venerdì 2 dic
  • VeryBello! sì, ma per "Expo 2015" manca la Sicilia

    VeryBello! sì, ma per “Expo 2015” manca la Sicilia

    Una piattaforma digitale per promuovere nel mondo l’evento dell’anno. Quello che ha fatto parlare di sé ancor prima di esistere, per appalti sospetti su cui indaga la magistratura e che ha raccolto più cinguettii che presenze. Si tratta dell’Esposizione Universale che avrà luogo a Milano da maggio.

    Circa 1300 eventi in programma in tutto lo stivale italiano. E tutti gli appuntamenti sono elencati sul sito VeryBello, piazza 2.0 che raccoglie il calendario culturale di Expo 2015. La piattaforma on line è stata presentata dal ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini.

    VeryBello! “viaggia nella bellezza” come si legge in home page. Un progetto, a quanto pare, ambizioso. L’idea è quella di rispecchiare la cultura e la bellezza dell’intera penisola. Ma al lancio del portale mancava qualcosa. Fuori la Sicilia, senza pietà. Ma prima di inciampare nell’ennesimo scandalo da fronteggiare a colpi di tweet, l’immagine è stata modificata. L’isola a tre punte è tornata a far parte dell’Italia. Adesso manca solo la traduzione in inglese (ma ci rassicurano “coming soon”).

    D’altronde come avrebbero potuto farci fuori? Non è forse la Sicilia la culla dei greci con i suoi teatri? Dei romani con strade e ponti? La Sicilia araba, normanna? Del regno di Sicilia? Degli Angioini e degli Aragonesi? Ma anche dei Borbone? Insomma, estromettere la Sicilia dalla mappa degli eventi sarebbe stato quanto meno irriconoscente. La cultura nasce qua.

    «L’idea è utilizzare l’Expo per valorizzare tutto il Paese e fare in modo che milioni di visitatori allunghino il più possibile il loro viaggio nel nostro Paese» spiega Franceschini. Da nord a sud. Da sud a nord. Da Trento a Punta di Capo Passero.

    Insomma caro Expo, ti salvi in zona Cesarini per stavolta. Dovevamo capirlo dall’arancino con l’uovo sodo che in realtà lassù vi facciamo antipatia. Very much.

    Sicilia
  • Un commento a “VeryBello! sì, ma per “Expo 2015” manca la Sicilia”

    1. Non è’ stata una banale dimenticanza. Qualche anno fà il senatore leghista ,Calderoli propose di vendere la Sicilia al miglior offerente. Mentre noi continuiamo a difendere la famigerata “Autonomia, forse ci hanno già venduti a qualche ricco sceicco arabo.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

VeryBello! sì, ma per "Expo 2015" manca la Sicilia, 3.6 out of 5 based on 5 ratings