lunedì 23 ott
  • Nuove chiusure al traffico alla Favorita

    Fino a lunedì prossimo resterà chiuso al traffico viale Ercole nel tratto compreso tra Case Rocca e piazza Leoni per i lavori di riqualificazione ambientale del parco della Favorita. È chiuso anche il tratto di strada che collega viale Diana a viale Ercole all’altezza del campo a ostacoli.

    Le opere all’interno del Parco, nel loro complesso, riguardano la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione nei viali Diana ed Ercole e la sistemazione delle reti idriche e fognarie. La nuova rete idrica sarà agganciata a quella cittadina e servirà anche per portare l’acqua a tutti gli edifici all’interno del parco con l’obiettivo di creare, successivamente, una serie di opere a vantaggio dei visitatori della Favorita. La rete fognaria consentirà di realizzare servizi all’interno degli immobili del parco che, in una fase successiva, verranno anch’essi recuperati. Il nuovo impianto d’illuminazione prevede la sostituzione dei pali stradali (in particolare in viale Diana) con luci ad alta tecnologia e a basso impatto ambientale.

    Palermo
  • 26 commenti a “Nuove chiusure al traffico alla Favorita”

    1. Mi domando perchè all’ingresso della Favorita, prima in ogni varco, ora soltanto a Piazza Leoni, è indicata una data di fine lavori: 16 febbraio 2008. Ovviamente, quando la lessi, pensai: ahahahahahaha. Ma voglio dare ai “lavori siculi” il beneficio del dubbio. Ora, visto che sono assolutamente certo della data, può darsi che io non abbia letto bene le indicazione che precedono la stessa? Se qualcuno può illuminarmi, questa è la sede adatta. Grazie.

    2. e intanto….burdeeeeello!
      e intanto….mentre in favorita mettono le lampade ad alta tecchinologia tutt’u resto ‘ra città è ‘u scuru!!
      Che poi mi chiedo…lampade ad alta tecnologia perchè? Per illuminare meglio spaccini e maniaci a piazzale dei matrimoni?
      Sono le solite cose di Palermo…la città si allaga? Non sistemiamo le fogne…mettiamoci le gondole così è “chiù bedda”!!
      O/T:chi non ricorda il progetto di un architetto spagnolo da x milioni di euro per realizzare “percorsi pedonali aerei” (tra l’altro il rogetto prevedeva POCHISSIMI attraversamenti…i pedoni per pasare da un punto all’altro avrebbero dovuto prima camminare per raggiungere uno dei pochi punti e poi rifarsi la strada indietro) sopra la circonvallazione al posto di spendere…chessò…un milioncino per realizzare dei ponti di attraversamento in ferro e lamiera zincata che avrebbero ridotto del 70% la gongestione del traffico in v.le regione (tra l’altro il tempo che ci vuole per sistemare un ponte di questi è realmente poco)? Quando tempo fa, credo la Repubblica, chiese allo staff di Diegone “ma sti ponti?
      che fine fecero?” la risposta fu “siamo ancora in fase progettuale…e stiamo cercando i finanziamenti per realizzarli!” ‘Nca grazie…avete speso tutti i soldi per progettarli!!)

      @Alessio: di che ti stupisci? Sappi che a Palermo se si rispetta la data di riconsegna del cantiere applicano la penale!!

      Dio che schifo…

    3. Sarebbe meglie che anzichè andare a cercare la data di fine lavori, non cerchiamo la data di chiusura totale del parco, perchè così non è unparco ma una strada cittadina.Cambiare si può.(Obama)

    4. Anch’io sogno la chiusura del parco.
      Sogno un parco dove le famiglie possano portare i loro figli a contatto con la natura, dove sia possibile fare attività sportiva senza il pericolo di essere investiti, dove sia possibile sentirsi meno “diversi” dagli abitanti delle più grandi città europee. Magari estirpando prostitute e guardoni, e dislocando in altre aree i rom. Non sono certo che il palermitano abbia voglia di cambiare e più in generale di trasforare l’eccezionalità in normalità.

    5. @Carlo e Roberto: ma voi avete idea di cosa vorrebbe dire (discorso già fatto) chiudere la favorita per quegli stronzi (come me) che abitano a mondello/partanna/pallavicino?
      Che poi dico io…la favorita è GIGANTESCA! Lo spazio per un parco urbano c’è…e non solo per uno! Tra le due carreggiate ed in mezzo tra il campo nomadi e via ercole…c’è tutto lo spazio che volete! Chiduere un’arteria simile vorrebbe dire rendere invivibili pallavicino (tutto il traffico passerebbe di là) e inarivabile palermo per chi la mattina deve andare a lavorare!! Non scherziamo con le cose serie!

    6. @ roberto:
      ma smettiamola con quest esterofilia…
      a new york si attraversa il parco con le auto..
      a londra idem.
      a parigi the same!!!
      e tutti i parchi di tutto il mondo, come i parcheggi, come le zone un po buie e riservate, diventano meta di prostitute, guardoni, coppie, tossici etc etc…

      Sono daccordissimo con Beny:
      ragazzi, non cerchiamo di migliorarci per trascorrere meglio una mezza gioranta al mese…mandando a puttane la vita di centinaia di migliaia di persone (valdesi/addaura/pallavicino/vergine maria/partanna/mondello etc etc)…….

      Non scherziamo con le cose serie!

    7. che poi, come potte vendere nell’immagine in allegato gli spazi per un parco urbano, senza toccare la strda ci sono!! Sono gli spazzi in verde che attualemnte sono ABBANDONATI!!

      http://img527.imageshack.us/img527/3128/immaginefo1.jpg

    8. “La situazione è diventata realmente insostenibile, i lavori che si stanno svolgendo all’interno del parco della favorita stanno creando continui disagi, c’era stato assicurato che i lavori terminavano il 15 febbraio ad oggi invece le vie principali risultano non transitabili alle auto. Fino a lunedì prossimo, 17 marzo, resterà chiuso al traffico viale Ercole nel tratto compreso tra Case Rocca e piazza Leoni. Chiuso anche il tratto di strada che collega viale Diana a viale Ercole all’altezza del campo a ostacoli, che verrà riaperto non appena saranno completati i lavori di scavo e ripristino, per consentire di raggiungere piazza Leoni. Come pensavamo sin dall’inizio dei lavori, questi interventi devono svolgersi anche nelle ore notturne in maniera da velocizzare la consegna dei lavori.
      I direttori dei lavori , i responsabili di questi interventi devono rendersi conto della grave situazione che stanno subendo i cittadini palermitani. Chiediamo l’istituzione di un tavolo tecnico con le istituzione per trovare una soluzione perché ad oggi i diritti dei cittadini palermitani sono palesemente violati”

    9. che a Palermo i nostri diritti contino quanto il due di coppe è storia vecchia…mio malgrado! Però alla fine avremo le lamapade a basso impatto ambientale ed ad alta tecchinologggggia!

      @Eduardo: chiedete chiedete…am qualcosa la ottenete?? 🙁

    10. @Eduardo: turni 24h?????? AHAHHAHAHA Ma che ti credi di essere a Milano? 🙁 (dio la rassegnazione è una cosa terribile) L’unica volta che sentii parlare di “24H” a palermo fu uando chiduero la galleria di Capaci…fecero 3 giorni con i turni continui e poi…8 ore al giorno quando andava bene!

    11. La favorita chiusa sarebbe un sogno, ma questa città non è in grado di capire la potenzialità di questo gesto.
      Perchè tutti devono andare al lavoro con la macchina.
      Quando prendo l’autobus non c’è mai dico mai, uno che sembra di andare al lavoro.
      Gli autobus sono per i minchioni, gli extra comunitari e qualche studente sfigato.

      Cambiatela sta testa che avete !

      Prendetevi l’autobus !

    12. Ah quasi dimenticavo, per me lo stadio potrebbe chiudere, mi fa proprio schifo il calcio e tutto quello che ci gira intorno, ma cmq domenica non potevo credere ai miei occhi, davanti allo stadio tutto pieno di macchine, tutta la piazza alcide de gasperi ! Ma cavolo tutti tutti con le macchine devono andarci allo stadio ?
      Sono sicuro che se potessero, salirebbero anche le gradinate dello stadio con i motori o con le macchine…

      Vergogna… e considerare che palermo è relativamente piccola… almeno quando andate allo stadio prendete i mezzi pubblici, altrimenti statevene a casa a guardare in sky.

    13. nn condivido assolutamente il tuo pensiero….u palemmo e u palemmo…..

    14. @benny: mi credo di essere in una città dove…senti questa…l’amministrazione comunale pensa di far diventare il parco della favorita il nuovo central park di new york, in maniera da far diventare le borgate limitrofe (Pallavicino-Vergine Maria) caoitiche al mille x mille!

    15. @Eduardo: MI CHIAMO BENY!!! Con una N sola!! 😀
      Anyway…sai qual’è il guaio? Non tanto che al comune siano tanto incompetenti, faciloni (c’è chi parlava di un tunnel sotterraneo da p.zza leoni a mondello) e strafottenti! Il guaio è che ci sono Palermitani che ci vanno appresso!
      Poi voglio vedere quando la domenica ad Agosto per arrivare a mare ci metteranno 2 ore come saranno lieti del “new central park” (che poi central park è un aprco urbano che fu destinato all’inizio del planning di espansione della città! Quindi è la città che si è modellata intorno al parco e non viceversa!) Loro prenderanno 2 ore di sole in meno…noi Mondellani perderemo 2 ore in più per arrivare A CASA!
      Purtroppo troppo spesso la gente guarda a lproprio senza pensare minimamente al “bene dedegli altri”! “Io mi va’fazzo a scampagnata ‘a favorita…’ri l’avutri un minni futte nenti!!”
      Come ho già detto, che recuperino quei km quadrati attualmente in stato di totale abbandono e valorizzino quelel zone attualmente adibite a “uso civico”! mettano dei “park ranger” che vigilino (e MULTINO) su quei porci dei miei concittadini che riducono “‘na fitinzia” la favorita ogni qualvolta c’è una ricorrenza!

    16. @framore: che belle parole! Peccato che siano irrealizzabili! Io sto a mondello e faccio un lavoro che non ha una base fissa! Io giro…vado dove mi serve andare! Ora…con FANTASTICI mezzi pubblici che abbiamo a Palermo, mi spieghi quanto ci metterei io ad andare in giro per la città? Ma finimola!
      I mezzi pubblici a Palermo ‘un servono! Li può prendere chi, un impegato, la mattina va in un posto e lì si ferma fino a fine giornata! Se uno deve girare si può attaccare!
      Non per fare l’esterofilo: ho girato città come Londra e Parigi in lungo ed in largo. Città che sono grandi 100 volte Palermo. Tutte con i mezzi! Lì, dove funzionano, in effetti non ha senso prendere l’auto! Mia cugina che lavora a Londra va a lavoro in metro…comoda e veloce…ma li la metro ha qualche fermata in più!!
      Ti quoto invece per il discorso dello stadio: è assurdo che 2/3 volte al mese la gente di un quartiere venga segregata!

    17. Caro Beny, quando dici “Il guaio è che ci sono Palermitani che ci vanno appresso!”, ti riferisci forse alle 1200 persone che hanno presentato una petizione a Comune e Regione per chiudere “parzialmente” la Favorita al traffico cittadino? Se si, allora credo non sia giusto che cerchi di mortificarne il pensiero e l’idea. Tra loro ci sono anche residenti a Mondello, Addaura, Pallavicino, ecc.. Non sono persone schierate politicamente, ma persone oneste che cercano di migliorare con le proprie idee il contesto entro il quale vivono. La verità è che come ha già detto qualcuno il pensiero del palermitano è troppo individualista e comodista a discapito della pubblica utilità e della collettività. Eppure, nell’idea di queste 1200 persone c’è proprio la garanzia di spostamento per i residenti nelle borgate limitrofe al parco. Non facciamo come le istituzioni che non ascoltano i cittadini che propongono soluzioni. Bisogna invece confrontarsi sulle questioni, e soprattutto capire che cosa vogliono dire gli altri,… fino in fondo….

    18. @Angelo: io non mortifico nessuno! C’è anche una petizione con molte più di 1200 firme (che ho portato avanti personalmente) di gente che ritiene assurda la chiusura di un asse viario così strategico e per lo meno fantasiose le idee di un percorso alternativo!
      Per quanto riguarda i residenti che propongono una simile cosa mi domando se siano masochisti o semplicemente poco lungimiranti!
      Per quanto riguarda il percorso alternativo: se vivessimo in una città “ideale” dove si propone una cosa, si studiano i pro e i contro e si agisce nell’interesse comune, ergo chiudiamo il parco ma prima realizziamo un qualcosa che supplisca alla chiusura di un’arteria vitale io ti direi “ECCELLENTE! Facciamolo!” MA siccome viviamo a Palermo, siccome le aree verdi della favorita ad oggi versano in un totale stato di abbandono (sia quelle “fruibili” sia quelle interdette) non vedo perchè portare avanti un progetto simile! Sistemate quello che già c’è e rendeto utilizzabile per la comunità (e se vedi la mappa che ho inserito sopra puoi renderti conto che NON è poco) e lasciate le macchine che, alla fine non danno poi tutto sto gran fastidio!
      Se poi dobbiamo fare gli ambientalisti utopici che vorrebbero vivere in un mondo senza auto, senza traffico, senza inquinamento e immersi nei fiori…beh fate pure…

      Qui di individualistico c’è ben poco!

      @framore: l’autobus è lento per tanti motivi! Per i millemila pass per invalidi con le auto che percorrono le corsie preferenziali, per l’inciviltà di quelli che si sentono furbi e si mettno nella corsia dell’autobus…tante motivazioni! Ma alla base di tutto c’è
      1- scarso numero di autobus in confronto all’utenza (e si sono fatti riprendere pure, per questo motivo, da quelli del TGS)
      2- poca sicurezza di chi viaggia sull’autobus (il rischio di essere scippati è dannatamente alto)
      3- inadeguatezza del sistema viario palermitano

      E chi più ne ha più ne metta!

    19. Beny. Rispetto la tua iniziativa. Sacrosanta. Non sono così ingenuo da immaginare una società perfetta…Io, anzi noi, ci siamo voluti fermare alle 1200 firme…potevamo raccogliere ben altro, ma ci interessava raggiungere il numero minimo previsto dallo statuto del Comune di Palermo per le petizioni(1000). Per i residenti ( e quelli che hanno firmato sono tutt’altro che masochisti…), visto che l’dea propone una chiusura parziale al traffico automobilistico, avevamo ipotizzato un pass e quindi il diritto di accesso e passaggio all’interno della Favorita. Per tutti gli altri avevamo pensato a posteggi comunali limitrofi e navette continue in movimento tra Favorita, Mondello posteggi…Cmq…il Parco lo conosciamo abbastanza bene (in molti ci corriamo ogni giorno o quasi); tanto da aver continuamente denunciato soprattutto le discariche abusive di amianto che purtroppo ospita.
      Sull’essere o meno lungimiranti, preferisco non esprimere giudizi, come si suol dire, lasciamo tempo al tempo…io resto ottimista e credo molto in un parco fruibile soprattutto per le famiglie dei palermitani. Sarebbe un grande segnale di civiltà. Ciao.

    20. Ho raccolto ben 896 firme per dire no alla chiusura del parco della favorita…
      Signori i numeri servono fino ad un certo punto, prima di parlare di chiusura della favorita, raccogliamo le firme per riqualificare un parco di proprietà ad oggi di NOMADI e PROSTITUTE!!!
      Poi ripeto il mio concetto sulla chiusura, fin quando non si trovino vie alternative per i cittadini che devono raggiungere le borgate marinare o Valdesi vi è un no categorico!

    21. Oggi 14/3 l’ultimo tratto è stato riaperto!
      Ora: i pali su sempr’i stissi, i lampe puru (e cinni mancano pure ‘na poco)! L’unica cosa diversa è che prima l’asfalto era ‘na fitinzia…ora è proprio pa pressa!

    22. ps: scusate per lo sfogo un po’ “grezzuliddo” ma quando ce vo ce vo!

    23. la cosa triste l’ha detta proprio DeFilippis
      il problema non è chiudere o no il parco,il problema è toglierlo dalle mani degli zingari e prostitute.
      Cioè vi indignate per 4 balate di marmo che formano i palchetto ella musica al politeama e non dite nulla per lo schifo che propongono slavi e nigeriana di turno all’interno di un parco che potrebbe essere bellissimo,visto la storia che ha e l’iportanza anche ambientale.

    24. Il dibattito “Auto alla Favorita si o no” sposta l’attenzine dal problema vero che è quello di promuovere la riqualificazione degli spazi della Favorita. E per fare questo non occorre vietare l’attraversamento.

    25. Desidero sapere se qualcuno di voi ha visto che all’interno del Parco della Favorita stanno sostituendo la staccionata in legno, che era l’unica adeguata gradevole e armonica all’interno di un parco, con una in ferro da far schifo. SCHIFO. Mi vergogno di chi ci amministra e spende il nostro debaro per opere peggiorative, l’INDIGNAZIONE è TOTALE!!!

    26. Quando si parla di RIQUALIFICAZIONE ambientale del parco della Favorita, cosa si intende con la parola RIQUALIFICAZIONE? SOSTITUIRE la staccionate in legno per posizionarne altrettante in ferro orripilante significa RIQUALIFICARE????

    Lascia un commento (policy dei commenti)