mercoledì 22 nov
  • Nonsolomoda, strisce blu, tribunale e cassate

    Nonsolomoda dell’11 novembre ha parlato di Palermo nel modo in cui vorrei che se ne parlasse sempre. Nel servizio ci sono il bed and breakfast BB22, le delizie di Cappello e i vini di Picone, Uwe Jäntsch, il Kalhesa, il Nuovo Montevergini (che adoro), EXPA, Skip La comune, la Tonnara Bordonaro e la Tonnara Florio. Nonsolomafia. (grazie a Tiziana per la segnalazione)

    Vi hanno multato perché non avete esposto il biglietto per la sosta o avete superato l’ora indicata posteggiando tra strisce blu che erano all’interno della carreggiata? C’è una sentenza (n.16237 del 27 marzo 2006 emessa dal giudice di pace di Roma dott. Romano) che ne stabilisce l’illegittimità, perché per l’art. 7 comma 6 del codice della strada (d. lgs. n.285 del 30 aprile 1992) gli spazi adibiti al parcheggio a pagamento devono essere localizzati al di fuori della carreggiata. I verbali sono annullabili. Maggiori informazioni sul sito di Soccorso sociale. Sì, pare che ce ne siano anche a Palermo…

    I tribunali siciliani sono molto in bolletta. Due settimane fa il presidente del Tribunale di Palermo, Giovanni Bosco Puglisi, aveva rivelato che c’erano soltanto 30 euro in cassa. Saranno finiti.

    Durante la votazione della Finanziaria alla Camera il Movimento per l’Autonomia distribuiva davanti a Montecitorio fette di cassata siciliana «per addolcire gli amari effetti della manovra finanziaria in votazione». «Questa Finanziaria è una cassata».

    Spigolature palermitane
  • 43 commenti a “Nonsolomoda, strisce blu, tribunale e cassate”

    1. C’è una sentenza (n.16237 del 27 marzo 2006 emessa dal giudice di pace di Roma dott. Romano) che ne stabilisce l’illeggitimità, perché per l’art.7 comma 6 del codice della strada (d. lgs. n.285 del 30 aprile 1992) gli spazi adibiti al parcheggio a pagamento devono essere localizzati al di fuori della carreggiata.

      Non mi è chiaro il concetto!!!!!Tutte le nostre strisce blu sono segnalate da un cartello che ti indica il costo-ora, non è sufficiente???? Vuoi vedere che sono l’unica ad aver pagato le multe???

    2. Interessante la sentenza e credo che meriti di essere promossa … mariavioletta secondo il codice della strada le aree destinate a parcheggio dovrebbero essere al di fuori della carreggiata stradale (pensa ad esempio alla nuova sistemazione di via Notarbartolo dove i posti parcheggio sono realizzati all’interno dei marciapiedi: quelli vanno bene). Tutti gli altri non sono conformi a quanto previsto dal codice della strada, quindi ogni multa relativa al mancato pagamento per un posteggio non conforme a quanto previsto dal codice è impugnabile. Io ho già scaricato il volantino dal sito e non vedo l’ora di distribuirlo ad amici e parenti

    3. ma che cosa sei….

      un tuttologo?

      maurizio costanzo del viale strasburgo?

    4. illegittimità, una g e due t. Se ne Rosalìo finisce come i gloriosi quotidiani locali: http://www.xantology.com/2006/11/02/il-grande-giornalismo-siciliano-3/

    5. Troppo buono, Antonio. Provo a fare il tuttologo come Costanzo. Ti vedrei bene come Platinette. 😛

    6. Si ma con più collo … 2 multe in 3 giorni da Apcoa (nonostante abbia l’abbonamento): non è “tuttologia” ma incaz..

    7. a proposito di strisce blu, si dà il caso che esitono delle zone non gestite dall’AMAT ma da un’altra società, tale Apicoa…anche i tagliandi per il posteggio sono diversi…e le multe fioccano!

    8. Scusate se sono un pò “tordona”, ma…potete spiegarmi che vuol dire tecnicamente che le strisce blu sono all’interno della carregiata? Se penso alle strade di Palermo, allora nessuno spazio adibito al parcheggio è localizzato al di fuori dalla carreggiata. O mi sbaglio? Help me, please!

    9. L’idea della cassata davanti a Montecitorio è grandiosa…indipendentemente da chi l’ha avuta, ovviamente!

    10. Scusate se sono un pò “tordona”, ma…potete spiegarmi che vuol dire tecnicamente che le strisce blu sono all’interno della carregiata?

      Maria Luisa credo di essere tordona anch’io….le strisce blu di Via Libertà sono legittime?

    11. Prima di svegliarci una mattina e vedere pari pari riportato sui giornali un dialogo tra me e il Siino su msn (il clima delle intercettazioni potrebbe colpire chiunque!), riferisco che una volta il dottore in questione ebbe a dirmi “Sai, stai parlando con un mezzo avvocato”, si riferiva alla sua laurea in Scienze Politiche. Ricordo di avergli paventato l’ipotesi di aizzargli contro gli ordini forensi di tutta Italia!
      Rispondo supplendo alla metà mancante, con Codice della Strada alla mano.
      Si definisce carreggiata (art. 3/7) la parte della strada destinata allo scorrimento dei veicoli, composta da una o più corsie di marcia ed in genere pavimentata (leggi anche asfaltata) e delimitata da strisce di marcia. Lo stesso articolo (art. 3/23) chiarisce cosa si intende per fascia di sosta laterale: parte della strada adiacente alla carreggiata, separata da questa mediante striscia di margine discontinua e comprendente la fila degli stalli (leggi area) di sosta e la relativa corsia di manovra.
      Questo in diritto, di fatto di situazioni così ne esistono poche.
      Ora, non per dare una spallata all’ottimismo di Bulgakov il cui stato d’animo mi sta sempre più a cuore, ma forse la sentenza in questione andrebbe letta nella sua interezza perchè contiene dei passaggi importanti.
      Innanzitutto si specifica che il ricorso è accolto viste le argomentazioni supportate da idonea documentazione e LA MANCANZA DI OPPOSIZIONE DA PARTE DEL COMUNE DI ROMA, detto comune cioè non si è costituito, vale a dire che non c’è stata una controparte attiva.
      Inoltre, l’articolo citato dal Siino (art 7/6) non è completo “Le aree destinate al parcheggio devono essere ubicate fuori dalla carreggiata E COMUNQUE IN MODO CHE I VEICOLI PARCHEGGIATI NON OSTACOLINO LO SCORRIMENTO DEL TRAFFICO” tant’è che la sentenza dichiara che le aree destinate al parcheggio, oggetto della controversia, sono all’interno della carreggiata E CON EVIDENTE RESTRINGIMENTO DELLA MEDESIMA. Il GdP conclude che essendo illegittima l’ubicazione dei parcheggi, anche in mancanza della presenza di parcheggi gratuiti nella stessa zona, che la legge comunque dice di dover garantire (ed è solo questo il passaggio in un certo senso generalizzabile al maggior numero di situazioni presenti in Italia), risulta illegittimo il verbale che contesta la violazione.
      Chiosa finale. Il diritto non è scienza esatta, ma si basa su una pratica che l’altisonante latino definisce interpretatio legis. con questo voglio dire che un giudice potrebbe far pravalere la parte finale dell’articolo e dire “sì è vero che dovrebbero trovarsi fuori dalla carreggiata, ma se non ostacolano il normale defluire dei veicoli, possono starci.
      In attesa della Cassazione, che dona maggiore certezza all’interpretazione della legge, spero di non aver abbattuto Bulgakov (che facilmente si consolerà a tavola), ipotizzando che Dario, come lo chiamate voi, possa intervenire e dare battaglia, e di aver risposto alle due Marie.

    12. per chi ha già pagato come si fa?
      c’è possibilità di rimborso o sono la solita “pirla” che ha pagato la sua disinformazione 35 euro (più mora)?
      w il movimento delle cassate (dolciarie e non finanziarie)

    13. Lasciamo stare i Gay,massimo rispetto per loro e per Platinette.

    14. grazie natale.
      certa gente dall’alto del suo perbenismo destrorso non potrà ma capire.

    15. Grazie Albi. Ma se ho ben capito…giacchè sempre “tordona” sono…allora per parcheggiare nelle strisce blu mi conviene continuare a utilizzare i fantastici bigliettini Amat e Apcoa, ormai rinominati “gratta e perdi”…chè non si può mai sapere…
      Metti che il Comune di Palermo si costituisce! 🙂

    16. Non preoccuparti albi, nonostante perora BranKo non mi dia più di 2 stelline nell’oroscopo, l’ottimismo regge alle spallate. Anche io ed i miei colleghi siamo arrivati alla conclusione che non è saggio aspettare il giudice di pace che si sveglia con la luna buona (per restare in tema astrologico) e conviene continuare a pagare l’abbonamento, ma avere un appiglio per contestare le multe è cosa buona e giusta. Nel caso dell’APCOA tra l’altro le multe non vengono notificate a casa, ma viene solo lasciato sul parabrezza il bollettino per il pagamento (se non si paga entro 5 gg è prevista una mora circa pari all’importo della multa stessa). Ecco in questi casi si che ci vorrebbe un bel free hug di Mamma Carmela

    17. Subissiamoli di richieste di rimborsi!!!!
      Come fare fallire l’amat, e far riflettere le amministrazioni su come pagare gli stipendi d’oro dei dirigenti, ed il lavoro dei precari in pettorina, il cui lavoro consiste nell’alzarsi la mattina, girare per i quartieri e guardare i pass esposti.

    18. idea!!! Perchè non presentare tante domande di chiarimenti sulle striscie blu al DIFENSORE CIVICO del comune?

    19. senza perizie il giudice NON può stabilire il deflusso /circolazione.

      se poi consideriamo quando le strade sono state costruite e l’aumento sproporzionato di traffico…

    20. Al di là delle idee politiche, si parla di servizi e disservizi.
      In Spagna ci sono parcheggi interrati,che lasciano libera la sede stradale, in USA, sia interrati che a silos. La sezione stradale deve essere libera dall’occupazione dei veicoli parcheggiati.
      Da noi, hanno risolto la questione della mancanza di servizi (vedi parcheggi adeguati), dicendo che la sede stradale può essere occupata, in mancanza di parcheggi, adeguatamente forniti dalle P.A. , da parcheggi a pagamento, che riducono la sezione carrabile e quindi, la circolazione.
      E’, ovviamente una contraddizione in termini.
      Non si fornisce un servizio adeguato alle dimensioni e traffico della città, si riduce la sede stradale libera (con ovvio restringimento del traffico, e non liberazione se si facessero o parcheggi multipiano od interrato, e cmq tali da svincolare la sede stradale), e si fa un doppio pessimo servizio al cittadino.
      1. farlo circolare male (per il restringimento della sede stradale, operato dagli spazi parcheggio, che sono a pagamento alla P.A., cmq);
      2.imporgli una tassazione, che ha ovviamente il solo scopo di riequilibrare le casse di una società AMAT, sempre più squilibrata in termini di spesa (su cui non si indaga mai), che non di servizio.
      E di imporre anche ai residenti un pizzo, per riuscire a parcheggiare sottocasa propria (cosa che non esiste neanche nella più tutelata delle città).
      Aggiungerei, e dovrei mettere un punto3
      che le strisce blu furono messe al centro perché il centro era congestionato, e con questa logica furono insediate.
      Ora con quale logica sono state messe in quasi tutta la città?

    21. palermo ha già così poche aree libere che penso che sia davvero sbagliato attuare scelte come quella di realizzare il mega parcheggio in via ernesto basile, nonostante la sua importanza. hanno così occupato una vasta area mentre potevano realizzarlo benissimo sottoterra lasciando l’area sovrastante libera per altri usi.

    22. la scelta delle infrastrutture interrate o sopraelevate comporta costi ammotizzabili in più di una legislatura, come dirti.
      Più facile fare scelte demagogogiche immediatamente visibili e consumabili elettoralmente, che programmi a alungo termine.
      Rosario.
      Gestione Oralndo docet.

    23. ops. Gestione Orlando docet

    24. A proposito di A.p.c.o.a. e del Comune, sono un residente nella P4 e da circa due mesi combatto la mia battaglia contro le vessazioni che questa amministrazione Comunale ci impone, sono riuscito ad avere copia della documentazione relativa alla creazione del parcheggio interrato di p.zza V,E. Orlando, della delibera di Giunta che lo autorizza e gli concede nr.2701 stalli da gestire in superfice, nonchè la convenzione tra il Comune e il Concessionario….. sono anche stato dal Difensore Civico…..(nulla di fatto).
      Siamo riusciti ad organizzare una riunione con altri residenti presso la sede di Primavera Siciliana, dove anche con l’aiuto di alcuni Legali e delle assiciazioni di consumatori, stiamo valutando cosa fare….. molto probabilmente anche una azione di protesta in piazza. Speriamo bene.

    25. ottimo intervento!
      dobbiamo divulgare la notizia a tutti per non continuare a farci derubare dall’amministrazione!

    26. 12 aprile 2007

      Palermo: azione dimostrativa contro le strisce blu illegali

      Nel pomeriggio del 12 aprile 2007, si è svolta a Palermo e in altre città d’Italia, un’azione dimostrativa del Soccorso Sociale contro le strisce blu illegali: centinaia di macchinette infernali che distribuiscono i ticket per il parcheggio tra le strisce blu, sono state incapucciate con sacchetti della spazzatura e ricoperti di volantini informativi.
      Prosegue dunque la campagna per il rispetto del codice stradale che insieme alla sentenza n°16237 del 27 marzo 2006, ha stabilito che le strisce blu possono essere poste soltanto in spazi adeguati e non all’interno della carreggiata. E’ a dir poco incredibile che a Palermo soltanto Piazzale Ungheria risulta essere in regola. Tutto il resto del centro è totalmente invasa da strisce blu illegali e nessuno si è mai ribellato perchè il Comune ha pensato bene di fare soldi giocando sull’ignoranza dei palermitani.
      Nelle ultime settimane la zona del Politeama è stata invasa di adesivi che sono riusciti nell’intento di far conoscere ai cittadini il problema. Diverse le persone che si sono interessate scaricando i moduli per i ricorsi dal sito internet http://www.soccorsosociale.org e che hanno chiesto informazioni alla nostra email info@soccorsosociale.org . Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori volantinaggi itineranti in Via Ruggero Settimo e strade parallele.

    27. ciao,
      oggi ho preso la mia ennesima multa nella zona P6 delle maledette strisce blu. Non aspetto altro che mi vengano rimborsate le multe, voglio con tutto il cuore che a Palermo si possa sperare come a Roma e che l’amat cacci i soldi il più presto possibile.

    28. Buonasera
      anch’io ho preso 2 multe la stessa sera a napoli : una (ore 20,30)per mancato pagamento e un’altra(ore 23,00) per grattino scaduto .Non ho mai fatto un ricorso , spero che ci siano i pressuposti per farlo.
      Qualcuno potrebbe per cortesia allegarmi un form per il ricorso? la mia mail :

      re56yu@virgilio.it

      Grazie di cuore.

    29. Ciao,
      anch’io faccio parte degli sfigati collezionisti di multe,causa sosta. Mi chiedevo come mai all’interno di alcuni quartieri come il CEP o lo ZEN(scusate se non ricordo gli attuali nomi),non esistono striscie blu o di altro genere? Il Comune ha forse capito che lì non ci becca un euro, perchè tanto non paga nessuno,o forse è troppo rischioso mandare degli omini con la pettorina a fare multe? Tutto ciò non è semplicemente contrario al principio di uguaglianza? E’da tanto che dicono che dovranno adeguare tutta la città a questo pizzo legalizzato(motivo per cui avrei mandato a casa Cammarata,oltre ai birilli del Foro Italico)ma ad oggi nulla è cambiato.

    30. dimenticavo…. tutti a medicinali se li devono spendere questi soldi che tanto tranquillo che noi non vedremo più nelle nostra tesche

    31. Bene sono d’accordo per la manifestazione contro il “pizzo parcheggio legalizzato”.
      Abito nella zona del Massimo, tra posto riservati ai vigili del fuoco, due intere strade, posti riservati al genio civile, posti riservati ad altri ancora, nonostante il mio bel pass pagato e ripagato non trovo mai posto anche perchè ultimamente moltissimi posti per i residenti sono stati eliminati e convertiti in semplici zone blu.
      tutti i santi giorni tornando a casa devo girare,girare,girare girare……
      fino al punto che mi gira un po’ tutto.

    32. Sapete dirmi cosa può succedere legalmente se non si paga la penale civilistica (e non multa)applicata dalla società privata APCOA per le zone blu?
      Grazie.

    33. tra qualche ora dovrei sapere cosa succede se non si paga la penale apcoa. comunque è tutto illeggittimo perchè anche le penali devono essere notificate e questo non succede, inoltre si continua a parlare ma non si vedono i fatti. il vero appiglio è che i cittadini della stessa città usufruiscono in maniera completamente differente dei servizi e questo lede i diritti del cittadino.

    34. Anche io come altri sono stato colto sul fatto è mi sono ritrovato un accertamento di violazione rilasciato dalla società apcoa sul parabrezza dell’auto. Quello che mi lascia senza parole è il fatto che nessuna notifica segua a tale accertamento e pertanto se non si è fortunati nel trovare questo benedetto pezzo di carta sulla vettura si è costretti ad un aggravio di ulteriori 15 euro se non regolarizzato entro 15 giorni. Ma come è possibile tutto questo è un vero e proprio soppruso ci deve essere un modo per non soccombere.

    35. stamane degli operai che stavano dipingendo la strada dove abito e le vie attigue di strisce blu.
      Come fare a impedire tutto cio’. Non slo non si riusciva prima a parcheggiare ma i vigili urbani fanno sempre visita in questa zona,centrale di Catania.

    36. Vedo che gli anni passano ma i problemi, sempre gli stessi, restano irrisolti!!!
      Che amarezza 🙁

    37. Salve a tutti, ho bisogno di aiuto: stamattina ho preso una multa dell’apcoa perchè non ho pagato il parcheggio (ho parcheggiato in piazza verdi, lateralmente al teatro massimo). Stamattina non ho pagato volontariamente dopo anni e anni di euro regalati (e io non ne ho tanti..) perchè sono venuta a conoscenza del fatto che l’apcoa non notifica le multe a casa e dunque si può fare ricorso (o una cosa simile). Ho brillantemente pensato e vabbè, sperimentiamo, non credo che giusto giusto stamattina…. T___T ET VOILà 20 EURO DA REGALARE AI LADRONI!!! dimenticavo che qua sono tanto lenti a rimborsare quanto celeri quando c’è da incassare alle spese del cittadino (già dissanguato). Detto questo sto cercando info più precise (e di fonti sicure), ma soprattutto più recenti visto che tutto quello che ho trovato finora risale al 2008. Dunque come si è evoluta la situazione apcoa?? Grazie mille se mi vorrete aiutare… Io sti euro proprio non li vorrei cacciare via!! 🙁

    38. @chiara: per quello che so, fino a qualche tempo fa le strisce blu erano da considerarsi “illegali” per il fatto che nelle vicinanze non vi fosse un’alternativa a questo parcheggio, vale a dire un parcheggio gestito dal comune (e non da società private come l’apcoa). Da quando è stato completato il parcheggio sotterraneo davanti il Tribunale credo che questa “illegalità” delle strisce sia in qualche modo decaduta, perchè per il cittadino – in teoria – vi è la possibilità di scegliere dove posteggiare e non si è più costretti a pagare soltanto loro che gestiscono queste strade. Poi, se il parcheggio del Tribunale funziona male o non è ultimato etc etc è un’altra storia (ricordiamoci che siamo pur sempre a Palermo! ahimè). Dunque non vorrei darti una notizia pessimista o ancor peggio non vera, però credo che hanno le carte in regola per fare le multe. Sulla notifica della multa a casa non saprei, ho avuto la fortuna di non esser mai beccato da questi “becchini” del parcheggio.

    39. Ci avete rotto con questa mania di ricorso continuo e sistematico quando una cosa non vi piace…soprattutto quando il ricorso si rivela improduttivo per il cittadino stesso. Hai pagato senza comprare il tagliando? ti sei meritata la multa.

    40. Freddie,sei un cinico!
      Per Chiara.
      A mio avviso Se la multa e’ stata rilevata ove era presente ogni genere di segnaletica puoi solo opporti in caso di difetto di notifica al domicilio.

    41. Salve a tutti , ho bisogno di un consiglio e aiuto: sono una dipendente del Policlinico Universitario “G. Martino” di Messina e pago 10 euro al mese all’APCOA per avere il pass e parcheggiare la macchina all’interno del Policlinico. Nonostante il pagamento mensile nessuno ha il posto riservato ( solo alcuni tipo rettore, direttore amministrivo…i capi)e il numero dei posti con strisce blu è inferiore a quello di tutti i dipidenti, senza contare tutte le autovetture dei paziente che entrano!!! Se si arriva un pò più tardi la mattina si rischia di non trovare parcheggio!! Vado al dunque: una mattina (novembre 2011) in cui sono arrivata al lavoro in ritardo ho parcheggiato fuori le striscie blu per cui dipendenti dell’APCOA ( non guardie giurate) mi hanno preso la macchina con il carroattrezzi; quando sono andata nell’aria di sosta dove posteggiano le macchine prelevate non ho trovato nulla sul parabrezza della macchina e non c’era nessuno per cui ho ripreso la macchina e sono uscita dal Policlinico con il mio pass. Oggi mi è arrivata a casa con posta prioritaria ( non raccomandata) una multa di 90 euro. Non mi sembra legale…..pago un abbonamento mensile per poter parcheggiare all’interno del Policlinico dove lavoro….. non mi hanno dato la possibilità di fare ricorso come succede per multe normali…. è una ditta privata….Come devo comportarmi? Non ho intenzione di pagarla….Possono farmi un’ingiunzione?

    42. salve sono claudio da palermo.faccio presente che non ho mai acquistato una scheda amat e apcoa.sono arrivato a quota 423 verbali tra amat e apcoa.non ho mai pagato.fra poco presentero un esposto denunzia alla procura di palermoper abuso da parte del comune di palermo.

    43. @Claudio
      Dove sta l’abuso? Nelle zone blu il parcheggio si paga, stop. E’ così in tutte le città civili. Vuoi andare in centro città con la macchina e posteggiare dove vuoi? Poi magari gli dai pure i soldi al parcheggiatore abusivo vero? C’è un’intera città che paga le zone blu e tu fai l’esposto alla procura per abuso?
      Se hai accumulato 423 verbali e considerando che ognuno costa circa 50 euro, sei in debito di più di 20000 euro col comune. Lo sai che verranno iscritti a ruolo e che per somme maggiori di 8000 euro scatta l’ipoteca sulla casa e pignoramenti? Tutto questo perché non volevi pagare il parcheggio?

    Lascia un commento (policy dei commenti)