domenica 25 set
  • Polizia municipale

    Arrivano i drug screen salivari per la Polizia municipale

    La Polizia municipale di Palermo sta per dotarsi di drug screen salivari, lettori cromatografici in grado di rilevare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti.

    Il lotto prevede tre lettori portatili, seicento drug screen salivari, forniti in diversi scaglioni, e sessanta kit di custodia per la raccolta del materiale analizzato.

    Gli agenti dotati di lettori, avranno così la possibilità di compiere in strada in pochi minuti dei test salivari, grazie al dispositivo portatile che è dotato di software per la gestione integrata dei dati, lettura cromatografica a fluorescenza e lettura QR code.

    Inoltre, sarà possibile gestire l’elaborazione dei dati, utilizzando connettività wifi, bluetooth, usb per pc portatili e la stampa delle certificazioni mediante la stampante portatile da cintura.

    I “drug screen salivari” saranno dati in dotazione alla sezione di Infortunistica stradale ed al servizio di polizia stradale per i controlli previsti dall’art. 187 del codice della strada, nei casi di guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti.

    Questa nuova dotazione si aggiunge ai tre etilometri utilizzati dalla sezione di infortunistica stradale per rilevare il tasso alcolemico del conducente in caso di incidenti stradali provocati da guida in stato di ebbrezza.

    Nel primo semestre del 2016 sono stati accertati diciannove gli incidenti provocati da conducenti con tasso alcolemico elevato, mentre nel 2015 sono stati cinquantadue i casi provocati da conducenti sotto l’effetto di alcool.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)