mercoledì 18 ott
  • Scomparse 100 schede per il Senato

    Il presidente di seggio della sezione 493 della scuola elementare “Giovanni Falcone” (San Filippo Neri) ha denunciato la scomparsa di 100 schede timbrate e non ancora votate per il Senato. Sull’episodio indaga la Digos.

    AGGIORNAMENTO n.1: il questore di Palermo Giuseppe Caruso ha rassicurato dicendo che le schede di cui è stata denunciata la scomparsa «teoricamente non possono essere utilizzate».

    AGGIORNAMENTO n.2: Giorgio Giordano, il presidente di seggio, ha detto: «Non credo che la sparizione delle schede elettorali sia dovuta a un errore mio o degli scrutinatori, ritengo invece che l’ammanco sia dovuto a un prelievo, anche se non ho sospetti».”Dopo avere scoperto l’ammanco – ha detto intervistato da un’emittente locale – ho subito presentato regolare denuncia alla Digos”. Le schede sarebbero state trafugate ieri intorno all’ora di pranzo.

    Palermo
  • 17 commenti a “Scomparse 100 schede per il Senato”

    1. é una vergogna. la scuola é la stessa dove due anni fa ho fatto un documentario e dentro la cabina elettorale c’erano le indcazioni di voto per un deputato di forza italia.
      Palermo si conferma la capitale del voto di scambio. Un posto dove accadono queste cose é un posto dove la democrazia non esiste!!!

    2. Ma chi ci crede più al sistema partitico e al metodo elettorale? Pfff.

    3. Cosa significa «teoricamente non possono essere utilizzate»?
      Praticamente possono essere utilizzate?
      Mi sembrano cose da Repubblica delle Banane…
      Ma se venissero ritrovate con l’indicazione dello stesso candidato, cosa si dovrebbe pensare?

    4. Dpo una notizia del genere, ecco la sentenza: vincerà il Berlusca!!!!!!!!!

    5. Queste zone dovrebbero essere interdette dal diritto di voto!

    6. Maahh, ma perchè proprio il Senato? Nel caso venissero utilizzate, 100 voti non dovrebbero spostare nulla, però che vergogna…

    7. @ Wave: infatti mi chiedevo anch’io: cosa significa “teoricamente”…teoricamente??? il QUESTORE dovrebbe teoricamente essere sicuro come teoricamente dovremmo essere in democrazia e come PRATICAMENTE vincerà Berlusca: basta!

    8. @Katia
      proprio al Senato c’è un margine di incertezza.Un rischio pareggio, riporterebbe alla situazione della precedente legislatura.
      Coincidenza….?

    9. Beh «teoricamente» le schede sparite non possono essere conteggiate nelle sezioni perché ci sarebbero più schede che votanti.

    10. “praticamente” le schede possono essere consegnate agli elettori di un’altra sezione, opportunamente segnate, sostituendole con quelle consegnate ai seggi…
      il segreto dell’urna…

    11. @Luca: non va interdetto il voto a nessuno (fatti salve le eccezioni di legge) ma occorrerebbero SEMPLICEMENTE gli osservatori dell’ONU, come avviene in Bosnia, in Iraq o in altre zone di guerra, perché la situazione in Sicilia (e in altri luoghi di’Italia) non è per nulla differente.

      Lo dico col dolore al petto.

    12. Sono dello zen, il nano e potente, vince sempre la mafia. CHE CHIFO………

    13. Solo 100 schede…. DILETTANTI!!!

    14. questa scuola cambierà nome in scuola elementare vittorio mangano l’eroe…

    15. Evvabbè come fate per 100 miserabili schede!!! Ora ve le ridò!!!
      🙂

    16. @ Wave65
      Le schede non possono essere usate in un’altra sezione perchè riportano un bollo con un numero diverso.
      La situazione delle schede mancanti, parlo da presidente di seggio, è grave, molto strana, ma non c’è il rischio che possa cambiare i risultati determinati dai voti espressi.
      L’unico modo per utilizzare le 100 schede sarebbe potuto essere quello di inserirle (bianche, nulle, contenenti espressioni di voto) all’interno dell’urna del senato della sezione dalla quale sono state sottratte. Ciò non è avvenuto ma…
      1)Caruso ci ha rassicurati sul mancato utilizzo, grazie ma vorremmo anche qualche provvedimento
      2)Il Presidente non se ne può lavare le mani e sicuramente si deve applicare una sanzione che dia alla gente la sensazione che il nostro sia davvero uno stato di diritto.

    17. bello il live blogging!
      meno male che Tony c’è 😉
      (dove sono i gudget?)

    Lascia un commento (policy dei commenti)