Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l’assessore alla Cultura Francesco Giambrone sono intervenuti sulla chiusura prossima del Grand Hotel et des Palmes affermando che «nella vicenda dell’Hotel delle Palme l’unico dato certo è che certamente la paventata chiusura non può essere addebitata alla crisi del settore. [...] A Palermo nell’ultimo anno si è registrato, proprio nelle strutture alberghiere, un aumento delle presenze turistiche, in particolare quelle straniere. [...] I dati sul turismo a Palermo dimostrano che sia pure in una situazione di grave crisi economica, il settore turistico dà segnali di ripresa grazie anche ad una rinnovata visibilità della città a livello internazionale e ad una stretta collaborazione fra tutti gli operatori e l’amministrazione per politiche comuni di rilancio.

Grand Hotel et des Palmes

Orlando ha aggiunto: «Per quanto riguarda l’Hotel delle Palme – comunque l’amministrazione non può e non vuole rimanere spettatrice di eventi che riguardano un simbolo del turismo cittadino oltre che un’importante realtà occupazionale e quindi ci faremo promotori, così come già fatto per altre situazioni di crisi aziendale, di un tavolo di concertazione e trattativa che miri soprattutto alla salvaguardia dei livelli occupazionali».

In: Palermo | 15 commenti

15 commenti a “Orlando e Giambrone sulla chiusura del Grand Hotel et des Palmes”

  1. “il settore turistico dà segnali di ripresa grazie anche ad una rinnovata visibilità della città a livello internazionale”
    DELIRIO.
    Che aumenta proporzionalmente alle sconfitte, al default diffuso a tutti i livelli nella città.
    DA PSICANALISI.
    O forse fare il sindaco sarebbe la sua psicanalisi?

  2. speriamo sia vero

  3. “che aumenta” il delirio, beninteso

  4. I dati relativi al 2012 (gli unici disponibili al momento sul sito ufficiale della Regione Sicilia) danno, stranamente, ragione ad Orlando. Per una volta mi trovo d’accordo con lui anche perchè il Grand Hotel dell Palme è gestito da una società che definire cristallina sarebbe un eufemismo. E i risultati sono questi. Informatevi sui trascorsi della società e di quello che ha combinato prima di sparare a zero.

  5. PURTROPPO, per quel che riguarda i turisti stranieri la Sicilia è lontana, per arrivi e presenze, dalle altre regioni italiane a maggiore afflusso turistico.
    http://www.enit.it/it/studi-ricerche.html
    L’incremento in Sicilia per le presenze straniere è in linea con quello delle principali regioni turistiche,
    ma è a “meno 25%” (purtroppo) per le presenze italiane
    http://www.ilmoderatore.it/2012/10/08/sicilia-aumentano-turisti-dallestero/
    (qui si parla di aumento dall’8% all’11% per presenze straniere, ma forse si riferisce ai dati stagionali, quelli annuali sono circa 2% come si legge sopra, come la media nazionale)
    NESSUNA SORPRESA se Orlando legge i dati in modo parziale, senza leggere i dati generali nazionali, né quelli globali (comprendenti turisti italiani e stranieri).
    Solo i dati di Orlando ho commentato; l’utente Gianluca mischia troppe cose quando scrive “sparare a zero”

  6. Scusa perché tiri in ballo la Sicilia in generale ? Si parla dell’afflusso turisti prettamente palermitano che, dal 2011 al 2012 è aumentato del 7%. Ripeto inoltre che il gruppo Acqua Marcia che gestisce l’albergo, non ha fatto un buon lavoro.

  7. La tua osservazione potrebbe sembrare giusta, invece…
    Premesso che non è semplice essere esaustivi in un post…
    INVECE… 7% è riferito agli arrivi, le presenze invece sono 4,4% in piu’, e sono riferite alla provincia, non solo a Palermo, e tu sai che in provincia ci sono diverse località turistiche.
    INOLTRE parlo di media siciliana perché, come sai, molti turisti pernottano a Palermo ma viaggiano in provincia e in Sicilia.
    COME parlo di media nazionale che era in netta crescita nei due anni precedenti ma nel 2012 la crescita è minore… perché è importante conoscere la tendenza generale (non è un’esclusiva palermitana – COME SI VANTEREBBE Orlando – il leggero aumento di presenze), sui motivi, ripeto, non semplice parlarne in un post.
    RESTA PURTROPPO IL DATO che rispetto ad altre mete turistiche italiane il numero di presenze turistiche in Sicilia è da 4 a 6 volte inferiore.
    Ma tu e Leoluca Orlando omettete che i turisti nazionali sono stati 25% in meno (purtroppo).
    Cioè: orlando si vanta di una tendenza generalizzata, peraltro incrementi su cifre esigue, omettendo pero’ i dati sulle perdite (com’è sua abitudine).

  8. P.S. Io non ho parlato dell’albergo, lo ripeto.
    MA SOLO DEI SOLITI SLOGANS RIDICOLI DI ORLANDO.
    MA prima di parlare di cattiva gestione, dovresti informarti sui retroscena della vendita, non solo di questo albergo ma di tutti i cinque grandi alberghi del gruppo (al quale appartenevano).
    http://www.siciliainformazioni.com/sicilia-informazioni/62714/le-palme-story-il-saccheggio-della-sicilia-a-puntate

  9. Gigi, rilassati

  10. v’ammazzati :-D
    Potrei augurarti di vivere rilassato come me (in tutti i sensi, capisc’ammé?) ma si evince che non ne hai i mezzi

  11. Relax Gigi, relax. Perdere un posto da cameriere, e che sarà mai

  12. Vi ricordo che questa non è una chat. Grazie.

  13. Speriamo si risolva tutto sia per la storia dell’albergo, che per la città tutta, senza scordare i vari dipendenti che hanno un lavoro grazie all’attività dell’albergo in questione.

  14. E’ molto strano che si vada a chiudere.
    Di solito per strutture di tale importanza c’è sempre pronto un Nuovo Gestore.
    Come mai non se ne parla?.
    In subordine si potrebbe utilizzare questa struttura per Casa x Anziani
    oppure Casa degli Studenti Fuori Sede.
    Oppure per cento altre cose.

Lascia un commento (policy dei commenti)

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.