sabato 21 ott
  • “Il Cammino di Santiago in Spagna e Sicilia” all’Instituto Cervantes

    Alle 18:00 si svolgerà all’Instituto Cervantes (chiesa di Santa Eulalia dei Catalani; via Argenteria Nuova, 33) la conferenza Il Cammino di Santiago in Spagna e Sicilia. Relatore Marcella Croce

    Nel Nord della Spagna snoda il suo tracciato una celebre via percorsa da una corrente spirituale ad alta tensione. È il Camino de Santiago, uno dei pellegrinaggi più celebri della storia, lunghissimo filo di oltre 700 chilometri, che trasporta fino a Compostela, come su un tapis roulant, le migliaia di “peregrinos y peregrinas” che continuamente in bicicletta, a cavallo, ma soprattutto a piedi, lo percorrono. Anche in Sicilia esistevano nel Medioevo numerosi percorsi intrapresi dai pellegrini che intendevano recarsi a Messina e da lì a Roma e a Santiago da una parte o imbarcarsi per Gerusalemme dall’altra, attraverso un sistema di itineraria peregrinorum, caratterizzati dalla presenza di hospitalia, posti di ospitalità, a circa20-30 Km. uno dall’altro.

    Numerosi sono i centri siciliani che hanno chiese e opere d’arte dedicate a San Giacomo, un culto che fu grandemente potenziato ad opera degli spagnoli. Molte sono le chiese siciliane dedicate al Santo: quando è patrono del paese, esse sorgono generalmente nella piazza principale, altrimenti per lo più si tratta di chiesette che anticamente furono costruite fuori città per accogliere i pellegrini in viaggio verso Compostela. Il culto di San Giacomo in Sicilia raggiunge oggi la sua apoteosi nella festa che si svolge annualmente a Caltagirone fra il 23 e il 25 luglio, quando migliaia di coppi in “carta briglia” sono accesi simultaneamente dai fedeli con un bastoncino a lenta combustione (buceddu) formando suggestive immagini sulla celebre scala di S. Maria del Monte.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)