giovedì 23 mar
  • Rimosse fioriere di fronte al Teatro Massimo, protesta del commerciante

    Ieri mattina la Polizia municipale ha sequestrato una quindicina di fioriere collocate da un commerciante a piazza Verdi per abbellire lo spazio ed evitare che vengano posteggiati motorini.

    Ottavio Macaluso, proprietario del negozio, sostiene di avere una regolare autorizzazione rilasciata nel 1993 e ha protestato anche per le modalità del sequestro, avvenuto di lunedì mattina quando il suo negozio era chiuso.

    Palermo
  • 7 commenti a “Rimosse fioriere di fronte al Teatro Massimo, protesta del commerciante”

    1. Ottimo ed efficiente come sempre il.corpo della polizia municipale.

      Non sbaglia.un colpo e si concentra sui lavori seri e.colpisce chi sbaglia…

      Poi per abusivi tutto l altro schifo.che c è in questa città pazienza. Ma è sempee piu facile aggredire.un onesto cittadino che un panormosauro…
      Basta vedere chi fermano ai posti di.blocco… ragazzini donne da sole etc
      Questa.città è alla deriva perché il.panormosauro è sempre piu tutelato, il.cittadino onesto piu tartassato…

    2. Adesso bisogna rimuovere tutti quei pali e sostituire la segnaletica verticale con analoga orizzontale in modo da recuperare tutto lo spazio possibile per i PEDONI

    3. non vedo perchè lamentarsi dell’operato della polizia locale, se erano abusive era giusto farle togliere

    4. e se erano autorizzate,ha sbagliato chi ha dato l’autorizzazione.Strade ,marciapiedi devono restare libere da intralci.Una fioriera si può anche attaccare al palo della luce,h.2 ml.

    5. finaimmente i cuosi ggiuste!!!!
      si ste fioriere erano abbusive s’aviano a togghiere, cè nent’i rire!!!!
      accusì uora chi cè nu beddu spazzio pinuzzu ù sciancatu ci va a posteggiare u fuiggoncino pì vinniri tutti ri fissarie pì turisti!!!! e iddu ci pò stari dda, picchì iddu è legalmente abbusivo: ha statu venti vuoti arristatu e soivvegliato, tutt’i caitte apposto c’avi a virità

    6. L’altro ieri mi sono avvicinato ai vigili perennemente a chiaccherare all’incrocio di via Stabile/ruggero settimo chiedendo loro perchè non cacciavano via un’imbecille che sotto i portici aveva attaccato alle pareti degli pseudo cartelli con delle scritte demenziali e circondato da numerosi canuzzi gridava chiedendo soldi ai passanti. I cosiddetti vigili mi hanno risposto che non potevano fare NIENTE!!!!
      P.S. Purtroppo ho dovuto constatare che numerosi imbecilli cedevano alla richiesta di denaro con grande soddisfazione del primo imbecille.

    7. E tutte le bancarelle abusive sopra e sotto i marciapiedi?

    Lascia un commento (policy dei commenti)