lunedì 11 dic
  • “Sole Luna Festival” da oggi al 13 luglio

    “Sole Luna Festival”

    Si aprirà con la musica e con la poesia la nuova edizione del Sole Luna Festival, anche quest’anno nei cortili del Complesso monumentale Steri, sede del Rettorato dell’Università di Palermo. Le otto giornate di proiezioni con 35 documentari in gara provenienti da tutto il mondo inizieranno oggi alle ore 20:00 con la cerimonia di inaugurazione cui seguirà lo spettacolo Qui la luce è differente – Liriche, musiche e colori lontani di Francesco Impellizzeri. Reciteranno le poesie, musicate con la collaborazione di Enzo Pitta, Francesca Maria Corrao e lo stesso Impellizzeri. Corrao leggerà i poemi scelti in arabo, creando così un dialogo in cui la parola diventa testimone della continuità dei sentimenti comuni tra le due sponde del Mediterraneo.
    Allo spettacolo seguirà l’avvio del festival: contemporaneamente, sia nel cortile Abatelli che nel cortile Steri, partiranno le proiezioni dei documentari in gara.
    Presso il cortile Abatelli, a partire dalle ore 21:00, il pubblico potrà assistere alla proiezione di Gotthard Schuh del noto regista svizzero Villi Hermann e di Aask el Seir/ Against the current di Michèle Tyan, regista libanese. Nel cortile Steri, invece, apriranno le proiezioni due documentari della rassegna fuori concorso The Baghdad Showcase, realizzata in collaborazione con l’Iraq Short Film Festival. Si tratta dei lavori Cola di Yahya Al – alaq e Life di Zana Gareeb presentati dal direttore dell’ISFF Nizar Al – Rawi. Seguirà la proiezione di altri tre documentari in gara: What about Columbus del’argentino Lander Camarero, L’exil azur di Adéli Champailler dal Belgio e Palestine in the South della cilena Ana Maria Hurtado.
    Come sempre, quindi, Sole Luna Festival ha scelto documentari che parlano di storie semplici, di squarci di vita quotidiana, di paesi lontani e sconosciuti, ma anche di emigrazione e di guerra per dare sostegno a chi non ha voce. Tra questi solo uno si aggiudicherà, per la prima volta il premio per la miglior regia di 3000 euro. Sono previsti anche altri premi e menzioni speciali. Sponsor dei premi è Enel Green Power.
    Infine, con Alberto Burri, la vita nell’arte di Davide Gambino e Dario Guarneri si aprirà la sezione dedicata ai giovani registi del Centro sperimentale di Cinematografia (che proseguirà in ognuna delle serate del festival)di Palermo che competono per il premio Enel Green Power Nuove energie. I vincitori saranno i registi di un documentario sulle energie rinnovabili, dedicato alla figura dell’indiano Bunker Roy. È alle nuove energie, infatti, che punta il Festival. Per questo motivo i visitatori e il pubblico potranno ammirare Trinum, installata all’interno del Complesso monumentale. Si tratta di una innovativa macchina che permette di catturare l’energia solare per trasformarla in energia elettrica. Tutto questo a zero impatto ambientale.
    E le nuove energie del Sole Luna Festival sono anche rappresentate dal team di giovanissimi volontari, appassionati al mondo dei documentari e alle tematiche del Sole Luna Festival, che accompagneranno la nuova edizione in tutte le sue serate.

    Rosalio è media partner del Sole Luna Festival.

    Palermo, Rosalio
  • Lascia un commento (policy dei commenti)