martedì 17 ott
  • 11 commenti a “Ancora targhe alterne e inquinamento”

    1. Accade nelle zone in cui non ci sono le targhe alterne, perché in questo modo il traffico si concentra sulle altre arterie.

    2. Mi risulta che il Comune di Palermo abbia un esperto del traffico. Sarei curiosa di sapere il suo parere tecnico in merito…

    3. le targhe alterne sono solo un modo per fare cassa si sa bene che non hanno mai risolto niente.

    4. spostare il limite delle polveri a 100 microgrammi sarebbe una soluzione

    5. il vero problema di via belgio è che il suo svincolo e la stessa via sono sottodimensionati per il traffico che devono assorbire, per tanto si creano i famosi tappi ed ingoghi di cui palermo è costellata. le soluzione a breve termine che permetterebbe di migliorare la situazione attuale è quella di regolamentare il traffico con vigili( mai visti in zona) ed un sistema di telecamere gestiti da una centrale operativa che ottimizzi al potenzialità delle infrastrutture. la soluzione a lungo termine è quella di creare delle nuove infrastrutture che colleghino le due parti della città divise da viale regione siciliana, non solo in questa zona della città ma anche in tutta la città. spesso sono convinto che esistanto due palemro quella di sopra e quella di sotto a viale regione siciliana. In ultimo qualcuno mi vuole spiegare perchè la nuova rotonda su via leonardo da vinci è parzialmente funzionante, o meglio è come se non lo fosse a causa dell’inutilizzo di un suo tratto? e poi come mai si sono interrotti i lavori sul ponte oreto?…tutto tace

    6. ciao a tutti, una domanda: ma le targhe alterne valgono anche il 31 dicembre?

    7. Sì Marco, anche il 31.

    8. grazie FuoriTempo, ciao!

    9. e se si interrava completamente il viale regione siciliana!!!!ha nessuno è venuto in mente che il pezzo che va da via pitre fini al ponte belgio si poteva fare interrato, così da lasciare in superficie il traffico cittadino^^^

    10. ma…provare a lasciare la macchina e ad andare a piedi? no, eh?

    11. piazza Unità d’Italia, in via Torrelunga, in via Belgio, in via Di Blasi… sono tutte strade fuori dalla zona controllata. Ma all’interno della zona controllata i valori che dicono? il provvedimento è servito? qualcuno ne sa qualcosa?

    Lascia un commento (policy dei commenti)