mercoledì 22 nov
  • Rifondazione rosanero

    E ora lo so che molti diranno: allora non era colpa di Colantuono. Anticipo tutti e lo dico io (per quello che vale). Sì, non era affatto colpa di Colantuono. E infatti, a suo tempo, quando il nostro beneamato presidente cacciò il sorridente tignuso di Anzio per riassumere l’incazzoso parrino di Castelfranco, scrissi qui su Rosalio che trattavasi di errore doppio. Perché un allenatore, se lo prendi, te lo tieni fino all’ultimo e poi tiri le somme. Cacciarlo dopo 13 giornate è una fesseria, e i fatti ancora una volta lo stanno dimostrando. Piuttosto, non bisognava cambiare cavallo a giugno. Guidolin meritava la riconferma, si sarebbe costruito la squadra a sua immagine e somiglianza (e a un regista, statene certi, non avrebbe mai rinunciato) e a fine stagione, anche in questo caso, si sarebbe deciso il da farsi.
    Contro il Siena il Palermo ha giocato molto meglio rispetto a Genova. Però è stato attassato come non mai. Un altro rigore sbagliato, Simplicio che sbaglia a porta vuota, Amauri che fa una rovesciata strepitosa e prende la traversa. Dall’altra parte, quattro tiri in porta e tre gol. L’ultimo a dir poco assurdo. Loria, se ci prova un altro miliardo di volte, non segna. E invece, siccome deve andare così, il Palermo ha perso di nuovo. Adesso Zampa caccerà Guidolin e riprenderà Colantuono? Possibile. Sarebbe una cazzata immane, ma chi può dire cosa passa per la testa del nostro beneamato?
    Noi, che possiamo soltanto giocare al fantacalcio o al fantamercato, un modestissimo consiglio lo daremmo volentieri a chi comanda in viale del Fante. Ed è questo. Siccome l’unico obiettivo rimasto è la salvezza (ribadisco, la salvezza) e servono una ventina di punti (ce la possiamo fare…), forse sarebbe il caso di anticipare la rifondazione rosanero di sei mesi. E allora, visto che Barzagli e Amauri sono già della Juve (così mi dicono i ben informati), perché non dare subito il capitano ai bianconeri (Amauri a giugno, tranquilli) e chiedere in cambio quel famoso regista che manca come il pane? Per esempio Almiron o, in subordine, Tiago che tanto scarso non deve essere se è costato 15 milioni. In difesa magari si rilancia Rinaudo, oppure si piazza Zaccardo centrale e si punta su Cassani esterno destro. Poi sarebbe anche il caso di trovare da qualche parte un terzino sinistro, perché in una squadra un fluidificante che superi l’uomo e sappia crossare non fa mai male.
    Detto ciò, qualcuno mi spieghi perché Brienza non andava bene (ha segnato all’esordio con la Reggina) e invece va bene Miccoli (a parte le punizioni, i rigori male e i calci d’angolo peggio, che sa fare il compagno leccese?); e ancora, perché Cavani deve fare il terzino, che si aspetta a prendere un portiere (Fontana mica è eterno)? Ecco, magari sfruttare il girone di ritorno per costruire la squadra del 2008-2009 potrebbe essere una soluzione per non buttare cinque mesi al vento. Tanti auguri. Ah, Zamparini costruirà il suo mega ipermercato da 100 milioni di euro e poi potrà pure dedicarsi al nuovo stadio. Siamo a posto, non ci lascerà per un bel po’. Almeno una buona notizia in questa triste domenica di gennaio è arrivata.

    Ghiaccioli...online!
  • 17 commenti a “Rifondazione rosanero”

    1. Questa volta sono d’accordo con te. Spero solo che venga confermato Guidolin anche per la prossima stagione.

    2. Lucio,
      ieri è stata l’apoteosi della sfiga rosa-nero…
      Ma non dobbiamo scordarci che abbiamo subito tre reti con la difesa che giocava alle belle statuine, e ne potevamo prendere altre due sicuro, sicuro…
      La differenza non la fanno i Miccoli o i Brienza, ma i vari giocatori in ritardo sulla preparazione atletica.
      Mi chiedo se invece di Siviglia, la squadra non sia stata in ritiro ad Ibiza.
      Quelli del Siena correvano da matti, pressavano in tre, mentre i nostri corricchiavano.
      Salvo pochi dalla sconfitta di ieri : Caserta, Amauri,Guana e Migliaccio, ai quali non puoi dare il compito di fare i playmaker, e Biava, che pur con i suoi limiti è quello che ci mette l’anima.
      L’anima.Appunto l’anima è quella che manca.
      Non sarebbe il caso di prendere atto che un ciclo è finito, e fin da gennaio cominciare a puntare su nuove risorse da valorizzare?
      Le vendite dei vari Barzaglia, Amauri, Zaccardo non permettono degli introiti tali da costruire una squadra che possa entusiasmare di nuovo?
      Rimangono tutte le mie perlessità su Guidolin e sulla gestione tecnica della Squadra : Jancovic ancora in panchina, la mancata ricerca di un terzino sinistro, la sconsiderata cessione di Corini ( sabato il migliore in campo per il Torino, secondo SKY).
      Scusa se mi sono dilungato, magari ripetendo quello che tu dici da parecchio tempo, ma continuo ad essere preoccupato…
      A questo punto mi chiedo : è onesto sentire ancora parlare da parte della società o dei giocatori, di qualificazione UEFA oppure sarebbe più giusto considerare questo campionato come un periodo di transizione, mettendoci,noi tifosi, il cuore in pace?

    3. ….Non so se il mio pensiero è dettato dallo sconforto,( amo i colori ROSANERO e tutto cio’che ne è correlato)….sebbene dovremmo prima sconfiggere la “SFIGA”,penso sopratutto che sia meglio tenere in squadra “gente motivata”,che non abbia gia’ il pensiero altrove….e promuovere i tanti ragazzi talentuosi e pieni di sete di successo che non aspettano altro di dimostrare il loro valore,magari contentissimi e orgogliosi d’approdare nella nostra amata squadra.

    4. La tesi di anticipare almeno in parte la rifondazione già a gennaio, l’avevo esposta in un commento dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia; quindi è chiaro che sono d’accordo.
      Tra l’altro vendere alcuni (ad esempio Barzagli) ora vuol dire anche guadagnarci di più visto che se continua a giocare cosi il prezzo non potrà che scendere o addirittura non avere offerte.
      Spendiamo qualcosina in più ora per acquistare un portiere (Amelia), un terzino, un regista e un vice-Amauri così avranno anche 6 mesi per ambientarsi per poi essere pronti la prossima stagione, cosa che ad esempio spesso fa la Fiorentina ovvero preferisce pagare di più un giocatore a Gennaio per dargli 6 mesi di tempo per crescere in squadra (vedi Montolivo e Kuzmanovic).
      Certo se poi a Giugno si ha intenzione di cambiare per l’ennesima volta guida tecnica allora è inutile parlare di progetto, programmazione e compagnia cantante

    5. Le analisi sono interessanti, ma stavolta si scontrano – secondo me – contro una vecchia regola non scritta del calcio: “Si un buole trasiri, un trasi”. Detto questo, Barzagli in campo ha le stesse movenze di Giacomino. Zaccardo pare impegnato in una replica del “Lago dei cigni”. Ogni suo intervento è un sospiro di fragilità e impotenza. In tutto questo casino, il meno colpevole mi pare Guidolin. Che, certo, ha la faccia da sfigato. E forse lo è anche un pochettino.

    6. Va venduto barzagli ora. Per un regista, per soldi… non stimo guidolin ma sui gol presi c’entra poco.

    7. Caserta continua a parlare di UEFA, mentre Zamparini di dieta per alcuni giocatori.
      Secondo voi dobbiamo continuare a sperare in qualcosa che al momento vedo molto lontano?
      Perdendo con la Roma saremo costretti a guardarci dietro, non avanti…

    8. Ormai è finito un ciclo, questo è duro da ammettere ma il palermo stellare di qualche tempo fa non c’è più. Rifondazione o si torna in B, magari non quest’anno ma il tonfo si avvicina

    9. ahahhahaha
      incredibile
      tutta colpa di corini
      non dovevamo lasciarlo andar via
      e lui doveva firmare
      ajahahahahah

    10. a parte la sfiga di ieri, è vero che qualcuno beve e fuma tropo in questa squadra, non so quanto incida alla fine sulla singola prestazione, ma so che questo non è un comportamento da professionista, a maggior ragione se lo stesso deve essere da esempio ai compagni…

    11. che c’è da ridere diffidato? Ci sarebbe da piangere invece…

    12. ma avete visto Brienza? bene, io penso che una spiegazione ci sia. A Palermo si gioca “scantati”. Non c’è tranquillità. E questo perchè i tifosi pretendono troppo da questa squadra e non la sostengono “senza se e senza ma”. E non mi venite a dire che i giocatori sono dei professionisti e che se ne devono fottere dei fischi dei tifosi. E non mi venite a ripetere che il tifoso paga il biglietto e quindi ha diritto a criticare la squadra.Perchè anche a Reggio Calabria i giocatori sono dei professionist ed i tifosi pagano il biglietto e ancha a Siena, a Genova, a Livorno e ovunque. Rassegnatevi. Il problema del palermo sono i suoi tifosi. Che dicono di amare la squadra, ma poi quando gioca con il Mlada Borislav non vanno allo stadio. Quando gioca la Juve invece sono tutti lì. Per il palermo?!?!?!
      ciao e forza rosa!

    13. Palermo e Fiorentina avrebbero trovato l’accordo per il passaggio in maglia rosanero del terzino, Federico Balzaretti. Il giocatore arriva a Palermo a titolo definitivo e per una cifra di poco inferiore ai 4 milioni di euro. Allora un terzino sinistro serviva…

    14. lucio,meno male che tu l’avevi detto 😀

    15. A me risulta che Balzaretti sia un terzino destro…ma forse sbaglio…

    16. è destro? E allora serve meno, tranne che non diano subito zaccardo… diffidato, ne dico così tante di fesserie che statisticamente ogni tanto ci prendo pure…

    17. è sinistro e leggo su un sito viola che la Fiorentina vuole Capuano per sostituirlo… non c’è più mondo

    Lascia un commento (policy dei commenti)