giovedì 17 ago
  • Degrado al Foro Italico, Ragonese, il dito “lustrato”, Giammanco e Cavalli

    WikiVas

    – 1 –

    L’immondizia, gli ambulanti abusivi, la discoteca a cielo aperto, gli evangelisti. Ecco lo stato di degrado del Foro Italico di Palermo, raccontato in un breve video da Vassily Sortino.

    – 2 –

    Serata di Ferragosto e di passione – fatto di baci, abbracci e tante effusioni – tra Isabella Ragonese e Samuel dei Subsonica. L’attrice palermitana e il cantante torinese si sono divertiti ad ascoltare alle Terrazze dei Candelai le amiche Serena Ganci e Simona Norato, protagoniste di un concerto dedicato a Giuni Russo.

    – 3 –

    Post a dir poco bizzarro di “Il Popolo Democrazia Cristiana”. Wikivas si chiede: cosa vuol dire “lustrarsi” un dito del piede?

    Dito lustrato

    – 4 –

    Tratto da Chi: «Continua sotto il sole di agosto, contro ogni pronostico, la liaison tra Marco Mezzaroma e l’onorevole Gabriella Giammanco».

    – 5 –

    La conduttrice tv Eliana Chiavetta informa in un suo stato su Facebook: «Al molo di Panarea è affisso un cartello divieto di ormeggio. A pochi cm l’imbarcazione di Roberto Cavalli con tanto di cagnolini a bordo… Le regole non sono mai uguali per tutti!!».

    Roberto Cavalli a Panarea

    WikiVas (dal siculo “vasate”) è un’organizzazione locale e senza scopo di lucro che riceve in modo anonimo (e-mail), grazie a un contenitore (Rosalio) protetto da un potente sistema di facce di bronzo, piccole storie vere che altri media non hanno il tempo di raccontare. WikiVas più che di notizie vive di “rasche di pesce” e gossip, le cui fonti sono coperte da anonimato. L’organizzazione dichiara di verificare l’autenticità del materiale prima di pubblicarlo e di preservare l’anonimato degli informatori e di tutti coloro che sono implicati nella “fuga di notizie”. Alla fine il contenuto di WikiVas è tutta roba che non serve a un cazzo, ma almeno spera di strapparvi un amaro sorriso.

    WikiVas
  • 21 commenti a “Degrado al Foro Italico, Ragonese, il dito “lustrato”, Giammanco e Cavalli”

    1. Scarsuliddo sta volta…

    2. niè, hai perso smalto

    3. La definizione di “evangelisti” è errata. Evangelisti sono i 4 autori dei Vangeli. Le persone che hai incontrato tu sono evangelici, in quanto aderenti ad una chiesa evangelica.

    4. Adriano…me ne ricorderò…noto che hai preso in pieno il senso della notizia….sì sì

    5. Qualcuno più importante ha detto: “Se mi sbaglio, mi corrigerete”.

    6. che schifo immane :X

    7. (mi riferivo alla sporcizia del foro italico)

    8. Ciao Vassily,
      sai quante volte abbiamo visto queste immagini? Milioni di volte, sia dal vivo che online! Eppure non è mai cambiato niente. Guardo, mi schifo, emetto la mia sentenza di ingiustizia, e….chiudo! Stop, finito! Quindi, a cosa serve continuare a postare questi servizi? Sensibilizzare la popolazione panormitana? Non c’è speranza, è un dato di fatto. Piaccia o no!
      Perchè non cominciare a dare l’esempio, invece di stare a fare i filmaker, prendere ramazza e paletta e pulire da noi dove viviamo? Visto che, anche questo è un dato di fatto, le amministrazioni comunali (costituite peraltro dai panormitani insensibili di cui sopra) da decenni se ne fottono?! A casa tua chiedi a qualcuno di pulire? Non penso! Perchè non cominciamo ad applicare la stessa regola fuori dalla porta di casa nostra? Il problema è tutto lì! Il panormitano considera tutto ciò che è all’esterno di casa sua terra di nessuno, dall’incivile che getta la lattina per terra, al civile che riprende il tutto e lo mette online schifato, ma non ha la benchè minima idea di sporcarsi le mani per pulire “casa sua”. Fino a quando non prendiamo coscienza di questa profonda anomalia radicata nella nostra cultura, non ne usciremo mai.

    9. Davide scusa…ma c’è gente che è pagata da noi per pulire sto schifo…mi spieghi perchè mai il cittadino deve, oltre che pagare, anche pulire??Semmai che si facciano delle belle multe per chi ha creato questo scempio…(in tutta palermo ovviamente)
      PS: ti parla uno che ogni anno va a pulire la costa di Barcarello con l’associazione posidonia.

    10. In questa città le responsabilità del degrado sono sia dei cittadini che degli amministratori,oltre che degli addetti ai lavori,spesso latitanti che vanno a farsi altri lavori.
      Le aziende addette non hanno mai avuto la capacità di organizzare la raccolta ed informare correttamente gli utenti.
      Si parla di discariche,e nessuno si pone il problema che andrebbero istituite apposite aree per la discarica di oggetti ingombranti,di oli minerali sfusi,di batterie,di avanzi da potature,di sfabbricidi,di pneumatici,etc.etc.
      Si parla di RD ma sotto i nostri occhi si vedono campane stracolme non vuotate.
      Si parla di spazzamento,ma quando avete visto l’ultima volta uno scopìno ?
      E se lo avete visto,quante ore lo avete visto lavorare?
      E se lavorassero correttamente,vedreste quello che rimane sotto i cassonetti dopo gli svuotamenti frettolosi?
      In quanto ai cittadini,a chi viene in mente di scaricare gli sfabbricidi sui marciapiedi?
      A Palermo si’!

    11. Ahahah gli evangelisti. Almeno correggi il testo visto che il video non si può. Anch’io vado oltre la ‘notizia’ anche perché non la vedo. Però vedo un filmatino da giornaletto virtuale della scuola e mi soffermo sugli strafalcioni da ZERO in pagella.

    12. Strafalcioni…bravo Marco…Fa tu un filmato improvvisato sul momento…e poi ne parliamo

    13. Mario uguale Marco

    14. Realizzare filmati non è il mio mestiere e mi auguro non sia il tuo mestiere. Marco era evangelista, sì. Alla prossima, se proprio devi continuare la sagra degli stafalcioni, chiamami Matteo. Ciao ciao.

    15. comprendi il problema? I post non sono il mio lavoro…Ed è documentare un fatto l’obiettivo del video. Il tuo mestiere, noto, è il religioso.

    16. Non capisco perchè accanirsi contro Sortino?
      Tanto meno si può dire posa lo smartphone e inizia a spazzare perchè paghiamo fior di euro di tasse per permettere che ci siano “persone” che atte a svolgere queste mansioni.
      Il fatto vero è che aver salvato gesip e amia ( rap….vorrá dire pur qualcosa) è stato l’ennesimo schiaffo al palermitano onesto. Oggi a Palermo puoi fare ciò che vuoi, l’importante è che non cerchi di farlo legalmente!

    17. Il video è nel finale, negli ultimi secondi. Prende forma e significato, si realizza nel monito dell’Autore.
      Sulla tristezza e sull’ineluttabilità della “Grande Immondizia”. E di tutto quello che ” non serve a un caxxo “.

    18. Cmq immondizia a parte…ma quegli ambulanti che entrano con i loro mezzi di trasporto fin dentro la zona pedonabile vi sembra normale?????
      Palermo è il paese dei balocchi!!!! e i cittadini onesti sono i locchi che pagano pagano senza aver i giusti servizi!!
      La discoteca a cielo aperto poi è fantastica…i locali devono aver fior di autorizzazioni x mettere un po’ di musica…e qui invece tutto regolareee

    19. L’immondizia, gli ambulanti abusivi, la discoteca a cielo aperto e gli evangelisti dicono insieme: “Vassily, Vasseline, Vresavativo, Vidiota, Vergogniti!”

    20. certo anch´io sono un fango cero certo

    21. sì sì lo so lo certo certo un fango sono

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Degrado al Foro Italico, Ragonese, il dito "lustrato", Giammanco e Cavalli, 2.6 out of 5 based on 5 ratings