che è, sostanzialmente, lo stesso di sempre. Quasi il 60% per le liste dei partiti che (compresi quelli che son fuggiti negli ultimi mesi per tingersi di giallo e dirsi “diversi”) hanno votato tutti gli atti di Cammarata.
      E’ evidente che ci son due voti, e diversi, a Palermo. Quello per il consiglio, che nella stragrande maggioranza è frutto di amicizie e “conoscenze” per non dir di peggio. E quello per il sindaco, che invece è molto più libero dalle pressioni, dalle promesse e dei condizionamenti. Ricorda, tra l’altro, che le ultime elezioni le ha vinte Cammarata solo grazie al “tiro” dei consiglieri, grazie alla vecchia legge elettorale. Ricorda che Orlando non ha mai avuto la maggioranza in consiglio.
      Ovvero, i Palermitani sanno capire il cambiamento, ma lo dimenticano in nome del cugino, dell’amico, del posto di lavoro promesso (nella mia campagna elettorale mi è ancora capitato di sentirmi rispondere che no, non mi avrebbero votato, perché tizio “gli aveva promesso il lavoro”).

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.