domenica 20 ago
  • 130 anni di carcere agli uomini di Lo Piccolo

    Nella tranche del processo “Occidente” celebrata con rito abbreviato il giudice per l’udienza preliminare di Palermo Sergio Ziino ha infilitto 24 condanne per circa 130 anni di carcere ai fedelissimi di Salvatore Lo Piccolo. I condannati sono capi e affiliati delle cosche della zona occidentale e della provincia di Palermo (Carini, Cinisi, Capaci e Torretta).

    Antonino Pipitone di Carini è stato condannato a nove anni, Giuseppe Lo Duca a nove anni e quattro mesi, Angelo Antonino Pipitone di Torretta e padre di Antonino a otto anni, Giulio Covello a otto anni, Carmelo Biondo, Francesco Di Blasi, Salvatore Gottuso di San Lorenzo, Giuseppe Bruno e Angelo Gallina di Carini a sei anni e otto mesi, Rosario Collesano e Giuseppe Passalacqua a sei anni, Giuseppe Gelsomino a cinque anni e quattro mesi, Gaspare Pulizzi di Carini a cinque anni e due mesi, Giorgio Cuccia, Francesco D’Alessandro, Salvatore Prano, Saverio Privitera, Gioacchino Sapienza e Francesco Sparacio a cinque anni, Pierino Di Napoli a quattro anni, Andrea Bruno a tre anni e quattro mesi, Fortunato Vitale a due anni e sei mesi, Michele Cardinale a due anni e Davide Pedalino a un anno e quattro mesi. Tra i cinque assolti ci sono Francesco Paolo Spinelli e Antonino Privitera.

    È stata rinviata la liquidazione del danno alle parti civili davanti al giudice civile e non sono state assegnate le provvisionali che erano state richieste dalle associazioni, tra cui Addiopizzo e SOS Impresa, presenti nel processo.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)