giovedì 17 gen
  • Palazzo delle Aquile

    Servizi essenziali e risorse decentrate, braccio di ferro Comune-lavoratori

    Ancora difficoltà per l’erogazione dei servizi essenziali a Palermo a causa del braccio di ferro tra Comune e organizzazioni sindacali sul tema dell’utilizzo delle risorse decentrate.

    La mancata sottoscrizione entro il 31 dicembre dell’accordo “ponte” proposto dalla delegazione trattante per consentire la gestione ordinata dei servizi nel 2019 e, contemporaneamente, accelerare il percorso per una condivisione di risorse e istituti entro il 28 febbraio 2019, ha comportato, nel rispetto delle prerogative anche delle organizzazioni sindacali, la necessità di limitare l’utilizzo di risorse contrattuali decentrate non concordate. C’è il rischio che alcuni servizi essenziali e funzioni obbligatorie per la collettività vengano interrotti.

    Il Comune pensa di utilizzare una porzione delle risorse contrattuali decentrate per impedire la sospensione di prestazioni essenziali, o comunque doverose, nei primi giorni dell’anno. Tutte le attività legate a servizi e funzioni non differibili nei primi giorni del nuovo anno potranno comunque essere attivate dai dirigenti.

    Un incontro si svolgerà il prossimo 8 gennaio.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.