martedì 22 ago
  • Sondaggio sugli allagamenti in città

    Sondaggio sugli allagamenti in città
    (foto di Davide Ruggieri)

    Dopo gli allagamenti di ieri e di sabato in viale Regione Siciliana e nel resto della città su facebook e twitter si è scatenata la protesta dei cittadini contro l’amministrazione comunale e il sindaco Leoluca Orlando ma è opportuno anche rilevare che l’intensità delle precipitazioni è stata alta, con 60 mm di acqua caduti in un’ora che permettono di parlare di una vera e propria “bomba d’acqua”.

    Chi può ritenersi responsabile degli allagamenti e dei disagi?

    Utilizzate i commenti per argomentare il vostro voto.

    Risultati

    Loading ... Loading ...

    N.b.: il sondaggio non si basa su un campione rappresentativo ma sugli utenti del sito. I risultati sono da considerarsi pertanto puramente indicativi.

    Palermo, Sondaggi
  • 13 commenti a “Sondaggio sugli allagamenti in città”

    1. dal sondaggio andrebbe esclusa l’opzione “Gli impianti di deflusso delle acque e fognari inadeguati” e “la pioggia” in quanto trattasi di infrastrutture ed eventi senza anima e capacità decisionale.
      Quando si parla di RESPONSABILITA’ bisogna sempre fare riferimento ad esseri umani che sono dotati di più o meno sentimento, più o meno intelligenza e soprattutto più o meno capacità decisionale, e appunto tanta RESPONSABILITA’ per la legge naziopnale che glielo impone.
      I cittadini paghiamo la tassa sulla raccolta e gestione dei rifiuti urbani. E conla Tares paghiamo più sodli. Questi rifiuti sono gli stessi che in eventi come questi li vediamo navigare sulle strade della città. C’è qualcosa che non quadra.
      Le caditoie spesso sono otturate da anni in molte tantissime vie della città. Al comune e alle aziende partecipate (amia o rap e amap) dovrebbero provvedere immediatamente a organizzare squadre di lavoro permanenti per monitorare e pulire tutte le caditoie , per pulire i tombini con l’uso di potenti pompe. Questi lavori dovrebbero essere pubblicati sui siti internet del comune e delle aziende per trasparenza. Sui siti interent noi cittadini vogliamo leggere quale squadra oggi sta pulendo, a che ora, i tombini e le caditoie della nostra strada.
      Sindaco chiediamo questo, di organizzare subito questo lavoro, oggi stesso, per far vedere che hai capito che una grande città come Palermo non si può permettere di trovarsi spiazzata e in ginocchio dopo 15 minuti di pioggia battente. Quella pioggia battente la prossima volta può cadere per mezzora o un ora e allora ci saranno sicuramente morti e feriti, e sicuramente i responsabili delle infrastrutture per il decorso delle acque nel sistema fognario, a cominciare dall’alto, ne risponderanno davanti alla giustizia civile e penale.
      Palermo ha bisogno (perchè ne va delle vite umane dei cittadini) di un chiaro Piano di protezione civile a prova di inondazioni, considerato che tutt’intorno alla città abbiamo monti dai quali l’acqua scende velocemente a fiumi in occasioni di precipitazioni abbondanti come queste.
      Ci sono i canali Boccadifalco e il letto del fiume Oreto che in diversi punti sono pieni di detriti, e vegetazione che impediscono il decorso delle acque.
      C’è bisogno di un Piano di protezione civile che indichi quali opere vanno fatte e chi le fa per evitare tragedie e danni in casi di 20-30 minuti di pioggia persistente.
      L’evento di ieri deve fare “smuovere le acque comunali” e delle partecipate per l’organizzazione di tutto ciò che va fatto per mettere Palermo in sicurezza.
      Un Piano di sicurezza della città, Sindaco (!), va fatto.
      Le caditoie vanno pulite da oggi stesso, vogliamo vedere le squadrte che oggi stesso cominciano a metterci mano.
      Lo vogliamo vedere oggi.

    2. Sono mesi e mesi che sono stati pagati stipendi a soggetti che ora per un motivo,ora per un altro,non hanno reso alcun servizio alla Città provocando una mole di arretrato difficilissimo da recuperare.
      Sono mesi che si parla di rifiuti non prelevati regolarmente,di lavori eseguiti con presso
      pochismo,di discariche a cielo aperto dove c’è di tutto,sfabbricidi compresi.
      Emerge l’incapacità di programmare,organizzare,controllare quello che avviene intorno ai cassonetti.
      A guardare molte zone cittadine mi chiedo dove stanno i responsabili delle circoscrizioni,quale senso di responsabilità hanno,di cosa discutono e con chi.
      Sono i primi che farei saltare per eccesso di incompetenza.

    3. Anche questo sondaggio non ha dato l’esito sperato? 😀

    4. e quale sarebbe “questo esito sperato?”.
      Ma che razza di commento e?
      Se fai uno sforzo,forse anche tu riesci ad esprimere qualcosa di comprensibile
      per i Lettori.

    5. Manco sai cogliere un pizzico di sarcasmo?
      Ai tempi di cammarata, quel sondaggio sarebbe schizzato in alto come indice di sgradimento. e oggi, rileggendo i post più sopra, invece? 😀

    6. Il sindaco Orlando e l’amministrazione comunale.
      Il sindaco Cammarata e le precedenti amministrazioni.
      Gli impianti di deflusso delle acque e fognari inadeguati.

      Io voto tutte e 3 le opzioni

    7. Non ritengo sia il caso
      che i rosoliani vadano messi a prova
      con la lettura dell’altrui pensiero.
      Vedi di migliorare la comunicazione…

    8. CAmmarata ci ha fatto piangere, con Orlando abbiamo finito pure le lacrime

    9. Sono alla ricerca della foto di questo post, in alta risoluzione. Suggerimenti per contattare il sig.Perollo? Grazie!

    10. Volevo fare presente che i sistemi fognari e di deflusso NON sono inadeguati. Il problema è che lo diventano senza la regolare manutenzione. In particolare la sporcizia che si accumula ai bordi della strada ottura le caditoie. Ne consegue che se anche domani Palermo si dotasse di megasuper sistemi di smaltimento delle acque non cambierebbe nulla. Del resto un sistema di smaltimento delle “acque” non riesce a smaltire nè la bottiglia di plastica, nè un quintale di foglie secche!
      In definitiva la colpa è dell’amministrazione sia quella precedente che quella attuale.

    11. Cos’ e’un mega super sistema di smaltimento delle acque?

    12. la munnizza buttata dalle persone che va ad intasare tutto

    13. Una raccolta rifiuti troppo scadente e’ la causa
      dell’intasamento delle caditoie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Sondaggio sugli allagamenti in città, 5.0 out of 5 based on 1 rating