23°C
lunedì 17 giu
  • Report mostra rifiuti scaricati a Bellolampo senza trattamento

    Emergenza Bellolampo: allarme per discarica piena e gestione delle vasche piene

    La situazione della discarica di Bellolampo, dove vengono convogliati i rifiuti della città di Palermo e di diversi comuni, rischia di diventare ancora più critica. L’emergenza riguarda il fatto che la discarica e ormai piena e il procedimento per la variante della sesta vasca non procede e il contenzioso sulla gestione delle vasche piene e del relativo percolato.

    Informalmente si è parlato di una proroga del conferimento per 15 giorni, necessaria a scongiurare l’emergenza rifiuti, ma il Comune ha smentito l’ipotesi ricordato il commissariamento per l’emergenza rifiuti relativo all’impiantistica in capo alla Regione.

    Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha dichiarato: «Il Comune e la città di Palermo hanno letteralmente subito per anni le ordinanze emesse dalla struttura regionale che hanno permesso a decine di comuni di utilizzare la discarica di Bellolampo, accorciandone la vita. Adesso quella stessa struttura assume un atteggiamento dilatorio col rischio che si inneschino situazioni di crisi. Continua quindi ciò che è avvenuto in questi anni con una evidente ed inaccettabile disattenzione nei confronti dell’unica azienda pubblica regionale dotata di propria discarica a norma, con annessi impianti TMB e trattamento della frazione umida. Tutto questo mentre la stessa struttura regionale continua a far finta di ignorare che fra tre giorni scadrà il termine di gestione delle vecchie vasche e del relativo percolato da parte della Rap, anche qui con la prospettiva di innescare situazioni di criticiatà ambientale. Nei prossimi giorni per monitorare la situazione e per dare una informazione costante ai cittadini organizzeremo a Bellolampo una conferenza stampa, in modo che tutti possano rendersi conto della situazione».

    Palermo, Sicilia
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram